MACERATA, “BUON’ESTATE” RASSEGNA DI ARTI PERFORMATIVE A PALAZZO BUONACCORSI DAL 2 AL 12 LUGLIO

MACERATA, “BUON’ESTATE” RASSEGNA DI ARTI PERFORMATIVE A PALAZZO BUONACCORSI DAL 2 AL 12 LUGLIO
Listen to this article

Nel mese di luglio si rinnova nella città di Macerata l’appuntamento con Buon’Estate, rassegna di arti performative a Palazzo Buonaccorsi promossa dal 2 al 12 luglio dal Comune di Macerata con l’AMAT, il contributo di Regione Marche e MiC e in collaborazione con Lagrù.

“I musei, un tempo identificati come polverosi magazzini della memoria, hanno recentemente trasformato i propri spazi in teatri della cultura per live performance multiformi e vitali – interviene l’assessore alla Cultura Katiuscia Cassetta -. Grandi esempi nazionali e internazionali testimoniano l’importanza di uno spazio aperto alla condivisione di linguaggi diversi che concorrono alla promozione e alla valorizzazione, inclusiva e partecipata, del nostro patrimonio. Il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino di Palermo sperimenta già da alcuni anni il Teatro al museo per i bambini; il Museo civico archeologico di Bologna, nel 2021, ha accolto la Flash Dance Academy; la Galleria degli Uffizi ha ospitato il Florence Dance Festival 2023. L’incantevole Metropolitan Museum of Art di New York ha creato una commissione – MetLiveArts – che attraverso performance musicali innovative, dà vita agli spazi e agli oggetti. Il Palazzo Buonaccorsi si è prodigato per animare le proprie stanze con attività performative: la prima performance – Le Vent Noir – del 2011, è stata seguita da Paramòrfosi, IAM, Dialogues e Satiri, del famoso coreografo Virgilio Sieni, nell’estate 2023. Anche quest’anno riparte la Rassegna Buon’Estate nel cortile di Palazzo Buonaccorsi con concerti, spettacoli per l’infanzia, lezioni-spettacolo sulle Eroidi di Ovidio e danza. Grandi nomi nazionali e internazionali porteranno nella nostra città esperienze coinvolgenti: dai Metronhomme a Cesare Catà, da Cristina Donà e Cesare Lanza a Masako Matsushita, artista italo-giapponese che ha già presentato il proprio spettacolo alla Tate Modern di Londra”.

L’inaugurazione il 2 luglio è con il cineconcerto Metropolis by Metronhomme, un’esperienza cinematografica che unisce il capolavoro iconico immortale Metropolis di Fritz Lang con una nuova colonna sonora originale eseguita dal vivo da Métronhomme, gruppo maceratese che nasce con l’idea di sviluppare un progetto insolito, basato sulla composizione di musica originale, aperto ad un ampio tipo di sonorità e sperimentazione. Metropolis by Métronhomme offre al pubblico una nuova prospettiva sul film attraverso un nuovo montaggio ridotto e restaurato in alta definizione, contenente scene precedentemente tagliate. La versione rimontata garantisce una qualità visiva impeccabile e un ritmo coinvolgente. Il 6 luglio Palazzo Buonaccorsi ospita Giura che senza me mai più godrai, una lezione-spettacolo sulle Eroidi di Ovidio messa in scena da Cesare Catà – autore e interprete – e Paola Giorgi. Letture sceniche, musiche e canto dal vivo affidati a Ludovica Gasparri e Anna Greta Giannotti e uno storytelling critico originale in cui gli spettatori sono accompagnati negli aspetti simbolici, filosofici e letterari del mito, ne fanno un appuntamento atteso capace di un recupero della cultura e della recitazione classiche con l’ironia della stand-up comedy e la forza dell’arte della narrazione. Il 7 luglio, Cristina Donà e Saverio Lanza offrono Spiriti Guida, spettacolo che delinea un percorso evocativo dove le canzoni della Donà, scritte sovente a quattro mani con Lanza, lasciano affiorare i brani dei loro artisti di riferimento, da Battisti ai Bee Gees al compositore Claudio Monteverdi, dai Beatles a Sinead O’Connor, passando per De Gregori, Bjork, Bowie e molti altri. Mondi diversissimi che, intrecciati al filo rosso delle canzoni di Cristina Donà e Saverio Lanza, danno vita ad uno spettacolo vivace, curioso, e allo stesso tempo poetico e profondo. Due giornate, quelle dell’11 e 12 luglio, per Masako Matsushita con Horizon Koinè, versione realizzata dalla coreografa nata a Pesaro con eredità giapponesi del Bolero di Ravel, e This is giulia (studio) con Giulia Torri, performance itinerante, tra il Cortile del Palazzo e la Galleria dell’Eneide. Prima di entrare, il pubblico sarà accolto e avvolto dalla musica di compositori e cantanti di Bolero, anticamera della soglia che li introdurrà nella Galleria dell’Eneide in cui la danza la farà da protagonista.

Rassegna nella rassegna, il 4 e 5 luglio, a cura di Lagrù, torna Il Cortile delle Storie – I teatri del mondo alla ribalta, teatro per l’infanzia con quattro appuntamenti. La Compagnia Lagrù Ragazzi racconta il 4 luglio (ore 17.45) Mengone e il mostro della cantina, spettacolo con protagonista la maschera marchigiana ottocentesca di Mengone Torcicolli. Sempre il 4 luglio (ore 21.15) il Teatro delle Dodici Lune porta in scena Transylvania Circus con uomini drago, fantasmi acrobati, un malinconico licantropo e la donna vampiro. I Pupi di Stac inaugurano il programma del 5 luglio (ore 17.45) con Il drago dalle sette teste, un variegato spettacolo di burattini per bambini che prosegue (ore 21.15) con Il mondo di Oscar di ATGTP / Teatro Giovani Teatro Pirata, un’affascinate giostra dove alcuni animali e motoristi pazzi si alterneranno sulla pista di un circo in miniatura.

Informazioni: Biglietteria dei Teatri 0733 230735, AMAT 071 2072439 e circuito vivaticket (vendita on line). Inizio spettacoli ore 21, 11 e 12 luglio doppia rappresentazione ore 20.30 e ore 22.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com