Nel Cuore, Nell’Anima: Ritratti d’Autore in Musica e Parole

Nel Cuore, Nell’Anima: Ritratti d’Autore in Musica e Parole

Comune di San Benedetto del Tronto
AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali
con il contributo di
MiBACT e Regione Marche
in collaborazione con
Istituto Musicale Vivaldi


NEL CUORE, NELL’ANIMA
Ritratti d’autore in musica e parole
III edizione
San Benedetto del Tronto, Piazza Bice Piacentini


San Benedetto del Tronto, 2020-07-03 –  Presentata oggi alla stampa dal sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti, dall’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri, dal presidente dell’AMAT Gino Troli e dal direttore Gilberto Santini, con il presidente dell’Istituto Musicale Vivaldi Francesco Romano, la terza edizione di “Nel cuore, nell’anima”, rassegna proposta in estate in Piazza Piacentini da Comune e AMAT con il contributo di MiBACT e Regione Marche e in collaborazione con l’Istituto Vivaldi.

I tre “Ritratti d’autore in musica e parole” di quest’anno vedono in scena Cristina Donà & The Fishwreck (18 luglio) confrontarsi con le canzoni che hanno per tema l’acqua di autori come Robert Wyatt, Nick Drake, Nick Cave, Paolo Conte e Lucio Dalla;
Filippo Graziani (31 luglio) interpretare i capolavori rock del padre Ivan; Antonella Ruggiero (8 agosto) proporre in duo con il pianista Roberto Olzer, una nuova lettura di suoi successi e brani di autori diversi (Matia Bazar, De Andrè, PFM) e diverse tradizioni (da quella pop a quella popolare sudamericana.
Cristina Donà (18 luglio) raffinata autrice e interprete della canzone italiana, è alle prese con un “canzoniere dell’acqua”. Il progetto è nato da una idea di Maurizio Busia per il festival Fabbrica Europa ed è diretto ed arrangiato da Cristiano Calcagnile (storico batterista della Donà) e da ottimi musicisti riuniti con il nome di The Fishwreck: Lorenzo Corti alle chitarre, Vincenzo Vasi al theremin, voci ed elettronica, Danilo Gallo al basso elettrico, Pasquale Mirra al vibrafono, Gabriele Mitelli alla tromba, flicorno e oggetti elettrificati.
«L’acqua è entrata spesso nelle mie canzoni – afferma la cantante bergamasca Cristina Donà –. Guaderemo fiumi impetuosi, cavalcheremo onde impossibili, ma sapremo anche godere della calma di una superficie sonora che cullerà come il grembo materno il nostro bisogno di appartenere agli elementi che ci costituiscono”.
Filippo Graziani canta Ivan in programma venerdì 31 luglio è un viaggio nelle canzoni e nel mondo di Ivan Graziani visto dagli occhi del figlio Filippo. Pochi musicisti italiani sono stati autenticamente rivoluzionari come Graziani, marchigiano d’adozione e primo artista in Italia a far dialogare la chitarra rock e il genere cantautorale, autore di alcune delle pagine più belle della musica italiana degli anni ‘70 e ‘80. Filippo, nato e cresciuto in un ambiente pieno di musica, anche lui chitarrista, rilegge (accompagnato dal Bip Gismondi) brani come Pigro, Lugano addioMonna Lisa, Firenze e Maledette malelingue che risuonano in tutta la loro forza.
Antonella Ruggiero accompagnata da Roberto Olzer al pianoforte chiude la rassegna sabato 8 agosto con Concerto versatile. Voce fra le più suggestive del panorama italiano, capace di passare dal pop al registro di soprano leggero, la Ruggiero ha esplorato molti territori.
Dopo i Matia Bazar, la cantante genovese ha spaziato dalla musica sacra al jazz, passando per la musica ebraica, portoghese, orientale e della tradizione popolare. Numerose le collaborazioni con artisti di primissimo piano, da Ennio Morricone a Roberto Colombo, Arkè Strings Quartet e Banda Osiris, ai videoartisti Iaquone e Attilii, agli scrittori De Luca, Affinati e Murgia.


