dalla Regione Marche

dalla Regione Marche
GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021  12:27

La Giunta regionale adotta le linee guida 2021 per contenere lo smaltimento dei rifiuti attraverso la riduzione dello spreco alimentare. Aguzzi: “La tutela dell’ambiente si lega all’economia solidale”. Imminente il bando riservato ai Comuni

Diminuire lo smaltimento dei rifiuti attraverso la riduzione dello spreco alimentare, legando l’economia solidale alla sostenibilità ambientale. Sono le finalità del Programma annuale, previsto dalla legge regionale 32/2017 che dispone interventi per uno sviluppo solidale a tutela delle fasce deboli della popolazione. Le iniziative vengono sostenute con risorse ottenute dalla riscossione del tributo speciale per il deposito in discarica e relativa addizionale. La Regione Marche ha fissato i criteri per emanare il bando 2021 destinato ai Comuni e finanziato con 336 mila euro. Serviranno a realizzare interventi di intercettazione e distribuzione gratuita di eccedenze alimentari.

“La riduzione della produzione dei rifiuti derivanti dallo scarto alimentare è un obiettivo strategico del Piano regionale di gestione dei rifiuti – evidenzia l’assessore all’Ambiente Stefano Aguzzi – Le attività sostenute dovranno legare la lotta alla povertà e al disagio sociale, al contenimento degli smaltimenti. La legge che sostiene queste attività rappresenta una svolta nell’impegno della Regione Marche sul terreno del contrasto dello spreco alimentare, collegando in rete le varie componenti coinvolte che riguardano i settori ambientale, sociale e del commercio”.

Parallelamente a quanto già realizzato, attraverso la rete dei Centri del riuso, per ridurre i rifiuti da beni non alimentari, con il bando la Regione concederà contributi per progetti di contenimento di quelli alimentari incentivando il recupero e la distribuzione gratuita dei prodotti. Tra le azioni di sostegno andrà prevista la raccolta e la distribuzione a fini umanitari di quanto ritirato dai banchi di vendita prima della scadenza o invenduti; il recupero delle eccedenze non utilizzate da ristoranti, mense, catering o residui da fiere, sagre, manifestazioni. Andrà garantita l’idonea conservazione nelle fasi di recupero e distribuzione.

 

 

GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021  08:54

Soggetto aggregatore: Le Amministrazioni della Regione Marche possono aderire alla Convenzione per il servizio di manutenzione impianti degli immobili – N. GARA SIMOG 7964703

Soggetto aggregatore: Le Amministrazioni della Regione Marche possono aderire alla Convenzione per il servizio di manutenzione impianti degli immobili – N. GARA SIMOG 7964703

La Stazione Unica Appaltante della Regione Marche, in qualità di Soggetto aggregatore, il 18 ottobre 2021 ha provveduto a stipulare le Convenzioni relative al servizio di manutenzione impianti degli immobili in uso alle Amministrazioni della Regione Marche.

La procedura di gara è stata aggiudicata a favore dei seguenti operatori economici:

LOTTO 1 – Servizio di manutenzione impianti degli immobili situati nella Provincia di Ancona e Pesaro-Urbino: ENGIE Servizi S.p.A. – € 14.182.036,20

LOTTO 2 – Servizio di manutenzione impianti degli immobili situati nella Provincia di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata: ATI Consorzio Stabile CMF-CPM Gestioni Termiche – € 30.615.456,80

La Convenzione avrà scadenza il 18.10.2023 ed entro tale data, le Amministrazioni della Regione Marche che intendano aderirvi, potranno emettere Ordinativi di fornitura ossia stipulare, con il Fornitore, i singoli contratti attuativi della Convenzione stessa.

Gli Ordinativi di Fornitura avranno una durata fino a 48 mesi dalla data di inizio di erogazione dei servizi.

 

PROCEDURA DI ADESIONE ALLA CONVENZIONE
La procedura di adesione alla Convenzione si articola come segue:

CONFERMA DI ADESIONE: documento mediante il quale l’Amministrazione contraente conferma alla SUAM (tramite PEC) la sua intenzione di aderire alla Convenzione;

NULLA OSTA ALLA CONFERMA DI ADESIONE: con questo atto, che la SUAM invia tramite PEC all’Amministrazione contraente, viene accantonata la quota parte di massimale necessaria a soddisfare il fabbisogno dell’Amministrazione contraente e quest’ultima viene autorizzata a contattare direttamente il Fornitore;

RICHIESTA PRELIMINARE DI FORNITURA: l’Amministrazione contraente, in seguito al ricevimento del nulla osta da parte della SUAM, è autorizzata ad emettere la Richiesta preliminare di fornitura, che avvia l’interlocuzione tra l’Amministrazione medesima e il Fornitore. La Richiesta Preliminare di Fornitura contiene una sintetica descrizione degli immobili, l’ubicazione degli stessi, le caratteristiche d’uso, i metri quadri indicativi, le informazioni sui rischi specifici ed altre informazioni funzionali al servizio richiesto;

SOPRALLUOGO: Il Fornitore, entro 7 giorni solari dalla ricezione della Richiesta Preliminare di Fornitura ha l’obbligo di concordare, con l’Amministrazione interessata, la data del sopralluogo che dovrà comunque avvenire entro 20 giorni solari dalla ricezione della Richiesta stessa;

PIANO DETTAGLIATO DEGLI INTERVENTI: Entro 15 giorni solari dal sopralluogo, pena l’applicazione delle penali, il Fornitore dovrà fornire alla Amministrazione interessata un Piano Dettagliato degli Interventi (PDI) conforme a quanto presentato in sede di presentazione dell’Offerta Tecnica;

ORDINATIVO DI FORNITURA: contratto attuativo della Convenzione che l’Amministrazione contraente deve caricare sulla Piattaforma GT-SUAM ed inviare al Fornitore. All’Ordinativo di fornitura dovrà essere allegato il RIEPILOGO ADESIONE, generato attraverso la piattaforma GT-SUAM;

VERBALE DI AVVIO ATTIVITA’: In seguito all’emissione dell’Ordinativo di Fornitura le parti redigono e sottoscrivono un Verbale di avvio attività contenente un rimando al Piano dettagliato degli interventi. Con il Verbale di avvio attività, controfirmato da entrambe le parti, il Fornitore prende formalmente in carico gli immobili per l’esecuzione del contratto.

 

L’erogazione dei servizi decorre dalla data di sottoscrizione del Verbale di avvio attività e ha termine alla data indicata nell’Ordinativo di fornitura.

 

Il suddetto materiale è consultabile al seguente link: .

https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Profilo-del-committente-Soggetto-Aggregatore-SUAM/Convenzioni-attive/Manutenzione-immobili

 

 

GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021  12:37

Area Interna Alto Maceratese: Bando Sottomisura 7.4 Op. A) Investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento di servizi locali di base e infrastrutture – Annualità 2021

Area Interna Alto Maceratese: Bando Sottomisura 7.4 Op. A) Investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento di servizi locali di base e infrastrutture - Annualità 2021

Con Decreto del Dirigente del Servizio Politiche Agroalimentari n. 976 del 19 ottobre 2021 è stato approvato il bando della sottomisura 7.4 Operazione A) “Investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento di servizi locali di base e infrastrutture – Area Alto Maceratese” annualità 2021.

L’obiettivo del bando è di sostenere investimenti finalizzati all’introduzione, al miglioramento o all’espansione di servizi di base a livello locale per la popolazione rurale, comprese le attività culturali e ricreative, e della relativa infrastruttura.

I destinatari del bando sono gli Enti locali, altri enti di diritto pubblico e loro associazioni; cooperative di comunità, ricadenti nell’area interna “Alto Maceratese” di cui alla D.G.R. n. 1618 del 16/12/2019.

Le domande possono essere presentate nel sistema SIAR a partire dal 25 ottobre fino al giorno 25 novembre 2021 ore 13.00.

Per maggiori informazioni si rimanda alla pagina del bando (Bando ID 5034)

 

GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021  12:54

Reg. UE n. 1308/2013: Bando regionale di attuazione della misura investimenti campagna 2021/2022

Reg. UE n. 1308/2013: Bando regionale di attuazione della misura investimenti campagna 2021/2022

Con Decreto del Dirigente della P.F. Competitività e Multifunzionalità dell’impresa agricola e SDA di Fermo – Ascoli Piceno n. 375 del 14/10/2021 è stato approvato il bando regionale per l’attuazione della misura investimenti – campagna 2021/2022, inserita nel Programma nazionale di sostegno al settore Vitivinicolo (PNS).

Le domande di sostegno possono essere presentate mediante portale SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) entro il 15 novembre 2021.

Per maggiori informazioni vai alla sezione del Bando (ID 5035)

 

 

 

GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021  15:15

Castelli: “La Regione è sensibile alle tecnologie innovative in grado di rilevare i terremoti”

Castelli: “La Regione è sensibile alle tecnologie innovative in grado di rilevare i terremoti”

Questa mattina ad Ascoli alla presenza dell’assessore regionale al Bilancio Guido Castelli si è svolta la conferenza stampa per presentare il Progetto “Meglio”: un sistema sperimentale e di alta innovazione, realizzato sul territorio nazionale, in grado di rilevare i terremoti. Presenti, tra gli altri, l’assessore regionale al Bilancio e Informatica Regione Abruzzo, Guido Quintino Liris e da remoto il presidente INGV Carlo Doglioni, il presidente dell’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRiM), Diederik Sybolt Wiersma e il presidente Open Fiber, Franco Bassanini.

“Dopo la frana di Ancona – ha sottolineato Castelli – si mise mano ad una serie di tecniche che consentirono ai primi edifici pubblici di avere gli antesignani dei dissipatori. Questo per dire che la strategia dell’adattamento consente anche di connettere la ricostruzione con quelle che sono le evoluzioni della tecnologia, quali l’utilizzo dei sensori che si affermano come una delle soluzioni per cui e assolutamente impossibile prescindere. È necessario disporre di strumenti in grado di leggere i movimenti sismici che possono stabilire l’evento di un possibile terremoto”.

“Tra le misure del PNRR – ha proseguito l’assessore – vi è quella del Fondo complementare al terremoto dove è previsto un finanziamento improntante per l’applicazione massiva di sensori e la gestione di piattaforme che ascoltano i movimenti tellurici dei territori. Inoltre, la protezione civile della Regione Marche, a Colle Ameno di Ancona, ospita da tempo la sede dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia dove gestisce le attività di monitoraggio sismico del territorio. Ad Ascoli, invece, nell’ambito di una convenzione regionale per il monitoraggio degli edifici strategici ha già una stazione di rilevamento sismico nel Palazzo dell’Arengo. La Regione è sensibile alla previsione e prevenzione dei fenomeni naturali e auspica che la nuova installazione possa integrarsi nel sistema già esistente e finanziato dalla Regione stessa”.

Il progetto, sviluppato da Open Fiber, INGV, INRiM e Bain, approda sul campo dopo due anni di sperimentazione in laboratorio ed è già attivo sulle fibre ottiche di Open Fiber da Ascoli Piceno a Teramo. Il sistema di rilevazione è dotato di un particolare sensore laser, progettato e realizzato da INRiM, che è stato applicato alla fibra ottica. Durante l’evento saranno presentati il progetto e i primi risultati. Rispetto ai tradizionali sismografi distribuiti sul territorio nazionale, il POP (Point of Presence) dove è custodito il sistema di monitoraggio, offre una rilevazione puntiforme. Questa innovativa tecnologia mima il funzionamento del sistema nervoso ed è in grado di rilevare movimenti sismici lungo tutta la tratta che viene monitorata.

 

 

GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021  15:57

Del Monte ® Supercoppa: presentata ad Ancona la Final Four

Del Monte ® Supercoppa: presentata ad Ancona la Final Four
È stata presentata questa mattina la Del Monte ® Supercoppa 2021 presso la Sede della Regione Marche ad Ancona. Erano presenti Giorgia Latini, assessore della Regione Marche allo Sport, la presidente della Cucine Lube Civitanova Simona Sileoni, per la Lega Pallavolo Serie A il presidente Massimo Righi. Al tavolo con i relatori il coach della squadra biancorossa, Chicco Blengini, e il suo capitano Osmany Juantorena.
Gli onori di casa a Giorgia Latini, che ha ribadito come “le Marche sono felici di accogliere questo evento, dopo essersi distinte per grandi recenti risultati sportivi. È un forte segnale di rinascita che diamo attraverso lo sport. Non abbiamo solo il nostro amato Mancini: gli atleti paralimpici e squadre di eccellenza come la Lube sono l’incentivo ad attrarre nuove persone verso lo sport, maestro di aggregazione ed educazione”.
“Il ritorno dei tifosi – ha sottolineato Simona Sileoni – e la ripartenza sono le chiavi di questo evento, per tutto il mondo della pallavolo che qui nella Marche ha una sua culla. È un onore avere la possibilità di ospitare l’evento, è una gioia e una responsabilità. Facciamo tanto per il territorio come Lube, lavoriamo sui giovani, mettiamo sempre nuove energie e questo è il nostro modo di dire grazie a tutti. Non avremo ancora intorno a noi tutto il pubblico che desideriamo, ma quattro grandi squadre e quattro grandi tifoserie che sanno sedersi fianco a fianco sono la firma della pallavolo”.
Dopo il saluto del Presidente della Fipav Marche, Fabio Franchini (“La Lube ha fatto tanto e la pallavolo di vertice aiuta: abbiamo risultati positivi, finalmente il ritorno degli Under 12 nelle palestre è il segnale che aspettavamo”), l’intervento del presidente di Lega Massimo Righi.“Grazie alla Regione Marche che ci ha ospitato questa mattina, e grazie alla Lube che organizza con noi questa edizione della Del Monte ® Supercoppa. Il risultato mediatico sarà indubbiamente grande con Rai Sport, Rai Due per la Finale, e i milioni di spettatori di Volleyball TV, la piattaforma digitale curata da Volleyball World. Per il pubblico dal vivo c’è ancora una nota dolente, ho chiesto l’aumento al 75% della capienza al CTS per questo evento, domanda ad oggi ancora inascoltata. Meritiamo il
100% per dimostrare che il palasport è un posto sicuro: l’ho detto in altre occasioni, limitarlo al 60% sembra da parte del CTS un manifesto di pericolo. Avremo in campo un evento stellare, con squadre piene di campioni: nessuno ha un evento di pallavolo di questo livello oggi nel mondo, sarà una grande festa di sport”.

Inevitabile poi parlare di pressione con coach Chicco Blengini: “Credo sia più un onore che un onere: la pressione è sempre un previlegio, che ti sei meritato vincendo in precedenza. È questa la realtà Lube, essere la squadra che tutti vogliono battere, e altri si sono attrezzati per farlo. È una bella sfida, questa di Supercoppa: un grande trofeo, e giocandolo in casa è ancora più benvoluto. Rispetto alle altre due coppe in palio è semplicemente diverso, perché è all’inizio della stagione: non sei a fine
gennaio come per la Coppa Italia o a fine Play Off quando è in palio lo Scudetto. Per questo è più difficile, per lo stesso motivo per cui spesso al girone di andata di Regular Season ci sono risultati particolari. Squadre nuove, e l’inatteso è normalità”.
Gli fa eco Osmany Juantorena: “L’ultima volta all’Eurosuole, con la coppa dello Scudetto in mano… Ricordo l’abbraccio coi tifosi fuori che aspettavano fuori, la coppa e le foto nel parcheggio con loro. Per fortuna i tifosi sono tornati, è una ripartenza bella, io e il mio Club abbiamo bisogno di loro. Domenica mi guardavo intorno e mi pareva fossero passati anni senza le persone intorno. Mi manca la Supercoppa tra le mie
vittorie, vero, tutti la vogliono vincere alla fine. L’obiettivo è la Finale, ma non dimentichiamo che abbiamo prima una partita complessa sabato da vincere”.

 

GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021  17:53

A Camerino incontro per il nuovo Piano sociosanitario, Saltamartini: “Prosegue il confronto con il territorio per condividere le scelte migliori”

A Camerino incontro per il nuovo Piano sociosanitario, Saltamartini: “Prosegue il confronto con il territorio per condividere le scelte migliori”

L’Auditorium “Franco Corelli” (Accademia della Musica di Via E. Savonanzi) di Camerino ospiterà domani (venerdì 22 ottobre alle ore 17.00) una tappa del percorso di ascolto del territorio in vista della definizione del nuovo Piano sociosanitario delle Marche. La Regione intende condividere, attraverso un ciclo di incontri già avviato prima dell’estate, le scelte programmatiche che andranno concretizzate per costruire il nuovo assetto della sanità marchigiana.

L’assessore alla Salute Filippo Saltamartini ha convocato i sindaci dell’Ambito sociale 13, coincidente con il territorio della locale Comunità montana, che comprende tredici Comuni e corrisponde alla Zona Territoriale Asur n. 10 Camerino: Acquacanina, Bolognola, Camerino, Castelsantangelo sul Nera, Fiastra, Fiordimonte, Montecavallo, Muccia, Pievebovigliana, Pieve Torina, Serravalle di Chienti, Ussita e Visso.

“Come nel corso degli altri appuntamenti svolti, daremo vita a un confronto per ascoltare esigenze e priorità in vista della nuova programmazione. Solo dall’ascolto e dalla condivisione potranno maturare i servizi essenziali, risponenti ai reali bisogni espressi”, assicura l’assessore Saltamartini.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com