Coronavirus Marche: aggiornamento

Spostamenti tra Regioni: firmato l’accordo con l’Emilia Romagna

 

Ritorno al futuro

L’Assessore Pieroni su previsioni Osservatorio Salute delle Regioni

giovedì 21 maggio 2020  18:01

Coronavirus Marche: aggiornamento dati del GORES al 21/05/2020 ore 18.00

Coronavirus Marche: aggiornamento dati del GORES al 21/05/2020 ore 18.00

Per la seconda volta, dalla data del 3 marzo, oggi non si registrano nella regione Marche persone decedute per Coronavirus.

 

SCARICA IL PDF

giovedì 21 maggio 2020  16:06

Coronavirus Marche: aggiornamento dati del GORES al 21/05/2020 ore 12.00

 

giovedì 21 maggio 2020  10:07

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal GORES – tamponi 21 maggio ore 9

Su 1063 tamponi effettuati 12 sono positivi di cui 1 in provincia di Pesaro Urbino, 4 nel maceratese, 6 nel fermano e 1 di fuori regione.

SCARICA IL PDF




Ritorno al futuro

2020-05-21 – Ritorno al futuro

 

 

Tutte le informazioni per svolgere in sicurezza le attività durante la Fase 2 dell'emergenza Covid-19

Pubblicato da Manuela Bora su Mercoledì 20 maggio 2020

 

Tutte le informazioni per svolgere in sicurezza le attività durante la Fase 2 dell'emergenza Covid-19

Pubblicato da Manuela Bora su Mercoledì 20 maggio 2020

 




dalla Regione Marche

giovedì 21 maggio 2020  13:23

Ospedale Amandola: il Tar respinge la richiesta di annullamento, partono i lavori

Ospedale Amandola: il Tar respinge la richiesta di annullamento, partono i lavori

Il Tar delle Marche ha respinto la richiesta di annullamento del decreto regionale di aggiudicazione della gara europea telematica per l’affidamento dei lavori di ricostruzione del Nuovo Ospedale nel Comune di Amandola.
Possono dunque prendere il via i lavori per la costruzione di questo importante presidio sanitario.
“Ora procediamo velocemente con la costruzione del nuovo ospedale – afferma il presidente – che rappresenta uno dei punti di riferimento per la salute nelle aree interne e nelle zone terremotate. Abbiamo urgente bisogno di presìdi che possano rispondere alle esigenze delle nostre comunità provate dalla duplice emergenza del virus e del sisma”.
“Sono felice – ha detto il sindaco di Amandola Adolfo Marinangeli – che anche la magistratura abbia ritenuto che il lavoro della Regione Marche è stato un lavoro eccellente e totalmente in regola con le normative. Ora passiamo subito alla fase della realizzazione. Costruiremo in 19 mesi la più grande opera delle Marche. La Città esprime un ringraziamento rivolto personalmente al presidente Ceriscioli. Con fermezza e lucidità, e con un impegno continuo, il presidente è arrivato fino in fondo, mantenendo i suoi impegni, per dare risposte e certezze al nostro territorio, che da anni ha assoluta necessità di questo servizio ospedaliero”.

https://www.ilmascalzone.it/2020/05/lassessore-pieroni-su-previsioni-osservatorio-salute-delle-regioni/

 

GRAND TOUR MUSEI 2020 – DOMANI LA CONFERENCE CALL “PROSPETTIVE DIGITALI PER L’UGUAGLIANZA E L’INCLUSIONE NEI MUSEI” CON INTERVENTI DI STUDIOSI ED ESPERTI

Individuare nuovi percorsi e nuove modalità di coinvolgimento del pubblico che visita i musei, a partire dalle nuove frontiere aperte dai mezzi digitali. E’ questa, tra le altre, la riflessione che verrà approfondita nel corso della Conference call Prospettive digitali per l’uguaglianza e l’inclusione nei musei, in programma domani 22 maggio, alle ore 16:00 , sulla piattaforma Zoom, come  momento centrale della settimana dedicata al Grand Tour Musei 2020 – XII edizione, promossa dall’Assessorato alla Cultura della Regione Marche e dalla Fondazione Marche Cultura, in collaborazione con il MiBACT – Direzione Regionale Musei Marche e il Coordinamento Regionale Marche di ICOM Italia.

Numerosi gli studiosi e gli esperti di livello nazionale che prenderanno parte alla Conferenza con relazioni specifiche sul tema della digitalizzazione della cultura come opportunità di conoscenza e non come limite alla fruizione diretta del patrimonio culturale. Un’opportunità, cioè, per condividere esperienze e delineare nuove prospettive di intervento che possano contribuire alla creazione di un’offerta digitale strutturata e permanente, in grado di garantire le condizioni migliori per un nuovo approccio inclusivo e condiviso ai musei e alle loro collezioni.Ecco il programma dei lavori :

 – Introduzione

Francesca Petrini, Presidente della Fondazione Marche Cultura

Simona Teoldi, Dirigente della P.F. Beni e attività culturali della Regione Marche

Talitha Vassalli di Dachenhausen, Direttore Servizio II – Gestione e valorizzazione dei musei e dei luoghi della cultura – Direzione generale Musei del MiBACT

Moderatore: Ivan Antognozzi, Direttore della Fondazione Marche Cultura

Interventi:

– Prospettive di nuovi modelli di organizzazione dei musei

Pietro Petraroia, “Il Capitale Culturale” Direttore, “Cultura Valore Srl”, A.D.

Il digitale per conoscere meglio, non per sostituire il virtuale al reale

Daniela Tisi, UNIBO, Consigliere nazionale ICOM

Le opportunità delle reti digitali nella nuova organizzazione dei Musei

– Nuove frontiere digitali

Maria Grazia Mattei, Fondatrice e presidente MEET, Centro internazionale per la cultura digitale, Milano

Superare la quarta parete. Produrre digital experience

Roberto Perna, Professore di Archeologia Classica Università degli Studi di Macerata

Digital Humanities: una nuova frontiera tra indiani e pionieri

Il ruolo del digitale per la conoscenza del patrimonio museale

Anna Maria Marras, Assegnista di ricerca dell’Università di Torino, esperta di tecnologie digitali e accessibilità. Coordinatrice della Commissione tecnologie digitali per il patrimonio culturale di ICOM Italia

Musei e accessibilità digitale: tecnologie, open data e inclusione

Paolo Clini, Professore ordinario Università Politecnica delle Marche, Responsabile Scientifico Distori Heritage e Direttore Dhekalos

Dematerializzare il patrimonio. La via del digitale per una nuova civiltà culturale

 Per seguire i lavori della Conference call occorre registrarsi compilando il modulo di iscrizione disponibile al seguente link: http://bit.ly/ConferenceCall_GTM2020 attraverso i seguenti siti:

www.regione.marche.it

www.cultura.marche.it

www.fondazionemarchecultura.it

 

 

L’attività del sistema donazione trapianto regionale non si ferma nemmeno in emergenza Covid e garantisce ottimi risultati

 

Nonostante la grande emergenza e le difficoltà causate dalla pandemia da Covid 19, il sistema donazione trapianto regionale è riuscito ad ottenere risultati importanti: dal 27 febbraio al 20 maggio sono stati 11 i donatori segnalati di cui 2 a Fano, 2 ad Ascoli Piceno, uno a Macerata, 6 negli Ospedali Riuniti di Ancona. Da queste segnalazioni sono state effettuate 9 donazioni di cui 8 utilizzate per il trapianto. Le donazioni hanno dato luogo a 20 trapianti in tutta Italia. Il Centro Trapianti degli Ospedali Riuniti di Ancona, diretto dal professor Marco Vivarelli, ha effettuato 9 trapianti di fegato, 4 di rene sono stati eseguiti su pazienti in lista ad Ancona in altri centri trapianto con organi provenienti dalle Marche.

Plauso da parte del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli che ha riconosciuto la grande determinazione nel portare avanti il programma di donazione in questa situazione di grande difficoltà degli operatori e di tutto il sistema. “Il desiderio di continuare a donare in questa situazione di emergenza sanitaria conferma quanto sia radicata nella nostra regione la cultura della donazione, anche grazie al buon lavoro svolto dalle associazioni”.

Esprime grande soddisfazione il coordinatore regionale, Francesca De Pace, che ha voluto ringraziare le famiglie dei donatori, gli ospedali e gli operatori coinvolti “per il grande lavoro svolto in condizioni difficili anche dal punto di vista psicologico”. Tutte le donazioni e i trapianti – aggiunge De Pace – sono stati svolti in piena sicurezza secondo le disposizioni dell’Istituto superiore di sanità e le linee guida del Centro nazionale Trapianti.

KOS CARE DONA ALL’ASUR 10 MILA KIT REATTIVI PER TAMPONI COVID 19

 

10.000 kit reattivi per tamponi Covid-19 e apparecchiature diagnostiche donati all’Asur Marche per favorire la mappatura del personale sanitario ospedaliero. La donazione è stata effettuata dalla società KOS Care srl nella prospettiva di una ripresa in massima sicurezza della attività ospedaliera nel territorio regionale.

“Una donazione a vantaggio della comunità – afferma il direttore generale Asur Nadia Storti – che testimonia come sul nostro territorio stiano operando in sinergia tutte le realtà, per mantenere efficienti ed efficaci gli interventi sanitari di contenimento del contagio, soprattutto nella fase2, che è un momento di passaggio molto delicato, in cui è necessario mettere in campo tutti gli strumenti di tutela, per i cittadini e per gli operatori che lavorano in prima linea nei contesti più sensibili”.

“Nel momento in cui gradualmente tutte le strutture sanitarie stanno riprendendo le loro attività ordinarie – spiega Enrico Brizioli, Amministratore Delegato Gruppo KOS Care – è necessario tenere molto alto il livello di guardia ed individuare in particolare gli asintomatici per evitare che si creino nuovi focolai. Grazie alla collaborazione con una importante azienda marchigiana che produce diagnostici, che è in grado di produrre una ampia numero di reattivi per tamponi, siamo riusciti a dotarci di un importante quantitativo di reattivi. In questo modo abbiamo potuto mettere a regime un nostro autonomo programma di mappatura continua con test anticorpali e tamponi di tutti i nostri pazienti e di tutto il nostro personale. Abbiamo quindi ritenuto giusto donare ad ASUR 10.000 reattivi per tamponi, al fine di supportare il sistema, per favorire una più rapida mappatura di tutto il personale sanitario degli ospedali”.

I kit reattivi per analisi molecolare COVID-19 su tamponi oro-faringei sono comprensivi della relativa apparecchiatura diagnostica fornita in comodato d’uso gratuito necessaria per la processazione dei kit.

 

 

giovedì 21 maggio 2020  11:37

PSR Marche 2014-2020: Nuovi termini per la presentazione delle domande dell’anno 2020 per le misure a superficie e per le misure connesse agli animali

Con Decreto del Dirigente del Servizio n. 244 del 14 maggio 2020 sono stati stabiliti i nuovi termini per la presentazione delle domande dell’anno 2020 per le misure a superficie e per le misure connesse agli animali, nell’ambito del sostegno allo sviluppo rurale:

  • 15 giugno 2020 per le Domande iniziali (ai sensi dell’art. 13 del Reg. 809/2014);
  • 30 giugno 2020 per le Domande di modifica (ai sensi dell’art. 15 par. 1 del Reg. (UE) 809/2014).

Tali termini si applicano ai seguenti bandi:

  • DDS n. 140 del 19 marzo 2020 “Bandi Annualità 2016, 2017, 2018 e 2019 Sottomisura 10.1 (10.1.A – 10.1C -10.1D), Sottomisura 11.1, Sottomisura 11.2 e Sottomisura 14.1 – Modalità di presentazione delle domande di pagamento – Campagna 2020”;
  • DDS n. 182 del 03 aprile 2020 “Misure intese a promuovere l’utilizzo sostenibile delle superfici forestali – Modalità di presentazione delle domande di pagamento per gli impegni derivanti dalla precedente programmazione – Misure connesse alle superfici – Campagna 2020”;
  • DDS n. 205 del 15 aprile 2020 “Bando 2016 DDS n.672/2016 e s.m.i.- Misura 8 – Sottomisura 8.1 operazione A) – Pagamento per impegni Forestali e imboschimento – Misure connesse alle superfici e agli animali – Modalità di presentazione delle domande di pagamento – Bando per la conferma impegni campagna 2020”;
  • DDS n. 229 del 30 aprile 2020 “Bando 2020 – Sottomisura 10.1 Operazione B) “Inerbimento permanente Azione 2 – Margini erbosi multifunzionali”;
  • DDS n. 197 del 10 aprile 2020 “Bando 2020 Misura 10 – Sottomisura 10.1 d) Azione 1) Conservazione del patrimonio genetico regionale di origine animale” – Bando 2020 Misura 10 Sottomisura 10.1 D) – Azione 2) “Conservazione del patrimonio genetico regionale di origine vegetale”;
  • DDS n. 194 del 09 aprile 2020 “Bando Sottomisura 11.2 – Pagamenti per il mantenimento dei metodi di produzione biologica”;
  • DDS n. 208 del 17 aprile 2020 “2020 – Misura 12 – Sottomisura 12.1 – “Pagamento compensativo per le zone agricole Natura 2000”;
  • DDS n. 209 del 17 aprile 2020 “Bando 2020 – Misura 12 – Sottomisura 12.2 – “Pagamento compensativo per le zone forestali Natura 2000”. Regime di aiuto di Stato in esenzione SA.47967 ai sensi dell’articolo 36 Regolamento (UE) n. 702 del 25/06/2014”;

DDS n. 201 del 14 aprile 2020 “Bando Sottomisura 13.1 – Pagamento compensativo per le zone montane. Annualità 2020”

giovedì 21 maggio 2020  10:48

PSR Marche 2014-2020: Bando Sottomisura 8.5.A “Sostegno agli investimenti destinati ad accrescere la resilienza e il pregio ambientale degli ecosistemi forestali” (annualità 2019) – proroga presentazione domande di sostegno

Con Decreto del Dirigente del Servizio Politiche Agroalimentari n. 249 del 20 maggio 2020 è stato prorogato il termine per la presentazione delle domande di sostegno del bando della Misura 8, Sottomisura 8.5.A “Sostegno agli investimenti destinati ad accrescere la resilienza e il pregio ambientale degli ecosistemi forestali”.

Il nuovo termine entro cui presentare domanda di sostegno è il giorno 13 agosto 2020, ore 13.00.

Per maggiori informazioni vai alla pagina del bando

giovedì 21 maggio 2020  10:31

PSR Marche 2014-2020: Bando Sottomisura 8.3.A – Az.1, “Investimenti destinati a ridurre il rischio di incendi” (annualità 2019) – proroga presentazione domande di sostegno

Con Decreto del Dirigente del Servizio Politiche Agroalimentari n. 250 del 20 maggio 2020 è stato prorogato il termine per la presentazione delle domande di sostegno del bando della Misura 8, Sottomisura 8.3, operazione A), Azione 1, “Investimenti destinati a ridurre il rischio di incendi” – Annualità 2019.

Il nuovo termine entro cui presentare domanda di sostegno è il giorno 6 agosto 2020, ore 13.00.

Per maggiori informazioni vai alla pagina del bando




Coronavirus Marche: aggiornamento

Coronavirus: la Fondazione CaRisAp dona nuova Tac al Mazzoni ed l’Ecmo al Madonna del Soccorso

Lo sport riparte, il presidente Ceriscioli firma il decreto 

 

mercoledì 20 maggio 2020  18:00

Coronavirus Marche: aggiornamento dati del GORES al 20/05/2020 ore 18.00

mercoledì 20 maggio 2020  10:59

Terzo settore in rete per l’emergenza COVID19 – DGR 465/2020

Terzo settore in rete per l’emergenza COVID19 - DGR 465/2020

Avviso pubblico 2020 Terzo settore ADV-APS

Scadenza 22/05/2020

 

Con Deliberazione del 14/03/2020, n. 465, la Regione Marche ha destinato una quota delle risorse Ministeriali per il sostegno allo svolgimento di attività di interesse generale da parte di organizzazioni di volontariato e Associazioni di promozione sociale (Accordo di Programma 2019), pari a € 800.000,00, prioritariamente per la realizzazione di un progetto regionale denominato ‘Terzo settore in rete per l’emergenza COVID19’ da realizzarsi avvalendosi dell’istituto della coprogettazione, di cui all’art. 55 comma 2 del D.Lgs. n. 117/2017, da attivarsi con la collaborazione del Forum del Terzo settore di cui all’art 11 della LR n. 32/2014 e finalizzato a realizzare interventi emergenziali e post-emergenziali correlati alla diffusione del virus COVID-19.

Il progetto ‘Terzo settore in rete per l’emergenza COVID19’ verterà su le seguenti quattro principali Azione emergenziali e post emergenziali:

  • Azioni di contrasto alla povertà estrema;
  • Azioni ed interventi domiciliari di supporto alle fasce deboli, ivi compreso la consegna di pasti e medicine a domicilio;
  • Azioni di supporto a distanza per situazioni di disagio causato, o acuito dall’emergenza epidemiologica;
  • Azioni di supporto al tessuto associativo regionale, volto al sostentamento delle ODV e delle APS.

 

Per la presentazione e realizzazione del progetto la Delibera prevede la costituzione di un Associazione Temporanea di Scopo (ATS), costituita da almeno dieci Organizzazioni di Volontariato e/o Associazioni di Promozione Sociale (ODV/APS).

La presentazione del progetto alla Regione Marche deve avvenire attraverso il capofila dell’ATS se già costituita o, in alternativa, in forma congiunta da almeno dieci ODV/APS (di cui almeno cinque reti di secondo livello) che andranno a costituire l’ATS.  Le cinque reti di secondo livello debbono avere una articolazione territoriale tale da garantire la presenza di propri associati in almeno tre province della Regione Marche.

Con decreto n. 37/IGR delll’8/05/2020 è stato approvato e pubblicato l’avviso pubblico contenente le modalità di partecipazione al progetto regionale denominato ‘Terzo settore in rete per l’emergenza COVID19’ con scadenza al 18 maggio 2020.

 

Decreto 37/IGR del 08/05/2020
AllegatoA_Avviso
AllegatoA1_Domanda
AllegatoA2_Formulario
AllegatoA3_ModelloAccordo
AllegatoA4_Convenzione

Decreto 46/IGR del 20/052020 – Riapertura dei termini

Deliberazione della giunta n. 465, del 14/04/2020

 

 

mercoledì 20 maggio 2020  15:14

Coronavirus Marche: aggiornamento dati del GORES al 20/05/2020 ore 12.00

mercoledì 20 maggio 2020  09:50

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal GORES – tamponi 20 maggio ore 9

Nelle ultime 24 ore su 936 tamponi 2 sono stati riscontrati positivi.

Comunichiamo inoltre una rettifica intervenuta per un disguido sui dati dei giorni precedenti: il 17/05/2020 su 321 tamponi i positivi erano 4 (non 11), il 18/05/2020 su 680 tamponi i positivi erano 4 (non 5).

SCARICA IL PDF




Emergenza Covid, 20 milioni di premi sanitari

Ancona, mercoledì 20 maggio 2020  13:06 – Aggiornamento

Il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ha inviato oggi un deciso messaggio alle sigle sindacali che partecipano ai tavoli per la definizione dei criteri per la distribuzione dei 20 milioni di premi ai sanitari.

“Esattamente un mese fa – evidenzia il Presidente – la Regione firmava un accordo con i sindacati stanziando 20 milioni di euro a favore di tutti coloro che hanno lavorato nell’emergenza COVID dentro le strutture sanitarie. Una scelta forte, molto chiara, di sostegno in termini materiali rispetto alle persone che hanno vissuto in prima linea questa emergenza, con un valore di circa 1000 euro per addetto che ovviamente vanno distribuiti secondo dei criteri. A distanza di un mese questi fondi non sono stati ancora erogati perché serve per il loro utilizzo l’accordo con i sindacati. L’accordo sindacale sta avendo questi giorni, spero, le ultime riunioni e quindi mi sembra importante dopo un mese, fare un appello a tutte le sigle che partecipano a queste trattative, perché si possa andare rapidamente a conclusione ed erogare quelle risorse. Il tempo non è una variabile indipendente, non possiamo farne passare troppo, non è giusto nei confronti di tutte queste persone. L’auspicio è che si chiuda velocemente l’accordo e che si possa attraverso le aziende distribuire finalmente queste risorse”.

