dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

LA REGIONE APPROVA IL PROGRAMMA DI INTERVENTI PER LE AREE MONTANE

Un programma di interventi da realizzare nelle aree montane per la salvaguardia dei loro territori: lo comunica l’assessore all’Ambiente Angelo Sciapichetti specificando che la Regione Marche ha stanziato 800 mila euro per la sua attuazione.  “La tutela, la valorizzazione e lo sviluppo delle aree montane interne sono di interesse preminente per il riequilibrio territoriale – dichiara l’assessore – Proprio per favorire la riqualificazione di queste aree e il miglioramento delle condizioni di vita delle sue popolazioni la Regione promuove interventi individuati attraverso sopralluoghi e su segnalazione delle criticità da parte dei territori stessi”.

“I finanziamenti – aggiunge l’assessore Sciapichetti – rappresentano anche una concreta strategia integrata a sostegno dello sviluppo economico-sociale-demografico dell’entroterra marchigiano colpito dagli eventi sismici nell’agosto del 2016 e ora messo a dura prova dall’emergenza sanitaria Covid 19. A tal fine infatti il provvedimento offre la possibilità alle Unioni Montane di avvalersi, per gli appalti dei lavori, dell’articolo 6 della Legge Regionale 18/08, che prevede l’affidamento attraverso procedure agevolate a cooperative di produzione agricola e di lavoro agricolo-forestale che abbiano sede ed esercitino prevalentemente le loro attività nei comuni montani”.

Sono diciannove gli interventi previsti dal programma per la manutenzione idraulica, la difesa del suolo e la sistemazione forestale e da realizzare nelle aree di competenza delle 9 Unioni dei Comuni Montani della Regione.

Il finanziamento è così ripartito: Unioni Montane del Montefeltro e Marca di Camerino 88.000 euro ciascuna; Unioni Montane Alta Valle del Metauro, Catria e Nerone, Esino-Frasassi, Potenza-Esino-Musone, Monti Azzurri e Tronto-Valfluvione 89.000 euro ciascuna; Unione Montana dei Sibillini 90.000 euro.

Gli interventi saranno volti a ripristinare situazioni di sicurezza rispetto ad alcune criticità che si sono verificate in ambito idraulico e idrogeologico causate da eventi atmosferici estremi che recentemente hanno colpito duramente il territorio e verranno realizzati attraverso l’utilizzo esclusivo di tecniche a basso impatto ambientale come l’ingegneria naturalistica.

Il programma prevede, per la sua realizzazione e per l’utilizzo dei fondi stessi, un arco temporale di tre anni, nel corso del quale le Unioni Montane avranno il compito di progettare e appaltare le opere.

venerdì 8 maggio 2020  10:23

AVVISO PUBBLICO PER L’ASSEGNAZIONE ED EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI ALLO SPETTACOLO PREVISTI DAL Art.89 D.L. 17 marzo 2020 nr.18 – D.M. 23 aprile 2020

AVVISO PUBBLICO PER L’ASSEGNAZIONE ED EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI ALLO SPETTACOLO PREVISTI DAL Art.89 D.L. 17 marzo 2020 nr.18 – D.M. 23 aprile 2020

In attuazione del D.M. 23 aprile 2020, una quota del Fondo emergenze di parte corrente di cui all’articolo 89 del decreto-legge n.18/2020, per complessivi € 20.000.000,00 (ventimilioni /00 euro), è destinata al sostegno degli organismi operanti nel settore dello spettacolo dal vivo (teatro, danza, musica e circo) che non sono stati destinatari di contributi a valere sul Fondo Unico per lo spettacolo nell’anno 2019.

Ai fini dell’accesso al contributo, la domanda, firmata dal legale rappresentante dell’organismo proponente, pena l’esclusione, deve essere presentata entro le ore 16 del 25 maggio 2020, utilizzando unicamente i modelli predisposti e resi disponibili sulla piattaforma on-line dalla Direzione Generale Spettacolo accessibile dal sito internet del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (www.beniculturali.it) e dal sito internet della Direzione Generale Spettacolo (www.spettacolodalvivo.beniculturali.it).

REP. N. 624 -Avviso Pubblico Fondo emergenza Covid 2020 SPETTACOLO

DOMANI MATTINA ALL’AEROPORTO DELLE MARCHE PARTENZA DELLA TASK FORCE DI INFERMIERI ALBANESI

Rientrerà in Albania domani mattina con partenza alle 12 dall’Aeroporto delle Marche di Falconara Marittima la squadra di infermieri albanesi venuti a rinforzare la capacità assistenziale sul nostro territorio nella battaglia contro il coronavirus. Verranno rimpatriati con un ATR72 proveniente da Pratica di Mare del Comando Aereonavale della Guardia di Finanza.

A portare il saluto con una cerimonia di ringraziamento che si terrà alle ore 10,30 l’assessore alla Protezione Civile Angelo Sciapichetti in rappresentanza della Regione Marche. “Desidero rivolgere alla task force sanitaria di 59 infermieri albanesi – dichiara l’assessore –  tutta la nostra gratitudine e riconoscenza per l’aiuto concreto, la vicinanza e la solidarietà che ci hanno dimostrato”. La squadra di infermieri albanesi, che per la maggior parte parla la lingua italiana, è stata suddivisa tra le 5 Aree vaste e ha prestato servizio in particolare nelle strutture residenziali e nelle case di riposo.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com