Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 14:48 di Gio 22 Ott 2020

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche

image_pdfimage_print

SERVIZIO CIVILE REGIONALE, IL 21 SETTEMBRE SCADE IL BANDO PER 229 OPERATORI VOLONTARI

Fino al 21 settembre i giovani tra i 18 e i 28 anni non impegnati in attività di lavoro e di studio (NEET) possono presentare domanda per uno dei 31 progetti di Servizio Civile Regionale – Garanzia Giovani (Misura 6).

Per il loro impegno nei progetti di servizio civile regionale di 12 mesi i giovani riceveranno un assegno di 439,50 euro mensili e un attestato di fine servizio valutato nei pubblici concorsi banditi dalla Regione con le stesse modalità e lo stesso valore del servizio prestato presso enti pubblici (L.R. 15/2005, art. 11).

La presentazione della domanda, subordinata all’adesione e alla presa in carico presso un Centro per l’impiego regionale alla nuova Garanzia Giovani (Iniziativa per l’Occupazione Giovanile – IOG), dovrà avvenire esclusivamente per via telematica, mediante Identità Digitale (SPID).

È possibile consultare il bando e tutte le informazioni su enti ospitanti sul sito web regionale www.serviziocivile.marche.it

Altre informazioni su progetti e attività sono disponibili nei siti web degli enti ospitanti.


Elezioni regionali 2020, prima simulazione della raccolta dati presso la Sala operativa regionale

 

LA GIUNTA DESTINA 12,2 MILIONI DI EURO PER IL RECUPERO DELLE LISTE DI ATTESA DEGLI INTERVENTI CHIRURGICI E DELLE PRESTAZIONI SANITARIE. LA SOMMA SI AGGIUNGE AI 5 MILIONI GIA’ STANZIATI PER UN TOTALE DI 17, 5 MILIONI
La giunta regionale riunita questa mattina a palazzo Raffaello ha approvato il programma di attuazione dell’art. 29 del decreto legge 104/2020, che destina alle Marche la somma 12.259.402 milioni per il recupero delle liste di attesa degli interventi chirurgici e delle prestazioni sanitarie, una cifra che si somma ai 5 milioni già stanziati dall’ente, per un totale di circa 17,5 milioni.
La delibera pianifica le attività di recupero degli interventi e delle visite, dando priorità alle urgenze, operando una suddivisione di prestazioni e di relativi budget tra Asur,  Ospedali riuniti di Ancona  Marche Nord e Inrca. Per quanto riguarda le attività di ricovero, i piani di potenziamento delle singole aziende, approvati oggi, prevedono un incremento complessivo di oltre 3.700 interventi chirurgici con classe di priorità A e B (ricovero rispettivamente entro 30 e 60 giorni). Saranno oltre 40 mila le visite e gli esami diagnostici recuperati, con classe di priorità B e D (rispettivamente Breve-prestazioni da eseguire entro 10 giorni e Differibile-prestazioni da eseguire entro 30 giorni per le visite ed entro 60 giorni per gli esami diagnostici).
Per il recupero delle liste di attesa il decreto consente di ricorrere a prestazioni aggiuntive per la dirigenza e per il comparto, con l’aumento della tariffa oraria, che viene fissata a 80 euro per la dirigenza (rispetto agli iniziali 60) e a 50 euro per il comparto. Si stabilisce inoltre la possibilità di reclutare il personale attraverso assunzioni a tempo determinato o attraverso forme di lavoro autonomo, anche di collaborazione coordinata e continuativa, anche in deroga ai vigenti contratti collettivi nazionali di lavoro.

 

 

MISURE DI SOSTEGNO PER IL SETTORE DEL CINEMA E DELL’AUDIOVISIVO

 

Due bandi a favore della realizzazione di Festival e Rassegne e a sostegno della produzioni audiovisive. Uno in scadenza il 18 settembre e l’altro ( consultabile dal 17 settembre) l’8 ottobre. Complessivamente una disponibilità di risorse pari a 448 mila euro, compreso un finanziamento alla Fondazione Marche Cultura.

Il Servizio Beni e Attività culturali della Regione Marche prosegue l’attività per l’attuazione del Programma per il Piano annuale Cultura 2020 . In questo periodo sono fruibili due bandi a sostegno del settore Cinema e Audiovisivo:  “Festival, Rassegne e Premi cinematografici realizzati nel territorio marchigiano” e “Sostegno delle produzioni audiovisive 2020/2021”. Si tratta di misure che rientrano nella finalità  di diffusione della cultura cinematografica, in particolare in questo difficile periodo storico, tanto che per un ulteriore aiuto agli operatori di questo settore  è stata aumentata  la percentuale di cofinanziamento dei progetti da parte della Regione. Il finanziamento a tutta la categoria ha riguardato anche quest’anno i maggiori Festival cinematografici regionali, riconosciuti anche dal Ministero dei Beni Culturali, e i Circuiti cinematografici. Le sale cinematografiche e le imprese di produzione cinematografica hanno potuto usufruire dei fondi speciali messi a disposizione, a causa dell’emergenza Covid 19, utilizzando la Piattaforma regionale 210.

Per quanto riguarda il primo bando, Festival, Rassegne e Premi cinematografici realizzati nel territorio marchigiano” gli organismi privati senza finalità di lucro, con sede legale nelle Marche e che svolgono attività legate al settore cinematografico, hanno tempo fino al 18 settembre 2020 per presentare progetti realizzati e completati nel 2020 o che inizino nel 2020 e si concludano nel 2021. (il bando è consultabile su: https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Bandi/id_7590/3653  ) e le domande vanno inviate tramite posta PEC al seguente indirizzo: regione.marche.funzionebac@emarche.it.  La dotazione finanziaria disponibile complessivamente per gli anni 2020/21 è di 138.884 euro . I progetti presentati e ritenuti ammissibili saranno sostenuti in base al punteggio ottenuto e nel limite massimo del 60% del preventivo di spesa ammesso fino ad un limite massimo di 15.000 euro per progetto.  

Il secondo, “Bando Cinema per il sostegno delle produzioni audiovisive 2020/2021” intende sostenere, con una disponibilità di risorse per l’anno 2020/21 di 210 mila euro, piccole produzioni audiovisive che effettuino riprese e attività prevalentemente in territorio marchigiano, sviluppando temi legati alla storia e alla cultura regionale, con riferimento a eventi, progetti e personaggi celebri, protagonisti della storia delle Marche. Il cofinanziamento regionale è previsto fino ad un limite massimo di  25.000 euro. L’avviso sarà pubblicato sul sito della Regione a partire dal prossimo 17 settembre con scadenza 8 ottobre 2020.

 

Un ulteriore finanziamento di 100 mila euro  per il settore audiovisivo è stato concesso dalla Regione alla Fondazione Marche Cultura per un Bando con scadenza 30 settembre 2020, pubblicato nel sito della Fondazione (www.fondazionemarchecultura.it), con due linee di intervento: uno riferito ad “Aspetti identitari del territorio regionale e finalità documentarie promozionali”, l’altro a “Produzioni cineaudiovisive con ruoli autoriali ricoperti da donne e/o under 35 marchigiani”.

 

A BOLOGNOLA IL PRESIDENTE DELLA REGIONE MARCHE

INAUGURA IL CAMPETTO POLIVALENTE

Questo pomeriggio a Bolognola nella località Villa Malvezzi il presidente della giunta regionale insieme al sindaco della città e al presidente del Coni Marche Fabio Luna ha tagliato il nastro del nuovo campetto polivalente (calcio e tennis) realizzato con i Fondi del ministero dell’Interno. Oltre alle attrezzature del percorso Fitness 1070 inaugurato lo scorso giugno un altro tassello si aggiunge alla ridente località dei Monti Sibillini nel far fare sport all’aria aperta a cittadini e turisti. Il presidente ha sottolineato che lo sport è un motore di attrazione turistica che produce economia ed è basilare avere impianti sportivi. Il valore dello sport per i ragazzi è importantissimo soprattutto per la sicurezza sociale in quanto chi fa sport cresce con valori sani, quali l’amicizia e il rispetto di se stessi e degli altri. La Regione Marche ha investito molto nello sport insieme al Coni e si è impegnata con gli istituti scolastici a far fare al 70% dei ragazzi delle scuole primarie attività fisica.

Il sindaco ha ringraziato la vicinanza del governatore in questi anni ed ha espresso molta soddisfazione nel far fruire l’impianto sportivo a tutta la collettività. Nel rivolgersi alla squadra femminile presente in platea ha evidenziato che nella vita serve fare squadra per raggiungere gli obiettivi. Dopo il dramma del terremoto Bolognola con il campo sportivo polivalente cerca di tornare alla normalità realizzando anche in prossimità dell’impianto un’area camper e otto appartamenti. I primi segnali di ripresa si sono visti questa estate dove tanti turisti hanno visitato la località molto sensibile al fitness e alle attività sportive.

© 2020, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




10 Settembre 2020 alle 16:24 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata