dall’UniMc

dall’UniMc

UniMc e Comune: avanti con i progetti per la Città e l’Università

Incontro oggi tra il rettore Francesco Adornato e il direttore generale Mauro Giustozzi con il sindaco Sandro Parcaroli e l’assessore Katiuscia Cassetta. 

Macerata, 2020-12-11 – Si è svolto stamattina in rettorato un incontro molto cordiale tra il rettore dell’Università di Macerata Francesco Adornato, il direttore generale Mauro Giustozzi e il sindaco di Macerata Sandro Parcaroli insieme all’assessore alla cultura e all’istruzione Katiuscia Cassetta.

E’ stata innanzitutto ribadita la volontà di collaborazione organica tra le due istituzioni, per una condivisione operativa e di impegno comune per quanto riguarda le connessioni che potranno crearsi tra i due enti nell’interesse generale. Sono stati posti all’attenzione esigenze immediate e importanti per la loro valenza complessiva e per la ricaduta positiva per l’Università e la Città, come la realizzazione del caffè letterario e la connessa riqualificazione di piazza Garibaldi o il miglioramento del parco di Villa Lauri.

Il rettore si è detto molto soddisfatto dell’incontro, “che segna una svolta rispetto al rapporto con la precedente amministrazione”.

“Quello di oggi è stato un incontro molto proficuo e, con il rettore Adornato e con il direttore Giustozzi, ci siamo confrontati per porre le basi del rilancio della città che inevitabilmente passa attraverso la valorizzazione e la promozione di un’eccellenza come la nostra Università – ha detto il sindaco Parcaroli -. Per far sì che la strada possa proseguire nel massimo della collaborazione e in maniera continuativa sarà creata una cabina di regia tra l’assessore Katuscia Cassetta e l’Università di Macerata”.

“Con l’incontro di oggi l’Amministrazione ha confermato la totale sinergia di intenti con l’Università di Macerata per il bene della città – ha aggiunto l’assessore Cassetta -. Abbiamo ricevuto molti input dal rettore Adornato e dal direttore Giustozzi e agiremo seguendo un accordo quadro che sancisce i principi base da rispettare in ogni eventuale convenzione che andremo a porre in essere insieme. Auspichiamo, infine, che le realtà universitarie della provincia trovino una sinergia per un piano di sviluppo territoriale”.

Il Giornale di Storia Costituzionale vince il Premio per pubblicazioni periodiche di elevato valore culturale

La rivista, diretta da Luigi Lacché, Roberto Martucci e Luca Scuccimarra, si è contraddistinta per il rigore scientifico. 

Il Giornale di Storia Costituzionale / Journal of Constitutional History, edizioni Università di Macerata, è stato premiato come pubblicazione periodica di elevato valore culturale per il gruppo Scienze Giuridiche dalla Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

L’Eum è una delle poche case editrici universitarie ad aver conseguito il riconoscimento per l’edizione 2019. Sono state premiati i periodici che si sono contraddistinti per il rigore scientifico nella trattazione degli argomenti, nella struttura metodologica e nell’originalità dei contributi, per la qualità e l’impegno nella composizione e della grafica dei testi, per il carattere nazionale o regionale particolarmente significativo del contenuto, per la presenza di studiosi stranieri nel comitato scientifico. Complessivamente sono stati assegnati 72 premi e 72 menzioni speciali.

Il Giornale di Storia costituzionale, diretto dai docenti Luigi Lacché, Roberto Martucci e Luca Scuccimarra, è un periodico semestrale nato nel 2001 con l’obiettivo di promuovere e raccogliere le ricerche e le proposte metodologiche inerenti i molteplici percorsi della storia costituzionale. Gli studi pubblicati si propongono di analizzare, in una prospettiva multidisciplinare e comparativa, i fondamenti e i caratteri di un complesso fenomeno storico e culturale che ha dato vita, pur in una diversità di forme e di concezioni, a un patrimonio comune. Tra presente e passato, gli studiosi del diritto, della politica, delle istituzioni, e più in generale i cultori delle scienze sociali riflettono e dialogano sul terreno del costituzionalismo, contrassegnato da profonde radici storiche e da crescenti tensioni. Nel sito della rivista sono disponibili ad accesso aperto i fascicoli pubblicati nei primi quindici anni.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com