E la Sanità Territoriale? Nessun progetto esecutivo presentato per l’Ast 5

E la Sanità Territoriale? Nessun progetto esecutivo presentato per l’Ast 5
Listen to this article

San Benedetto del Tronto, 2023-04-18 – Riceviamo e pubblichiamo

 

<<Tutte le amministrazioni, sia comunali che regionali, alimentano notizie improbabili, false o manipolate per raggiungere i propri scopi, solitamente per cercare di mantenere il consenso dei propri elettori.

Tuttavia certe bufale sono talmente goffe da superare ampiamente i limiti della tollerabilità, tanto poi si possono sempre fare le smentite. 

L’amministrazione del Comune di San Benedetto non è da meno, anzi dà sempre qualche buon esempio.

Mentre si contorce per gli abbandoni di consiglieri, colleziona figure pessime come quella sul progetto Ballarin, su impegni presi e con disinvoltura abbandonati come la sistemazione di alcune piazze, sull’assenza totale in merito allo stato della sanità locale.

Noi cittadini intanto assistiamo increduli di fronte alla incapacità di questa amministrazione perfino di assegnare le casette di legno alla piccola pesca che, a dire il vero, sembrano baite.

Ora però ci muove una forte preoccupazione, dopo che i giornali hanno riportato lo stato dell’arte sulla realizzazione degli investimenti nella sanità territoriale legati al PNRR, lavoro predisposto dal dott. Franco Pesaresi che fotografa la situazione:” Il Contratto istituzionale di sviluppo per l’esecuzione e la realizzazione di tali investimenti firmato nel maggio del 2022 dal Ministero della Sanità e dalla Regione Marche prevede che entro il 31 marzo 2023 siano “approvati i progetti idonei per l’indizione della gara per la realizzazione” delle strutture.

Questo significa che per tutte le opere serve il progetto esecutivo.

Le norme prevedono che entro il 31 marzo 2023 la Regione Marche avrebbe dovuto presentare i progetti esecutivi delle 53 strutture previste per l’assistenza sanitaria territoriale. Parliamo di Ospedali di comunità, Case della Comunità e Centrali operative territoriali.

In realtà, alla scadenza prevista, sono stati realizzati solo 18 progetti esecutivi su 53, pari al 34%”.

Per la ex Area Vasta 5 – San Benedetto del Tronto- non risulta presentato alcun progetto esecutivo, nemmeno l’affidamento per la progettazione. Stessa situazione anche per la centrale operativa dove invece sono stati approvati 11 progetti esecutivi su 15 totali a livello regionale.

La nostra situazione si presenta drammatica per i tempi stabiliti; ci si intrattiene ancora a discutere della permuta tra l’edificio di Via Romagna e l’area in via Sgattoni quando dovevamo già avere approvato il progetto per l’indizione della gara per la realizzazione della casa di comunità. Rischiamo di perdere i fondi del PNRR di 6 milioni per la sanità territoriale, gli unici veramente stanziati, mentre irresponsabilmente si continua a parlare di un nuovo ospedale senza soldi, senza contenuti, senza certezze.

E’ opinione diffusa che il permanere di questa amministrazione rappresenta un danno per la città.

Servirebbe un dignitoso atto di coraggio da parte del Sindaco o dei consiglieri che lo sostengono per porre fine a questo immeritato declino.>>

Consigliera Aurora Bottiglieri

Partito Democratico

Articolo Uno

Nuovi Orizzonti Sanbenedettesi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com