dalla Città

dalla Città

Progetto comunitario ARCA ADRIATICA, si ascoltano i cittadini

Si amplia al contributo dei cittadini il progetto ARCA ADRIATICA” finanziato dall’Unione Europea e che vede istituzioni di Italia e Croazia insieme con l’obiettivo di sviluppare un prodotto turistico comune, basato sul patrimonio culturale marittimo delle due sponde dell’Adriatico.

Dopo aver costituito un Centro di eccellenza composto dai soggetti pubblici e privati del territorio che si interessano del tema, capace di definire le linee strategiche sui cui muoversi per raggiungere gli obiettivi del progetto, ARCA ADRIATICA ora si concentra sulla percezione che hanno i cittadini del ruolo che svolge il patrimonio marittimo (inteso come complesso di musei, beni, oggetti, tradizionale orale, strutture a supporto) nel costruire una nuova forma di turismo, finora poco sfruttata, capace di rappresentare una grande attrattiva potenziale perché non legata alla stagionalità , da preservare e valorizzare.

Con il contributo dei tecnici dell’Università di Urbino che collaborano con il Comune di San Benedetto del Tronto, è stato pertanto predisposto un questionario, reperibile all’indirizzo https://forms.gle/eoYkyuRzUfpGCqDQ8 composto da poche e semplici domande a cui chiunque può rispondere. I risultati del sondaggio serviranno poi a calibrare le successive fasi di sviluppo del progetto.

 

San Benedetto del Tronto, 09-04-2020

Borse di studio dello Stato per studenti delle superiori

Dal 10 aprile all’11 maggio gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado (superiori) potranno presentare al comune di San Benedetto del Tronto la domanda per ottenere la borsa di studio di 200 euro erogata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che gestisce il “Fondo unico per il Welfare dello studente e per il diritto allo studio” e destinata all’acquisto di libri di testo, alle spese per la mobilità e il trasporto, all’accesso a beni e servizi di natura culturale.

Possono fare domanda studentesse e studenti (se minori, da chi esercita la responsabilità genitoriale) iscritti per l’anno scolastico 2019/2020 agli istituti statali o paritari della scuola secondaria di secondo grado, residenti anagraficamente nel Comune di San Benedetto del Tronto, che appartengano a famiglie il cui indicatore della situazione economica equivalente (ISEE 2020) non sia superiore a € 10.632,94.

Le borse di studio saranno erogate direttamente dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca mediante il sistema dei bonifici domiciliati. Il Comune, in collaborazione con le scuole, informerà a tempo debito i beneficiari circa tempi e modalità di erogazione secondo le indicazioni che verranno fornite dal Ministero.

Le domande, da redigere utilizzando esclusivamente il modello prestampato che può essere scaricato da questa pagina oppure ritirato all’Ufficio Relazioni con il Pubblico, piano terra del Municipio di Viale De Gasperi, dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo entro lunedì 11 maggio 2020, prioritariamente mediante Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo protocollo@cert-sbt.it o posta elettronica ordinaria all’indirizzo comunesbt@comunesbt.it allegando scansione del documento di identità del sottoscrittore.

In alternativa, è possibile spedire la domanda con posta raccomandata (NON farà fede la data di spedizione postale) o consegnarla di persona all’ufficio URP/Protocollo.

San Benedetto del Tronto, 09-04-2020

 

Giovedì Santo speciale per Carolina Marini che compie 100 anni con gli auguri dell’Amministrazione comunale giunti telefonicamente dal sindaco Pasqualino Piunti e, idealmente, da tutta San Benedetto del Tronto.
Carolina nasce il 9 aprile 1920 a Porchia, piccola frazione di Montalto Marche, penultima di 8 figli, 5 femmine e 3 maschi.
Nel 1942 si sposa con Lino che solo due mesi dopo viene chiamato alle armi e fatto prigioniero in Tunisia.
Finita la guerra, la coppia riprende la sua vita di lavoro a mezzadria a Cossignano. Nascono due figlie: Franca e Giampiera.
Nel 1975, dopo l’improvvisa e prematura scomparsa del marito, Carolina si trasferisce a San Benedetto a casa della figlia Giampiera per dedicarsi interamente alla famiglia con cui tutt’ora vive, circondata dall’affetto e dalla gioia dei nipoti Pino, Lino, Oscar e Simona e dei pronipoti Gianluca, Alessandro, Greta, Maria Nicole e la piccola Luna.
Il segreto della sua longevità? Una vita attiva, fatta di cose semplici e ritmi lenti, circondata sempre da tante persone. Senza rinunciare a qualche piccolo piacere: un bicchiere di coca-cola ogni tanto per digerire e un pezzettino di cioccolata prima di andare a dormire!
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com