dall’Amat

dall’Amat

ASCOLI PICENO, TEATRO VENTIDIO BASSO SABATO 15 E DOMENICA 16 MAGGIO

ALLE 5 DA ME CON GAIA DE LAURENTIIS E UGO DIGHERO

 

 

 

Torna finalmente a riaprirsi il sipario del Teatro Ventidio Basso di Ascoli PicenoSabato 15 e domenica 16 maggio – su iniziativa del Comune di Ascoli Piceno con l’AMAT – va in scena Alle 5 da me di Pierre Chesnot con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero per la regia di Stefano Artissunch e le musiche della Banda Osiris.

Alle 5 da me è una commedia esilarante che racconta dei disastrosi incontri sentimentali di un uomo e di una donna: lui in cerca di stabilità affettiva, lei ossessionata dal desiderio di maternità. Protagonisti Gaia De Laurentiis che interpreta cinque donne che corteggiano un uomo ed Ugo Dighero che invece dà voce e volto a cinque uomini che corteggiano una donna. Come spesso capita nella vita, la ricerca spasmodica porta ad essere poco selettivi, e così i due finiscono per accogliere in casa personaggi davvero singolari, a tratti persino paradossali. Un vero e proprio percorso ad ostacoli, che porterà i due protagonisti a cimentarsi con grande maestria nelle più svariate interpretazioni, dimostrando ognuno le proprie straordinarie capacità attoriali. Alle 5 da me è una macchina del divertimento, che conquista il pubblico con un finale a sorpresa inaspettato.

“È stata Dorothee Chesnot a consigliarmi di leggere e mettere in scena il testo del padre Pierre – afferma il regista Stefano Artissunch – dopo aver visto e apprezzato a Roma la mia messinscena di L’Inquilina del piano di sopra (altro esilarante testo di Chesnot), con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero. Essendo stati molto amati in quella commedia lo stesso Chesnot, riprendendo in mano il testo di Alle 5 da me, ha pensato a Gaia ed Ugo come interpreti e ha voluto “omaggiarli” scrivendo una scena appositamente per loro. Questa volta, cercando un’atmosfera in cui immergere i personaggi, mi sono lasciato suggestionare dai film franco-spagnoli, in cui il comico lambisce il grottesco. Tuttavia non ho voluto allontanarmi dall’obiettivo di mantenere il più possibile la “verità scenica”: senza rinunciare al sano divertimento e se pur attraverso il gioco del travestimento, ho mantenuto i caratteri umani e credibili, così che possano creare empatia con lo spettatore. La scenografia di Matteo Soltanto, una sorta di installazione, restituisce i colori e i sapori degli ambienti in cui si muovono i personaggi, mentre le musiche della Banda Osiris, originali ed accattivanti, sono la vivace colonna sonora delle loro vite. È una sfida stimolante portare in scena Alle 5 da me testo ricchissimo di battute e situazioni, è un vero e proprio cimento da condividere con attori e collaboratori. Una variegata galleria di personaggi acutamente studiata per generare una comicità intelligente, mai grottesca né banale”.

I costumi dello spettacolo – prodotto da Synergie Arte Teatro e Artisti Associati – sono di Marco Nateri e le luci di Giorgio Morgese.

I biglietti sono in vendita on line su www.vivaticket.com e presso la biglietteria del teatro 0736 298770. Per informazioni AMAT 071 2072439. Inizio spettacoli: sabato ore 19.30, domenica doppia rappresentazione ore 15.30 e ore 19.30.

MARCHE CASA DEL TEATRO. RESIDENZE D’ARTISTA

SABATO 15 MAGGIO A PESARO

CANTIERE APERTO PER UNA NOCHE CON RAMONA DI RAFFAELLA MENCHETTI

I Teatri di Pesaro tornano ad animarsi di tante proposte. Sabato 15 maggio la Chiesa di Santa Maria Maddalena ospita su iniziativa del Comune di Pesaro con l’AMAT, in collaborazione con HangartFest nell’ambito del progetto di residenze Nuove Traiettorie XLCantiere Aperto per “Una noche con Ramona” di e con Raffaella Menchetti.

Una noche con Ramona è una performance live interdisciplinare in cui la drammaturgia usa il linguaggio performativo per studiare il “protocollo del desiderio”. Ramona Abate è una “Fake” Porn Star che esiste nell’inconscio collettivo e si manifesta sul World Wide Web. Ramona perverte i ruoli del dominante/dominato, costringe i giochi di potere, converte la religiosità in una diversa spiritualità, spinge i limiti della realtà virtuale sulla realtà e viceversa, indaga

le dinamiche del controllo e risveglia la curiosità e il desiderio nello “spettatore/utente”. Ramona è un dispositivo critico performativo, esperienziale e partecipativo che presenta un immaginario sessuale archetipico come metafora di una “orgia cannibale contemporanea”. Si consiglia di portare il cellulare ed usarlo durante la performance.

 

Regista e performer del lavoro è Raffaella Menchetti, con Iliaria Vergani Bassi, Joaquin Roberto Diaz creatori multimediali e performer, drammaturgia di Sara Serrano. Performer e collaboratori online: Francesca Vantu, Margherita Salucci, Cosimo D’Agnessa, Elisa Barnato, Valentina Pierelli. Si ringraziano Hamlet.Love, Jose Miguel Neira, Jimena Perez Salerno, Susanne Grau, Paloma Bianchi, Nina Horowitz, Marina Suarez Hortiz.

Informazioni e prevendite biglietti (3 euro) Teatro Rossini 0721 387621-20 dal mercoledì al sabato dalle ore 17 alle 19.30, biglietteria presso la Chiesa di Santa Maria Maddalena 334 3193717 da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo previsto alle ore 20.30.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com