This is (not) the end

This is (not) the end

Centro Internazionale di Scienze Semiotiche Umberto Eco

Domani 22 aprile la seconda giornata dei seminari online

This is (not) the end:

forme della fine tra serialità e terminatività

Seconda giornata domani, 22 aprile 2020, del seminari online This is the end: forme della fine tra serialità e terminatività ospitati nella piattaforma Moodle dell’Università di Urbino.

Questo il programma di Mercoledì 22 aprile, dalle 15 alle 18, con accesso tramite link: https://eu.bbcollab.com/guest/1a46539d160c47708342b01dac295f43

Moderatrice Roberta Bartoletti, Università di Urbino Carlo Bo

Gino Frezza, Università di Salerno

The End: finali di film e immaginari generazionali.

Daniela Cardini, Iulm Milano

Che brutta fine”. Strategie di sopravvivenza seriale tra horror vacui, nostalgia e disappunto.

Discussione

Moderatrice: Stefania Antonioni, Università di Urbino Carlo Bo

Federico Boni, Università di Milano

La televisione dei morti viventi. American Horror Story come casa stregata della serialità televisiva americana

Paola Brembilla, Università di Bologna

Rescue, Revive, Reboot. Il nuovo valore (e la nuova vita) delle serie TV broadcast nello scenario competitivo digitale

Discussione

I seminari online “This is (not) the end” intendono interrogarsi sul rapporto con la fine, per come viene affrontata dai racconti seriali. L’esperienza della fine si manifesta non solo nel ciclo biologico della mortalità umana, ma si riflette in tutte le narrazioni che si confrontino con qualsivoglia forma di chiusura, e assieme con un suo potenziale superamento. Le forme esistenziali prevedono la nascita, la crescita e la morte. Ciò sembra riflettersi anche nelle configurazioni narrative, che possono essere rappresentate come una struttura composta da inizio-sviluppo-fine, intesa dunque come “serie” in senso letterale. Nel corso dei seminari online di aprile e maggio studiosi di diverse discipline – semiotiche, sociologiche, mediologiche, letterarie – si confrontano sulla fine delle e nelle storie contemporanee, attraversando diversi campi, dal cinema alla televisione, dalla letteratura ai videogiochi.

I seminari sono a cura di Roberta Bartoletti (Università di Urbino Carlo Bo) e Lucio Spaziante (Università di Bologna). Partecipano alla discussione il Direttore del Ciss, Paolo Fabbri, il semiologo Gianfranco Marrone e altri membri del consiglio scientifico del Centro, il Direttore del Discui, Giovanni Boccia Artieri e colleghi le cui relazioni erano programmate nel seminario di studio in presenza, in particolare Gino. Frezza mediologo dell’Università di Salerno, le semiologhe Annamaria Pozzato e Cristina Demaria dell’Università di Bologna, Daniele Barbieri (Isia e Accademia di Belle Arti di Bologna), studiosi di cinema e letteratura dell’Università di Urbino e di altre università italiane.

Comitato organizzatore locale: Stefania Antonioni (Università di Urbino Carlo Bo)

This is (not) the end

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com