dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

CANTIERE NUOVO OSPEDALE FERMO – SOPRALLUOGO DELL’ASSESSORE BALDELLI: “UN CAMBIO DI PASSO PER UNA ASSISTENZA OMOGENEA SULLA COSTA E NELL’ENTROTERRA”

L’assessore ai lavori pubblici Francesco Baldelli ha effettuato questa mattina un sopralluogo nel cantiere del nuovo Ospedale di Fermo, insieme ai progettisti, all’impresa costruttrice Carron, ai consiglieri regionali Andra Putzu, Marco Marinangeli, Jessica Marcozzi, al sindaco di Fermo Paolo Calcinaro accompagnato dai consiglieri comunali Paola Gaggia e Sara Pistolesi.

Il sopralluogo  è stata l l’occasione per valutare alcune varianti necessarie a rendere funzionale la struttura alle esigenze che si sono evidenziate a seguito della pandemia da Covid. E’ stato quindi previsto un pre-triage per la divisione dei pazienti potenzialmente infetti. In ottemperanza al Dl 34/2020 sono stati inoltre previsti ulteriori 10 posti letto di terapia intensiva per l’emergenza per l’emergenza Covid, con ulteriori 14 posti letto di terapia semintensiva. Le nuove postazioni saranno convertibili e quindi verranno utilizzate anche dopo la cessazione dell’emergenza.

“Un importante cambio di passo – ha commentato Baldelli – della nuova amministrazione regionale che sta rimediando agli errori programmatori del passato, evidenziati dalla attuale emergenza sanitaria che ha trovato impreparata la nostra regione. Una nuova visione che vede gli ospedali principali affiancati da ospedali filtro, per una assistenza ospedaliera che finalmente tiene conto dei cittadini della costa e dell’entroterra in maniera omogenea”.

Il cantiere sta procedendo nei tempi programmati e l’opera sarà consegnata al territorio, salvo imprevisti o necessità, entro il 2023. Il progetto prevede l’utilizzo delle più moderne tecnologie anche in materia sismica, come i 560 tra isolatori elastometrici, dissipatori viscosi, appoggi multi direzionali che consentiranno non solo di preservare la struttura dagli effetti del sisma ma di continuare ad operare anche durante importanti fenomeni tellurici.

 

 

IL VICEPRESIDENTE CARLONI AL CANTIERE DELLE MARCHE PER UN PROGETTO DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE FINANZIATO DALLA REGIONE: “GRAZIE A NUOVI FONDI REPERITI DALLA GIUNTA FINANZIAMO PROGETTI STRATEGICI CHE VALORIZZANO LE COMPETENZE E LE SPECIALIZZAZIONI DEL TERRITORIO”

Il vice-Presidente della Regione Marche, Mirco Carloni è intervenuto questa mattina, nella sede del Cantiere delle Marche ad Ancona, alla presentazione di un importante progetto sviluppato da Cantiere delle Marche stesso, in collaborazione con altre aziende marchigiane nel quadro della ‘Promozione della ricerca e dello sviluppo negli ambiti della specializzazione intelligente’.
Attraverso un finanziamento della Regione Marche, nell’ambito del POR-FESR 2014-2020, nell’arco di 24 mesi, le aziende coinvolte svilupperanno una piattaforma che utilizza IoT e Intelligenza Artificiale e la Sensoristica di bordo. Il progetto, per il quale verranno assunti anche dei giovani ingegneri, prevede la registrazione di un brevetto. Le aziende coinvolte, oltre a Cantiere delle Marche che svolge il ruolo di capofila del progetto, sono Advanced Mechanical Solutions di Ancona; Ennegi, azienda pesarese specializzata nella creazione di stampi per il settore automotive e nautico e nella realizzazione di attrezzature per il settore aerospaziale; Furlanetto International, specialista nella progettazione e realizzazione di impianti elettrici navali con sede a San Benedetto del Tronto; SailADV azienda di Senigallia che fornisce servizi tecnici per certificare la conformità degli yacht alle specifiche del progetto e agli standard di qualità.
“Sin dall’inizio del mandato – ha detto il vicepresidente e assessore alle Attività Produttive Mirco Carloni – il nuovo Governo regionale ha cercato risorse aggiuntive a sostegno delle imprese. Grazie a questi ulteriori tre milioni di euro, siamo riusciti a far scorrere le graduatorie di alcuni bandi e recuperare altri cinque progetti all’avanguardia, come questo che presentiamo oggi, in grado di creare nuova occupazione qualificata”.
“Siamo estremamente orgogliosi di far parte di questa importante iniziativa che da un lato promuove lo sviluppo e la ricerca e dall’altro offre alle aziende marchigiane un’eccellente visibilità a livello nazionale e internazionale,” ha detto Ennio Cecchini, Amministratore Delegato di Cantiere delle Marche in occasione della visita del vice-Presidente delle Marche. “Ringrazio la Regione Marche ed in particolare il Vice Presidente Carloni a nome mio e delle altre aziende coinvolte nel progetto per la lungimiranza, l’impegno e il sostegno offerto alla filiera produttiva marchigiana.”
Oltre alle aziende direttamente coinvolte, saranno attivate sinergie con altri fornitori di prodotti/servizi della regione al fine di dare vita a una duratura e solida rete di aziende che si faccia ambasciatrice delle Marche nel mondo.

 

Screening Covid all’area Sae di Arquata inaugura la fase 2 dell’Area Vasta 5

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com