Una storia infinita: l’organizzazione del personale infermieristico assegnato al pronto soccorso e al 118 di San Benedetto

Una storia infinita: l’organizzazione del personale infermieristico assegnato al pronto soccorso e al 118 di San Benedetto

Una storia infinita dove l’Asur5 ha puntato i piedi contro l’Ugl salute e gli Infemieri del Pronto Soccorso di San Benedetto.

A differenza dell’Av2 dove, con Delibera n1614 del 22/08/2019 al punto 4, assegna definitivamente il personale Infermieristico della Potes al 118 così come disposto dallo stesso Ispettorato del Lavoro di Ancona, qui in Av5 nonostante l’Ispettoraro del lavoro abbia disposto di rivedere l’organizzazione del 118 e Pronto Soccorso, nulla avviene di conseguenza. Potremmo comprendere differenze organizzative tra Regione e Regione ma addirittura tra aree vaste ed aree vaste della stessa regione, risulta veramente imbarazzante.

Questa è l’organizzazione sostanziale del Pronto Soccorso di San Benedetto:

il personale Infermieristico presta servizio nelle sale del pronto soccorso, al triage, in osservazione temporanea, si mette in tuta anti covid per i settori , a dire dell’azienda, dedicati ai positivi e sospetti positivi, si toglie poi la tuta e rientra a prestare servizio nelle sale dedicate ai no covid, esce sul territorio per emergenze 118 e quando rientra continua a prestare servizio nelle sale di pronto soccorso, triage e osservazione temporanea.

Non solo, lo stesso personale, presta assistenza allo stadio per la samb calcio al secondo risposo dopo lo smonto notte ma da un anno non vede 1 euro.

Aggiungiamo anche che nel frattempo lo stesso personale, i famosi angeli, a rotazione, si è contagiato con il covid.

Personale ad uso e consumo delle necessità perché il personale infemieristico occorre risparmiarlo, sia in organico che in busta paga.

Allora ci chiediamo anche, se il ricambio del personale Medico e Infermieristico sia legato a fattori personali ( lo dubitiamo molto ) o a fattori di cattiva organizzazione.

Ci rivolgiamo pertanto in via ultimativa all’assessore regionale Filippo Saltamartini al fine di ottenere una riflessione con lo scopo di uniformare orgsnizzativamente tutte le Aree Vaste, nel 118 e nei Pronto Soccorsi.

Ugl salute Ascoli Piceno

Benito Rossi

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com