dalla Città

dalla Città

2022-08-11 – Si è tenuto questa mattina un secondo incontro tra amministratori comunali, tecnici del Comune, il Comandante della Capitaneria di porto, coadiuvato dal suo staff tecnico, per esaminare la questione della perimetrazione delle concessioni demaniali alla luce dei controlli effettuati nei giorni scorsi.

 

La riunione ha fatto seguito ad un primo confronto svoltosi nelle ore successive all’avvio dei controlli a cui sono seguiti continui contatti avuti dall’Amministrazione con la stessa Capitaneria di Porto e i rappresentanti di categoria degli operatori turistici per individuare una soluzione volta a tutelare i cittadini e turisti. Nel corso dell’incontro sono stati ulteriormente analizzati gli aspetti tecnico-giuridici della vicenda ed esaminato lo sviluppo di casi analoghi. Purtroppo la conclusione a cui si è giunti è che l’attuale assetto normativo non consente di modificare lo stato delle cose, ipotesi che, si ribadisce, è stata valutata all’unico scopo di dare una risposta ai clienti penalizzati dalla situazione venutasi a creare.

Estate a “Coccia di Morto”: la grande beffa degli ombrelloni

 

 

 

La delibera approvata dalla Giunta nella seduta dell’11 agosto

Si presenta un progetto per l’accessibilità del Museo del Mare per attingere ai finanziamenti PNRR

La Giunta comunale, nella seduta dell’11 agosto, ha approvato il progetto preliminare , con relativi allegati, per l’abbattimento delle barriere fisiche, cognitive e sensoriali del Museo delle Anfore, facente parte del Museo del Mare.

Il progetto, dal titolo “Zero barriere”, ha un valore di € 473.600,00 e parteciperà alla ripartizione dei fondi PNRR previsti da uno specifico bando nazionale finalizzato appunto alla rimozione delle barriere fisiche e cognitive in musei, biblioteche e archivi per consentire un più ampio accesso e partecipazione alla cultura.

Il bando, nello specifico, finanzia opere connesse all’accessibilità interna ed esterna (percorsi esterni di accesso, pensiline, bagni, pavimentazioni, ascensori, sistemazioni esterne), interventi di efficientamento energetico (miglioramento tramite isolamento della copertura), impianti fotovoltaici, interventi sull’allestimento volti a favorire l’accessibilità e l’inclusività come impianti tecnologici e attrezzature per l’allestimento e la comunicazione.

 

 

All’alba di Ferragosto, alle 5:30 del mattino, il Giardino “Nuttate de Lune” si anima delle note del pianoforte del violino di Paolo Incicco e dell’arpa di Valentina Locci, che si esibiranno in un concerto nella suggestiva cornice del giardino sul mare, con musiche di Bach, Morricone, Pachelbel e Rota.

L’evento, a partecipazione gratuita, è curato dall’Istituzione Musicale “Antonio Vivaldi”.

 

Monopattini, partono i controlli mirati della Polizia Municipale

Fino a tutto il mese di settembre 2022 la Polizia Municipale di San Benedetto del Tronto effettuerà controlli mirati per l’utilizzo in sicurezza dei monopattini elettrici.
Le pattuglie di pronto intervento, quelle in servizio e-bike sul lungomare e gli operatori in servizio nelle zone centrali, in particolare nelle aree pedonali, controlleranno che i conducenti dei monopattini elettrici rispettino le norme disposte per la circolazione di questi mezzi, così da non esporre se stessi e gli altri utenti della strada, soprattutto pedoni e ciclisti, a situazioni di pericolo.
La campagna di “controlli mirati” è in realtà anche un’iniziativa di informazione, poiché attraverso l’azione di controllo si potranno avvicinare diverse persone ogni giorno, in particolare i giovani che rappresentano i maggiori utilizzatori del monopattino elettrico e che sono quindi i principali destinatari della campagna.
L’esigenza di intensificare i controlli nasce anche dalle molte segnalazioni e richieste che i cittadini rivolgono quotidianamente agli operatori della Polizia Municipale: viene chiesto, ad esempio, se è possibile caricare una persona sul monopattino, magari un bambino, se è possibile trasportare il cane o appoggiare le borse della spesa, se si possono installare seggiolini o cestini. Nessuna di queste cose è permessa.
Molte le domande anche sull’uso del casco, che è obbligatorio solo per i conducenti minorenni.
La Polizia municipale resta a disposizione per fornire ogni chiarimento sulla normativa che disciplina e limita l’uso dei monopattini elettrici. E’ però qui opportuno ricordare le principali regole per condurre i monopattini elettrici:

  • occorre avere più di 14 anni;
  • possono essere utilizzati sulle strade urbane ma è sempre vietata la circolazione in presenza di limiti di velocità superiori ai 50 km/h. Sulle strade extraurbane la circolazione è consentita solo se dotate di pista ciclabile e, evidentemente, all’interno della pista;
    Più in generale, è obbligatorio:
    • usare la pista ciclabile quando è presente;
    • è invece vietato circolare su marciapiedi ed in senso contrario a quello di marcia.
    I mezzi devono essere dotati di:
    • motore elettrico di potenza nominale continua non superiore a 0,5 chilowatt;
    • devono avere un campanello;
    • non possono essere dotati di posti a sedere e, dunque, sono utilizzabili solo in piedi.
    Quando si guida un monopattino:
    • è vietato usare il telefono cellulare;
    • trainare o farsi trainare;
    • non è consentito trasportare altre persone, cose o animali (e nemmeno trainarli).
    La sanzione per chi viola le regole varia da 50 a 100 euro a seconda delle circostanze; circolare con un monopattino con caratteristiche diverse da quelle previste comporta invece la confisca del veicolo, oltre al verbale da 100 a 400 euro.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com