HangArtFest, festival di danza contemporanea: ultima lunga settimana di performance

HangArtFest, festival di danza contemporanea: ultima lunga settimana di performance

Pesaro, 2022-09-26 – Ultimi giorni per visitare la retrospettiva sul Festival “Mossi da visioni”
TORNA LA PIATTAFORMA YOUNG UP! CON LA RETE GIACIMENTI A SOSTEGNO DEI GIOVANI COREOGRAFI
Una lunga settimana di spettacoli prima della sezione dedicata alla video danza


Hangartfest, festival di danza contemporanea sostenuto dal MiC, dalla Regione Marche e dal Comune di Pesaro e realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, dell’Ufficio Culturale dellAmbasciata di Israele a Roma e del Centro Ceco di Roma, presenta l’ultima lunga settimana di performance dal vivo prima di chiudere con una sezione dedicata alla video danza.

La programmazione si apre martedì 27 settembre ore 21.00 al Teatro Maddalena con due performance di Nyko Piscopo, coreografo e fondatore della Compagnia Cornelia, che nei suoi lavori ha sviluppando unestetica personale tra balletto e danza contemporanea. Dallanalisi delle diverse Elettredi Eschilo, Sofocle ed Euripide, rappresentate in scena da Eleonora Greco, Valentina Schisa ed Elisabetta Violante, nasce ELETTRA, una breve pièce che integra mitologia e tecnologia attraverso il mezzo della videoart.

A seguire ESPERIMENTI SU UN CORPO GIÀ PERFETTO parte dal Mito della Caverna di Platone per delineare la psicologia di un soggetto che cerca la propria personalità affossata da un senso di inferiorità innato. In scena Leopoldo Guadagno interpreta il costante tentativo di integrazione nel mondo e la lunghissima fase di accettazione di se stessi. Ingresso 9 intero / 7 ridotto / 5 possessori carnet.

Mercoledì 28 settembre, sempre alle 21.00 e al Teatro Maddalena, andrà in scena ALL MY LOOPS FOR YOU di Dehors Audela. Il collettivo, fondato dalla coreografa e performer Elisa Turco Liveri e dal videomaker e regista Salvatore Insana, ricerca nuove forme espressive coniugando arti visive e performative. All my loops for you, che vede in scena le danzatrici Alice Ruggero, Andrea Sassoli e Cecilia Ventriglia è uno spazio che può essere attraversato e agito dal pubblico. Dalle piccole casse oscillanti, che possono essere azionate, emergono frammenti sonori di vecchi film. Si genera così un paesaggio involontario e indeterminato, composto da passanti, suoni e oggetti fluttuanti.

Ingresso 9 intero / 7 ridotto / 5 possessori carnet.

Gli spettacoli proseguono venerdì 30 settembre ore 21.00 al Teatro Maddalena con PLI di Viktor ?ernický, artista ceco, con sede a Praga, che si caratterizza per la creazione di lavori interdisciplinari e interconnessi tra danza, arte, circo e arti visuali.
Tra costruzioni e decostruzioni, logiche e illogiche, Cernický presenta con PLI una pièce intrisa di humour dove la semplicità spaziale e i pochi elementi scenici divengono metafora delle dinamiche senza fine dellessere umano, della sua pazienza, della sua capacità di trasformare anche gli oggetti più ordinari in incredibili opere di architettura. Lo spettacolo ad Hangartfest è ospitato con il contributo del Centro Ceco di Roma.

Ingresso 9 intero / 7 ridotto / 5 possessori carnet.

Domenica 2 ottobre, ore 21.00, al Teatro Maddalena torna infine la piattaforma YOUNG UP! rivolta a giovani coreografi under 35 che da questanno si lega alla rete nazionale GIACIMENTI a sostegno dellemersione di giovani talenti. Questultima nasce dal dialogo tra i festival Hangartfest diretto da Antonio Cioffi, Menhir/Le Danzatrici en plein air di Ruvo di Puglia diretto da Giulio De Leo e Conformazioni Festival di Palermo diretto da Giuseppe Muscarello e i corsi di formazione altamente qualificati MODEM PRO/Scenario Pubblico di Catania diretto da Roberto Zappalà, Progetto DA.RE. di Roma diretto da Adriana Borriello e Alta Formazione/Compagnia Arearea di Udine diretto da Marta Bevilacqua. 

La rete GIACIMENTI prevede limpegno da parte dei Festival ad ospitare ogni anno nella proprie programmazioni una selezione di lavori presentati dai giovani coreografi al termine dei rispettivi corsi di alta formazione. Per questa prima edizione Hangartfest ospiterà le performance 23 VERTICALE, il punto di partenza dellavvenire di Silvia Oteri (MODEM PRO/Scenario Pubblico) POLIGRAFIA di Donatella Morrone (Progetto DA.RE.) e PAVONI & SAMBA di Francesca Lanaro con il Collettivo Batrachoi (Alta Formazione/Compagnia Arearea). Ingresso 9 intero / 7 ridotto / 5 possessori carnet.

Sarà ancora visitabile fino a venerdì 30 settembre la retrospettiva sul Festival MOSSI DA VISIONI a cura dell’artista visivo Paolo Paggi. Il materiale fotografico di Umberto Dolcini rivisitato dall’artista Edoardo Serretti viene presentato al pubblico allo spazio d’arte SUGO tutti i giorni dalle 16.00 alle 19.00 e al Camponi Atelier (ultimo appuntamento mercoledì 28 settembre, ore 5.45). Per accedere all’installazione del Camponi Atelier è necessaria la prenotazione tramite form sul sito del Festival. I partecipanti dovranno usare lo smartphone e indossare i propri auricolari. Lingresso alla retrospettiva è libero.

I biglietti degli spettacoli possono essere acquistati sul sito www.liveticket.it e nei punti vendita convenzionati con LiveTicket (a Pesaro Non Solo Tabaccheria, Via Bertozzini 4 / P.zza 1° Maggio).
Botteghino presso il Teatro Maddalena aperto tutti i giorni (salvo lunedì) dalle 17:00 alle 19:00 e nei giorni di performance un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.
Per informazioni chiamare il: 340 8686552

Programma completo del Festival sul sito: www.hangartfest.it

© riproduzione riservata