Il Vagito della Parola all’Ospitale

Il Vagito della Parola all’Ospitale

Stagione teatrale – “Onomatopeicos” di e con Vincenzo Di Bonaventura: GREGARI di Matteo Bacchini – domenica 26 dicembre ore 11.00 e 21.15, Ospitale, Casa delle Associazioni, Paese alto di Grottammare

 

 

Continua la rassegna teatrale ONOMATOPEICOS: IL VAGITO DELLA PAROLA, a cura dell’attore e regista Vincenzo Di Bonaventura, promossa all’Associazione Blow Up e con il patrocinio del Comune di Grottammare; la stagione teatrale (che si svilupperà fino a marzo 2022) è dedicata all’indagine delle radici ancestrali del suono e delle lingue dialettali. Domenica 26 dicembre 2021, presso l’Ospitale delle Associazioni (Grottammare Alta, via Palmaroli), come di consueto in doppia replica (matinée alle ore 11:00 e serale ore 21:15), Di Bonaventura proporrà “GREGARI”, tratto dal corto teatrale di Matteo Bacchini, vincitore del  I° Premio Giuria Corti Teatrali, concorso “M’hai detto, mai detto”.
Storie di ciclismo epico, rievocate nella memoria e nei ricordi di un anziano allenatore, un tempo gregario dei più grandi campioni, compreso il leggendario “campionissimo” Fausto Coppi: presente e passato si mescolano continuamente, alternando malinconici confronti tra i moderni prodigi della tecnologia sportiva e le imprese eroiche degli anni Quaranta e Cinquanta, costruite su strade polverose e malmesse, con biciclette da corsa pionieristiche, su cui, come per magia, si alzava sui pedali e spiccava il volo l’airone Coppi. Ma al suo fianco, discreti, fedeli, essenziali ed imprescindibili, i suoi “angeli”, i gregari, spinti tanto dall’agonismo quanto, forse di più, dalla fame, protagonisti misconosciuti di fatiche sovraumane arrancando sulle cime del Monte Ventoux o dell’Alpe d’Huez, testimoni compartecipi di trionfi e tragedie rimaste scolpite negli annali.
Imperdibile per gli appassionati di ciclismo ma non solo, il travolgente monologo, come sempre “a più voci”, attingendo dalle sonorità del dialetto veneziano di matrice goldoniana, coinvolge lo spettatore in maniera vivida ed esilarante, restituendo uno spaccato tragicomico in cui, al di là del contesto sportivo, emergono con forza le umane passioni, l’amicizia, il sacrificio, la nostalgia di un’epoca e dei suoi protagonisti e comprimari.

Prenotate, non mancate!

Ingresso gratuito con tessera-abbonamento F.I.C. 2021-2022 (euro 10) che potrà essere sottoscritta all’ingresso degli appuntamenti o presso la libreria “Nave Cervo” in via Volturno a San Benedetto del Tronto. L’ingresso è consentito solo con green pass e mascherina che dovrà essere indossata per tutta la permanenza in sala. E’ possibile prenotare all’indirizzo dibonaventura50@gmail.com

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com