Una strage da fermare: 12 mila infortuni denunciati dall’inizio dell’anno. 25 i morti sul lavoro

Una strage da fermare: 12 mila infortuni denunciati dall’inizio dell’anno. 25 i morti sul lavoro
Listen to this article

2021-11-02 – Sono 11.929 gli infortuni sul lavoro denunciati da gennaio a settembre di quest’anno, 872 in più rispetto al 2020 (+7,9%), con gli aumenti maggiori che si riscontrano nei trasporti, edilizia e industria. In crescita sia gli infortuni in occasione di lavoro (+5,6%) che quelli in itinere (+24,5%). Sono i preoccupanti dati marchigiani forniti dall’INAIL ed elaborati dalla CGIL Marche. Infortuni che spesso hanno esito mortale: 25 i lavoratori deceduti dall’inizio dell’anno dopo un 2020 in cui ci sono stati 38 morti sul lavoro in 9 mesi.

Ancora più impressionanti sono i dati nell’arco dell’intero decennio: 400 morti sul lavoro e 220 mila infortuni denunciati nel complesso. Una lunga scia di sangue, non più tollerabile, che si abbatte sugli affetti delle famiglie, sul loro reddito e sul loro futuro.

La sicurezza sul lavoro non deve essere solo uno slogan; le leggi ci sono e anche il recente Decreto Fiscale rafforza le misure sulla sicurezza e in particolare il ruolo dell’Ispettorato del Lavoro, ma occorre continuare a lavorare alla loro piena applicazione e a un sistema di controlli che sia continuo e puntuale.

Di fronte a questi numeri non basta commuoversi e indignarsi, ma occorrono azioni forti e decise da parte di tutti: dalle imprese alle Istituzioni.

Dichiara Daniela Barbaresi, Segretaria generale Cgil Marche: “ Alla Regione e in particolare agli assessori Saltamartini e Aguzzi chiediamo di battere un colpo visto che aspettiamo ormai da mesi un incontro per affrontare questa emergenza. Chiediamo loro di intervenire subito per garantire le risorse necessarie ad assicurare adeguati livelli di finanziamento e di organizzazione del sistema di prevenzione per colmare il divario con le altre regioni e soprattutto arginare il devastante fenomeno degli infortuni sul lavoro”. Per questo, “vanno subito incrementati gli organici per incrementare i controlli: è inaccettabile che nelle Marche ci siano solo 56 tecnici della prevenzione a fronte di decine di migliaia di aziende e cantieri, a partire da quelli delle aree del sisma, in cui effettuare i controlli”.

Infine, “occorre poi procedere subito alla definizione del Piano mirato di Prevenzione e dei Piani di Prevenzione tematici (edilizia, agricoltura, patologie da sovraccarico biomeccanico, stress da lavoro correlato, cancerogeni occupazionali e tumori professionali), come previsto dal Piano Nazionale della Prevenzione 2020-2025. Urgente poi la convocazione del Comitato regionale di Coordinamento”.

Secondo Giuseppe Galli, segretario regionale Cgil Marche,“queste esigenze vengono confermate anche dall’andamento delle malattie professionali denunciate, che sono in aumento del +41,9%. E’ necessario quindi agire sul fronte dell’organizzazione del lavoro anche contrastando la precarietà, la frantumazione del lavoro e la ricattabilità dei lavoratori”.

Ancona, 2 novembre 2021

Infortuni denunciati per modalità di accadimento

 

genn.-sett. 2020

genn.-sett. 2021

Diff. 2020-2021

% 2020-2021

In occasione di lavoro

9.693

10.231

538

5,6%

– senza mezzo di trasporto

9.453

9.931

478

5,1%

– con mezzo di trasporto

240

300

60

25,0%

In itinere

1.364

1.698

334

24,5%

Totale Marche

11.057

11.929

872

7,9%

Italia

366.598

396.372

29.774

8,1%

Infortuni in occasione di lavoro per settore – gestione industria e servizi

 

genn.-sett. 2020

genn.-sett. 2021

Diff. 2020-2021

% 2020-2021

Agricoltura

890

693

-197

-22,1%

Attività manifatturiere

1.488

1.732

244

16,4%

Legno e mobili

248

306

58

23,4%

Meccanica

716

810

94

13,1%

Chimica, Gomma, Plastica

185

270

85

45,9%

Calzature e abbigliamento

101

112

11

10,9%

Costruzioni

616

738

122

19,8%

Commercio e riparazioni

529

584

55

10,4%

Trasporti e magazzinaggio

346

525

179

51,7%

Sanità e assitenza sociale

806

775

-31

-3,8%

Altro

3.598

3.672

74

2,1%

Totale Marche

8.273

8.719

446

5,4%

Infortuni deunciati con esito mortale

 

genn.-sett. 2020

genn.-sett. 2021

Diff. 2020-2021

% 2020-2021

Marche

38

25

-13

-34,2%

Italia

927

910

-17

-1,8%

Malattie professionali per tipologia

 

genn.-sett. 2020

genn.-sett. 2021

Diff. 2020-2021

% 2020-2021

Malattie sistema osteomuscolare

2190

3.268

1.078

49,2%

Malattie del sistema nervoso

649

906

257

39,6%

Malattie orecchio e apofisi mastoide

156

206

50

32,1%

Malattie del sistema respiratorio

36

45

9

25,0%

Tumori

37

27

-10

-27,0%

Altro

258

269

11

4,3%

Totale Marche

3.326

4.721

1.395

41,9%

Italia

31.701

40.470

8.769

27,7%

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com