Ingresso: biglietti di posto unico numerato euro 15 (Filippo Graziani canta Ivan euro 10) in
vendita su www.vivaticket.it, alla biglietteria del Teatro Concordia (largo Mazzini, 1 tel.
0735/588246) tre giorni precedenti gli spettacoli (orario 18/20) e la sera di spettacolo dalle 19
alla biglietteria in Piazza Piacentini.
Informazioni AMAT 071/2072439 www.amatmarche.net, Comune di San Benedetto del Tronto
0735/794438 – 0735/794587
www.comunesbt.it
L’iniziativa rispetta tutte le procedure di legge per il contenimento della diffusione del Covid.
Inizio concerti ore 21.30 * * *
Comune di San Benedetto del Tronto
AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali
con il contributo di
MiBACT e Regione Marche
in collaborazione con
Istituto Musicale Vivaldi
NEL CUORE, NELL’ANIMA
Ritratti d’autore in musica e parole
III edizione
San Benedetto del Tronto, Piazza Bice Piacentini
sabato 18 luglio
CRISTINA DONÀ & THE FISHWRECK
SEA SONGS
con Cristiano Calcagnile batteria; Lorenzo Corti chitarre
Vincenzo Vasi theremin, voci ed elettronica; Danilo Gallo basso elettrico
Pasquale Mirra vibrafono; Gabriele Mitelli tromba, flicorno e oggetti elettrificati
venerdì 31 luglio
FILIPPO GRAZIANI
CANTA IVAN
OMAGGIO A IVAN GRAZIANI
con Bip Gismondi chitarra
sabato 8 agosto
ANTONELLA RUGGIERO
CONCERTO VERSATILE
con Roberto Olzer pianoforte
TEATRO. FELICITÀ RESPONSABILE
questa manifestazione rispetta le procedure previste dalla normativa vigente
per il contenimento della diffusione del Covid

sabato 18 luglio
CRISTINA DONÀ
& THE FISHWRECK
SEA SONGS
Una delle più raffinate autrici e interpreti della canzone italiana è alle prese con un
“canzoniere dell’acqua”: un fluido omaggio a canzoni di ogni tempo, legate tra loro da liquide
trame, senza confini di genere o appartenenza ma tessute ad arte da musicisti dal cuore
impavido e irriverente. Il progetto è nato da una idea di Maurizio Busia per il festival Fabbrica
Europa ed è diretto ed arrangiato da Cristiano Calcagnile (storico batterista di Cristina Donà)
e dai suoi più intimi amici, nonché ottimi musicisti riuniti con il nome di The Fishwreck:
Lorenzo Corti alle chitarre (Nada, Cesare Basile, Donà), Vincenzo Vasi al theremin, voci ed
elettronica (Vinicio Capossela, Mike Patton, OoopopoiooO), Danilo Gallo al basso elettrico
(Enrico Rava, Jim Black, Guano Padano), Pasquale Mirra al vibrafono (Hamid Drake, Fred
Frith, Michel Portal), Gabriele Mitelli alla tromba, flicorno e oggetti elettrificati (Alexander
Hawkins, O.N.G.) e lo stesso Cristiano Calcagnile (Rob Mazurek, Anthony Braxton,
Multikulti).
Nello scorrere musicale di
Sea Songs appaiono una per una le composizioni degli autori del
cuore oltre che alcuni tra i brani più celebri della cantautrice come
Goccia, In fondo al Mare.
E in questo mare troviamo Robert Wyatt, che non ha mai nascosto il suo amore per la
cantante e che è ricambiato con riletture di brani come
Sea Song e Maryan, ma anche Nick
Drake (
Riverman e Way to Blue), Nick Cave (The Weeping Song), fino a Paolo Conte (Onda su
Onda
) e Lucio Dalla (Com’è profondo il mare).
«Arriviamo dall’acqua e nell’acqua, a volte, torniamo – afferma la cantante – fisicamente o
metaforicamente, attratti dalla sua potenza senza rivali, dalla sua inafferrabilità, dal suo
trasformismo, dalla nostra dipendenza da essa. L’acqua è entrata spesso nelle mie canzoni e
ho amato in modo viscerale alcuni brani degli artisti che hanno nutrito e idratato la mia vita
artistica e personale. Mettere assieme la mia essenza liquida con la loro è per me motivo di
grande felicità, farlo con musicisti di grande sensibilità e capacità artistica sarà un privilegio
assoluto. Guaderemo fiumi impetuosi, cavalcheremo onde impossibili, ma sapremo anche
godere della calma di una superficie sonora che cullerà come il grembo materno il nostro
bisogno di appartenere agli elementi che ci costituiscono. La musica può farlo. Dobbiamo
tornare a considerarci parte di un meccanismo vitale dove tutto è collegato, dove non c’è
separazione tra noi e il Pianeta che ci ospita, tra noi e l’Universo che ci contiene, perché siamo
fatti della stessa materia, e l’acqua, bene indispensabile, ne conserva la memoria, da sempre”.

