Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 17:22 di Lun 3 Ago 2020

dal Piceno

di | in: Cronaca e Attualità, dal Piceno

cinghiali

image_pdfimage_print

Bracconaggio cinghiali

Brillante operazione della Polizia Provinciale

La Polizia Provinciale di Ascoli Piceno, con una brillante operazione, ha posto fine ad una importante attività di bracconaggio notturno di caccia al cinghiale.

I soggetti coinvolti si erano organizzati da tempo percorrendo armati a bordo delle loro autovetture, in orario notturno, le strade interne prossime al Monte dell’Ascensione, allo scopo di intercettare ed abbattere i numerosi cinghiali che popolano l’area.

Gli agenti della Polizia Provinciale, ai quali l’illecita condotta era stata segnalata da cacciatori che esercitano attività venatoria in piena legalità, dopo accurate indagini avevano predisposto servizi di pattugliamento notturno mirati riuscendo ad individuare i bracconieri, tutti denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per diversi reati.

L’ingente presenza di cinghiali sul territorio da diversi anni fa registrare, oltre ad un certo allarme sociale per l’impatto sulle attività umane, anche un notevole interesse venatorio, che non sempre si indirizza per le vie legali ad opera di bracconieri creando varie problematiche, tra cui quella di tipo sanitario. In particolare, desta timore il fatto che le carni di cinghiale approvvigionate illegalmente e quindi, non sottoposte alle prescritte ispezioni sanitarie, possano essere utilizzate per la produzione domestica di insaccati destinati all’autoconsumo o, peggio, alla vendita clandestina. In tali casi, è bene ricordarlo, sussiste infatti il rischio di contrare parassiti, tra i quali la Trichinella, che anche nell’uomo può sviluppare patologie insidiose.

Questa ulteriore operazione messa a segno dalla Polizia Provinciale dimostra l’impegno dell’Amministrazione Provinciale contro il fenomeno del bracconaggio che costituisce un pericolo per la salvaguardia dell’equilibrio ambientale. L’azione antibracconaggio si accompagna al contrasto della proliferazione di cinghiali sul territorio che arreca danni e disagi alla collettività e alle attività agricole. In questa prospettiva la Provincia, nell’ossequio della normativa vigente, proseguirà con le attività di selecontrollo avvalendosi della collaborazione dei soggetti regolarmente autorizzati coniugando tutela dell’ambiente, legalità e incolumità pubblica.


Cosap, la Provincia proroga i termini al 15 febbraio 2020
20-01-2020

Provvedimento per i residenti del cratere sismico

L’Amministrazione Provinciale comunica che, per i residenti nei comuni rientranti nel cratere sismico 2016, la scadenza per il versamento Cosap relativo all’annualità 2019, è stata prorogata al 15 febbraio 2020. Gli uffici preposti della Provincia rimangono a completa disposizione degli utenti per qualsiasi chiarimento o supporto all’adempimento. Si invitano i cittadini a comunicare ogni eventuale variazione riguardante l’intestazione delle concessioni.

In particolare, con riferimento a questioni di natura tecnica o variazioni di intestazione, è possibile rivolgersi all’Ufficio Concessioni Stradali presso il Servizio Viabilità – Viale delle Repubblica, 34 – Ascoli Piceno nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 17 (tel. 0736/277646 – 0736/277601 – 0736/277673).

Per informazioni relative al pagamento del canone, è invece possibile recarsi o contattare l’Ufficio Entrate presso il Servizio Economico Finanziario – Piazza Simonetti, 36 – Ascoli Piceno, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13 (tel. 0736/277242 – 0736/277264).

© 2020, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




20 Gennaio 2020 alle 16:42 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata