dall’UniUrb

dall’UniUrb

Cooperazione, sostenibilità, agricoltura biologica: giovedì 24 ottobre se ne parla alla Mediateca Montanari di Fano

Giovedì 24 ottobre alle ore 14,30 presso la Sala Ipogea della Mediateca Montanari (Piazza Pier Maria Amiani, Fano), il Convegno “Cooperazione e sostenibilità. Nuove opportunità di sviluppo per le aree rurali del Mediterraneo”, organizzato dal Dipartimento di Economia, Società, Politica dell’Università di Urbino Carlo Bo, in collaborazione con il Comune di Fano, la Fondazione Cante di Montevecchio e il Consorzio Marche Biologiche.

Il Convegno ha lo scopo di creare un momento di confronto multidisciplinare sul ruolo fondamentale della cooperazione nella promozione economica e sociale e nella tutela delle risorse naturali dei Paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo.

Fenomeni complessi, in cui si intrecciano questioni storico-politiche, crisi economiche ed emergenze ambientali, e dove l’agricoltura può fornire un valido contributo, anche nelle aree dove la povertà e l’assenza di lavoro sembrano precludere qualsiasi possibilità di miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni locali.

In questo contesto, sarà presentato il progetto “Start up Tunisie”, finanziato dall’Agenzia Italiana di Cooperazione allo Sviluppo, proposto dal Comune di Fano (ente capofila) e da una ampia rete di soggetti, tra cui l’Ateneo di Urbino. Il progetto, finalizzato alla creazione di relazioni di scambio (commerciale e non solo) tra imprese agricole marchigiane e della Regione Kroumerie-Mogods, è basato sulla valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti, mediante la promozione dell’agricoltura biologica e la creazione di filiere locali.

L’impegno dell’Ateneo di Urbino nella definizione di percorsi di sviluppo sostenibile si traduce anche nella proposta di percorsi formativi ad hoc, come il Corso di alta formazione “Modelli, politiche esperienze per lo sviluppo dell’agricoltura biologica”, che sarà inaugurato al termine dei lavori del Convegno.

Il Corso, arrivato alla sua terza edizione, è organizzato dall’Università di Urbino in collaborazione con i Comuni di Fano e di Isola del Piano, Fondazione Girolomoni, COSPE onlus, Consorzio Marche Biologiche, Alleanza delle Cooperative Italiane, Fondazione Cante di Montevecchio.

Lezioni teoriche, laboratori, seminari e visite aziendali per formare i profili professionali che le imprese delle filiere biologiche stanno chiedendo, in un periodo di forte espansione della domanda.

Le iscrizioni si chiudono il 22 ottobre 2019 https://www.uniurb.it/corsi/1755562

Programma

Registrazione partecipanti
Saluti istituzionali

Introduzione

Elena Viganò, Università degli Studi di Urbino, Dipartimento di Economia, Società, Politica

Relazioni

Chair
Elisabetta Righini, Direttrice del Yunus Social Business Centre-Urbino
Elisa Cionchetti, Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza
Cambiamento climatico, migrazioni, tutela dei diritti: complessità e politiche
Anna Maria Medici, Università degli Studi di Urbino, Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Studi
Umanistici e Internazionali: Storia, Culture, Lingue, Letterature, Arti, Media
L’Africa fra Mare e Deserto: sfide di vicinato nel Mediterraneo globale
Ginevra V. Lombardi, Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa
Agricoltura e sviluppo economico
Fernando Pellegrini, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Istituto di Scienze della Vita
Agroecologia e sovranità alimentare
Luigi Guarrera, CIHEAM Bari
L’agricoltura biologica nell’area mediterranea
Filippo F. Fagioli, Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali
Fragilità territoriali e opportunità di sviluppo
Carlo Ponzio
Agricoltura e cooperazione allo sviluppo: il Progetto Start Up Tunisia

Interventi programmati

Gianfranco Mazzanti, Fondazione Cante di Montevecchio
Maria Donata Rinaldi, COSPE onlus
Francesco Torriani, Consorzio Marche Biologiche

 

18° Career Day di Uniurb

 

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com