dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

COLLEGAMENTO E78 FANO–GROSSETO INFRASTRUTTURA FONDAMENTALE, CERISCIOLI SCRIVE AL MINISTRO DE MICHELI

Il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, ha scritto questa mattina al  ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, invitandola ad un sopralluogo sulla E78 Fano–Grosseto, opera che rientra “tra le priorità di intervento sulle infrastrutture stradali delle Marche”. “Nonostante una parte degli interventi siano stati programmati e l’attività amministrativa non si sia mai arrestata, i lavori sono fermi da anni – scrive nella lettera Ceriscioli – La realizzazione di tale infrastruttura è di fondamentale importanza per lo sviluppo della competitività delle Marche e delle aree del centro Italia attraversate. Lungo il suo tracciato la E78 collega le città di Siena ed Arezzo in Toscana ed Urbino e Fano nelle Marche ed interseca la E45 e la Fondovalle del Metauro, in provincia di Pesaro e Urbino”.

Il presidente ha quindi chiesto al Ministro un sopralluogo sul posto “per verificare di persona il sostanziale stato di abbandono in cui versa attualmente l’opera ed il grado di isolamento infrastrutturale del nostro territorio”.

Voucher formativi, la Regione Marche incrementa a 4,699 milioni lo stanziamento per liquidare tutte le richieste pervenute. Bravi: “Rimodulata anche la ripartizione per rispondere alle esigenze del territorio”

La Giunta regionale ha approvato, oggi, l’incremento dello stanziamento previsto per i voucher formativi richiesti entro lo scorso dicembre 2019. Agli iniziali 4 milioni di euro del triennio 2019-2021 sono stati aggiunti altri 699 mila euro. “La dotazione complessiva, pari a 4 milioni e 699,1 mila euro, consentirà di finanziare tutte le domande pervenute, garantendo tutti i percorsi formativi richiesti da disoccupati, inoccupati e occupati”, chiarisce l’assessore al Lavoro, Loretta Bravi che ha proposto la deliberazione ratificata dall’esecutivo regionale. Insieme all’assegnazione aggiuntiva, la delibera approva anche la modifica del cronoprogramma triennale degli stanziamenti a disposizione, stabilendo una ripartizione dei fondi Por Marche Fse (4.699.100,00 euro) che vede 4,261 milioni a favore dei disoccupati/inoccupati e 437,1 mila euro per gli occupati. “A seguito della ricognizione di tutti le migliaia di voucher richiesti nel territorio regionale, delle attività formative prescelte, della tipologia degli enti erogatori e delle successive rinunce pervenute – spiega Bravi – si è resa necessaria la rimodulazione per rispondere al meglio e in maniera efficace alle esigenze formative espresse dal territorio. La misura è stata molto apprezzata da parte dei disoccupati e inoccupati che, insieme agli occupati, hanno avuto e avranno la possibilità di frequentare attività formative, normalmente con un costo di iscrizione, in maniera completamente gratuita”. L’intervento consiste nella concessione di un incentivo individuale e non di finanziamento dell’attività formativa dell’ente gestore. I corsi ammessi sono quelli previsti dal Catalogo regionale For.mi.ca che raccoglie l’offerta formativa (continua, permanente, alta formazione) accessibile anche tramite voucher messi a bando dalle amministrazioni titolari di risorse economiche.

 

 

lunedì 22 giugno 2020  18:47

Convenzione per l’utilizzo dei servizi erogati dal datacenter regionale da parte degli enti locali – costi esentati fino a metà 2021

Convenzione per l’utilizzo dei servizi erogati dal datacenter regionale da parte degli enti locali - costi esentati fino a metà 2021

La Regione Marche, in qualità di Polo strategico Regionale, nell’ambito della strategia dell’Agenda Digitale Marche ha attivato una serie di iniziative al fine di supportare gli Enti locali del territorio nel percorso di riorganizzazione e razionalizzazione del patrimonio ICT della P.A., in conformità con il Piano Triennale ed in sinergia con l’Accordo Territoriale stipulato con Agid.

Attraverso il Progetto Elaastic “Enti Locali as a Service –Tecnologie Interoperabili in Cloud” (DDPF n. 78/2018), la Regione consente agli enti del territorio l’utilizzo delle proprie infrastrutture al fine di mettere in sicurezza il loro patrimonio di dati e servizi informatici e digitali, esigenza ancora più pregnante nell’attuale momento di emergenza legato alla diffusione del COVID19. Il datacenter regionale è certificato ISO/IEC 27001:2013 per l’erogazione in sicurezza di servizi Iaas e Paas di cloud computing, di housing ed hosting e di gestione fisica e logica delle server farm.

Per la fruizione dei servizi e l’utilizzo delle infrastrutture regionali, gli enti locali marchigiani possono sottoscrivere apposita convenzione con la Regione Marche (schema approvato con DGR 1489/2018), i cui costi a rimborso sono stati previsti in esenzione fino al 30/06/2021.

 

Scarica la lettera inviata ai sindaci

Scarica lo schema di convenzione

Per Info: 

 

La vicepresidente Casini e l’assessore Bravi hanno incontrato una rappresentanza di UDU – Unione degli Universitari – Associazione Gulliver

La vicepresidente della Regione Marche Anna Casini e l’assessore al Diritto allo studio Loretta Bravi hanno incontrato questa mattina una rappresentanza di UDU – Unione degli Universitari – Associazione Gulliver a Palazzo Raffaello. Gli studenti hanno presentato le loro richieste relative al sostegno per il diritto allo studio, oltre ad altre misure riguardanti l’accesso al trasporto pubblico. La richiesta degli universitari riguarda le fasce più deboli, con reddito compreso tra 0 e 21.000 euro.

La vicepresidente Anna Casini ha affermato: “Accogliamo con piacere queste richieste, le ferite da ricucire sono quelle delle famiglie, delle imprese e delle strutture della Regione Marche. Noi dobbiamo aiutare le fasce di reddito più basse e al tempo stesso vogliamo anche potenziare i nostri atenei”. L’assessore Loretta Bravi ha ricordato le somme stanziate in favore degli alloggi per gli studenti delle università marchigiane e per le borse di studio e gli assegni di ricerca. L’incontro è stato l’occasione per un confronto costruttivo, che sarà aggiornato nei prossimi giorni.

 

SOLIDARIETÀ DEL PRESIDENTE LUCA CERISCIOLI AL CONSIGLIERE FABRIZIO VOLPINI

 

“Massima solidarietà al consigliere regionale Fabrizio Volpini,  Presidente della IV commissione sanità e politiche sociali della Regione Marche, al quale sono stati rivolti insulti con la vernice per le vie di Senigallia. Un atto ignobile, nascosto dietro un vile anonimato, che si commenta da sé.  Il confronto e la discussione sono elementi base della democrazia. Atti intimidatori e violenti sono fuori dal confronto democratico e vanno puniti con la massima fermezza. Non ci appartiene la logica dell’odio diretta fra l’altro verso un amministratore e professionista competente che con coraggio si impegna da sempre nella tutela della fasce più fragili della popolazione. Un medico che durante l’emergenza Covid-19 è sempre stato in prima linea”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com