Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 13:25 di Mer 26 Feb 2020

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche, My Marche, Web Tv

image_pdfimage_print

SANITA’,SI STRINGE LA COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE MARCHE E L’ISTITUTO DELLA REPUBBLICA CINESE PER LO SVILUPPO DELLE PROFESSIONALITA’ SANITARIE.  

Nell’ambito di un accordo con la Regione Marche siglato dal Presidente Ceriscioli, una delegazione dalla Cina di rappresentanti dell’Health Human Resources Development Service of the Development Center (HHRDC), istituzione nazionale che offre il suo servizio a milioni di medici e infermieri in tutta la Cina, è stata ricevuta oggi in Regione per stringere formalmente la collaborazione in diversi campi della sanità. Un incontro basato su un reciproco scambio di informazioni durante il quale la dirigente regionale del Servizio Salute, Lucia Di Furia ha illustrato le articolazioni e le caratteristiche del sistema sanitario regionale, l’organizzazione manageriale nonché la struttura della popolazione marchigiana anche con riferimento alle condizioni patologiche, agli ospiti cinesi. La delegazione guidata da Zhang Junhua , direttore generale HHRDC e membro della Commissione nazionale Salute e composta da Yang Fang , direttore della Divisione del personale HHRDC e dalla responsabile della Divisione Cooperazione Internazionale HHRDC, ha fatto visita anche ad alcune strutture sanitarie del nostro territorio.

Tali incontri fanno seguito anche all’accordo internazionale di collaborazione sanitaria tra Italia e Cina sottoscritto lo scorso novembre tra il presidente cinese Xi Jinping,, il Presidente della Commissione salute cinese “Health Human Resources Development Center” (HHRDC) e  il Ministro della Salute italiano per sviluppare sinergie in nuovi importanti settori quali l’oncologia, la cardiologia e le cure primarie. Nell’approfondimento sulle principali sfide in materia sanitaria con le quali si confrontano tutti i governi, a partire dal management sanitario, all’assistenza primaria e agli anziani, è emerso, da parte del Ministro cinese, come il Sistema Sanitario Nazionale Italiano rappresenti per la Cina un punto di riferimento essenziale. Da qui la volontà di rafforzare il confronto e la collaborazione con le regioni italiane che rappresentano modelli virtuosi di sanità pubblica.

Quella di oggi si aggiunge alle numerose occasioni di collaborazione con la Cina che le Marche hanno stretto in ambito sanitario, soprattutto per quanto riguarda la formazione degli operatori e gli scambi reciproci di buone pratiche. L’interscambio di conoscenze e saperi, coinvolge sia il livello manageriale e istituzionale, con proficue sinergie nell’ambito della formazione del personale medico. (ph Donatella Graciotti)

 

 

 

Domenica 15 dicembre alle ore 19.00 a Belforte del Chienti (MC) verrà inaugurata l’elisuperficie “Carlo Urbani”, di via Carlo Urbani, adibita al volo notturno. Parteciperanno il presidente della Regione Luca Ceriscioli, il sindaco Alessio Vita e autorità locali. L’ammodernamento della piazzola esistente è stato finanziato con fondi degli SMS solidali per la ricostruzione e dalla sanità regionale. L’intervento rientra nell’ambito del potenziamento dei servizi di emergenza sul territorio, che prevede la realizzazione di 39 piste omologate per il soccorso h24, con un investimento complessivo regionale di 3,21 milioni di euro.


CERISCIOLI: “UN GRANDE PROGETTO DI MOBILITA’ SOSTENIBILE CHE COLLEGA TUTTE LE AREE DELLE MARCHE”

Il presidente della Regione ha presentato il progetto del ponte sul Chienti finanziato dalla Regione

“Il ponte ciclopedonale permette di attraversare il fiume Chienti e questa infrastruttura non solo collegherà Civitanova a Porto Sant’Elpidio, ma è anche un tratto della grande ciclovia Adriatica nazionale che dal Veneto arriva sino alla Puglia. La Regione Marche è capofila del progetto, con un costo complessivo di 250 milioni di euro, di cui 16 sono quelli assegnati dal ministero Infrastrutture e trasporti. Un grandissimo progetto sulla mobilità sostenibile che attraverso un sistema “a pettine” di ciclovie permette di collegare le aree interne delle Marche. Il progetto prevede un sistema di segnaletiche specifiche e servizi integrati con la rete ferroviaria per facilitare la relazione tra chi userà il treno e la bicicletta. I nuovi treni in programmazione, da qui al 2025, saranno tutti in grado di trasportare le biciclette e le stazioni ferroviarie saranno attrezzate con spazi e aree di servizio per ricaricare le bici elettriche. Il cluster del turismo in bicicletta è anche un grande progetto di comunicazione. Grazie all’atleta e testimonial Nibali racconteremo le Marche e i suoi paesaggi straordinari. Questo progetto ha raggiunto gli obiettivi prefissati, quali quelli ambientali, turistici e di sviluppo”. Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli a Civitanova, accompagnato dagli assessori regionali Fabrizio Cesetti e Angelo Sciapichetti e dai consiglieri regionali Francesco Micucci e Francesco Giacinti, in conferenza stampa ha illustrato il progetto del ponte sul Chienti che collega Civitanova Marche e Porto Sant’Elpidio e che si ricongiunge alla ciclovia Adriatica. Per il Comune di Civitanova c’era l’assessore ai Lavori pubblici, Ermanno Carassai e il sindaco di Porto Sant’Elpidio, Nazareno Franchellucci. Il ponte ciclopedonale sul fiume Chienti è stato realizzato in carpenteria metallica e si presenta con un impalcato unico ad andamento lineare, costituito da 3 campate, un arco centrale a sezione variabile e dei piloni di appoggio degli elementi strutturali portanti in conglomerato cementizio armato. La pendenza massima lungo le rampe di accesso al ponte è del 5%. Alcuni dati sulle 12 ciclovie delle Marche: 500 km totali che prevedono anche una segnaletica comune di direzione, informativa con totem all’inizio e lungo il percorso, attrezzature di sosta e informazione nei luoghi nodali. A questo si aggiungono i bike park, comprensori dotati di una rete di percorsi segnalati per l’esercizio di diverse specialità in bicicletta.

 

 

Firmato il Contratto di Servizio 2019-2033 fra Regione Marche e Trenitalia

 

Economia circolare: bando regionale per trasformare la “materia prima seconda”

 

 

© 2019, Redazione. All rights reserved.




13 Dicembre 2019 alle 23:39 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata