dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

MOBILITA’ ELETTRICA SOSTENIBILE – 3 MILIONI DI EURO PER LO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA

Assessore Castelli: “Risorse a favore dei Comuni per altri 110 interventi”

La Regione Marche stanzia 3 milioni di euro per lo scorrimento della graduatoria del 18 settembre 2020 relativa ai contributi a favore dei Comuni per l’acquisto di veicoli sostenibili, conversione flotte e parco veicolare della pubblica amministrazione. Il provvedimento proposto dall’assessore ai Trasporti e al Bilancio Guido Castelli è stato approvato ieri dalla giunta.

“Con le risorse stanziate per il bando nel 2019 – spiega Castelli – è stato possibile concedere contributi alle sole prime 31 istanze in graduatoria per 24 Comuni. Per procedere ad un consistente scorrimento della graduatoria finale approvata, ma non finanziata per carenza di fondi disponibili, insieme alla giunta abbiamo deciso di incrementare le risorse a bando con 3 milioni di euro per il 2021. In questo modo renderemo finanziabili altri 110 interventi circa. All’esaurimento della graduatoria se avremo ulteriori disponibilità a bilancio, pubblicheremo un nuovo bando con la medesima finalità. L’intervento è in linea con il Piano di sviluppo e la diffusione della mobilità elettrica (eMobility ReMa) di cui la Regione Marche si è dotata nel 2018 al fine di creare una rete infrastrutturale per la ricarica dei veicoli elettrici e le policy normative organizzative e finanziarie per lo sviluppo diffuso si una mobilità sostenibile e ad emissioni zero”.

In attuazione del Piano, nel dicembre 2019, era stato emanato un bando da 890 mila euro per la concessione di contributi a favore dei Comuni. Il 18 settembre 2020 è stata pubblicata la graduatoria dei progetti ammissibili a finanziamento: 233 interventi per la sostituzione di veicoli obsoleti da parte di 130 Comuni per un importo complessivo di contributi assegnabili di 6,1 milioni.

 

MASTER E CORSI DI SPECIALIZZAZIONE, LA REGIONE CONTRIBUISCE AI COSTI DI ISCRIZIONE

Giorgia Latini : “Promuovere l’alta formazione per far restare i giovani qualificati. Una dotazione finanziaria di 477 mila euro per erogare voucher per il percorso formativo.“

La Regione Marche conferma il sostegno della formazione post-laurea attraverso l’erogazione di voucher finanziari destinati a ridurre i costi di iscrizione a Master universitari e a corsi di perfezionamento post-laurea.

Lo ha stabilito una delibera della giunta regionale, approvata nel corso dell’ultima seduta su proposta dall’assessore all’Istruzione, Giorgia Latini.

“Vogliamo promuovere politiche di alta formazione – ha affermato Giorgia Latini – con un duplice obiettivo: aiutare chi altrimenti non avrebbe i mezzi e qualificare sempre di più la futura classe dirigente di questa regione con l’incentivo a fermarsi a operare per il proprio territorio, scongiurando la “fuga di cervelli” in altri Paesi. E’ un intervento che va di pari passo in maniera interdisciplinare con altre decisioni del governo regionale volte a favorire la creazione di imprese ad alto contenuto di innovazione da parte di giovani.

Con questo intervento finanziario previsto nel POR Marche FSE 2014-2020 con una dotazione di oltre 477 mila euro – ha aggiunto l’assessore – vengono coperti i costi di iscrizione a percorsi di alta formazione, in particolare master universitari e corsi di perfezionamento post-laurea. Abbiamo poi voluto ampliare la possibilità di concessione dei voucher anche ai corsi effettuati in modalità on line, accogliendo le richieste di molti giovani e degli Atenei, a causa del periodo di emergenza dovuta dalla diffusione del Covid-19.”

E’ un’azione destinata a giovani laureati (fino a 36 anni) che possono richiedere il contributo, sotto forma di voucher, per un percorso formativo di loro scelta tra i master offerti dalle Università, sia pubbliche che private, sia a livello nazionale che estere.

Il voucher viene erogato alla fine del percorso formativo, cioè a titolo di rimborso perché è necessario verificare il buon esito della formazione e il conseguimento del titolo finale.

Il voucher può coprire il 100% dei costi di iscrizione o l’80% dei costi di iscrizione a seconda dell’importo dell’ISEE (se inferiore a € 21.000,00 copre il costo totale di iscrizione). In base alle tipologie di corsi, varia il contributo regionale:

Master svolto c/o un Ateneo di altro Paese Europeo €      8,000,00

Master di II livello svolto c/o Ateneo Nazionale €      6,000,00

Master di I livello svolto c/o Ateneo Nazionale €      5,000,00

Corso di perfezionamento post-laurea, svolto presso un Ateneo di altro Paese Europeo €      3,000,00

Corso di perfezionamento post-laurea, svolto in Italia €      2,500,00 ( ad’e)

È possibile fare richiesta al seguente link:

https://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Istruzioni-Formazione-e-Diritto-allo-studio/Alta-Formazione#6141_Richiesta-voucher-Master-universitari

 

 

martedì 2 marzo 2021  09:32

Servizio di vigilanza armata: le Amministrazioni della Regione Marche possono aderire alle Convenzioni stipulate dal Soggetto aggregatore regionale

Servizio di vigilanza armata: le Amministrazioni della Regione Marche possono aderire alle Convenzioni stipulate dal Soggetto aggregatore regionale

La Stazione Unica Appaltante della Regione Marche, in qualità di Soggetto aggregatore, in data 26.02.2021 ha provveduto a stipulare, per i tre lotti di gara, le Convenzioni relative alla procedura di affidamento del “Servizio di vigilanza armata e Servizi correlati presso le Amministrazioni del territorio della Regione Marche”.

Le Convenzioni avranno scadenza il 25.02.2023 ed entro tale data, le Amministrazioni della Regione Marche che intendano aderirvi, potranno emettere Ordinativi di fornitura ossia stipulare, con i Fornitori, i singoli contratti attuativi della Convenzione stessa.

La procedura di adesione alla Convenzione sarà articolata come segue:

  1. CONFERMA DI ADESIONE (Modello CONFERMA DI ADESIONE): documento mediante il quale l’Amministrazione contraente conferma alla SUAM (tramite PEC) la sua intenzione di aderire alla Convenzione;
  2. NULLA OSTA ALLA CONFERMA DI ADESIONE: con questo atto, che la SUAM invia tramite PEC all’Amministrazione contraente, viene accantonata la quota parte di massimale necessaria a soddisfare il fabbisogno dell’Amministrazione contraente e quest’ultima viene autorizzata a contattare direttamente il Fornitore;
  3. RICHIESTA PRELIMINARE DI FORNITURA E PIANO DETTAGLIATO DEGLI INTERVENTI (Modello RICHIESTA PRELIMINARE DI FORNITURA): l’Amministrazione contraente e il Fornitore definiscono puntualmente l’oggetto contrattuale.
  4. ORDINATIVO DI FORNITURA (Modello ORDINATIVO DI FORNITURA): contratto attuativo della Convenzione che l’Amministrazione contraente deve caricare su GT SUAM ed inviare al Fornitore. All’ordinativo di fornitura dovrà essere allegato il RIEPILOGO ADESIONE, generato attraverso la piattaforma GT-SUAM.

Al fine di guidare le Amministrazioni contraenti nel processo di adesione alle Convenzioni, la SUAM ha predisposto, la “GUIDA ALLA CONVENZIONE”, un “MANUALE OPERATIVO PER L’ADESIONE ALLA PIATTAFORMA GT SUAM” ed una serie di allegati, alcuni dei quali sono utili nella fase precedente all’emissione dell’Ordinativo di fornitura e preordinati all’emissione stessa, come ad esempio l’allegato “CONTATTI FORNITORI”, altri invece utili nella fase di esecuzione della prestazione/i, come ad esempio i Modelli per la contestazione e l’applicazione delle penali da parte delle Amministrazioni contraenti.

Il suddetto materiale è consultabile al seguente link:

https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Profilo-del-committente-Soggetto-Aggregatore-SUAM/Vigilanza-armata.

 

CICLO DI INCONTRI DEL PSR MARCHE 2021/2022, RINVIATI I PROSSIMI APPUNTAMENTI A CAUSA DELLE RESTRIZIONI PER L’EMERGENZA SANITARIA

Annullato domani 3 marzo a Montalto e il 4 marzo a Mombaroccio

A causa delle restrizioni legate all’emergenza sanitaria da Covid 19, sono stati rinviati a data da destinarsi i prossimi appuntamenti sul territorio ai quali avrebbe dovuto presenziare il vicepresidente della giunta regionale, Mirco Carloni, nell’ambito di un ciclo di incontri previsto per la raccolta delle istanze del mondo agricolo in vista della elaborazione delle proposte per il Piano di Sviluppo rurale 2021/2022.

Annullati quindi gli incontri  in programma per  domani 3 marzo a Montalto delle Marche e il 4 marzo a Mombaroccio. E’ stato annullato anche l’incontro del 5 marzo a Petritoli ( Teatro dell’Iride ) del Tavolo Agrifood Salute sulla specializzazione intelligente.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com