dalla Città

2015-03-05 – 

Nuova allerta meteo per vento e mare grosso

 

Avviso di condizioni meteo avverse n. 12 emanato in data odierna dalla Protezione civile regionale con validità dalla prossima mezzanotte fino alle ore 12,00 di sabato 7 marzo. L’avviso si riferisce ad eventuali problemi legati all’intensità del vento e a possibili mareggiate.

La piogga incessante di queste ore sta aggravando la situazione già precaria di diverse strade cittadine, particolarmente le grandi direttrici di traffico: SS16 Adriatica, viale dello Sport e viale De Gasperi. Spesso le buche sono invisibili perché colme d’acqua. Presto inizieranno i lavori di riasfaltatura ma al momento è impossibile intervenire anche con la riparazione con asfalto a freddo. Pertanto l’Amministrazione comunale invita gli automobilisti a guidare con estrema attenzione per evitare danni ai mezzi e salvaguardare l’incolumità delle persone.

 

maltempo_050315

maltempo_050315

 

Maltempo, punto della situazione alle ore 12

 

Nuova riunione nella sala operativa della Protezione Civile, task force attiva fino a emergenza conclusa

 

Presieduta dal sindaco Giovanni Gaspari, si è tenuta questa mattina, nella sala operativa della Protezione Civile, una nuova riunione della task force comunale che, dalla notte scorsa, coordina gli interventi per fronteggiare le conseguenze del maltempo.

 

“A parte la buca di circa 40 centimetri di diametro e profonda alcuni metri su via Fileni che ha costretto la Polizia Municipale a chiudere la strada – ha spiegato il sindaco facendo il punto della situazione – la serata è trascorsa in maniera tranquilla. I sottopassi sono sempre stati aperti, anche in virtù della puntuale opera di manutenzione degli impianti di smaltimento, e zone in passato critiche, come Ragnola e Agraria, non hanno avuto grossi problemi. A causa del forte vento ci sono diversi cassonetti rovesciati e segnaletica stradale verticale abbattuta ma stiamo già attrezzandoci per il ripristino. Un pino di proprietà privata è caduto su via Monte Aquilino ostruendo la strada ma è già stato rimosso”.

 

protezione civile maltempo 5 marzo 2015

protezione civile maltempo 5 marzo 2015

“Ci sono state piccole frane sul tratto della circonvallazione Santa Lucia che manteniamo sotto osservazione. Abbiamo avuto la necessità di chiudere alcune vie, in particolare della zona nord della città, che però sono state riaperte non appena le condizioni lo hanno permesso. La Polizia Municipale presidierà gli accessi alle scuole ben oltre l’orario consueto proprio per ridurre al minimo i disagi per chi esce. Le previsioni meteo parlano di una recrudescenza nel pomeriggio verso le 16, in ogni caso la task force rimarrà attiva fino a cessata emergenza”.

 

“Onde evitare allarmismi – sottolinea il Sindaco – non si è verificata alcuna esondazione del Ragnola, così come sia il fiume Tronto sia il torrente Albula sono sotto il livello di guardia. Nelle prossime ore partiranno anche i primi interventi della Picenambiente per la pulizia delle strade e dell’Azienda Multi Servizi per la riparazione dei manti stradali nei punti più danneggiati. Sappiamo che già da questa sera l’emergenza consisterà nella copertura delle buche stradali a cui penseranno gli operai dell’AMS. A tal proposito mi preme ricordare che non appena le condizioni climatiche e lo permetteranno, si procederà nell’attività manutentiva già da tempo programmata dall’Amministrazione e per cui sono già stati aggiudicati i bandi di gara”.

 

Ricordiamo che il numero telefonico della sala operativa della Protezione civile è 0735/781486 e quello della Polizia Municipale è 0735/594443.

Nuovi incarichi in Comune per sostituire il segretario generale

Il vicesegretario De Berardinis è responsabile anticorruzione, Catia Talamonti coordinerà i dirigenti

 

Dal 19 febbraio scorso il Comune è privo del segretario generale in quanto la dr.ssa Fiorella Pierbattista ha assunto questo ruolo presso la Provincia di Ascoli Piceno.

 

Con proprio provvedimento, il sindaco Giovanni Gaspari ha dunque affidato gli incarichi prima ricoperti dalla dr.ssa Pierbattista.

 

Pertanto ha disposto di nominare, sino alla scadenza del mandato amministrativo, responsabile della prevenzione della corruzione e responsabile per la trasparenza il vice segretario generale Roberto De Berardinis, che in questo periodo svolge le funzioni di segretario generale reggente.

 

Il Sindaco ha altresì nominato vice segretario generale aggiunto, sempre fino alla scadenza del mandato amministrativo, la dirigente Catia Talamonti che avrà il compito di presiedere la Conferenza di Direzione (cioè l’organo di coordinamento dei dirigenti comunali) e, fino all’insediamento del nuovo segretario generale, anche il Nucleo di valutazione, l’organismo che valuta le prestazioni dei dipendenti.

 

CONCORSO RI.U.SO TORRENTE ALBULA

Si è concluso l’iter riguardante il concorso di idee per architetti RI.U.SO. torrente albula promosso dal club Rotary San Benedetto del Tronto Nord in collaborazione con l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno e del Comune di San Benedetto del Tronto. Sono pervenuti undici progetti provenienti da tutta l’Italia: Caltanisetta, Cesena, Firenze, Vicenza, Roma, Pesaro, P. Sant’Elpidio, Castel Di Lama, Roccafluvione oltre a due progetti di professionisti locali.

Il progetto risultato vincitore è stato quello del gruppo di progettazione guidato dall’Arch. Lorenzo Perini di FIRENZE , l’altro progetto premiato con rimorso spese è stato quello del gruppo di progettazione guidato dall’Arch. Marco Mattioli di San Benedetto del Tronto.

Domenica 8 marzo alle ore 11,00 presso i locali della Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, si terrà la premiazione dei due progetti vincitori. Alla cerimonia interverranno autorità civili, il presidente dell’Ordine degli Architetti di Ascoli Piceno, il Governatore del Distretto 2090 del Rotary Avv. Marco Bellingacci insieme a tutti i soci del Rotary club San Benedetto Nord.

La mostra degli elaborati rimarrà aperta tutti i giorni fino al 18 marzo.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare”.




dalla Città

04 marzo 2015

Allerta meteo per le prossime ore

La Protezione Civile delle Marche ha diramato un avviso di condizioni avverse dalle 18 del 4 alle 24 del 5 marzo 

 

La Protezione Civile delle Marche ha diramato, nella giornata di ieri, martedì 3 marzo, l’avviso di condizioni meteo avverse con validità dalle ore 18 di oggi, mercoledì 4 marzo, alle ore 24 di giovedì 5 marzo. Soprattutto nella notte tra il 4 e 5 marzo e nella mattinata del 5 sono previste precipitazioni prima moderate, poi intense e persistenti sul nostro territorio.

Di seguito l’avviso diramato dalla Protezione Civile Regionale: Avviso di condizioni meteo avverse del 3 marzo 2015

 

 

Anche il Bollettino meteo probabilistico emesso dal meteorologo dr. Massimiliano Fazzini per il comune di San Benedetto segnala: “una circolazione depressionaria centrata sul Tirreno centrale ed  alimentata da aria fredda ed instabile che interesserà per l’intera giornata di giovedì la nostra città, determinando tempo fortemente instabile, con forti venti di bora ed associate  mareggiate.

Di seguito il bollettino meteo del dr. Massimiliano Fazzini




dalla Città

03 marzo 2015

Pruacs, lavori in corso in via del Consolato

Installato il cantiere nell’ex scuola Castello per la realizzazione di alloggi per giovani coppie  

 

Il Programma di Riqualificazione per alloggi a canone sostenibile (PRUACS) per il Paese Alto di San Benedetto del Tronto, il cui accordo di programma è stato siglato tra Regione Marche, ERAP e Comune, vede in questo periodo lo svolgimento di alcune opere pubbliche che contribuiscono a cambiare il volto della zona.

 

Attualmente sono due i cantieri aperti. Per quanto concerne la parte di investimenti di competenza pubblica, dopo aver terminato i lavori di sistemazione dei marciapiedi di via Manara lato nord, la ditta Simeone sta realizzando quelli nel tratto terminale di via Fileni e la riqualificazione di via del Consolato (la strada che da via Fileni conduce a Palazzo Piacentini) che consisterà nella separazione delle acque bianche dalle nere e nel rifacimento della pavimentazione.

 

I lavori dureranno circa 60 giorni e, come per altri interventi di ispezione del sottosuolo del Paese Alto, vengono svolti con la supervisione di un archeologo incaricato dalla Soprintendenza dei Beni Archeologici delle Marche. E’ prevista anche l’installazione di dissuasori in via Fileni per permettere un transito in sicurezza di pedoni e ciclisti in una zona priva di marciapiedi.

 

L’altro intervento in corso riguarda la riqualificazione dell’ex scuola elementare “Sciarra”, dove saranno ricavati sei alloggi per giovani coppie. La ditta Rinaldi ha già installato il cantiere e dalla prossima settimana inizierà i lavori veri e propri di riqualificazione dell’edificio. L’intervento durerà nove mesi e prevede al piano terra anche la creazione di un “centro sociale” ad uso delle associazioni.

 

Ricordiamo che il Programma denominato “Albula Centro – Via Manara – Paese Alto” gode del finanziamento regionale di 1,65 milioni di euro in base alla legge 16 del 2005 e mette in moto investimenti complessivi per 5,2 milioni di provenienza comunale, dell’Erap e dei privati.

 

Oltre a queste opere, il PRUACS comprende la già eseguita riqualificazione del ponte di via Carnia mentre è in corso la procedura di scelta del contraente per il nuovo edificio per alloggi popolari di via Mameli che sarà destinato ad edilizia sovvenzionata. Nell’area finora occupata dall’edificio delle “case parcheggio” troveranno posto 15 alloggi a cui se ne aggiungeranno altri quattro grazie al recupero del sottotetto. E ancora, va ricordato il progetto di autocostruzione di via Tonale finanziato dalla Regione Marche che interessa 12 famiglie che potranno costruirsi la propria casa a prezzi molto bassi attraverso un consorzio di cooperative che gestisce le procedure amministrative e le fasi della costruzione.

 

“Al termine di tutti gli interventi contemplati nel PRUACS – dichiara il sindaco Giovanni Gaspari –riusciremo a raggiungere simultaneamente diversi obiettivi: migliorare la viabilità, alzare il livello di sicurezza per pedoni e ciclisti, dare una risposta significativa, anche se non certo risolutiva, al problema abitativo, creare spazi di aggregazione sociale. Se a queste operazioni sommiamo gli interventi di messa in sicurezza del sottosuolo con contestuale riqualificazione delle aree sovrastanti, possiamo senz’altro dire che questi anni hanno visto investimenti sul Paese alto come mai se ne erano visti prima”.

 03 marzo 2015

“Favole a merenda”, mercoledì 4 si legge “Biancaneve e i sette nani”

Al Centro Famiglie di via Manzoni anche un laboratorio di cucina per i piccoli 

 

Dopo il successo della puntata sul gatto tenutasi mercoledì scorso, in cui i piccoli partecipanti indossando camice e stetoscopio hanno imparato, guidati dalla veterinaria comportamentalista Stefania Di Martino, a prendersi cura degli amici felini, ecco un nuovo appuntamento di “Favole a merenda”, l’iniziativa rivolta a bambini in età di scuola dell’infanzia e adulti accompagnatori che propone letture ad alta voce e animate.

 

Infatti mercoledì 4 marzo è prevista la lettura ad alta voce animata di una delle fiabe più belle dei fratelli Grimm, “Biancaneve e i sette nani”. Alle 16,30, al Centro per le Famiglie di via Manzoni, arriveranno i sette nani di Biancaneve e la Regina Cattiva Grimilde con lo specchio magico. Non mancheranno “effetti speciali” e “colpi di scena” per il coinvolgimento diretto dei bambini. Dopo la lettura ci sarà anche il laboratorio di cucina “Le mele di Biancaneve”.

 

Per partecipare è necessaria la prenotazione al numero 0735/794576. La partecipazione è gratuita.

La locandina della puntata su "Biancaneve e i sette nani"
La locandina della puntata su “Biancaneve e i sette nani”
dove
Centro per le Famiglie di via Manzoni
quando
mercoledì 4 marzo 2015 ore 16,30
telefono
0735794576
a cura di

Amministrazione comunale 

 

Nota su vicenda sequestro Idra Q.

 

Non appena avuta notizia del sequestro, da parte delle autorità del Gambia, del motopesca Idra Q., l’Amministrazione comunale di San Benedetto, città di residenza di uno dei marittimi a bordo, Massimo Liberati, si è messa subito in contatto con la famiglia per esprimerle solidarietà e vicinanza ma si è anche attivata per capire come si stanno muovendo le autorità italiane per risolvere la situazione.
“Stamane ho contattato l’on. Guido Milana, consulente per la pesca del Ministro per le politiche agricole Martina – spiega l’assessore alle politiche del mare Fabio Urbinati –  il quale mi ha ragguagliato circa le azioni che, in sinergia con il Ministero degli Esteri, si stanno conducendo per arrivare quanto prima al dissequestro della nave e comunque al rimpatrio del personale italiano. Milana mi ha assicurato che ci terrà costantemente informati di tutti i passi che saranno compiuti. Siamo fiduciosi in una rapida conclusione di questa storia”.

 

AVVISO
 
Si rende noto che, vista l’allerta meteo per condizioni atmosferiche avverse diramato dalla Protezione civile regionale, l’Amministrazione comunale ha deciso di rinviare di una settimana l’entrata in vigore del provvedimento di istituzione del senso unico in via Marsala che sarà operativo dall’11 marzo.
La decisione è stata presa non solo per ridurre i disagi per il traffico, che potrebbero essere acuiti dal maltempo, ma anche per la considerazione che il personale della Polizia Municipale potrebbe essere impegnato in servizi connessi al maltempo stesso e quindi non potrebbe presidiare la zona oggetto dell’intervento per assistere e informare gli automobilisti, come sempre accade in queste circostanze. 



dalla Città

 I volontari puliscono il litorale della riserva Sentina

Recuperata una grande quantità di rifiuti portati a riva dalle mareggiate

 

Nella mattinata di domenica 1 marzo, molti volontari delle associazioni del territorio e diversi cittadini hanno risposto all’appello per la pulizia del litorale della Riserva Naturale Sentina.

 

Armato di guanti, sacchi per la raccolta differenziata e tanta passione, il gruppo ha iniziato la raccolta della notevole quantità di rifiuti depositati dal mare durante le mareggiate delle ultime settimane. Particolare attenzione è stata rivolta alla zona sud della Riserva, in prossimità della foce del fiume Tronto, dove lo stesso corso d’acqua ha riversato lungo il litorale materiale plastico in grande quantità.

 

L’occasione ha permesso di riflettere approfonditamente sull’importanza del rispetto dell’ambiente, anche per quanto riguarda semplici gesti di corretta gestione dei rifiuti da parte delle aziende, dei pescatori, degli agricoltori e dei semplici cittadini, visto che ogni singolo rifiuto smaltito non correttamente, prima o poi finirà per contaminare il nostro territorio e il nostro mare.

 

“Ringrazio di cuore tutti i partecipanti”, dichiara Sandro Rocchetti, Presidente del Comitato di Indirizzo della Riserva, che poi prosegue: “Queste giornate di coinvolgimento attivo dei cittadini e delle associazioni sono fondamentali per mantenere la Sentina pulita e fruibile”.

 

 In Biblioteca parte un corso gratuito di esperanto

Lezioni in vista del congresso che si terrà ad agosto in città

 

In vista del Congresso Italiano di Esperanto dal tema “Globalizzazione culturale, limiti e prospettive” che si svolgerà a San Benedetto del Tronto dal 22 al 29 agosto 2015, la Federazione Esperantista Italiana in collaborazione con la Biblioteca “Lesca” organizza un corso base di esperanto.

 

Da giovedì 5 marzo, ore 16, nella saletta multimediale della “Lesca”, sarà possibile seguire un corso base della lingua internazionale esperanto a cura di due insegnanti polacche.

 

L’esperanto è una lingua vivente, nata nel 1887 per iniziativa del medico polacco Ludovico Lazzaro Zamenhof dal quale, indirettamente, prende il nome (lingvo internacia de Doktoro Esperanto = lingua internazionale del Dottore che spera).

 

Il corso si propone di fornire uno strumento agevole e non discriminatorio per la comprensione reciproca a livello internazionale e si pone al di sopra di ogni differenza etnica, politica, religiosa – proprio perché lingua propria di nessuna nazione e insieme accessibile a tutti su una base di uguaglianza – contro il predominio culturale ed economico dei più forti e contro i rischi di una visione monoculturale del mondo.

 

Per informazioni 0735.794701; biblioteca@comunesbt.it; www.esperanto.it.

 

 

dal Liceo Scientifico “Rosetti”

 

Istruzioni per rendersi felici

 

Suona così il titolo dell’ultima pubblicazione di Armando Massarenti, filosofo ed epistemologo, giornalista e docente universitario, attuale responsabile di “Domenica 24”, prestigioso inserto culturale de Il Sole 24 ore. Il professore sarà ospite del liceo scientifico Rosetti martedì 3 marzo, alle ore 15 (aula magna) con un appuntamento, aperto anche a studenti e docenti di altre scuole, organizzato in collaborazione con la casa editrice G. D’Anna e la libreria Fagnani di Ancona, che non mancherà di suscitare interesse, considerato che Massarenti, pur nel rigore del suo lavoro intellettuale, è noto anche per un approccio disteso alle questioni filosofiche, sintetizzato nell’espressione ‘filosofia minima’ . L’intellettuale, che è altresì autore di due noti manuali scolastici, “Sapere di non sapere” e “Penso dunque sono”, proporrà le sue riflessioni alla platea di studenti e docenti, dopo la presentazione a cura della professoressa Mariella Giammarini. L’incontro sarà l’occasione per approfondire nel dibattito varie questioni, a partire da quella relativa al ruolo della filosofia ed alla rilevanza del pensiero logico-critico come competenza multidisciplinare; il tema è infatti oggetto di un ampio e vivace dibattito sulle pagine del Sole 24 ore, soprattutto in relazione alla formazione delle giovani generazioni all’interno di un sistema scolastico che deve riorganizzarsi in modo creativo per accogliere, come preziosa opportunità, le sfide di una società complessa e multiculturale. Interrogativi cruciali che intendono stimolare spunti di riflessione e conseguente dibattito del quale saranno protagonisti gli studenti con i loro ‘perché’.

 

 

Il futuro della ricerca comincia in classe

Questo lo slogan che caratterizza il progetto “AIRC nelle scuole”, che vuole avvicinare i ragazzi alla scienza e al mondo della ricerca sul cancro; e dato che lo slancio, l’entusiasmo, la voglia di agire, fondamentali nella “consapevolezza che per battere il cancro serve l’aiuto di tutti”, sono tratti distintivi dell’universo giovanile, gli alunni del liceo scientifico Rosetti lo hanno voluto testimoniare. I ragazzi hanno infatti deciso, concordemente con i loro docenti, di devolvere le offerte raccolte durante lo spettacolo di Natale “L’ ATTESA” all’Associazione italiana per la ricerca sul cancro che peraltro ha stipulato con il Miur (Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca) una un rapporto di collaborazione per veicolare tra i giovani il messaggio del valore della prevenzione e della ricerca. La rappresentazione teatrale è stata realizzata, a ridosso della festività, dagli studenti che hanno aderito al progetto “People World Project”, che da alcuni anni coinvolge alunni di varie classi nella realizzazione di articolate performance artistiche. La donazione, pari a 236,51 euro, è quindi segno concreto della consapevolezza dell’importanza attribuita alla ricerca sul cancro, tanto più da parte di studenti che, in molti casi, indirizzeranno il loro percorso di studi e professionale verso il settore scientifico-biologico. I ragazzi e le docenti responsabili del progetto ringraziano quindi tutti coloro che con la propria partecipazione hanno contribuito alla donazione e danno appuntamento al prossimo spettacolo del “People World Project” che avrà luogo il 15 Marzo 2015 presso il teatro “ Cristo Re “ Porto d’ Ascoli con orario 17,00 e 20,30 .

 

 

Ennesimo week end da incorniciare per la Collection Atletica Sambenedettese

Manojlovic vince l’ottagonale a Modena con record a 8”00 sui 60 ostacoli ed i Master vincono tre bronzi agli Italiani di Ancona

Il week end appena trascorso ha visto la Collection Aletica Sambenedettese distinguersi nell’ambito di due importanti appuntamenti della stagione invernale nazionale che sta volgendo al termine.

Cominciamo con l’ennesimo exploit dell’immenso talento di casa nostra Loris Manojlovic che, in occasione di un incontro ottagonale tra le rappresentative di alcune Regioni d’Italia svoltosi nell’impianto di Modena, ha ritoccato per la terza volta il record regionale Allievi sui 60 metri ad ostacoli con 8”00 sbaragliando il campo degli avversari. Oltre a Manojlovic, altri due atleti hanno ottimamente rappresentato la Regione Marche e ci riferiamo ad Andrea Pacitto giunto terzo nella categoria juniores sempre sui 60 hs con il tempo di 8”37 e a Martina Aliventi, quarta nei 60 allieve, che ha migliorato per la quinta volta il suo personal best nonchè record sambenedettese con 7”89.

Un bilancio a dir poco positivo della trasferta emiliana che è stato il preludio ad un’altra grande pagina scritta dal movimento dei Master della Collection Atletica che, in occasione dei Campionati Italiani indoor svoltisi ad Ancona, ha conquistato tre bronzi, due dei quali hanno un significato particolare e meritano di essere raccontati con dovizia di particolari.

Franco Marchegiani, martellista degli anni ’50, fino ad un anno fa ha dovuto lottare con una grave malattia che lo stava devastando e, dopo pesanti cure grazie alle quali è riuscito a sconfiggere il male, quando Stefano Cavezzi ha suonato alla sua porta per chiedergli di unirsi al suo folle progetto della squadra Master, l’ottantaduenne lanciatore non ha esitato un solo attimo ed ha ripreso a lanciare l’attrezzo abbandonato 60 anni or sono e, con grande tenacia, ha iniziato ad allenarsi, spinto da una passione ed un entusiasmo commoventi. Franco, dopo aver vinto la sua battaglia con la malattia, ha conquistato un altro straordinario traguardo giungendo terzo nella gara di lancio del martello nella categoria mm80 con la misura di metri 22,26. Sul podio era felice come un bambino, emozionato di vivere una seconda giovinezza, una seconda vita da atleta .

L’altro bronzo straordinario è stato conquistato da Cesare Alesi nel pentathlon nella categoria MM50. Straordinario per le condizioni eccezionali che hanno condizionato la gara dell’atleta di casa nostra che, da vero “atleta gladiatore”, ha concluso le ultime tre gare ( lancio del peso, salto in alto e 100° metri ) in condizioni menomate a causa di uno stiramento procuratosi durante la prova del lungo. Nonostante il dolore che lo lacerava, Alesi ha sfiorato il titolo tricolore per soli 30 punti: una medaglia d’oro che, senza un fato avverso che lo ha frenato, avrebbe vinto con facilità.

Infine ricordiamo il bronzo conquistato da Giuseppe Giorgini nel salto con l’asta nella categoria MM50, altra vecchia gloria, assieme ad Alesi, degli anni 90 dell’atletica di casa nostra oltre che valente tecnico della Collection, il quarto posto di Carlo Sebastiani nel lancio del peso con la misura di 11,95, giunto anche sesto nel lungo con 4,39 .

Una menzione per gli altri atleti ed atlete che hanno partecipato alla rassegna nazionale con la Collection Atletica : Stefano Cavezzi ( Salto in alto e Lancio del Disco MM50), Nadio Di Salvatore ( 400 metri MM60 ), Massimo Romandini (1500 metri MM45), Ubaldo Finori ( Lungo e 60 metri MM50 ), Ermanno Pompei (200 e 3000 metri MM60 ) , Anna Partemi ( 3000 metri MM45 ) ed Elvira Carfagna ( 800 metri MM50 ).

 

La violenza sulle donne in uno spettacolo al “Concordia”

LOCANDINALOCANDINA

Mercoledì 4 marzo in scena “De – genere” per tenere viva l’attenzione su un dramma del nostro tempo

 

San Benedetto del Tronto, 02-03-2015 – La Commissione regionale delle Marche per le Pari Opportunità propone mercoledì 4 marzo alle ore 10,30 al teatro Concordia lo spettacolo teatrale “De-Genere”, ideato da Gianluca Barbadori che ne è anche regista per la produzione del gruppo teatrale interculturale “Teatropolis” che raggruppa circa 30 persone di 14 diversi paesi.

 

Il tema oggetto della rappresentazione, a cui assisteranno rappresentative di scolaresche cittadine, è la violenza contro le donne. Il gruppo teatrale ha raccolto materiali legati ad esperienze personali dirette e/o indirette, intervistato persone, raccolto articoli, visto video, parlato con operatori e con vittime di violenza. Elisa Pesco, regista, pedagoga ed autrice, ha drammatizzato per il teatro questo materiale e ha integrato i testi con elementi che evidenziano il punto di vista sociale maschile sulla figura della donna in ambito sociale e familiare.

 

Ne emerge uno spettacolo paradossale, comico, surreale e drammatico allo stesso tempo. Uno spettacolo a più voci, corale, che mette in scena in modo diretto e tragicomico tutta una serie di paradossi e di stereotipi che segnano fortemente la figura della donna nella dimensione sociale italiana (e non solo).

 

L’obiettivo dello spettacolo è quello di coinvolgere il pubblico (in particolare puntando a giovani e ad adolescenti) e il teatro diventa così momento di riflessione collettiva. E infatti al termine di ogni  spettacolo è previsto un incontro dibattito con il pubblico sulla tematica trattata.

 

“A San Benedetto interverranno la presidente della Commissione Regionale per le pari opportunità Adriana Celestini e alcuni membri della Commissione – dichiara la consigliera comunale delegata per le pari opportunità Palma Del Zompo che ha voluto fortemente questo spettacolo a San Benedetto nel mese dedicato alla riflessione sulla condizione femminile – sono convinta che questi fenomeni, che nel nostro Paese hanno assunto dimensioni preoccupanti, siano in primo luogo frutto di un mancato riconoscimento della diversità e delle identità altrui. La persona violenta è in primo luogo una persona che non capisce o che ha paura di conoscere l’altro. Per questo ritengo essenziale che il vissuto di donne che hanno subito violenze sia portato a conoscenza dei più giovani attraverso uno strumento emotivamente accattivante come il teatro”.

dove
Teatro Comunale Concordia
quando
mercoledì 4 marzo 2015 – ore 10,30
telefono
0735794588
a cura di

Commissione regionale delle Marche per le Pari Opportunità con patrocinio Amministrazione comunale 

 

 




San Benedetto, già una decine di domande per la separazione in Comune

In circa due mesi di vigenza della nuova normativa, sono già circa una decina le pratiche aperte presso gli uffici di Stato civile del Comune di san Benedetto per sancire la separazione o il divorzio tra coniugi in base alla nuova normativa.

 

L’art. 12 della legge n. 162/2014 prevede infatti che, dall’11 dicembre scorso, è possibile per i coniugi che si trovano in determinate condizioni concludere un accordo di separazione, di divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio direttamente innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza o in cui è stato iscritto o trascritto l’atto di matrimonio.

 

Per poter presentarsi in Comune ed evitare dunque il ricorso al Tribunale occorrono però precise condizioni: non devono esservi figli minori, o portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti, e l’accordo non deve contenere patti di trasferimento patrimoniale.

 

“In un caso la procedura terminerà tra pochi giorni – spiega il Dirigente del settore Innovazione e Servizi al Cittadino Antonio Rosati – la legge individua infatti due fasi, quella in cui si presenta l’istanza e quella in cui la separazione o il divorzio vengono ufficializzati decorso un periodo di almeno 30 giorni che consente un eventuale ripensamento. E’ evidente che questa possibilità è preferita sia per la rapidità delle procedure sia per i costi. Infatti, non è necessario rivolgersi ad un avvocato e gli unici costi da sostenere sono i 16 euro per i diritti di segreteria”.

 

Se non si ricade in questa casistica, la legge consente comunque di evitare di presentarsi dinanzi al giudice rivolgendosi all’avvocato. E infatti lo Stato Civile ha già ricevuto da studi legali alcuni atti redatti in base alla nuova normativa che è tenuto a trascrivere.

 




Imballaggi ecosostenibili in alternativa al Polistirolo espanso utilizzato nel settore ittico

Progetto innovativo per la ricerca e la verifica di materiali per imballaggio ecosostenibili in alternativa al Polistirolo espanso utilizzato nel settore ittico

Il progetto

L’amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto ha sviluppato un progetto per la ricerca di materiali innovativi, al fine di valutare le alternative ecosostenibili agli imballaggi di polistirolo usati attualmente nel settore ittico. Il progetto è stato finanziato dal Fondo Europeo per la pesca FEP 2007-2013 misura 3.5 progetti innovativi…

leggi tutto negli allegati

abstract progetto bio Polistirolo

progetto imballaggio ecosostenibile




Fontana con lo zampillo ridotto al minimo

San Benedetto del Tronto – La fontana di Piazza Giorgini, dopo la manutenzione dello scorso anno, non sembra più la nostra fontana. Ora ha lo zampillo è la metà di quello solito che eravamo abituati a vedere. Che ne pensate?

fontana di Piazza Giorgini

fontana di Piazza Giorgini




dalla Città

Comune, GAC Marche sud e Camere di Commercio per l’EXPO

Riunione in Municipio per concordare un progetto comune di promozione della filiera ittica

 

Si è tenuta questa mattina, mercoledì 18 febbraio, una riunione convocata in Municipio dal sindaco Giovanni Gaspari alla quale hanno preso pare il presidente Settimio Capriotti e il coordinatore del Gruppo di Azione Costiera – GAC Marche Sud Sergio Trevisani, la dirigente comunale Catia Talamonti e i rappresentanti delle Camere di Commercio di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata. Obiettivo, l’individuazione di possibili sinergie tra i diversi organismi per partecipare all’Esposizione Internazionale di Milano.

Nell’incontro, il Sindaco ha invitato le Camere di Commercio a valutare l’opportunità di progettare un evento territoriale condiviso legato all’Expo, ovviamente connesso al tema dell’alimentazione che caratterizzerà l’Expo. A tale proposito, esistono appositi fondi nelle disponibilità del GAC Marche Sud destinati a finanziare progetti nei settori della produzione del pescato, della commercializzazione ittica, del turismo e della ristorazione. Dunque, creando un progetto comune, le tre Camere di Commercio potrebbero rispondere ad un bando che verrebbe pubblicato dal GAC Marche Sud e accedere così a questi finanziamenti.

 

La proposta è stata accolta con favore e sono state gettate le basi per un progetto che preveda una vetrina della filiera ittica sia a Milano durante l’Expo sia sul territorio, anche fuori dal periodo di svolgimento della kermesse milanese.

 

“In questo modo – ha spiegato Gaspari – troverebbero visibilità tutte le realtà che fanno parte del GAC, da Porto Recanati a San Benedetto del Tronto. Auspico si possa riuscire a definire una progettualità comune capace di offrire lo spazio adeguato a questo territorio in occasione di un evento epocale come l’Expo”.




dalla Città

17 febbraio 2015

Approvato il Piano comunale di informatizzazione

Delinea le strategie da attuare per arrivare ad una comunicazione tutta digitale tra cittadino ed Ente

 

Nella seduta del 16 febbraio, la Giunta comunale, su proposta dell’assessore alla trasparenza e innovazione Luca Spadoni, ha approvato il Piano di informatizzazione delle procedure. La legge infatti prevede che, entro il 16  febbraio,  “tutte le pubbliche amministrazioni approvino un Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni che permetta la compilazione on line con procedure guidate accessibili tramite autenticazione con il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini e imprese”.

 

In concreto, il Piano di Informatizzazione è un documento nel quale il Comune definisce le azioni che intende mettere in campo per mettere online tutte le procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni, utilizzando come sistema di autenticazione il nascituro “Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale”.

 

“Nel documento che abbiamo approvato in Giunta – spiega l’assessore Spadoni – sono state individuate dieci azioni da intraprendere per il raggiungimento dell’obiettivo. Esso potrà essere oggetto, nel tempo, di revisioni e messe a punto dalle quali potranno scaturire nuovi procedimenti, nuovi interventi e nuove strategie di attuazione dei procedimenti stessi. Si tratta dunque di un “work in progress” che ha l’ambizione di diventare processo condiviso e partecipato”.

 

“La volontà dell’Amministrazione – conclude Spadoni – è di istituire un canale bidirezionale con i cittadini e le imprese attraverso il quale l’aggiornamento del Piano diventi un processo partecipato. Il Comune metterà in campo tutti gli strumenti necessari per il raggiungimento di questo obiettivo: informazione istituzionale, mezzi di stampa, sito Web, newsletter, “social”, eventi formativi”.

17 febbraio 2015

La filiera picena del mare al “Salon Halieutis” di Agadir

Istituzioni, aziende, università e centri di ricerca insieme all’importante fiera marocchina 

 

Prenderà il via domani, mercoledì 18 febbraio, il “Salon Halieutis” di Agadir in Marocco, un evento dedicato ai settori della pesca, acquacoltura, valorizzazione dei prodotti del mare e catena del freddo.

 

Fino al prossimo 22 febbraio “Piceno Promozione”, azienda speciale della Camera di Commercio di Ascoli guidata dal Presidente Rolando Rosetti, con la Regione Marche ed il Sistema Camerale Regionale, ha organizzato una collettiva di sei aziende, supportate dalla ricerca universitaria di due atenei marchigiani (l’Università di Camerino e la Politecnica delle Marche) e dal Centro Ricerche ISTAO.

 

La delegazione ha in calendario colloqui con operatori economici sulla base di un’agenda costituita da una selezione di potenziali partners, risultato di una pregressa e mirata attività di ricerca effettuata sulla base dei desiderata delle aziende marchigiane.

 

San Benedetto del Tronto sarà l’unica realtà marinara italiana presente alla fiera per la quale è prevista anche la partecipazione del Console Generale d’Italia in Marocco Alessandro Ferranti.

 

Il Comune di San Benedetto del Tronto sarà rappresentato da Fabio Urbinati assessore alle attività produttive e politiche del mare. “Per noi si tratta di un ritorno in Marocco – dice Urbinati – dove in passato abbiamo avuto modo di incontrare autorità locali e rappresentanti dell’imprenditoria sempre con il supporto di Camera di Commercio. Questa partecipazione costituisce un salto di qualità perché si tratta di una fiera che sarà visitata da operatori del settore ittico non solo del Marocco ma di tutto il mondo e perché San Benedetto e la Camera di Commercio saranno le uniche due realtà a rappresentare l’Italia. Avremo così l’opportunità di mostrare ad un pubblico qualificato la qualità raggiunta dalle imprese che operano nella filiera della pesca, da quelle impegnate nelle diverse attività di allevamento e cattura a quelle che producono attrezzi e strumenti per lavorazione e conservazione”.

 17 febbraio 2015

Le vie Ferri e Marsala diventano a senso unico

La Polizia Municipale comunica il cronoprogramma dei lavori di segnaletica che si intersecano con quelli di riqualificazione della zona nord

 

Come ampiamente annunciato, parallelamente ai lavori di riqualificazione di ampi tratti di strade e marciapiedi della zona nord della città, prenderà il via anche la modifica della circolazione stradale lungo le vie Ferri e Marsala.

 

La tempistica di questo intervento è stata definita dalla Polizia municipale per evitare conflitti con il cantiere aperto in via Ferri e per non condizionare ulteriormente la circolazione in occasione dei mercati del martedì e del venerdì.

 

Pertanto, da lunedì 23 febbraio, in coincidenza con l’ampliamento del cantiere aperto ieri lungo via Ferri, sarà istituito il senso unico di marcia nord sud nella stessa via Ferri, fatta esclusione per piazza San Filippo Neri.

 

Nei giorni 25 e 26 febbraio, invece, inizieranno i lavori di realizzazione della segnaletica orizzontale e verticale propedeutici all’istituzione del senso unico di marcia sud – nord in via Marsala, nel tratto compreso tra via Manzoni e via D’Annunzio. Salvo imprevisti, questi lavori dovrebbero terminare per il 5 marzo, quando il senso unico diventerà operativo.

 

17 febbraio 2015

Teatro, “Taxi a due piazze” rinviato al 29 marzo

Lo spostamento dello spettacolo dovuto a difficoltà della compagnia

 

Si comunica che a causa di sopraggiunte improvvise difficoltà organizzative della compagnia, la commedia Taxi a due piazze di Ray Cooney, con Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia, in cartellone al Teatro Concordia  giovedì 19 febbraio, è stata rinviata a domenica 29 marzo alle ore 17. Organizzatori e compagnia si scusano per il disagio.

 

Per informazioni: AMAT, Ancona, tel. 071/2072439, www.amatmarche.net.

 

Clicca qui per la scheda dello spettacolo

 

 

Regione, Asur, Del Moro e dintorni: nota di Gaspari

 

Massimo Del Moro © www.ilmascalzone.itMassimo Del Moro © www.ilmascalzone.it

In allegato una nota del Sindaco Giovanni Gaspari presidente dell’assemblea dei Sindaci dell’Area Vasta n. 5 sulla fiducia della Giunta Regionale al dr. Del Moro. 

 

San Benedetto del Tronto, 2015-02-17 – La decisione assunta ieri a maggioranza dalla Giunta regionale di confermare nel suo incarico il direttore dell’Area Vasta n.5, mettendo in minoranza il presidente Spacca e disattendendo la proposta del Direttore generale ASUR confortata dal parere di tre esperti, ha sicuramente una valenza politica sulla quale però non intendo esprimermi.

 

Quello che invece, in qualità di presidente dell’assemblea dei Sindaci dell’Area Vasta, intendo denunciare è che questa decisione rischia di creare una situazione di stallo nelle scelte da compiere per fronteggiare i ritardi strutturali accumulati negli anni dalla sanità del sud delle Marche.

 

Non ci interessa indagare sulle cause politiche che hanno portato a questa decisione, così come non abbiamo titoli per valutarne la sostenibilità giuridica. Ci chiediamo però in che modo possa essere gestito il sistema sanitario di questo territorio quando è venuto palesemente a mancare il rapporto fiduciario tra Direttore di zona e Direttore generale, visto che è stato quest’ultimo a proporre la revoca del dr. Del Moro. Ci chiediamo altresì con quale serenità il dr. Del Moro potrà lavorare avendo la consapevolezza che la sua legittimazione resta “sub judice” e che qualsiasi sua decisione potrà essere impugnata adducendo appunto la carenza di legittimazione evidenziata dagli stessi vertici aziendali ed avvalorata da autorevoli esperti di diritto.

 

I Sindaci di questo territorio paventano che tale situazione porti ad una paralisi gestionale, quando invece ora più che mai abbiamo bisogno di correre per dotare la sanità picena di personale, spazi e mezzi adeguati a colmare il gap accumulato negli anni.

 

Non ci possiamo permettere il lusso di attendere la scadenza elettorale e la ricostituzione degli organi regionali per veder superato lo stallo di cui rischiano di far le spese soltanto i cittadini del Piceno.

 

 

 

Giovanni Gaspari




dalla Città

16 febbraio 2015

Al via la riqualificazione della zona Nord

Partiti i lavori di restyling delle vie Ferri, Manzoni e Aleardi per 250.000 euro 

 

Con l’installazione del cantiere da parte della ditta Adriatica Bitumi di Ascoli Piceno, che si è aggiudicata la relativa gara d’appalto, sono partiti questa mattina, lunedì 16 febbraio, i lavori di riqualificazione di alcune vie del quartiere San Filippo Neri.

 

L’intervento, nello specifico, interessa la sistemazione di tratti di marciapiede in via Ferri e Aleardi, la realizzazione di asfalti nelle vie Ferri e Manzoni e di un tratto a nord di corso Mazzini ai confini con Grottammare con sistemazione della corsia di immissione, la realizzazione in via Ferri di un attraversamento pedonale per privilegiare la sicurezza di chi attraversa. Inoltre in via Ferri si procederà all’abbattimento di pini con conseguente ricollocazione di altre essenze arboree. Piante saranno collocate anche in via Manzoni.

 

Tra le opere previste, c’è anche l’arretramento della pensilina della fermata bus lungo corso Mazzini che troverà spazio nell’aiuola antistante la chiesa e nuovi pali della pubblica illuminazione in via Aleardi e Ferri che saranno collocati in modo da consentire un più agevole transito pedonale.

 

I lavori, che hanno un valore di 250mila euro, dovranno essere ultimati entro 120 giorni.

 

“Finalmente parte un intervento tanto atteso da tutto il quartiere – spiega l’assessore ai lavori pubblici Leo Sestri – e dalle tante persone, anche non residenti, che frequentano la zona. Basti pensare al traffico generato dalla presenza del polo scolastico di via Ferri. I  14 pini di quella via, che con le loro radici avevano creato non pochi problemi di sicurezza a pedoni e ciclisti e hanno rovinato asfalti e marciapiedi, saranno sostituiti, così come accaduto per analoghe situazioni in altre zone della città, da 28 essenze arboree, il  doppio delle esistenti, caratterizzate da radici ficcanti, tali cioè da non intaccare asfalti e marciapiedi, che troveranno posto sia in via Ferri sia in via Manzoni che ne era priva. L’attenzione per il verde che quest’Amministrazione dimostra – conclude Sestri – si vede dal fatto che ogni volta che, per ragioni di sicurezza, siamo costretti a togliere un albero ne piantiamo due, così come impone anche la legge”.