Madonna del Soccorso, Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza: prima di tutto la Sicurezza per Pazienti e Operatori

Madonna del Soccorso, Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza: prima di tutto la Sicurezza per Pazienti e Operatori

San Benedetto del Tronto – Riceviamo e pubblichiamo

 

 

Cittadinanzattiva Assemblea Territoriale di San Benedetto ha più volte evidenziato le criticità del Pronto Soccorso di San Benedetto, anche producendo 2 esposti presentati in Procura. Tutela del paziente che si rivolge al Pronto Soccorso e lavoratori posti nelle condizioni di agire in sicurezza, sono le basi principali cui la Direzione Asur5 deve avere ben chiaro. Da anni i problemi sono sul tavolo, sino ai giorni nostri, con soluzioni che potevano e possono essere adottate, ma che i cittadini stanno ancora attendendo. Lo storico pronto soccorso di San Benedetto sta subendo duri colpi sul piano degli organici, soprattutto sul fronte medico che continua a franare. I cittadini non meritano le lunghe attese,  nemmeno meritano effetti di sovraffollamenti, così come pure chiedono adeguati posti letto. La questione degli organici medici del pronto soccorso non appartengono all’ultima ora, seppur in un quadro nazionale, ma nemmeno si può affermare che i medici in passato siano mancati; c’erano, solo che hanno scelto di andarsene. La politica, la  Direzione Medica Aziendale e Regionale, trovino soluzioni: i ruoli sono stati assegnati per questo. Domani nella riunione convocata per affrontare i problemi del Pronto Soccorso e della Medicina d’Urgenza, sarete chiamati a fare scelte ed anche in fretta e furia, ma non lasciate la riunione finché non avete trovato una via di uscita. Tenete ben in mente di fare estrema attenzione, alla sicurezza dei pazienti e degli operatori.
Cittadinanzattiva Assemblea Territoriale di San Benedetto del Tronto 
CittadinanzAttiva
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com