venerdì 31 luglio
FILIPPO GRAZIANI
BIP GISMONDI chitarra
CANTA IVAN
OMAGGIO A IVAN GRAZIANI
Un viaggio nelle canzoni e nel mondo di Ivan Graziani visto dagli occhi del figlio Filippo.
Pochi musicisti italiani sono stati autenticamente rivoluzionari come Ivan Graziani,
marchigiano d’adozione (ha studiato ad Ascoli e poi a Urbino ed è vissuto fino alla scomparsa,
nel ’97, a Novafeltria, ancora marchigiana) e primo artista in Italia a far dialogare la chitarra
rock e il genere cantautorale, autore di alcune delle pagine più belle della musica italiana
degli anni ’70 e ’80, ancora molto amato ma mai ricordato abbastanza.
Nato e cresciuto in un ambiente pieno di musica, suoni, canzoni e di artisti, Filippo a 19 anni
inizia, con il fratello Tommy già navigato batterista professionista, a fare serate in trio in locali
di tutta Italia. Apre i concerti e divide il palco con artisti come Renato Zero, Le Vibrazioni,
Morgan, Negramaro, Niccolò Fabi, Max Gazzè e nel 2008 forma la band Stoner-Rock Carnera
con cui entra nel circuito dei club nazionali (è opening act dell’unica data italiana di Zakk
Wilde, storico chitarrista di Ozzy Osbourne dei Black Sabbath). Trasferitosi a New York,
suona nei locali del Lower East Side, guadagnandosi l’
headline nello storico Arlene’s Grocery,
club in cui hanno debuttato Jeff Buckley e gli Strokes.
Rientrato in Italia, Filippo tornare alle sue radici e comincia l’avventura di
Viaggi e intemperie,
omaggio alla produzione musicale del padre Ivan. Nel 2009 inizia un tour che riscuote grande
successo di pubblico, a cui fa seguito il live
Filippo canta Ivan Graziani che, nel 2011, lo porta
fra i 5 finalisti per la Targa Tenco. Cura la direzione artistica del disco
Tributo a Ivan Graziani,
un album di cover delle canzoni di Graziani realizzate, oltre che da Filippo stesso, da Marlene
Kuntz, Roy Paci, Simone Cristicchi, Cristina Donà, Paolo Benvegnù, Marta Sui Tubi, La Crus.
Nel 2014 partecipa al Festival di Sanremo tra le Nuove Proposte e con l’album
Le cose belle
riceve il premio Lunezia e la Targa Tenco per il miglior disco di debutto.

sabato 8 agosto
ANTONELLA RUGGIERO
ROBERTO OLZER pianoforte
CONCERTO VERSATILE
Antonella Ruggiero, una delle voci più intense e suggestive del panorama musicale italiano
capace di passare dal pop al registro di soprano leggero, negli anni ha assecondato la sua
innata curiosità musicale esplorando senza sosta molti territori. Concluso il percorso con i
Matia Bazar che l’ha resa famosa, dal 1996 la cantante genovese ha spaziato dalla musica
sacra al jazz, passando per la musica ebraica, portoghese, orientale e della tradizione
popolare, fino al teatro musicale.
Numerose le collaborazioni con artisti di primissimo piano. Dai Roberto Olzer con cui in
questo concerto la Rugiero divide la scena, pianista jazz ma anche concertista classico,
arrangiatore, organista al pianista pop Mark Harris e classico Andrea Bacchetti, dai
compositori Ennio Morricone, Adriano Guarnieri, Roberto Colombo, all’organista Fausto
Caporali, agli ensemble Arkè Strings Quartet, I Virtuosi Italiani, Palast Orchester, Digi
Ensemble Berlin, ma anche Bluvertigo e Subsonica passando per la Banda Osiris, ai
videoartisti Fabio Massimo Iaquone, Luca Attilii, Coniglioviola, agli scrittori Eraldo Affinati,
Erri De Luca, Michela Murgia.
Nell’autunno 2018 è uscito, suo ultimo lavoro discografico,
Quando facevo la cantante, un
box di 6 CD con 115 brani – sessanta dei quali inediti – registrati dal 1996 ad oggi con diverse
formazioni e dove l’artista affronta differenti generi e stili musicali.

BIGLIETTI
Posto unico numerato 15 euro
Filippo Graziani canta Ivan posto unico numerato 10 euro
BIGLIETTERIA E PREVENDITE
online www.vivaticket.it
Teatro Concordia (largo Mazzini, 1 tel. 0735/588246) nei tre giorni precedenti
gli spettacoli (orario 18/20)
Biglietteria in Piazza Piacentini la sera di spettacolo dalle 19.
INFORMAZIONI
AMAT 071/2072439 www.amatmarche.net
Comune di San Benedetto del Tronto 0735/794438–0735/794587 www.comunesbt.it
INIZIO
ore 21.30
TEATRO. FELICITÀ RESPONSABILE
questa manifestazione rispetta le procedure previste dalla normativa vigente per il contenimento della
diffusione del Covid

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com