Atletica: Allievi e Cadetti in forma a Pesaro

Atletica: Allievi e Cadetti in forma a Pesaro

Assegnati i titoli regionali individuali giovanili. Primato marchigiano nei 3000 di marcia under 16 per la maceratese Marini, vola lontano il giavellotto dell’ascolano Colonnella

 

Continuano a crescere i giovani dell’atletica. Stavolta a Pesaro con risultati interessanti nei Campionati marchigiani cadetti (under 16), validi come terza fase dei Societari di categoria, abbinati ai Campionati marchigiani allievi (under 18), per il ritorno di una rassegna regionale al campo scuola di via Respighi. Tra le cadette arriva il nuovo brillante progresso di Elisa Marini nei 3000 di marcia. C’è un bel miglioramento di sette secondi per la portacolori del Cus Macerata, che firma l’ottimo tempo di 14’18”70 abbassando il suo record marchigiano under 16 ottenuto nella scorsa stagione. La vicecampionessa tricolore, allenata da Diego Cacchiarelli, a livello nazionale si porta così al comando nelle graduatorie dell’anno e diventa la quinta di sempre. Nella stessa categoria Alice Pagliarini (Atl. Avis Fano) domina con 9”99 (vento -0.5) sugli 80 metri di cui è primatista italiana (9”65 un paio di mesi fa) e vince nel lungo con il personale all’aperto di 5.17 (+1.9). Fa doppietta anche la mezzofondista Sofia Romagnoli (Atl. Avis Macerata) che scende a 6’49”76 nei 2000 davanti alla figlia d’arte Francesca Caimmi (Atl. Jesi, 6’51”76) dopo il successo nei 1200 siepi (4’06”73). Nell’alto Sonia Gattari (Atl. Avis Macerata) supera di tre centimetri al proprio limite con 1.54 e nell’asta la compagna di club Bianca Sulzer ne aggiunge dieci con 2.50, mentre Matilde Giuliani (Atl. Avis Fano, 3’10”15) si aggiudica il duello sui 1000 con Nicole Fioretti (Atl. Jesi, 3’12”15) e nei 300 metri prevale Anna Mengarelli (Atl. Avis Macerata, 43”15). Sulle pedane dei lanci due titoli per Teresa Ninno (Atl. Fabriano), 33.27 nel martello e 22.50 nel disco.
Nell’evento organizzato da Pesaro Athletic Field, in collaborazione con Atletica Avis Fano e Cus Urbino, al maschile spicca il notevole 62.34 nel giavellotto del cadetto Pietro Colonnella (Asa Ascoli Piceno) per confermarsi leader dell’anno di categoria in Italia, migliorandosi di oltre due metri con un’eccellente prestazione. Nel peso c’è invece un altro passo avanti dell’altro ascolano Marco Nardocci (Asa) con un lancio a 16.26. Si comporta bene Matteo Tassetti (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) che incrementa il personale nel lungo a 6.31 (+0.5) e vince i 100 ostacoli in 14”35 (-0.1). Due volte a segno anche Lorenzo Riccioni (Atl. Fabriano) nella velocità, con 9”58 (-0.6) negli 80 e 37”71 nei 300 metri, e il mezzofondista Leonardo Chiappini (Collection Atl. Sambenedettese), 6’23”30 nei 2000 e 3’39”40 sui 1200 siepi. Nel triplo gran progresso di Enock Tawiah (Team Atl. Porto Sant’Elpidio) che allunga di quasi un metro con 12.06 (+0.1), nell’asta 3.50 di Manuel Nunzi (Sport Atl. Fermo).
Protagonista nelle gare under 18 è Sofia Coppari (Atl. Fabriano) che con 44.56 nel disco torna ad avvicinare il record regionale di 44.81 stabilito nel mese di maggio, ma si impone anche nel peso con 13.41. Ancora in evidenza nell’alto Laura Giannelli (Asa Ascoli Piceno) che salta 1.75 prima di tre errori a 1.80 con cui avrebbe riscritto il suo recente primato marchigiano. La mezzofondista osimana Serena Frolli (Team Atl. Marche) negli 800 avvicina il personale con 2’14”94, nello sprint si afferma Chiara Menotti (Atl. Avis Macerata) con 12”73 (-0.3) nei 100 e 26”09 nei 200, quindi la fanese Eva Luna Falcioni (Sef Stamura Ancona) nei 1500 regola la compagna di colori Virginia Bancolini, 4’49”88 contro 4’50”72. Tra gli altri successi quello di Claudia Boccaccini (Tam) nel lungo con 5.39 e di Alice Frontalini (Tam), 1’07”17 nei 400hs, dell’astista Rachele Tittarelli (Atl. Avis Macerata) a quota 3.10 e di Francesca Cuccù (Tam) con 11.52 (+1.5) nel triplo. Tra gli allievi in copertina il vicecampione italiano Ermes Mercuri (Atl. Castelfidardo Criminesi) con 1.91 nell’alto, dopo essere salito a 1.99 per il secondo posto alla rassegna tricolore. Nel lungo Matteo Mariotti (Pesaro Athletic Field) sfiora il personale saltando 6.49 (+0.4), il triplista Mattia De Angelis (Asa Ascoli Piceno) atterra a 13.52 (+0.7) e nell’asta Tommaso Boriani (Sef Stamura Ancona) si migliora di dieci centimetri con 3.90. Doppio urrà per Filippo Sanna (Sef Stamura Ancona), in due specialità differenti: 400 (52”97) e 3000 (9’15”75). La manifestazione era inserita nel Mennea Day, per ricordare il grande campione azzurro con gare assolute sui 200 metri vinte da Benedetta Boriani (Sef Stamura Ancona), al personale di 25”01, e dal pesarese Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata): un buon 21”39 per l’atleta di casa, bronzo tricolore nella scorsa stagione.

RISULTATI: http://www.fidal.it/risultati/2021/REG26319/Index.htm

LINK ALLE IMMAGINI DI ARCHIVIO
Elisa Marini (foto di Stefano Carloni): http://www.fidal.it/upload/gallery/2021/Coppa-Sportissimo-cadetti-Ancona-28-marzo-2021/Ancona28mar2021_StefanoCarloni023.jpg
Pietro Colonnella (foto di Leonardo Sanna): http://www.fidal.it/upload/Marche/2021/Colonnella_Modena2021.jpg

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com