Coronavirus: la burocrazia ostacola il “Madonna del Soccorso”?

Coronavirus: la burocrazia ostacola il “Madonna del Soccorso”?

San Benedetto del Tronto, 1 Aprile 2020 –  Il nosocomio di San Benedetto del Tronto è uno dei fronti italiani per la lotta contro il Covid-19. I medici e gli infermieri del “Madonna del Soccorso” combattono ormai da settimane contro la pandemia che sta attanagliando l’intero Stivale. I cittadini sambenedettesi hanno capito il momento difficile e hanno deciso di aiutare il presidio ospedaliero cittadino con numerose donazioni ma a quanto pare la burocrazia sta riuscendo a rallentare le gare di solidarietà. La denuncia non parte dai sambenedettesi ma dal leader della Lega, Matteo Salvini, che tramite i suoi profili ufficiali ha rilasciato la seguente dichiarazione: ”Mentre i sindaci lombardi del Pd – Partito Democratico [ndr] – cercano di infangare la Regione Lombardia, noi preferiamo occuparci di problemi reali. Alla dogana di Bologna sono state sequestrate mascherine per un valore di decine di migliaia di euro: sono un regalo di un ente benefico per l’ospedale di San Benedetto del Tronto. Ma la Protezione civile nazionale ha bloccato tutto, e arrivano segnalazioni analoghe da tutta Italia. Qui c’è in gioco la salute degli italiani, basta burocrazia e pasticci. Il governo intervenga subito.”

Una notizia, quella diffusa sui social network, dal leader della Lega che sconvolge l’intera cittadinanza e tutti gli addetti ai lavori del “Madonna del Soccorso” dato che dopo gli enormi sforzi per fronteggiare l’emergenza si sono visti privati, al momento, di un dispositivo di protezione fondamentale per assistere i degenti e tutelare la salute di coloro che agiscono in prima linea. Speriamo che sia solo un pesce d’Aprile…

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com