dalla Regione Marche

dalla Regione Marche

Verso il Piano delle attività di internazionalizzazione 2021-22: la Regione insedia l’Osservatorio sullo sviluppo dei mercati esteri. Carloni: “Invertire il trend negativo dell’export, rilanciare il sistema Marche”

 

 

L’obiettivo è invertire il trend negativo delle esportazioni marchigiane che segnala un -2,6% tra il 2007 e il 2019. Una contrazione dell’export confermata da dati annuali 2019 e 2020 con un -11.7% poco rassicurante. “Una crisi non dovuta alla sola pandemia, ma che assume aspetti strutturali da rimuovere con il sostegno delle politiche regionali”, commenta il vicepresidente Mirco Carloni, assessore alla Attività produttive che ha insediato l’Osservatorio regionale sullo sviluppo dei mercati esteri. La prima riunione si è svolta “da remoto”, con la partecipazione dei rappresentanti della camera di commercio, delle associazioni di categoria, dei centri di servizio e di trasferimento tecnologico, di esperti del settore. “Un primo approccio per avviare una metodica di lavoro che assicuri il rilancio del sistema Marche sui mercati internazionali – evidenzia Carloni – Molti gli spunti che sono già venuti da questo primo confronto, utili per delineare una strategia che consenta di riposizionare le Marche puntando sull’innovazione e la qualità dei prodotti, sulla digitalizzazione e sulla comunicazione di rete, sulla qualificazione delle competenze professionali. Un lavoro di squadra che la nuova Giunta regionale vuole portare avanti a stretto contatto con le imprese e le organizzazioni interessate”. La strategia delineata dalla Regione prevede azioni di sistema, da avviare nel secondo trimestre 2021 e interventi specifici sui settori e paesi target, con i vari soggetti che si occupano di internazionalizzazione (a partire dal Ministero affari esteri e cooperazione, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione, le Università). La Regione sta valutando la realizzazione di una piattaforma B2B per avvicinare le imprese ai mercati di riferimento, puntando sulla valorizzazione delle filiere produttive, sul rafforzamento delle reti internazionali, sulla formazione delle pmi e su progetti di settore. Allo studio anche bandi mirati a supporto degli operatori singoli e aggregati, da finanziare con risorse regionali e con quelle del Por Fesr della prossima programmazione 2021-2027. Come pure strumenti creditizi e finanziari dedicati, a sostegno delle imprese che esportano. Un appuntamento importante sarà Expo Dubai 2020 (ottobre 2021 – marzo 2022), dove le Marche parteciperanno nell’ambito del Padiglione Italia con una serie di iniziative già in cantiere.

 

 

Assessore Baldelli: “Velocizziamo la realizzazione della Ciclovia Adriatica”

 

“Intenzione di questa amministrazione è velocizzare la realizzazione della Ciclovia Adriatica quale strumento straordinario di moltiplicazione del turismo regionale”. E’ l’impegno preso dall’assessore regionale alle Infrastrutture Francesco Baldelli con gli albergatori e gli operatori turistici di Gabicce Mare, nel corso dell’evento in videoconferenza ‘Una nuova politica turistica per la città: si riparte!’, organizzato da Federalberghi e Confcommercio Pesaro e Urbino. Un impegno che parte con una buona notizia: “Entro giugno consegneremo al ministero il progetto di fattibilità di tutto il percorso da Chioggia al Gargano per ottenere i finanziamenti”. Soffermadosi sul tratto gabiccese, l’assessore ha precisato che per la ciclabile Gabicce-Colombarone la Regione, che partecipa con risorse pari al 75% del costo dell’opera, è pronta ad erogare al Comune i fondi necessari per la sua realizzazione e che “nel prossimo futuro saranno integrati gli investimenti in modo da collegarla con la ciclabile già esistente a Pesaro”. Non solo: “La ciclabile Adriatica va collegata al San Bartolo attraverso una serie di sentieri che dovranno rendere ancora di più quel parco un attrattore turistico per tutta la regione, perché un promontorio così bello da un punto di vista sia paesaggistico che ambientale deve essere necessariamente valorizzato, magari creando una sinergia con il Conero, altra eccellenza regionale”.

Oltre all’impegno per le ciclabili, l’assessore Baldelli ha confermato la volontà della regione di interloquire con ferrovie per potenziare i collegamenti ferroviari, anche nell’ottica di intercettare il turismo proveniente dagli altri Paesi europei.

Senza dimenticare i collegamenti stradali, per i quali l’assessore ha già ottenuto dal Mit l’apertura di due tavoli tecnici: “Sbloccare la Fano-Grosseto riportandola al progetto originario e interconnetterla ad altre infrastrutture come la Quadrilatero ci consentirebbe di recuperare quei flussi turistici ed economici che il nord delle Marche ha perso a causa di un ritardo infrastrutturale causato da politici poco avveduti”. Quindi, un impegno a 360° da parte dell’assessore Baldelli, per creare una rete intermodale e interconnessa di strade, ciclabili e tratte ferroviarie: “Sono certo che riuscire ad unire le forze come stiamo facendo oggi ci farà raggiungere gli obiettivi che insieme ci prefiggiamo e ci prefiggeremo per il prossimo futuro”, ha concluso, rivolto agli oltre 50 partecipanti all’evento, tra albergatori, operatori turistici, rappresentanti istituzionali e associazioni di categoria.

 

 

NUOVO SITO VACCINAZIONI A PESARO: DAL 29 MARZO IL PUNTO VACCINALE ALL’IPER ROSSINI

 

Questa mattina si è svolto un sopralluogo da parte del personale dell’Area Vasta 1, Dipartimento di Prevenzione e Distretto Sanitario, con l’ufficio tecnico dell’Area Vasta 1 per individuare il nuovo sito destinato alla vaccinazione anti-Covid 19 della popolazione.

 

“Voglio ringraziare il personale dell’Area Vasta 1 e del Comune di Pesaro – ha affermato l’assessore Saltamartini – per il lavoro svolto per individuare il nuovo sito, all’interno del centro commerciale Iper Rossini. Ringrazio in particolar modo anche la proprietà che metterà a disposizione gratuitamente i locali, che saranno attrezzati, informatizzati e allestiti in ogni componente in maniera funzionale per lo scopo e gli obiettivi da raggiungere. Le operazioni di trasloco dall’attuale sito saranno effettuate da venerdì 26 a domenica 28 marzo, date in cui non sono previste sedute presso la sede vaccinale Monaldi. Le vaccinazioni inizieranno dal 29 marzo”.

 

 

AL VIA DA LUNEDI 15 MARZO LE CONSEGNE DEI VACCINI E DPI AI MEDICI DI MEDICINA GENERALE PER LE VACCINAZIONI DOMICILIARI

 

Nel pomeriggio di oggi si è svolta una riunione in via telematica tra l’assessore alla Sanità, Filippo Saltamartini, il servizio Sanità della Regione e i Medici di Medicina Generale che a seguito dell’accordo chiuso nei giorni scorsi hanno aderito alla campagna di vaccinazione anti-Covid19 sul territorio regionale. A partire da lunedì 15 marzo inzierà da parte della Regione la consegna delle dosi vaccinali e dei dispositivi di protezione individuale ai Medici di Medicina Generale per la vaccinazione dei cittadini over 80 prenotati nelle liste per non deambulanti e le persone fragili e procederanno compatibilmente con la quantità di dosi che la Struttura Commissariale metterà a disposizione per le Marche. I cittadini prenotati verranno via via chiamati dai medici per concordare l’appuntamento domiciliare sempre in considerazione della disponibilità delle dosi che saranno consegnate.

 

“Ringrazio – così l’assessore Filippo Saltamartini – il segretario regionale di FIMMG, Massimo Magi, e il segretario regionale di SNAMI, Fabrizio Valeri, e tutti i medici di medicina generale che saranno una forza fondamentale per mandare avanti la vaccinazione sul territorio. Ora ci auguriamo che dallo Stato arrivino le maggiori forniture come ci sono state annunciate così da poter dare un impulso importante a questa vaccinazione”.

 

 

Contributi ai Licei scientifici a indirizzo sportivo: la Regione approva i sei progetti presentati

Latini: “Percorsi didattici mirati sostenuti con 29 mila euro”

Oltre 29 mila euro per promuovere l’attività sportiva a scuola. Beneficiari sono sei dei sette Licei scientifici a indirizzo sportivo delle Marche che hanno partecipato al bando 2020 della Regione che mira a valorizzare l’attività di questi istituti. In collaborazione con i Comitati regionali delle federazioni, attueranno percorsi formativi attraverso il potenziamento delle discipline sportive svolte a scuola. “Nonostante le limitazioni didattiche imposte dal Covid, con lezioni in Dad più che in presenza, i Licei interessati hanno presentato progetti che aiuteranno gli studenti a perfezionare il proprio percorso scolastico e crescere come cittadini responsabili, attenti alle tematiche ambientali. Tra gli obiettivi perseguiti c’è infatti quello della valorizzazione del ruolo sociale, culturale ed economico dello sport”, evidenzia Giorgia Latini assessore all’Istruzione e Sport. Il bando rientra nel programma annuale di promozione dello sport e delle attività motorio-ricreative. Il Piano del 2020 intende favorire anche la realizzazione di progetti “plastic free” per sensibilizzare gli studenti sulla grave emergenza ambientale rappresentata dall’inquinamento da plastica. Alla scadenza del bando (30 gennaio 2021), sono arrivate sei domande, tutte ammesse. I progetti andranno realizzati durante l’anno scolastico in corso e rendicontati entro agosto 2021. Il contributo concesso copre il 70% della spesa, fino a un massimo di seimila euro. Questi i Licei scientifici sportivi beneficiari, i progetti finanziati e i contributi concessi:

–      Statale B. Rosetti di San Benedetto del Tronto “Plastic free mi muovo nel mio territorio libero da plastiche” 1.744,40€

–      Costanza Varano di Camerino “Analisi e studio di vari sport: atletica leggera, individuali e di squadra” 6 mila euro;

–      Carlo Urbani di Porto Sant’Elpidio “Non solo tennis” 5.265,40€

–      Cambi Serrani di Falconara Marittima “Ripartiamo dallo sport” 6 mila euro;

–      Leonardo Da Vinci di Jesi “Liceo multisport” 4.200,00€;

–      Marconi di Pesaro “Scoperte all’aperto” 6 mila euro.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com