Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 00:31 di Gio 9 Apr 2020

La Samb cade anche a Modena e ora deve guardarsi le spalle

di | in: Il Mascalzone Sportivo

Montero

image_pdfimage_print

Modena, 9 Febbraio 2020 – Allo stadio “Alberto Braglia” di Modena continua la crisi della Sambenedettese. I ragazzi di Mignani battono per 1 a 0 quelli di Montero. La 25ma giornata poteva essere propizia per la Samb per consolidare la propria posizione in campionato ma così non è stato. I rossoblù rimangono ancorati al nono posto ma la permanenza in questa posizione dipenderà dalla Triestina che oggi affronterà a Vicenza l’Arzignano Valchiampo. In caso di vittoria degli alabardati la Samb scivolerebbe all’ultimo posto utile per qualificarsi ai play-off. All’undicesimo posto c’è la Virtus Verona che con una vittoria contro l’Imolese potrebbe mettersi ad un punto dai rivieraschi. Il cammino negativo dei rossoblù mette in discussione anche l’obiettivo dei play-off e ora Rapisarda e compagni devono guardarsi le spalle. 


Schieramenti annunciati per le due squadre. Mignani schiera Gagno, Mattioli, Zaro, Ingegneri, Verutti, Muroni, Rabiu, Davi, Tulissi, Ferrario e Spagnoli. Montero si presenta al Braglia con Massolo, Rapisarda, Biondi, Miceli, Gemignani, Rocchi, Angiulli, Gelonese, Di Massimo, Cernigoi e Orlando.  Lo spartito della Samb vista nelle ultime gare si ripropone anche in questa occasione. Ad un primo tempo giocato in maniera offensiva e grintosa si contrappone una seconda frazione di gioco sottotono e mediocre. Nel primo parziale i rossoblù si dimostrano aggressivi e vogliosi di fare la partita e al 36’ Di Massimo sugli sviluppi di un’azione confusa calcia a rete ma il suo tiro termina a lato. Dopo due minuti Cernigoi prova a smarcarsi di fronte a Gagno ma Varutti, intervenendo in extremis, è bravo a scongiurare il pericolo. Nel secondo tempo i due allenatori decidono di operare alcune sostituzioni: per la Sambenedettese escono Biondi e Cernigoi per Carillo e Grandolfo, per il Modena esce Muroni per Pezzella. I gialloblù con i cambi sembrano aver trovato sicurezza e ripreso brio e al 73’ Tulissi mette in mezzo un insidioso traversone per Ferrario ma Massolo è bravo a respingere il pericolo. Ferrario al 77’ calcia a colpo sicuro ma ancora una volta l’estremo difensore rossoblù gli nega la gioia personale. Mignani e Montero provano a cambiare ritmo alla gara e al 79’ entra per i rossoblù Trillò al posto dell’incolore Di Massimo, per gli emiliani Spagnoli lascia il posto a Spaviero. Mignani pesca il jolly dalla sua panchina e Spaviero diventa l’uomo della partita. All’87’ sugli sviluppi di un cross il neo entrato riesce a controllare la palla in area e evita la marcatura dei difensori rivieraschi e di destro calcia a rete, il pallone rasoterra batte Massolo all’angolino basso. Modena in vantaggio e Sambenedettese che riabbraccia i fantasmi delle ultime gare. Montero cerca un disperato riscatto dei suoi inserendo Piredda per Gemignani ma la gara è mentalmente finita. Mignani cerca di difendere il vantaggio in tutti i modi giocando con il tempo grazie ai cambi che vedono entrare Politi e Stefanelli per Ferrario e Mattioli.

 

Finisce 1 a 0 la sfida di Modena. Una gara pressoché equilibrata che conferma lo stato comatoso dei rossoblù che attendono l’appuntamento con la vittoria dall’ 11 Gennaio quando sconfissero al “Nereo Rocco” la Triestina. Ora la tensione sale e Triestina e Virtus Verona reclamano il posto della Sambenedettese.

 

© 2020, Maurizio Di Ubaldo. All rights reserved.




9 Febbraio 2020 alle 22:38 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata