Digitalizzazione del patrimonio culturale. Convegno nazionale a UniMc

Digitalizzazione del patrimonio culturale. Convegno nazionale a UniMc

Dai Rai Teche alla Cei, un ampio parterre di esperti alla due giorni organizzata per giovedì e venerdì, 17-18 ottobre, nell’ambito del Master sugli archivi digitali.

Macerata – Sono già quasi 400 e arrivano da più parti d’Italia – Trentino, Torino, Teramo, Venezia, Roma, Gubbio, Bari – i partecipanti che si sono registrati alle due giornate di convegno su “Digitalizzazione del patrimonio culturale” organizzato per giovedì e venerdì, 17-18 ottobre, nell’ambito del Master di secondo livello in Formazione, gestione e conservazione di documenti informatici ed archivi digitali a cura del Comitato scientifico composto dai docenti Stefano Pigliapoco, Laura Melosi e Stefano Allegrezza. Vista l’alta partecipazione i lavori si svolgeranno alla Domus San Giuliano, mattino e pomeriggio a partire dalle 10.30 il primo giorno e dalle 9 il secondo.

Il convegno affronta il tema della digitalizzazione del patrimonio culturale sia dal punto di vista teorico e della riflessione critica, sia dal punto di vista pratico con esperienze e casi di studio. “Con questa iniziativa – spiega Pigliapoco – si vuole focalizzare l’attenzione sul patrimonio culturale nelle sue molteplici espressioni, fornendo una visione completa delle problematiche connesse all’uso delle tecnologie informatiche per la loro salvaguardia, valorizzazione e fruizione”.

Ai saluti di apertura sarà presenta anche Micaela Procaccia, presidente dell’Associazione Nazionale Archivistica Italiana Anai.

Ampio il parterre di relatori, provenienti da atenei – Università di Padova, Udine, Bologna e Torino – e realtà di importanti riferimento nel campo dell’archivistica e dei beni culturali: Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione; Direzione Generale Musei del Ministero per i Beni culturali; Istituto Centrale per il Catalogo Unico; Istituto Centrale per gli Archivi;  ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici della Conferenza Episcopale Italiana; Istituto Centrale per i Beni Sonori ed Audiovisivi; Rai Teche; Archivio Storico dell’Istituto Luce Cinecittà; Archivio Audio-Video di Radio Radicale; Archivio Editoriale Multimediale della Città del Vaticano; Biblioteca Apostolica Vaticana; Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Emilia Romagna; Direzione Cultura della Regione Piemonte.

La prima giornata è incentrata sugli obiettivi strategici della digitalizzazione dei beni culturali, presentando le novità più rilevanti in materia di linee guida, standard di riferimento e strumenti. La seconda è dedicata alla presentazione di esperienze e casi di studio di particolare interesse.

Il programma completo è disponibile sul sito www.masterarchividigitali.unimc.it.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com