Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 11:11 di Mer 30 Set 2020

Allarme della Cna Picena sui dati delle esportazioni dal Piceno nel primo semestre 2020

di | in: Cronaca e Attualità

image_pdfimage_print

Allarme della Cna Picena sui dati delle esportazioni dal Piceno nel primo semestre 2020 e un appello a utilizzare tutte le risorse del “Recovery Fund” per non lasciare indietro le nostre micro e piccole imprese

Ascoli Piceno – Balloni, direttore Cna Ascoli: “Finanziamenti e risorse per innovazione e tecnologie avanzate per restare al passo con il resto del mondo. Dopo gli incontri svolti con i candidati presidenti della Regione Marche il nostro appello va alla prossima governance regionale affinché sia brava e caparbia nell’assicurarsi più fondi possibile da poter impiegare a sostegno delle Marche”

Nel primo semestre del 2020 il Piceno ha triplicato il volume delle importazioni rispetto a quello delle esportazioni. “La crisi Covid rischia di evidenziare senza più possibilità di dilazioni temporali – spiega Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli Piceno – il gap produttivo e di marketing delle nostre medie, piccole e soprattutto micro imprese. Le risorse che arriveranno dalla Ue con il Recovery Fund dovranno quindi essere utilizzata al meglio e immediatamente per il nostro territorio. Il rischio è una recessione irreversibile e un gap con il resto del mondo che sarà davvero difficile colmare”.

“Oggi abbiamo una grande opportunità per il paese e l’importanza che i 209 miliardi per l’Italia siano gestiti per ripartenza e sostegno alle imprese e alle famiglie – prosegue Balloni – Dopo gli incontri svolti con i candidati presidenti della Regione Marche il nostro appello va alla prossima governance regionale affinché sia brava e caparbia nell’assicurarsi più fondi possibile da poter impiegare a sostegno delle Marche. Un’occasione che dal 21 Luglio ha cambiato i paradigmi delle prossime programmazioni se si è bravi a far si che queste risorse arrivino nel territorio nel tempo e nel modo giusto”.

La Cna di Ascoli Piceno ha analizzato i dati più recenti elaborati dal Centro studi della Cna delle Marche e lancia l’allarme. Al Governo nazionale e a chi si assumerà il compito, da qui a qualche settimana, di governare e gestire il territorio Marchigiano e Piceno. Le piccole imprese del Piceno dimostrano infatti di essere sempre più in difficoltà a stare sui mercati internazionali e quindi, rispetto al primo semestre del 2019, quello che deve arrivare dall’estero per i consumi e la produttività ha sempre più un volume maggiore rispetto a quello che dal nostro territorio riesce a far uscire fuori con l’export.

“Il Recovery Fund – aggiunge Luigi Passaretti, presidente della Cna Picena – rappresenta una straordinaria occasione per tornare a crescere, rimuovendo ostacoli di carattere strutturale che penalizzano da troppo tempo lo sviluppo delle attività economiche e la qualità della vita. E’ una occasione da non perdere. Quello che serve è impiegare le rilevanti risorse in interventi in grado di generare un impatto duraturo. Bisogna evitare di ripetere gli errori del passato nell’utilizzo dei fondi strutturali, disperdendo le risorse in tanti rivoli sena capitalizzarne i benefici”.

In questa logica – rileva la Cna Picena – è necessario che le piccole imprese siano destinatarie di interventi specifici come ha riconosciuto la stessa Commissione europea. Occorre potenziare il Piano Transizione 4.0 così come il credito d’imposta per attività di formazione. Sul credito la Cna ribadisce l’esigenza di istituire un fondo rotativo sotto la gestione dei Confidi vigilati da Banca d’Italia e finalizzato a erogare finanziamenti a micro imprese per importi fino a 50mila euro. Occorre una nuova strategia su ricerca e innovazione per avvicinare le imprese, anche le più piccole, ai temi dello sviluppo tecnologico senza il quale si rischia sempre più di essere tagliati inesorabilmente fuori dai mercati europei e internazionali.


Il commercio estero della provincia di Ascoli Piceno nel primo semestre 2020

Le esportazioni dalla provincia crescono del 17,3% ma le importazioni salgono del 64,3%; così, il saldo export-import (che coincide con l’apporto del commercio estero alla ricchezza prodotta nella provincia) passa da positivo nel primo semestre 2019 a fortemente negativo nel I semestre 2020.

AP provincia – Commercio estero per Anno e Merce Ateco – Periodo riferimento: II trimestre 2020 – Valori in Euro, dati cumulati

IMPORT

I SEMESTRE 2019 I SEMESTRE 2020 VAR.ASS. VAR.%
A-PRODOTTI DELL’AGRICOLTURA, DELLA SILVICOLTURA E DELLA PESCA

11.330.793

9.480.953

-1.849.840

-16,3

B-PRODOTTI DELL’ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE

282.389

440.559

158.170

56,0

C-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ MANIFATTURIERE

1.047.287.443

1.739.308.910

692.021.467

66,1

E-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ DI TRATTAMENTO DEI RIFIUTI E RISANAMENTO

722.510

273.597

-448.913

-62,1

J-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE

72.963

34.804

-38.159

-52,3

R-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO

41.230

32.380

-8.850

-21,5

V-MERCI DICHIARATE COME PROVVISTE DI BORDO, MERCI NAZIONALI DI RITORNO E RESPINTE, MERCI VARIE

10.650.783

8.827.674

-1.823.109

-17,1

TOTALE

1.070.388.111

1.758.398.877

688.010.766

64,3

EXPORT

I SEMESTRE 2019 I SEMESTRE 2020 VAR.ASS. VAR.%
A-PRODOTTI DELL’AGRICOLTURA, DELLA SILVICOLTURA E DELLA PESCA

6.985.410

6.311.794

-673.616

-9,6

B-PRODOTTI DELL’ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE

39.411

342.211

302.800

768,3

C-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ MANIFATTURIERE

1.186.910.215

1.395.920.288

209.010.073

17,6

E-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ DI TRATTAMENTO DEI RIFIUTI E RISANAMENTO

180.557

204.519

23.962

13,3

J-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE

251.730

208.048

-43.682

-17,4

R-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO

0

394

394

 
V-MERCI DICHIARATE COME PROVVISTE DI BORDO, MERCI NAZIONALI DI RITORNO E RESPINTE, MERCI VARIE

5.669.883

4.935.841

-734.042

-12,9

TOTALE

1.200.037.206

1.407.923.095

207.885.889

17,3

SALDI EXPORT – IMPORT

I SEMESTRE 2019 I SEMESTRE 2020 VAR.ASS. VAR.%
A-PRODOTTI DELL’AGRICOLTURA, DELLA SILVICOLTURA E DELLA PESCA

-4.345.383

-3.169.159

1.176.224

-27,1

B-PRODOTTI DELL’ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE

-242.978

-98.348

144.630

-59,5

C-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ MANIFATTURIERE

139.622.772

-343.388.622

-483.011.394

-345,9

E-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ DI TRATTAMENTO DEI RIFIUTI E RISANAMENTO

-541.953

-69.078

472.875

-87,3

J-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE

178.767

173.244

-5.523

-3,1

R-PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO

-41.230

-31.986

9.244

-22,4

V-MERCI DICHIARATE COME PROVVISTE DI BORDO, MERCI NAZIONALI DI RITORNO E RESPINTE, MERCI VARIE

-4.980.900

-3.891.833

1.089.067

-21,9

TOTALE

129.649.095

-350.475.782

-480.124.877

-370,3

Fonte: elab. centro studi CNA Marche su dati Istat

Nelle manifatture, la differenza tra crescita dell’import e dell’export permane, e i saldi mostrano la negatività dell’apporto di Sostanze e prodotti chimici (da -336milioni nel I sem 2019 a -1.171milioni nel I sem. 2020) non compensata dall’accresciuta positività del saldo per la voce Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (da 406milioni a 803).

Sono ancora positivi i saldi di Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori ma calano fortemente (si dimezzano passando da 80milioni nella prima metà del 2019 a meno di 40 nello stesso periodo 2020).

Resta negativo il saldo export-import di Prodotti alimentari, bevande e tabacco .

AP provincia – Import Export per Anno e Merce nelle attività MANIFATTURIERE

IMPORT

I SEMESTRE 2019 I SEMESTRE 2020 VAR.ASS. VAR.%
CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco

74.670.768

70.071.586

-4.599.182

-6,2

CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori

90.034.321

66.604.014

-23.430.307

-26,0

CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa

10.320.732

7.882.733

-2.437.999

-23,6

CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati

16.150

15.368

-782

-4,8

CE-Sostanze e prodotti chimici

396.611.724

1.224.764.647

828.152.923

208,8

CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici

340.105.286

266.797.438

-73.307.848

-21,6

CG-Articoli in gomma e mat. plastiche, altri prodotti della lavor. minerali non metalliferi

29.546.192

24.473.165

-5.073.027

-17,2

CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti

32.730.244

26.864.343

-5.865.901

-17,9

CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici

18.160.734

10.161.912

-7.998.822

-44,0

CJ-Apparecchi elettrici

23.505.667

17.962.358

-5.543.309

-23,6

CK-Macchinari e apparecchi n.c.a.

17.089.549

12.925.069

-4.164.480

-24,4

CL-Mezzi di trasporto

5.048.413

4.025.242

-1.023.171

-20,3

CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere

9.447.663

6.761.035

-2.686.628

-28,4

TOTALE MANIFATTURE

1.047.287.443

1.739.308.910

692.021.467

66,1

EXPORT

I SEMESTRE 2019 I SEMESTRE 2020 VAR.ASS. VAR.%
CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco

31.057.529

29.239.590

-1.817.939

-5,9

CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori

170.789.356

105.822.859

-64.966.497

-38,0

CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa

6.486.017

5.507.812

-978.205

-15,1

CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati

195.477

61.153

-134.324

-68,7

CE-Sostanze e prodotti chimici

60.136.699

53.613.921

-6.522.778

-10,8

CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici

746.969.325

1.069.809.469

322.840.144

43,2

CG-Articoli in gomma e mat. plastiche, altri prodotti della lavor. minerali non metalliferi

30.085.298

26.241.345

-3.843.953

-12,8

CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti

31.511.285

24.543.790

-6.967.495

-22,1

CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici

13.284.156

7.078.525

-6.205.631

-46,7

CJ-Apparecchi elettrici

23.423.671

26.391.654

2.967.983

12,7

CK-Macchinari e apparecchi n.c.a.

34.346.027

16.885.282

-17.460.745

-50,8

CL-Mezzi di trasporto

10.014.080

7.221.480

-2.792.600

-27,9

CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere

28.611.295

23.503.408

-5.107.887

-17,9

TOTALE MANIFATTURE

1.186.910.215

1.395.920.288

209.010.073

17,6

SALDI EXPORT – IMPORT

I SEMESTRE 2019 I SEMESTRE 2020 VAR.ASS. VAR.%
CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco

-43.613.239

-40.831.996

2.781.243

-6,4

CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori

80.755.035

39.218.845

-41.536.190

-51,4

CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa

-3.834.715

-2.374.921

1.459.794

-38,1

CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati

179.327

45.785

-133.542

-74,5

CE-Sostanze e prodotti chimici

-336.475.025

-1.171.150.726

-834.675.701

248,1

CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici

406.864.039

803.012.031

396.147.992

97,4

CG-Articoli in gomma e mat. plastiche, altri prodotti della lavor. minerali non metalliferi

539.106

1.768.180

1.229.074

228,0

CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti

-1.218.959

-2.320.553

-1.101.594

90,4

CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici

-4.876.578

-3.083.387

1.793.191

-36,8

CJ-Apparecchi elettrici

-81.996

8.429.296

8.511.292

-10380,1

CK-Macchinari e apparecchi n.c.a.

17.256.478

3.960.213

-13.296.265

-77,1

CL-Mezzi di trasporto

4.965.667

3.196.238

-1.769.429

-35,6

CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere

19.163.632

16.742.373

-2.421.259

-12,6

TOTALE MANIFATTURE

139.622.772

-343.388.622

-483.011.394

-345,9

Riporto i dati per il comunicato stampa elaborato ieri dall’Ufficio Stampa:

Export marchigiano per provincia – PRIMO SEMESTRE di ogni anno Valori in Euro

 

2019

2020

var. ass.

var.%

Pesaro e Urbino

1.535.547.185

1.094.356.414

-441.190.771

-28,7

Ancona

1.971.238.754

1.463.422.655

-507.816.099

-25,8

Macerata

825.322.154

635.001.022

-190.321.132

-23,1

Ascoli Piceno

1.200.037.206

1.407.923.095

207.885.889

17,3

Fermo

554.058.030

401.503.214

-152.554.816

-27,5

311-Marche

6.086.203.329

5.002.206.400

-1.083.996.929

-17,8

Fonte: elab. centro studi CNA Marche su dati Istat

MARCHE Export nel primo semestre di ogni anno

2019

2020

var. ass.

var.%

Piemonte

23.694.728.450

18.674.252.410

-5.020.476.040

-21,2

Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste

386.616.385

266.577.862

-120.038.523

-31,0

Lombardia

63.639.703.791

53.912.473.926

-9.727.229.865

-15,3

Liguria

3.561.729.374

3.693.375.022

131.645.648

3,7

Trentino-Alto Adige/Südtirol

4.501.799.493

3.915.225.704

-586.573.789

-13,0

Veneto

32.154.931.431

27.462.854.661

-4.692.076.770

-14,6

Friuli-Venezia Giulia

7.326.779.170

6.290.773.459

-1.036.005.711

-14,1

Emilia-Romagna

33.037.456.539

28.352.032.634

-4.685.423.905

-14,2

Toscana

21.199.761.084

17.928.660.814

-3.271.100.270

-15,4

Umbria

2.145.537.467

1.833.324.008

-312.213.459

-14,6

Marche

6.086.203.329

5.002.206.400

-1.083.996.929

-17,8

Lazio

13.916.347.733

11.930.289.503

-1.986.058.230

-14,3

Abruzzo

4.383.357.631

3.667.635.689

-715.721.942

-16,3

Molise

336.218.167

437.796.722

101.578.555

30,2

Campania

5.860.898.337

5.471.225.136

-389.673.201

-6,6

Puglia

4.309.803.944

3.756.943.247

-552.860.697

-12,8

Basilicata

1.884.059.212

1.190.771.679

-693.287.533

-36,8

Calabria

227.645.676

201.197.947

-26.447.729

-11,6

Sicilia

4.346.789.034

3.857.663.183

-489.125.851

-11,3

Sardegna

2.648.886.152

1.712.946.438

-935.939.714

-35,3

Regioni diverse o non specificate

2.128.528.263

1.855.023.253

-273.505.010

-12,8

ITALIA

237.777.780.662

201.413.249.697

-36.364.530.965

-15,3

Fonte: elab. centro studi CNA Marche su dati Istat

Export nel II trimestre di ogni anno

2019

2020

var. ass.

var.%

101-Piemonte

12.218.020.982

7.862.064.035

-4.355.956.947

-35,7

102-Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste

195.781.216

116.542.794

-79.238.422

-40,5

103-Lombardia

32.758.744.930

23.960.124.623

-8.798.620.307

-26,9

107-Liguria

1.872.791.916

1.345.194.799

-527.597.117

-28,2

204-Trentino-Alto Adige/Südtirol

2.324.113.694

1.764.232.534

-559.881.160

-24,1

205-Veneto

16.488.349.715

12.293.180.723

-4.195.168.992

-25,4

206-Friuli-Venezia Giulia

3.704.988.638

2.714.481.532

-990.507.106

-26,7

208-Emilia-Romagna

17.010.152.164

12.708.951.892

-4.301.200.272

-25,3

309-Toscana

11.315.178.785

8.013.520.376

-3.301.658.409

-29,2

310-Umbria

1.105.580.942

784.673.115

-320.907.827

-29,0

311-Marche

3.038.874.801

2.243.377.804

-795.496.997

-26,2

312-Lazio

7.339.380.059

5.412.499.476

-1.926.880.583

-26,3

413-Abruzzo

2.199.253.574

1.606.009.125

-593.244.449

-27,0

414-Molise

174.918.221

184.579.101

9.660.880

5,5

415-Campania

3.042.680.222

2.507.724.903

-534.955.319

-17,6

416-Puglia

2.236.752.599

1.737.233.362

-499.519.237

-22,3

417-Basilicata

980.453.942

442.849.261

-537.604.681

-54,8

418-Calabria

108.872.139

93.043.907

-15.828.232

-14,5

519-Sicilia

2.262.774.785

1.667.312.706

-595.462.079

-26,3

520-Sardegna

1.600.377.728

536.033.968

-1.064.343.760

-66,5

697-Regioni diverse o non specificate

1.061.481.895

826.782.719

-234.699.176

-22,1

ITALIA

123.039.522.947

88.820.412.755

-34.219.110.192

-27,8

Fonte: elab. centro studi CNA Marche su dati Istat

Export nel I e nel II trimestre 2020

I 2020

II 2020

var. ass.

var.%

101-Piemonte

10.812.188.375

7.862.064.035

-2.950.124.340

-27,3

102-Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste

150.035.068

116.542.794

-33.492.274

-22,3

103-Lombardia

29.952.349.303

23.960.124.623

-5.992.224.680

-20,0

107-Liguria

2.348.180.223

1.345.194.799

-1.002.985.424

-42,7

204-Trentino-Alto Adige/Südtirol

2.150.993.170

1.764.232.534

-386.760.636

-18,0

205-Veneto

15.169.673.938

12.293.180.723

-2.876.493.215

-19,0

206-Friuli-Venezia Giulia

3.576.291.927

2.714.481.532

-861.810.395

-24,1

208-Emilia-Romagna

15.643.080.742

12.708.951.892

-2.934.128.850

-18,8

309-Toscana

9.915.140.438

8.013.520.376

-1.901.620.062

-19,2

310-Umbria

1.048.650.893

784.673.115

-263.977.778

-25,2

311-Marche

2.758.828.596

2.243.377.804

-515.450.792

-18,7

312-Lazio

6.517.790.027

5.412.499.476

-1.105.290.551

-17,0

413-Abruzzo

2.061.626.564

1.606.009.125

-455.617.439

-22,1

414-Molise

253.217.621

184.579.101

-68.638.520

-27,1

415-Campania

2.963.500.233

2.507.724.903

-455.775.330

-15,4

416-Puglia

2.019.709.885

1.737.233.362

-282.476.523

-14,0

417-Basilicata

747.922.418

442.849.261

-305.073.157

-40,8

418-Calabria

108.154.040

93.043.907

-15.110.133

-14,0

519-Sicilia

2.190.350.477

1.667.312.706

-523.037.771

-23,9

520-Sardegna

1.176.912.470

536.033.968

-640.878.502

-54,5

697-Regioni diverse o non specificate

1.028.240.534

826.782.719

-201.457.815

-19,6

ITALIA

112.592.836.942

88.820.412.755

-23.772.424.187

-21,1

Fonte: elab. centro studi CNA Marche su dati Istat

EXPORT MANIFATTURIERO MARCHE NEL II SEMESTRE DI OGNI ANNO

I 2019

II 2020

var. ass.

var.%

CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco

140.895.923

142.272.479

1.376.556

1,0

CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori

1.114.828.586

752.089.638

-362.738.948

-32,5

CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa

204.834.752

172.112.104

-32.722.648

-16,0

CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati

65.766.839

15.020.128

-50.746.711

-77,2

CE-Sostanze e prodotti chimici

193.818.482

168.263.520

-25.554.962

-13,2

CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici

784.136.371

1.103.874.508

319.738.137

40,8

CG-Art. gomma e mat. plast. lavorazione minerali non met.

335.759.315

280.021.170

-55.738.145

-16,6

CH-Metalli di base e prod. metallo, esclusi macchine e imp.

695.739.751

536.298.981

-159.440.770

-22,9

CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici

128.704.577

124.216.486

-4.488.091

-3,5

CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici

128.704.577

124.216.486

-4.488.091

-3,5

CJ-Apparecchi elettrici

610.419.871

431.041.321

-179.378.550

-29,4

CK-Macchinari e apparecchi n.c.a.

970.425.272

771.868.984

-198.556.288

-20,5

CL-Mezzi di trasporto

375.090.550

96.553.381

-278.537.169

-74,3

CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere

338.803.808

296.429.715

-42.374.093

-12,5

MANIFATTURE

6.087.928.674

5.014.278.901

-1.073.649.773

-17,6

Fonte: elab. centro studi CNA Marche su dati Istat

Marche – export in valore per i PRODOTTI DELLE ATTIVITÀ MANIFATTURIERE NEL PRIMO SEMESTRE DI OGNI ANNO

In ordine decrescente per importanza – considerati solo i Paesi con export Marche I trimestre 2020 oltre 10 milioni

PAESI

EXP2018

EXP2019

EXP2020

var. ass.

var.%

Belgio

438.855.215

540.727.964

616.232.973

75.505.009

14,0

Germania

668.735.667

634.752.426

606.552.501

-28.199.925

-4,4

Francia

581.871.582

584.682.535

474.061.009

-110.621.526

-18,9

Stati Uniti

376.889.680

450.258.411

400.676.906

-49.581.505

-11,0

Spagna

284.484.597

274.898.455

210.915.904

-63.982.551

-23,3

Polonia

239.820.280

220.499.279

195.096.440

-25.402.839

-11,5

Regno Unito

249.954.272

256.002.971

177.178.860

-78.824.111

-30,8

Russia

191.412.788

159.037.239

112.563.225

-46.474.014

-29,2

Romania

153.675.431

135.675.937

108.270.784

-27.405.153

-20,2

Cina

138.213.651

143.794.567

107.592.715

-36.201.852

-25,2

Paesi Bassi

111.978.142

115.374.950

106.584.011

-8.790.939

-7,6

Svizzera

203.461.640

173.906.045

99.043.028

-74.863.017

-43,0

Austria

88.881.112

92.913.279

78.923.599

-13.989.680

-15,1

Turchia

121.396.217

101.125.331

75.072.895

-26.052.436

-25,8

Albania

96.160.147

85.881.401

68.643.644

-17.237.757

-20,1

Giappone

51.794.396

68.002.897

68.456.781

453.884

0,7

Repubblica ceca

76.247.960

71.569.863

68.435.043

-3.134.820

-4,4

Ungheria

71.965.383

59.480.697

66.611.240

7.130.543

12,0

Portogallo

70.819.324

72.512.807

64.554.859

-7.957.948

-11,0

Grecia

64.167.780

61.320.923

59.811.816

-1.509.107

-2,5

Svezia

57.015.612

59.993.359

51.353.196

-8.640.163

-14,4

Arabia Saudita

46.227.426

38.452.161

49.264.744

10.812.583

28,1

Corea del Sud

41.066.110

46.646.922

44.958.402

-1.688.520

-3,6

Emirati Arabi Uniti

64.895.334

49.149.393

42.763.946

-6.385.447

-13,0

Australia

48.967.601

50.370.639

42.107.506

-8.263.133

-16,4

Bulgaria

58.241.412

57.914.988

40.007.079

-17.907.909

-30,9

Canada

41.809.654

42.825.462

39.873.651

-2.951.811

-6,9

Tunisia

71.261.855

50.486.575

38.488.119

-11.998.456

-23,8

Hong Kong

73.573.108

65.333.244

35.301.986

-30.031.258

-46,0

Ucraina

33.447.359

32.048.142

33.880.566

1.832.424

5,7

Danimarca

41.710.283

42.374.566

33.311.865

-9.062.701

-21,4

Slovacchia

42.443.604

40.494.290

31.773.789

-8.720.501

-21,5

Irlanda

15.851.880

17.733.397

29.342.649

11.609.252

65,5

Messico

33.153.281

38.470.200

29.196.269

-9.273.931

-24,1

Slovenia

36.749.264

32.601.981

28.137.211

-4.464.770

-13,7

Serbia

26.760.481

30.497.251

26.184.483

-4.312.768

-14,1

Lituania

13.681.991

12.655.639

23.185.230

10.529.591

83,2

India

54.965.145

36.934.543

21.396.366

-15.538.177

-42,1

Egitto

17.123.775

24.565.029

21.225.534

-3.339.495

-13,6

Israele

23.152.714

21.767.308

20.956.076

-811.232

-3,7

Croazia

25.728.050

28.710.575

20.227.962

-8.482.613

-29,5

Finlandia

21.529.023

22.730.041

20.005.965

-2.724.076

-12,0

Brasile

24.238.290

31.735.476

19.597.407

-12.138.069

-38,2

Algeria

32.773.227

32.512.579

18.065.118

-14.447.461

-44,4

Marocco

40.233.235

25.094.947

17.942.555

-7.152.392

-28,5

Isole Cayman

84.851

69.589

15.365.026

15.295.437

21979,7

Taiwan

18.217.777

15.890.555

14.482.529

-1.408.026

-8,9

Thailandia

12.733.867

12.201.697

11.903.498

-298.199

-2,4

Isole Vergini britanniche

24.407.096

0

11.565.750

11.565.750

#DIV/0!

Norvegia

17.352.248

14.132.615

11.284.754

-2.847.861

-20,2

Cile

8.513.512

11.362.368

10.271.112

-1.091.256

-9,6

Fonte: elab. centro studi CNA Marche su dati Istat

© 2020, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




16 Settembre 2020 alle 8:33 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata