In Città la serata e la notte del sabato sono trascorse in modo tranquillo

In Città la serata e la notte del sabato sono trascorse in modo tranquillo

San Benedetto del Tronto, 2020-10-18 – La serata e la notte del sabato sono trascorse in modo tranquillo. “La Polizia Municipale mi riferisce che i ripetuti controlli presso i pubblici esercizi della zona centrale della città, svolti come sempre in collaborazione con le altre forze di Polizia nell’ambito delle disposizioni impartite dal Questore – dice il sindaco Pasqualino Piunti – non hanno portato a riscontrare violazioni del DPCM del 13 ottobre scorso, in particolare delle norme sull’obbligo di consumo al tavolo dopo le 21, sul rispetto dell’uso della mascherina da parte del personale e degli avventori, sulla chiusura delle attività alle 24. Sono state 4 le contravvenzioni al codice della strada rilevate. I sambenedettesi dunque, e tutti coloro che frequentano la nostra città, hanno mostrato senso di responsabilità e consapevolezza della delicatezza del momento – prosegue Piunti – I controlli di stanotte hanno evidentemente riguardato una fascia prettamente giovanile della popolazione e i risultati mi riempiono di soddisfazione. Ovviamente so bene che ci sono eccezioni, persone che continuano, nonostante tutto, ad ignorare le regole che tutti ben conosciamo, ad iniziare dal distanziamento e dall’uso sistematico della mascherina. Su questi comportamenti, circoscritti ma pericolosi, si dovranno concentrare le nostre attività, così come vorrei lavorare su un’attività informativa per aiutare le persone a tenere comportamenti corretti. In questo vorrei coinvolgere l’ASUR con la quale mi confronterò a breve su questo specifico tema anche se i contatti con il Servizio di Igiene e Sanità pubblica sono quotidiani per un monitoraggio costante della situazione”. Buone notizie anche dalla Polizia Municipale dove era stato riscontrato il caso di un agente positivo. I protocolli di sicurezza utilizzati negli uffici comunali hanno evidentemente funzionato, visto che i tamponi a cui sono stati sottoposti tutti gli altri 46 appartenenti al Corpo, compresi coloro che hanno lavorato a stretto contatto con l’agente che ha contratto il virus, hanno dato esito negativo.

l’immagine che compare a ciclo continuo sui totem informativi multimediali presenti in viale Moretti e in via Pasubio all’ingresso sud della città

Alcuni commenti da fb:

– Diciamo sempre che va tutto bene ma in questo periodo il “va tutto bene” è rischioso per la salute di tutti. Sono quotidianamente in giro in centro città e avendo l’occhio allenato noto immediatamente il mancato rispetto delle regole. Ieri pomeriggio intorno alle 16 mi sono trovata a passare davanti a due bar “centrali” e mi sono meravigliata nel vedere che sia dentro che fuori c’era gente senza mascherina. All’esterno di uno dei due ho contato gli avventori che stazionavano assembrati, prevalentemente giovani, erano in 15 e solo due indossavano la mascherina. Mi chiedo, li ho visti e li vedo solo io? ????Bisogna essere più incisivi nel far rispettare le regole altrimenti non ne usciamo.

-Ho percorso anche io ,un po’ per curiosità, un po’ per una passeggiata con la famiglia il centro e il lungomare ,ma questi vigili non li ho visti.

Stavolta ,forse con il freddo,nemmeno alla fontana Giorgini.
Ho visto i soliti ragazzi,i soliti gruppi senza distanziamento e mascherine.
Forse se fate qualche multa si sparge la voce tra di loro che qualcuno c’è a sorvegliargli e magari limitiamo un po’ il contagio che avviene tra di loro, esseri sani e giovani che lo diffondono maggiormente.
– Mi dispiace ma i vigili non fanno quello che dicono, ieri tornando a casa ho percorso il lungomare, davanti a me una pattuglia di vigili urbani, l’ 80% delle persone che passeggiavano non avevano la mascherina, c’era anche un gruppetto di 15 ragazzi di cui solo 2 indossava la mascherina, loro non si sono degnati neanche di un richiamo verbale per far indossate la mascherina, si sono fatti la solita passeggiata sul lungomare a nostre spese. Che vergogna.
– Ma quali controlli e quale senso di responsabilità! Nulla è cambiato signor sindaco, noi residenti siamo sempre più disperati e soli!
– bha’ io uso la mascherina dall’inizio dell’epidemia e non ho smesso di usarla neanche dopo che era finito il lockdown e l’ho sempre usata se veniva qualcuno a casa mia……….. non capisco chi ha smesso di usarla e perche’
– I controlli fuori le scuole elementari dove sono? La strada viene chiusa dal vigile quando i bimbi stanno già uscendo …..e gli assembramenti dei genitori….nonni e zii dove li lasciamo? La scuola in via Moretti potrebbe avere tranquillamente 2 uscite …la seconda in via Giovanni XXIII ….nessuno ci pensa? E poi non parliamo delle mascherine ….anziani e giovani non la portano.
– Anche io sono uscita ieri e ho visto tutti con la mascherina
– Mascherina sempre! Io sono tornata dalla Romania 2 giorni fa . Sono in quarantena ma vorrei fare il tampone.Sono “separata” in casa con mio figlio e continua ad andare a scuola(liceo). Diciamo che non è proprio corretto …..che devo fare e come(
– Lasciateci vivere
– no comment!
– Secondo me sono sfortunato perché quando passo davanti ai ristoranti vedo assembramenti oltre il limite dovuto , idem davanti e all’interno dei bar mah.
– Allora siamo tutti un po’ sfortunati credo

 

– Controlli in vi Mentana quando?…o è una via “protetta”?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com