dalla Città

dalla Città

GRUPPO F.A.I. SAN BENEDETTO DEL TRONTO

VILLA CERBONI RAMBELLI CANDIDATA PER I “LUOGHI DEL CUORE”

Centinaia di voti in poco più di una settimana: Villa Cerboni Rambelli si candida con forza ad un ruolo di protagonista nel censimento “I Luoghi del Cuore”. Il FAI – Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, lancia la 10ª edizione della campagna nazionale che si svolgerà dal 6 maggio al 15 dicembre 2020 e il Gruppo FAI di San Benedetto del Tronto chiama a raccolta la cittadinanza per dare un sostegno alla prestigiosa villa a due passi dal centro. Data l’emergenza sanitaria, in questa prima fase si voterà esclusivamente online sul sito www.iluoghidelcuore.it

Come di consueto, i luoghi più votati verranno premiati, a fronte della presentazione di un progetto concreto: 50.000 euro, 40.000 euro e 30.000 euro saranno assegnati rispettivamente al primo, secondo e terzo classificato, mentre il luogo più votato via web diventerà protagonista di un video, storytelling o promozionale, realizzato a cura della Fondazione. Per i vincitori delle due classifiche speciali sono in palio complessivamente 20.000 euro.

FAI e Intesa Sanpaolo, dopo la pubblicazione dei risultati, lanceranno inoltre il consueto bando per la selezione degli interventi in base al quale tutti i proprietari (pubblici o non profit) e i portatori di interesse dei luoghi che hanno ottenuto almeno 2.000 voti potranno presentare alla Fondazione una richiesta di restauro, valorizzazione o istruttoria sulla base di specifici progetti d’azione.

Se leggiamo i numeri che hanno caratterizzato la storia di questo evento, siamo convinti che insieme possiamo farcela! Nelle nove edizioni del censimento che si sono susseguite dal 2003 al 2018, le Marche hanno registrato 3.847 “luoghi del cuore” votati sugli oltre 38.000 totali con 172.979 voti raccolti.

“L’Amministrazione comunale esprime tutta la sua gratitudine al gruppo F.A.I di San Benedetto per aver proposto e sostenuto la candidatura di villa Rambelli come luogo del cuore. E’ un bene di immenso valore, di proprietà comunale, nel pieno centro urbano ma immerso in un parco meraviglioso che di recente il Comune ha voluto affidare per la cura all’associazione Antropos che si occupa di persone con disagio mentale. Purtroppo non abbiamo i mezzi sufficienti per intervenire nel restauro dell’immobile e in tal senso è stato presentato un progetto per ottenere la collaborazione della Fondazione Carisap. Ma il successo dell’iniziativa lanciata dal F.A.I. costituirebbe un formidabile incentivo per accelerare nel progetto di recupero”.

 

 

Questo il link diretto per votare Villa Cerboni Rambelli: www.fondoambiente.it/luoghi/villa-e-parco-cerboni-rambelli?ldc

STORIA DI UN INCONTRO

Nascosta alla vista dei passanti , sconosciuta a tanti sambenedettesi, in una mattina di novembre, nell’occasione delle Mattinate Fai, con gli alunni dell’IC Centro, la Villa ha riaperto le braccia odorose del suo Parco e ha mormorato la sua storia, a tratti dolorosa, ma ha  parlato anche di speranze e di rinnovati entusiasmi,  che diano alla città un fresco respiro e il gusto di camminare di nuovo tra i suoi giardini.

Ci sono dei luoghi speciali dove il cuore si alleggerisce e senti un’avvolgente sensazione di calore! E allora pensi che vale la pena tentare , ridar loro  la vita e consentire a tutti di riprendere il filo dal punto in cui si è interrotto.

Questo è il regalo che vogliamo fare alla gente di San Benedetto se ci aiuterà, votando tante volte , perché i sogni sono belli ma si realizzano con la fattiva collaborazione di tutti.

La villa, che costituisce un tipico esempio di edilizia signorile dell’ottocento, viene costruita intorno al 1870 dal Dottor Angelo Cerboni-Baiardi, su un terreno dell’allora contrada Giardino. Ha una struttura in muratura di laterizio intonacato, ed è composta da un corpo centrale, a pianta quadrata, di tre piani al quale si affiancano due corpi laterali rettangolari, di soli due piani, che terminano con due terrazze che affacciano sul mare Adriatico ad est, sul paese a nord e sulla campagna circostante nelle altre direzioni.

Il parco, di circa 11.600 mq,? suddiviso in spazi geometrici regolari collegati da eleganti vialetti pavimentati e perimetrati da balaustri e siepi, presenta una notevole varietà di essenze arboree, molte autoctone. Dal 2001, dopo la scomparsa nel 1998 dell’ingegner Rambelli, ultimo proprietario, la villa, per disposizione testamentaria di quest’ultimo, è patrimonio del Comune di San Benedetto.

La costruzione sorge accanto all’Ospedale, su una strada trafficatissima? qual è la Statale Adriatica e quindi mai si immaginerebbe, già dal primo ingresso nel giardino, di poter godere del silenzio oltre che della eleganza neoclassica di casa Rambelli. In una intervista di circa 10 anni fa, Cristiano Marchegiani, docente di architettura all’Università di Ascoli, tra le altre cose dichiarava di aver avuto il piacere di conoscere i gentilissimi padroni di casa Rambelli e di aver potuto ammirare in quella casa arredi, libri, stampe, oggetti ed opere d’arte che gli sembrarono di particolare bellezza. La qualità dei mobili d’epoca di casa Rambelli, del resto, era già nota agli intenditori, da quando Maddalena Trionfi Honorati aveva pubblicato nel 1971 il repertorio illustrato “Il mobile marchigiano” (Milano, Görlich Editore). L’opera rivolgeva l’attenzione a collezioni importanti tra le quali quella? ?Rambelli, segnalando in essa alcuni pezzi?singolari ed importanti.

In tanti negli anni scorsi hanno sostenuto una candidatura di villa Cerboni Rambelli ai “Luoghi del cuore” al fine di far conoscere a tutti una dimora storica così bella e pronta ad essere goduta da tutti! Su proposta del nostro gruppo e con il sostegno dell’Amministrazione comunale, è giunto finalmente il tempo di presentare questo gioiello ai sambenedettesi affinché lo conoscano e lo amino.

Gran Tour dei Musei, a San Benedetto un affascinante percorso virtuale

Il Museo del Mare proporrà on line una serie di video dalle 10 di giovedì 21 maggio

Torna puntuale, come ogni maggio da 12 anni a questa parte, l’incontro marchigiano del “Grand Tour Musei”. In epoca di coronavirus e di distanziamento sociale, l’edizione 2020 dovrà rinunciare al tradizionale appuntamento di apertura straordinaria dei musei con spettacoli, iniziative, incontri.

Il Museo del Mare di San Benedetto del Tronto, in base alle indicazioni della regione Marche, propone un tour virtuale che prenderà il via sulle piattaforme social alle ore 10 di giovedì 21 maggio. Il tema del Grand Tour Musei di quest’anno è “Musei per l’uguaglianza: diversità e inclusione”. Il mare a cui è dedicato il nostro polo museale è di per sé elemento di uguaglianze e diversità così come lo sono le collezioni, gli ambienti e gli spazi del Museo stesso. Grazie alla fattiva collaborazione con gli istituti scolastici del territorio si propongono tre video come risultato del lavoro di ricerca, di studio, di confronto e di inclusione.

Il primo video è “Moon Light on the Sea” che è un’opera realizzata per il progetto Erasmus+ “Our Common European Tale” alla ricerca delle comuni radici culturali nella letteratura popolare dei paesi coinvolti (Ungheria Portogallo, Danimarca, Croazia, Romania, Italia) e che ha visto, nello specifico, la messa in scena di un’opera teatrale inedita, ma, comunque, legata ai racconti tradizionali. Lo spettacolo, fortemente voluto dalla dirigente scolastica del “Liceo Scientifico B. Rosetti” Stefania Marini, ha visto impegnati gli studenti dei sei paesi coinvolti che si sono ritrovati proprio a San Benedetto del Tronto. Scritto e sceneggiato dal prof. Giancarlo Brandimarti, è stato tradotto in inglese dalla prof.ssa Anna Nardecchia e ripropone aspetti e tradizioni della cultura marinara sambenedettese.

Assieme allo spettacolo sono stati pubblicati due libricini frutto del lavoro compiuto dagli stessi ragazzi del liceo scientifico Rosetti a seguito dei laboratori didattici sulla storia locale organizzati dall’Archivio Storico comunale. Entrambi i libriccini, “Notte di luna sul mare – Moon light on the sea” e “Nati dal mare”, sono scaricabili dalla pagina “Bacheca del mare” sotto il link “Collaborazione Liceo scientifico Rosetti” dal sito internet del Museo del Mare www.museodelmaresbt.it

Altro video che vuole porre l’accento sulla civiltà marinara sambenedettese è quello realizzato sempre dai ragazzi del liceo scientifico e coordinati dalla prof.ssa Genni Simone e da Giuseppe Merlini dell’Archivio Storico comunale.

Si ripropone infine il “Cuore del Mandracchio”, un bellissimo video realizzato dal prof. Riccardo Massacci della scuola media “M. Curzi” che aveva fatto partecipare i suoi ragazzi agli incontri didattici di storia locale organizzati presso la loro scuola dall’Archivio Storico comunale.

“Sento il dovere di ringraziare, specialmente in questo particolare periodo, gli studenti, gli insegnanti, i dirigenti scolastici delle scuole tutte di San Benedetto del Tronto – dice l’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri – che da anni, partecipando alle iniziative dell’Archivio Storico comunale e del Museo del Mare, tendono incessantemente a mantenere viva l’attenzione sulla storia e le tradizioni locali. Il mare, che tanto ha dato a questa città, l’attività peschereccia e le industrie accessorie rivivono grazie all’opera di quanti, con passione ed entusiasmo, ricordano e raccontano”.

I video saranno disponibili dal 21 maggio sul sito del Museo del mare (www.museodelmaresbt.it) e sulle pagine YouTube e Facebook del Museo stesso.

19 maggio 2020

 

 

Il bilancio consuntivo 2019 va in Consiglio comunale

La seduta del 22 maggio si terrà in videoconferenza

La prossima seduta del Consiglio comunale di San Benedetto del Tronto si terrà venerdì 22 maggio con inizio alle ore 9 non nella consueta sede fisica della sala consiliare ma, per l’emergenza Covid 19, in videoconferenza su una piattaforma telematica. La diretta streaming dei lavori sarà visibile, oltreché sul sito www.comunesbt.it (percorso Comune – Consiglio comunale – Diretta delle sedute), anche sul canale YouTube e sulla pagina Facebook del Comune.

Sono 19 i punti all’ordine del giorno. Si segnalano:

– le interrogazioni dei consiglieri Maria Rita Morganti (sulle problematiche relative alla riorganizzazione della macchina comunale e sull’annosa questione dello stato civile della delegazione di Porto d’Ascoli), Rosaria Falco e Marco Curzi (sulla situazione di difficoltà operativa di molti servizi comunali), Valerio Pignotti (che chiede lo stato dell’interlocuzione con la società Autostrade in merito allo stato di avanzamento dei lavori di messa in sicurezza del tratto piceno dell’A14), Antonio Capriotti (sui tempi di realizzazione dei lavori di ristrutturazione della scuola media Manzoni del polo scolastico di via Ferri);

– la comunicazione del prelevamento dal fondo di riserva per far fronte all’acquisto di dispositivi di protezione e presidi necessari per far fronte all’emergenza Coronavirus;

– l’approvazione tariffe della tassa rifiuti. Per l’anno 2020 la tariffe restano invariate rispetto al 2019 con due scadenze fissate al 30 giugno e al 15 dicembre. Questo in attesa che vengano definite dallo Stato le modalità per attribuire agevolazioni in relazione alla pandemia e la conseguente restituzione ai Comuni delle somme che verranno a mancare. Le attività produttive che hanno subito danni dal fermo forzato per l’emergenza Covid potranno pagare la Tari entro il 15 dicembre;

– l’approvazione del rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2019. L’anno si è chiuso con un totale di circa 93,8 milioni di riscossioni e 91,2 milioni di pagamenti con un fondo cassa a fine anno di circa 9 milioni. Il Conto Economico dell’esercizio 2019, che evidenzia i componenti positivi e negativi dell’attività dell’Ente secondo criteri di competenza economica, chiude con un utile di esercizio di euro 228.707,72. Lo Stato Patrimoniale, che rappresenta i risultati della gestione patrimoniale e la consistenza del patrimonio al termine dell’esercizio, chiude con un patrimonio netto di circa 130 milioni. Si legge nella proposta di atto che “allo stato attuale la situazione contabile e di bilancio del nostro ente è positiva in riferimento ai criteri e parametri di valutazione ministeriali. La contabilità comunale non presenta infatti alcuna situazione di negatività sulle otto fattispecie prese in considerazione dal Ministero dell’Interno per l’accertamento della condizione di ente strutturalmente deficitario”. Ciò è confermato dalla chiusura dell’esercizio con un avanzo di 2,4 milioni di euro che però, a causa dell’obbligatorio passaggio al calcolo col metodo ordinario del fondo crediti di dubbia esigibilità, impone al Comune un ulteriore accantonamento di 9 milioni di euro che sarà coperto per quest’anno con l’avanzo stesso e, per la parte mancane, con rate da 433 mila euro annui nei prossimi 15 anni;

– la rinegoziazione dei mutui contratti con Cassa Depositi e Prestiti utilizzando la facoltà di rinvio del pagamento delle rate 2020 al prossimo anno. Peraltro, avendo il Comune di San Benedetto un livello di indebitamento molto basso, i benefici sono limitati a poche migliaia di euro;

– l’aggiornamento del programma triennale dei lavori pubblici 2020/2022 per tener conto dell’aumento del valore del progetto di ristrutturazione dell’edificio della scuola media “Manzoni” che passa da 1,8 a 2,9 milioni di cui circa 1,5 milioni coperti da un contributo pubblico. Per ridurre l’impatto sulle casse comunali si propone di suddividere l’intervento in due stralci funzionali, il primo dei quali da 2,1 milioni da finanziare già nell’anno 2020 integrando la somma già stanziata a questo scopo dal Comune, sommata al contributo statale, con l’accensione di un nuovo mutuo trentennale da 500mila euro;

– un ordine del giorno del consigliere Emidio del Zompo per impegnare l’Amministrazione a promuovere attività di sensibilizzazione nelle scuole sul tema delle foibe e a intitolare uno spazio pubblico a quella tragedia;

– una mozione dei consiglieri Curzi e Falco per chiedere il riesame dell’autorizzazione all’installazione di un’antenna telefonica in via Valtellina;

– una mozione dei gruppi consiliari di minoranza che propongono un piano economico per sostenere la ripresa cittadina dall’emergenza Covid- 19;

– una mozione dei consiglieri Falco, Curzi e Gabrielli per impegnare l’Amministrazione a riprendere i contatti con Rete Ferroviaria Italiana finalizzati alla soppressione dei passaggi a livello sulla linea per Ascoli nei territori tra San Benedetto e Monteprandone.

19 maggio 2020

 

 

ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO COMUNALE

del 22/5/2020 ore , 9,00

Nr. Progr.
Oggetto
Dirigente competente
1
APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDENTE DEL 01/02/2020
Dott.ssa Maria Grazia Scarpone
2
INTERROGAZIONE CONSIGLIERE MARIA RITA MORGANTI “PROBLEMATICHE RELATIVE ALLA RIORGANIZZAZIONE DELLA MACCHINA COMUNALE E ANNOSA QUESTIONE DELLO STATO CIVILE DELLA DELEGAZIONE DI PORTO D’ASCOLI”

3
INTERROGAZIONE CONSIGLIERI FALCO ROSARIA E CURZI MARCO “SITUAZIONE DI DISAGIO AMBIENTALE E DI DIFFICOLTA’ OPERATIVA DI MOLTI SERVIZI COMUNALI”

4
INTERROGAZIONE CONSIGLIERE VALERIO PIGNOTTI “AUTOSTRADA A14 – STATO DI AVANZAMENTO LAVORI”

5
INTERROGAZIONE CONSIGLIERE ANTONIO CAPRIOTTI “LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA SCUOLA MANZONI”

6
COMUNICAZIONE PRELEVAMENTO DAL FONDO DI RISERVA E DAL FONDO DI RISERVA DI CASSA
Dott. Antonio Rosati
7
COMUNICAZIONE PRELEVAMENTI DAL FONDO RISCHI CONTENZIOSO
Dott. Antonio Rosati
8
RATIFICA VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2020/2022
Dott. Antonio Rosati
9
APPROVAZIONE TARIFFE TARI ANNO 2020, SCADENZE E RATE DI PAGAMENTO
Dott. Antonio Rosati
10
ESAME ED APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL’ESERCIZIO FINANZIARIO 2019
Dott. Antonio Rosati
11
ARTICOLO 194 D.LGS. 18 AGOSTO 2000 – RICONOSCIMENTO DEBITI FUORI BILANCIO
Dott. Antonio Rosati
12
COPERTURA DISAVANZO DA FONDO CREDITI DI DUBBIA ESIGIBILITA’ – ART.39-QUATER DL 30 DICEMBRE 2019, N.162
Dott. Antonio Rosati
13
VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2020/2022 – APPLICAZIONE AVANZO DI AMMINISTRAZIONE VINCOLATO. AGGIORNAMENTO DEL PROGRAMMA BIENNALE DEGLI ACQUISTI DI FORNITURE E SERVIZI 2020/2021
Dott. Antonio Rosati
14
RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI
Dott. Antonio Rosati
15
PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2020/2022 ED ELENCO ANNUALE 2020. AGGIORNAMENTO, MODIFICHE E CONNESSE VARIAZIONI DI BILANCIO 2020/2022. ADEGUAMENTO NOTA DI AGGIORNAMENTO AL DUP
Arch Annalisa Sinatra
16
ORDINE DEL GIORNO CONSIGLIERE EMIDIO DEL ZOMPO EMIDIO A OGGETTO “10 FEBBRAIO – GIORNO DEL RICORDO

17
MOZIONE A INIZIATIVA CONSIGLIERI MARCO CURZI E ROSARIA FALCO A OGGETTO “PETIZIONE POPOLARE SU ANNULLAMENTO DELL’AUTORIZZAZIONE PER ANTENNA ILIAD ITALIA SPA IN VIA VALTELLINA” – ISTANZA DI RIESAME DI AUTORIZZAZIONE

18
MOZIONE A INIZIATIVA DEI GRUPPI CONSIGLIARI DI MINORANZA A OGGETTO “ PIANO ECONOMICO PER L’EMERGENZA POST COVID- 19 RIPARTI SAN BENEDETTO”

19
MOZIONE A INIZITAIVA CONSIGLIERI ROSARIA FALCO ED ALTRI DEL GRUPPO MISTO A OGGETTO “SITUAZIONE RELATIVA ALLA SOPPRESSIONE PASSAGGI A LIVELLO AL KM 6+294 DEL COMUNE DI SAN BENEDETTO E KM. 7+448 TRA SAN BENEDETTO E MONTEPRANDONE

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com