dall’UniUrb

dall’UniUrb

Da domani il convegno “Storia della Cosmologia”

  • Venerdì e sabato a Palazzo Albani le “Visioni dell’universo da Galileo ai giorni nostri” –

Convegno di Studi

Storia della cosmologia.

Visioni dell’universo da Galileo ai giorni nostri.

Urbino, 27-28 maggio 2022

 

Lo studio del cosmo incarna indubitabilmente uno dei più antichi e impellenti desideri del genere umano fin da quando i nostri primi antenati alzarono consapevolmente gli occhi al cielo. Ancora oggi tante domande sui misteri dell’universo pretendono ancora di essere soddisfatte. Per dirne alcune: È infinito? È unico? Si è originato veramente da un big bang? È un “tutto” definibile, e se sì, qual è la sua struttura globale?

Tali affascinanti quesiti, moderni ma di antiche propaggini, possono assumere una veste significativamente originale se indagati anche con il filtro sedimentato, ma mai definitivamente, della storia. Ed è anche questo il senso del convegno Storia della cosmologia. Visioni dell’universo da Galileo ai giorni nostri organizzato dal Dipartimento di Scienze Pure e Applicate dell’Università di Urbino. Studiosi italiani di spicco internazionale converranno a Urbino il 27 e 28 maggio, nella sede di Palazzo Albani in Via Timoteo Viti 10, proprio per soffermarsi sia su alcuni momenti importanti che, dalla nascita della scienza moderna, hanno contribuito ad edificare la cosmologia come approccio scientifico al cosmo, sia su alcune immagini dell’universo che essa ci ha nel tempo restituito, ma anche per riflettere sulle nuove straordinarie prospettive che ci attendono, in specie la nuova cosmologia delle onde gravitazionali.

 

Il convegno si terrà in modalità mista.

In presenza (rispettando le normative anti-covid) a Palazzo Albani, Via Timoteo Viti n. 10, Aula D1

Online su Zoom al seguente link (valido per entrambe le giornate):

https://uniurb-it.zoom.us/j/84095109420?pwd=VksyY0RXRUFFTXR4YWtIeVNLUlZ5UT09


PROGRAMMA

 

VENERDÌ 27 MAGGIO

14.30-14.45 Apertura dei lavori e saluti: Vieri Fusi (Prorettore Vicario dell’Università di Urbino), Elena Canadelli (Università di Padova/Presidente della Società Italiana di Storia della Scienza)

14.45-15.45 Franco Giudice (Università di Bergamo): Galileo e la cosmologia copernicana

15.45-16.45 Michele Camerota (Università di Cagliari/Accademia Nazionale dei Lincei): Arthur Koestler storico dell’astronomia. Rileggendo The Sleepwalkers

16.45-17.00 Pausa caffè

17.00-18.00 Enrico Giannetto (Università di Bergamo): Fred Hoyle e la legge di creazione dell’universo

18.00-19.00 Giovanni Macchia (Università di Urbino): Un dibattito sull’espansione dell’universo all’alba della moderna cosmologia

20.00 Cena

 

SABATO 28 MAGGIO

9.00-10.00 Silvia De Bianchi (Università di Milano): Ipotiposi e cosmologia nella Critica del Giudizio: sui molti modi di pensare l’universo

10.00-11.00 Adele La Rana (Università di Verona): Le onde gravitazionali come messaggeri cosmologici: storia di una ricerca alle origini

11.00-11.30 Pausa caffè

11.30-12.30 Enrico Cinti (Università di Urbino, Università di Ginevra), Alberto Corti (Università di Urbino/Università di Ginevra), Vincenzo Fano (Università di Urbino), Marco Sanchioni (Università di Urbino): L’argomento dimenticato di Reichenbach, o dell’importanza dell’universo su larga scala per la filosofia

13.15 Pranzo

 

 

Per maggiori informazioni contattare Giovanni Macchia: giovanni.macchia@uniurb.it

 

 

 

In collaborazione con il Festival Urbino e le città del librosabato 28 maggio 2022 alle ore 10,00 presso La Fondazione Carlo e Marise Bo

Palazzo Passionei

Via Valerio, 9 Urbino

si terrà la presentazione del volume:

Carlo Bo, Letteratura come vita

a cura di Salvatore Ritrovato

alle ore 11 

Luca Cesari parlerà di

Tonino Guerra, 1+1=1

seguirà la presentazione della mostra:

Tonino Guerra e Carlo Bo

“Nella speranza di essere ancora un tuo amato scolaro”

Lettere libri e qualche cosa da studente

a cura di Luca Cesari e Ursula Vogt

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com