Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 12:00 di Lun 30 Nov 2020

I dati sulla violenza contro le donne nella Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, Sociale

image_pdfimage_print

Una nuova iniziativa di contrasto a tale fenomeno dell’Unione Sportiva Acli Marche

L’11 marzo parte il corso di autodifesa a San Benedetto del Tronto

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel 2018, sono state 534 le donne che, nella nostra regione, si sono rivolte ai Centri Antiviolenza, con un incremento importante rispetto al 2017 in cui erano state 409. Questo incremento non deve essere letto però come un aumento delle violenze e di donne vittime, piuttosto invece come l’emersione del fenomeno ancora sommerso. I dati sono forniti dalla Regione Marche, Osservatorio Regionale Politiche Sociali sulla base delle rilevazioni prodotte dalle operatrici dei cinque Centri Antiviolenza delle Marche (CAV), strutture di livello provinciale dedicate all’informazione esperta e all’ascolto protetto delle donne vittime di violenza.


Il documento dà conto in modo articolato e dettagliato delle diverse dimensioni del fenomeno, strutturate ed analizzate, tra le quali le “caratteristiche” della donna che si rivolge ai CAV: provincia di residenza – età – nazionalità (per il 74% italiana) – stato civile (il 45,4% è coniugata) – titolo di studio posseduto (il 44,8% ha un diploma di scuola media superiore ed il 22% è laureata) – condizione lavorativa (il 37,8% è occupata in modo stabile e solo il 18,9% è disoccupata in cerca di occupazione). Il Rapporto annuale della Regione Marche esamina inoltre le caratteristiche dell’autore della violenza: per il 74% di nazionalità italiana di età compresa tra i 38 e i 57 anni; il 40% sono mariti mentre il 21% sono conviventi, ex conviventi e fidanzati. Per il 57,9% dei casi l’uomo violento ha un lavoro stabile, per il 42% ha un diploma di scuola media inferiore.  Tra le attività di prevenzione della violenza sulle donne l’Unione Sportiva Acli delle Marche, sin dal 2017, propone corsi gratuiti di autodifesa. Ne sono stati già realizzati 13 con 388 iscritte e 102 ore di lezione nelle province di Ascoli Piceno, Fermo e Pesaro/Urbino.  A San Benedetto del Tronto l’11 marzo prenderà il via una nuova edizione dell’iniziativa che si svolgerà presso la palestra del Liceo classico in viale De Gasperi 135, fino al 15 aprile, ogni mercoledì dalle ore 19,30 alle ore 20.30. Il corso è organizzato in collaborazione e con il sostegno dell’assessorato alle politiche sociali del Comune di San Benedetto del Tronto, della Regione Marche e di Coop Alleanza 3.0, col patrocinio della Commissione regionale per le pari opportunità tra uomo e donna della Regione Marche, ed in collaborazione con Qualis Lab – Analisi cliniche e con i Centri antiviolenza delle Marche.

“Questa iniziativa – ha detto l’assessore alle politiche sociali Emanuela Carboni – una grande valenza perché occorre a tutti i costi attivare tutte le iniziative garantire la difesa della donne”.

“L’invito è a partecipare – ha detto il consigliere comunale e provinciale Mariadele Girolami – in quanto avendolo frequentato personalmente posso dire che assicura maggiore tranquillità e fiducia nei propri mezzi”.

Il vice presidente del consiglio di zona di Coop Alleanza 3.0 Luciano Sgolastra ha invece evidenziato che “questa iniziativa fa parte di una serie di eventi sull’autodifesa che si svolgono da tre anni nelle province di Ascoli e Fermo e che vengono sostenute dalla nostra cooperativa e dai soci con l’iniziativa “Uno per tutti 4 per te”.

“Siamo vicini – ha detto Franco Vagnarelli di Qualis Lab – laboratorio analisi cliniche – a queste iniziative di carattere sociale che hanno come obiettivo anche la promozione della salute delle persone che ci sta molto a cuore. Abbiamo messo a disposizione delle partecipanti anche un check up gratuito per la tiroide”.

Il presidente regionale dell’Unione Sportiva Acli Marche Giulio Lucidi ha ribadito che “questo progetto è di carattere regionale ed è strategico per il nostro ente in quanto permette a tante donne anche di fare sport in maniera gratuita ed il movimento rappresenta un utile strumento per contrastare l’insorgere di varie patologie. L’invito ai cittadini è di sostenere questo progetto anche in occasione della prossima dichiarazione dei redditi donando il 5 per mille col codice fiscale 93025870424 nello spazio dedicato al volontariato”.

L’iscrizione e la partecipazione sono gratuite, si consiglia la prenotazione visto che potranno partecipare le prime 50 iscritte. Per maggiori informazioni e per le iscrizioni occorre rivolgersi alla segreteria del corso (3442229927) oppure si possono consultare la pagina facebook Unione Sportiva Acli Marche o il sito www.usaclimarche.com .

© 2020, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




2 Marzo 2020 alle 19:39 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata