Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 13:30 di Lun 14 Ott 2019

Samb – Piacenza 4 – 2: show dei rossoblù che regolano gli emiliani grazie al poker di Cernigoi

di | in: Il Mascalzone Sportivo, Primo Piano

Cernigoi

image_pdfimage_print

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 2019-10-06 – Al Riviera va di scena la partita-show dei ragazzi di Montero, che conquistano i tre punti contro una delle compagini più attrezzate del campionato grazie ad una partita di grande intensità, giocata alla grande da tutti i protagonisti e concretizzata da quattro squilli di Iacopo Cernigoi che si porta a casa il pallone e dedica il poker al padre.

 

Per i primi venti minuti le due squadre si studiano, con il Piacenza che si fa preferire, anche se di poco, alla Samb. Al 26′ gli emiliani trovano il vantaggio con il loro uomo più pericoloso, Daniele Paponi, che approfitta di un’incertezza della retroguardia rossoblù e fredda Santurro. La Samb sembra accusare il colpo e non riesce a organizzare una vera reazione. Sul finire del tempo, però, i ragazzi di Montero trovano il pari con uno schema su corner eseguito alla perfezione: Volpicelli crossa sul primo palo dove Cernigoi anticipa tutti di testa e sigla l’1-1.

Nella ripresa meglio la Samb, che al 53′ si guadagna un corner e ripete lo stesso identico schema del primo gol: calcio d’angolo battuto da Volpicelli ancora sul primo palo per la testa di Cernigoi, che fredda per la seconda volta Delfavero.
Il Piacenza non ci sta e al 58′ va vicinissima al 2-2 con Imperiale che con un diagonale sinistro fa la barba al palo. La partita diventa bellissima, con veloci capovolgimenti di fronte e con una Samb che, nonostante il vantaggio, continua a spingere. L’audacia dei padroni di casa viene premiata al 66′, quando sale in cattedra Gemignani che semina il panico in area prima di crossare per Cernigoi che stavolta di piede sigla il 3-1.
Gli ospiti però si dimostrano una squadra dotata di carattere oltre che di qualità e dopo appena due minuti accorciano le distanze ancora con Paponi che, su spizzata di testa di Cacia (da poco subentrato a Nicco), si ritrova solo davanti a Santurro e non lo grazia. Il Riviera per qualche minuto trema, anche perché al 72′ Angiulli commette un grave errore in disimpegno e permette a Cacia di involarsi verso la porta, dove però trova un Sant(‘)urro bravissimo a ipnotizzarlo e a respingerne la conclusione a botta sicura.
Franzini si gioca il tutto per tutto schierando tutti i giocatori offensivi a sua disposizione, Montero cerca di contenere gli assalti ospiti con l’ingresso di Biondi e Bove. Nei minuti di recupero, però, arriva la rete del 4-2 e dell’apoteosi rossoblù: da un lancio lunghissimo di Santurro, Cernigoi trova il guizzo per puntare la porta e insaccare di destro la quarta rete della migliore partita della sua carriera. Finisce così, con una vittoria che equivale ad una grossa iniezione di fiducia per la Samb ora chiamata a confermarsi sugli altissimi livelli visti oggi, a partire dalla prossima impegnativa trasferta di Cesena.

 

I MIGLIORI
Cernigoi 9 – Quattro gol, due di testa su calcio d’angolo, uno da uomo d’area di rigore e uno su una ripartenza. E’ sempre al posto giusto, sgomita quando serve e salva anche un gol con un intervento difensivo che vale come un quinto gol. Partita perfetta. 7 gol in campionato, chapeau!
Rocchi 7 – Padrone assoluto del centrocampo rossoblù, l’unico a rompere le geometrie avversarie per 3/4 di gara, fino all’ingresso di Gelonese che entra per dargli man forte. Sempre puntuale negli inserimenti, è prezioso anche per il gioco offensivo di Montero. Indispensabile.
Gemignani 7 – La percussione e l’assist per Cernigoi al 66′ fanno venire giù lo stadio. Ma l’azione del terzo gol è soltanto l’assolo di una partita giocata con grande diligenza tattica, senza sbavature. Sfiora anche il gol personale nel primo tempo con un bolide di destro dalla distanza.

I PEGGIORI
Rapisarda 6 – Pecca, come a volte gli accade, nella fase difensiva. Al 23′ becca un giallo per una ripetuta trattenuta in area a gioco fermo su Paponi. Tre minuti dopo, da una sua indecisione nasce il primo gol del Piacenza. Non riesce a incidere nemmeno in avanti, non è la sua migliore giornata.
Angiulli 6 – Lotta con grande caparbietà, ma non illumina come dovrebbe. Al 72′ commette inoltre una leggerezza che non costa cara soltanto perché Cacia, che si ritrova tutto solo davanti a Santurro, gli calcia addosso.


Samb

Santurro; Rapisarda, Miceli, Di Pasquale, Gemignani; Rocchi (88′ Bove), Angiulli, Frediani (88′ Biondi); Volpicelli (75′ Gelonese), Cernigoi, Di Massimo (81′ Trillò)

A disp. Raccichini, Fusco, Zaffagnini, Piredda, Brunetti, Garofalo, Panaioli

All. Montero

 

 

Piacenza

Del Favero, Della Latta, Pergreffi, Milesi; Zeppella (66′ Cacia), Nicco (66′ Cattaneo), Marotta (80′ Giandonato), Corradi (66′ Bolis), Imperiale (80′ Forte); Sestu, Paponi

A disp. Bertozzi, Riccardi, El Kaouakibi, Borri, Sylla, Nannini

All. Franzini

 

 

Arbitro Daniele Parenzoni di Rovereto assistito da Davide Moro di Schio e Alberto Zampese di Bassano del Grappa

Reti 26′, 68′ Paponi; 44′, 54′, 66′, 90′ +2 Cernigoi

Ammonito 23′ Rapisarda, 90′ Bove

Angoli 4 – 5

Recupero 0 + 4 min

 

 

FotoCronaca
Copyright 
www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a 
redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 

© 2019, Redazione. All rights reserved.




6 Ottobre 2019 alle 17:52 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata