dalla Città

dalla Città

Scuolabus, aperte le iscrizioni per l’anno 2022/2023

 

Sono aperte le iscrizioni per l’anno 2022/2023 al servizio di trasporto scolastico per tutti gli alunni che hanno residenza anagrafica nel Comune di San Benedetto del Tronto e frequentano le locali scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado.
Al servizio, che copre esclusivamente il territorio comunale, è ammessa anche l’iscrizione di studenti residenti in altri Comuni, purché situati in prossimità del confine con il territorio comunale di San Benedetto e solo qualora vi sia disponibilità residua di posti.
L’iscrizione al servizio è gratuita per gli utenti con reddito I.S.E.E. fino a € 7.000.
Gli utenti con reddito I.S.E.E. compreso tra € 7.000,01 e € 13.000 pagano una quota di contribuzione annua di € 99,20 mentre gli utenti con reddito superiore pagano una quota di € 154,00.
È prevista una riduzione della quota pari al 50% in caso di iscrizione al servizio di trasporto scolastico di un secondo figlio e l’esenzione totale per l’iscrizione dal terzo figlio in poi.
Per fare domanda d’iscrizione al servizio è necessario compilare l’apposito modulo prestampato disponibile sul sito istituzionale del Comune di San Benedetto del Tronto, raggiungibile cliccando QUI, oppure ritirato all’URP o al Servizio Cultura e Pubblica Istruzione, rispettivamente situati al piano terra e al terzo piano della sede municipale di viale De Gasperi 124.
Il pagamento della quota può essere effettuato mediante POS all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune, situato al piano terra della sede municipale di viale De Gasperi 124, oppure online, attraverso la piattaforma Mpay della Regione Marche, raggiungibile all’indirizzo web https://mpay.regione.marche.it, indicando nella causale il nome e cognome dell’alunno e l’anno di riferimento del servizio.
Il termine per la presentazione delle domande è martedì 30 agosto. Dal 15 giugno al 15 luglio, in orario di apertura al pubblico, allo sportello dell’Informagiovani, sito al piano terra del Municipio, sarà presente un incaricato della ditta del trasporto scolastico per tutte le informazioni riguardanti il servizio.

 

 

Turismo sostenibile, il progetto RESETTING apre alle piccole e medie imprese

 

A partire dalle 9 di mercoledì 15 giugno è aperta l’iscrizione al progetto RESETTING per le piccole e medie imprese – PMI del settore turistico di Albania, Grecia, Italia, Portogallo e Spagna. L’iniziativa mira a coinvolgere le PMI nella costituzione di una rete tra imprese dei cinque Paesi con lo scopo di dotarle di strumenti digitali innovativi e introdurre buone pratiche nell’ambito dello sviluppo d’impresa sostenibile.
Il progetto RESETTING infatti mira a facilitare la transizione delle imprese turistiche europee verso modelli sostenibili, attraverso la sperimentazione di soluzioni innovative che riducano gli oneri e migliorino la qualità dell’esperienza turistica, contribuendo al contempo alla decarbonizzazione del settore turistico e alla crescita economica delle PMI.
Si tratta della prima open call (chiamata aperta), che dà alle PMI la possibilità di approfondire la propria conoscenza ed esperienza con strumenti e soluzioni all’avanguardia e, al contempo, permette ai gestori del progetto RESETTING di svolgere le sperimentazioni sul campo necessarie a determinare quali siano le soluzioni di maggiore impatto sull’evoluzione del settore imprenditoriale turistico.
Le PMI che verranno selezionate per partecipare riceveranno un sostegno finanziario di 9.000 euro finalizzato all’attuazione di un piano d’azione basato sulla transizione digitale e l’adozione di strumenti per il turismo smart individuati ed elaborati dalla gestione del progetto RESETTING. Ciascuno dei cinque Paesi vedrà finanziate tre PMI, per un totale di quindici.
Le PMI che desiderano partecipare dovranno proporre un proprio piano d’azione che includa azioni volte all’implementazione di nuove tecnologie smart e sia allineato con gli obiettivi specifici del progetto:

  • sostenere la transizione digitale delle PMI del turismo;
  • promuovere soluzioni innovative e digitali per le PMI del turismo, le start-up e le reti di PMI del settore turistico;
  • migliorare la qualità dell’esperienza turistica attraverso strumenti digitali/smart;
  • promuovere la crescita economica inclusiva delle PMI e dei residenti locali;
  • sostenere azioni che promuovono il flusso turistico nell’area interessata.
    Al progetto possono essere ammesse PMI che rientrino nelle seguenti categorie:
  • alberghi e alloggi simili;
  • alloggi per le vacanze e altre strutture di breve soggiorno;
  • aree di campeggio, parchi per veicoli ricreativi e parcheggi per roulotte;
  • agenzie di viaggi, servizi di prenotazione di tour operator e attività connesse.
    Affinché siano valutate, le proposte dovranno essere presentante in lingua inglese, inviate attraverso il form online preposto, raggiungibile sul sito del progetto RESETTING all’indirizzo https://www.resetting.eu/opencall. Il termine per la presentazione è mercoledì 14 settembre 2022 alle ore 17.
    Ulteriori informazioni o domande possono essere rivolte scrivendo all’indirizzo e-mail opencall2022@resetting.eu.

 

 

Moby Prince, il parco di via Paolini intitolato alle vittime della tragedia

 

Domenica 19 giugno, alle ore 11, nel parco di via Paolini – via Dari adiacente all’edificio “ex fabbrica del ghiaccio”, si terrà la cerimonia di scoprimento della targa in memoria delle 140 vittime della tragedia del Moby Prince, nella quale perse la vita anche il sambenedettese Sergio Rosetti, membro dell’equipaggio del traghetto.
Proprio a Sergio Rosetti e alle altre vittime sarà intitolata l’area verde che ospiterà la targa, a imperitura memoria di quanto accadde la notte del 10 aprile 1991, quando il rogo dell’imbarcazione divampò in seguito alla collisione con una petroliera nella rada del porto di Livorno, intrappolando a bordo i passeggeri.
Alla cerimonia, oltre ai parenti della vittima sambenedettese, prenderà parte anche una delegazione dalla città di Livorno, che annualmente, ogni 10 aprile, ospita la commemorazione per le vittime della tragedia alla quale l’Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto partecipa ogni anno con una delegazione e il gonfalone cittadino.
“Si tratta di un passaggio importante – dice la consigliera comunale Giselda Mancaniello, che quest’anno ha rappresentato la città di San Benedetto del Tronto alla commemorazione e si è fatta promotrice dell’iniziativa per l’intitolazione del parco alle vittime della tragedia – che suggella la volontà della nostra città, com’è avvenuto per la città di Livorno, di non dimenticare quanto è accaduto quella notte e di rinnovare la richiesta che lo Stato faccia finalmente un’operazione di verità per rispetto a quelle povere vite perse nell’incendio. L’iniziativa vuole anche rafforzare il legame con la comunità toscana, rinnovando così l’amicizia che corre tra le due città marittime”.

 

 

Giunta, i provvedimenti approvati nella seduta del 14 giugno

 

Nella riunione di martedì 14 giugno, la Giunta comunale ha approvato i seguenti provvedimenti:

  • l’indirizzo organizzativo per il servizio di trasporto tra San Benedetto e le terme di Acquasanta che riparte dopo la sospensione degli ultimi anni a causa della pandemia. Il servizio sarà riservato ai residenti che necessitano di cure termali. A breve verrà data diffusione all’avviso con condizioni economiche e modalità di richiesta;
  • l’intitolazione della via compresa tra via Oleandri e via dei Tigli, in zona ex Galoppatoio, ai Maestri del Lavoro d’Italia;
  • un prelevamento dal fondo di riserva per far fronte ad adempimenti tecnici connessi alla richiesta di finanziamento dell’Ambito Territoriale Sociale 21 per i lavori in corso al nido di Via Manzoni;
  • una variazione agli stanziamenti di cassa necessaria per adeguarla al flusso dei pagamenti;
  • l’atto d’indirizzo per l’aggiornamento della convenzione tra il Comune e il Concerto Bandistico “Città di San Benedetto del Tronto” ;
  • l’avvio delle procedure di chiusura del contenzioso relativo all’occupazione dei locali dei mercatini ittici di viale Marinai d’Italia e via La Spezia;
  • l’individuazione delle risorse comunali non pignorabili per il 2° semestre 2022, come stabilito nel Testo Unico degli Enti Locali;
  • la concessione di un contributo all’associazione “Promotori del Parco Marino del Piceno ODV” per lo svolgimento della campagna di informazione connessa all’istituzione del parco;

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com