“A costo di fare una trattiva ad oltranza – conclude Ceriscioli – in cui ci alza quando è finita, è arrivato il momento di concludere per garantire ciò che è stato stabilito ai destinatari delle risorse”

 

Le sigle che partecipano ai tavoli sono le seguenti:
OO.SS. DELLA DIRIGENZA MEDICA, VETERINARIA E SANITARIA firmatarie del CCNL 19/12/2019:
AAROI-EMAC; ANAAO-ASSOMED; ANPO-ASCOTI-FIALS MEDICI; CGIL MEDICI; CIMO;
CISL MEDICI; FASSID; Fe. S. Me. D.;  FVM; UIL FPL MEDICI.
OO.SS. DEL COMPARTO firmatarie del CCNL 21/5/2018:
CGIL FP; CISL FP;UIL FPL; FIALS; NURSIND;FSI; NURSING UP




Coronavirus, Decreti, Ordinanze e dintorni: tutti gli aggiornamenti

San Benedetto del Tronto, 2020-02-28 – Coronavirus, Decreti, Ordinanze e dintorni: tutti gli aggiornamenti

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

 

martedì 14 aprile 2020  16:00

Report Numero Verde Coronavirus 800936677 della Regione Marche: 24 mila le telefonate ricevute

Sono oltre 24mila le telefonate già giunte al Numero verde 800936677 della Regione Marche per informazioni sull’emergenza Covid19, con una media di 579 chiamate giornaliere. I dati sono contenuti nei due Report (riferiti a marzo e aprile) curati dalla Sanità pubblica regionale. Nell’ultima settimana monitorata (dal 31 marzo al 6 aprile) le chiamate ricevute, pari a 2.591, risultano in netto calo sulle precedenti, con una media giornaliera di 370, rispetto a quella settimanale, costantemente superiore a 500. Un andamento che rispecchia l’evoluzione della pandemia in corso.

L’attività principale degli operatori del Numero Verde si conferma quella della compilazione delle schede da inviare ai Servizi igiene e sanità pubblica (Sisp) dei Dipartimenti di prevenzione per la presa in carico dei casi segnalati. Fino al 30 marzo il 47% delle telefonate riguardava lo stato di salute della persona e, nel 43% dei casi, il triage telefonico si completava con la segnalazione della scheda del paziente al dipartimento di prevenzione. Nell’ultima settimana i cittadini che hanno contattato il numero verde per motivi di salute sono scesi al 44% e, di queste telefonate, il 55% richiedeva la segnalazione al Sisp.

Dal 31 marzo sono state raccolte le schede di 570 persone, con le rispettive informazioni inviate ai competenti Dipartimenti di Prevenzione per l’attivazione della sorveglianza o per avviare indagini diagnostiche. Le telefonate che giungono al Numero Verde riguardano, principalmente, la richiesta di informazioni cliniche. In media, ogni giorno, il 59% degli utenti richiede un consulto medico, spesso su indicazione dello stesso medico di medicina generale o del 118. Tramite triage telefonico, l’operatore valuta il caso e, se rientra nei criteri, lo segnala come sospetto. È evidente, inoltre, un aumento delle richieste di chiarimenti sulle ordinanze regionali e nazionali, mentre, coerentemente allo stato di lockdown su tutto il territorio nazionale, sono diminuite le domande riguardanti gli spostamenti dei cittadini.

Dal 15 marzo il Numero Verde ha comunicato alle associazioni interessate (la rete di supporto psicologico, protezione civile e Croce Rossa italiana), i contatti dei soggetti che accettavano o richiedevano supporto psicologico e/o assistenza alla persona: fino al giorno 6 aprile sono state inoltrate 282 richieste di consulto psicologico, con una media di 12 telefonate al giorno con intervento psicologico. Le richieste, da parte di persone non autosufficienti o impossibilitate dalla quarantena a reperire beni di prima necessità, sono state in totale 190, con una media giornaliera di 8 richieste al giorno. Nel complesso, nell’8% delle schede compilate viene accettato il supporto psicologico e nel 5% è richiesta assistenza alla persona.

La Regione Marche ha anche attivato il numero WhatsApp 3346392744 riservato alle persone sorde.

 

Allegati:

Numero Verde Coronavirus – Report n.1 del 31/0/2020

Numero Verde Coronavirus – Report n.2 del 07/04/2020

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

Chiusura di tutte le attività di vendita di generi alimentari e prima necessità a Pasqua, 25 aprile e 1 maggio

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

Sciapichetti accoglie il contingente di medici e infermieri ucraini. Saranno a supporto degli ospedali di Marche Nord e Urbino

L’assessore alla Protezione Civile, Angelo Sciapichetti, ha accolto oggi a Pratica di Mare il volo arrivato dall’Ucraina con a bordo 30 medici e infermieri specializzati in rianimazione. Sciapichetti ha fatto parte della delegazione di accoglienza guidata dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio, con l’ambasciatore ucraino Yevhen Perelygin. Per le Marche era presente con Sciapichetti il dottor Gabriele Galli di ARES Marche con funzione di Liaison officer.

In seguito alle richieste presentate dalla Regione, alle Marche sono stati destinati 13 medici (7 anestesisti, un infettivologo, 5 internisti) e 7 infermieri (3 di terapia intensiva, 4 non intensiva). Questo contingente di professionisti sarà inviato nella provincia di Pesaro, a supporto degli ospedali di Marche Nord e di Urbino. Sciapichetti ha portato il ringraziamento del presidente Ceriscioli e di tutta la Regione Marche al ministro degli Esteri Di Maio, all’Ucraina e alla delegazione arrivata in Italia questa mattina .

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

Coronavirus, Le Marche tra le prime 6 in Italia per decessi

 

Coronavirus, Decreti, Ordinanze e dintorni: tutti gli aggiornamenti

 

 

Ospedale da campo a Jesi, sarà operativo da domani pomeriggio

 

Il presidente Ceriscioli: No alle passeggiate. Richiesta al Governo di sospendere la circolare

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

dalla Regione Marche

 

 

 

dalla Regione Marche

sabato 28 marzo 2020  18:03

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal GORES – decessi al 28/03/2020 ore 18.00

Coronavirus Marche: aggiornamento decessi delle ore 18. Nelle ultime 24 ore risultano purtroppo decedute a causa del coronavirus altre 22 persone.

STAMPA IL PDF

 

Coronavirus, Sindacati: “Tamponi e Dpi inadeguati e tardivi nelle strutture sanitarie pubbliche e private”

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

Coronavirus Marche: i tecnici valutano altre soluzioni per la collocazione della struttura di 100 posti letto di terapia intensiva

 

 

 

Coronavirus Marche: cento posti di terapia intensiva al Palaindoor

 

 

Coronavirus Marche: emanate le ordinanze del presidente Ceriscioli n. 14 e n. 15 del 25 marzo 2020

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal GORES – decessi al 25/03/2020 ore 18.00

dalla Regione Marche

 

 

La Famiglia Gabrielli risponde all’appello di Ceriscioli e dona un milione di euro

 

Il Presidente Luca Ceriscioli: “Il lavoro non si ferma, neanche dalla quarantena”

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

Coronavirus, Ceriscioli: “Al via il ‘Progetto100’ posti letto in più di terapia intensiva”

 

 

 

Bertolaso nelle Marche, Ceriscioli: “Appello alle imprese per realizzare insieme una struttura in grado di gestire l’emergenza Coronavirus”

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati

 

 

Coronavirus; nelle Marche una nuova struttura dedicata alla terapia intensiva. Incontro con Bertolaso

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal GORES – decessi al 22/03/2020 ore 18.00

 

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, situazione al 22/03/2020 ore 12.00

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, tamponi 22 marzo

 

Coronavirus Marche: pubblicata ordinanza n 13/2020 del Presidente della Regione

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, decessi al 21/03/2020 ore 18.00

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gres, situazione al 21/03/2020 ore 12.00

 

 

Coronavirus Marche: primi due guariti

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, tamponi 21 marzo

 

 

Task force di medici a supporto delle strutture sanitarie regionali: Ceriscioli scrive a Conte

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, decessi al 20/03/2020 ore 18.00

Coronavirus Marche: dati 20-03-2020, pazienti positivi per Comune

 

 

 

Ordinanza 10/2020: il video del Presidente della Regione Marche realizzato in collaborazione con Ens

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, tamponi 20 marzo e situazione al 20/03/2020 ore 12.00

 

Coronavirus, Covid-19: Informazioni plurilingue

 

Procedure per richiesta produzione mascherine

 

 

 

Ordinanza del Presidente della Giunta n. 10 del 19/03/2020

 

 

Coronavirus Marche: dati pazienti positivi per Comune

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores – decessi al 19/03/2020 ore 18.00

 

 

Dall’UniUrb l’App per il contenimento di Covid-19

 

 

 

Coronavirus Marche: il presidente Ceriscioli comunica che c’è il primo paziente estubato

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, tamponi 19 marzo e situazione al 19/03/2020 ore 12.00

 

 

dalla Regione Marche

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, decessi al 18/03/2020 ore 18.00

Coronavirus: al via servizio automatico di sorveglianza delle persone in quarantena 

 

Coronavirus: controllate 353 aziende per la verifica della sicurezza dei lavoratori

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, situazione al 18/03/2020 ore 12.00

 

 

Ospedale Madonna del Soccorso e Coronavirus, Piunti: “Caro Ceriscioli ti scrivo”

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

Coronavirus Marche, arrivati 17 ventilatori

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, decessi al 17/03/2020 ore 18.00

 

 

L’Asur Av 5 informa: il Madonna del Soccorso solo per Covid – 19, il resto tutto al Mazzoni

Coronavirus: firmata ordinanza 9/2020. Ecco i treni assicurati nelle Marche

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

 

 

Montaggio dei mini ospedali da campo a Torrette e a Jesi

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, decessi al 15/03/2020 ore 18.00

 

 

 

Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza di San Benedetto solo per Coronavirus, tutto il resto ad Ascoli ma i casi non gravi nelle strutture private convenzionate

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, situazione al 16/03/2020 ore 12.00

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento tamponi 16 marzo

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, decessi al 15/03/2020 ore 18.00

Coronavirus e riorganizzazione sanitaria dell’ospedale di Civitanova, la parola al Direttore Asur Nadia Storti

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, situazione al 15/03/2020 ore 12.00

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento tamponi 15 marzo

 

 

La Sanità marchigiana si sta adeguando in queste ore al progredire dell’emergenza sanitaria Coronavirus

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, decessi al 14/03/2020 ore 18.00

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, situazione al 14/03/2020 ore 12.00

 

 

 

Coronavirus e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro: accordo governo sindacati di questa notte

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento tamponi 14 marzo

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, decessi al 13/03/2020 ore 18.00

Coronavirus: check list per le imprese, per il rispetto della sicurezza dei lavoratori

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, situazione al 13/03/2020 ore 12.00

 

 

 

 

L’Asur Av 5 Informa: 2° caso positivo di Coronavirus all’interno del territorio dell’Area Vasta 5

 

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento tamponi

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, decessi al 12/03/2020 ore 18.00

 

 

 

 

Coronavirus, integrazione al piano di organizzazione della Sanità della Regione Marche

 

 

 

 

 

Coronavirus, l’Asur Av 5 Informa

 

 

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal GORES – situazione al 12/03/2020 ore 12.00

 

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento tamponi

 

 

 

Coronavirus: ecco il nuovo Dpcm 11-03-2020

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores, decessi al 11/03/2020 ore 18.00

 

 

 

Coronavirus Marche: emanate linee guida del Presidente della Giunta a seguito del Dpcm 9 marzo 2020

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento tamponi positivi

 

 

#iorestoacasa

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal Gores

 

 

 

 

Coronavirus Marche: ulteriori misure di contenimento

 

 

 

Coronavirus Marche, aggiornamento delle ore 10

 

 

Coranovirus, ordinanza del Presidente della Giunta n. 4 del 10 marzo 2020

 

 

Restiamo a Casa, il Dpcm 8 marzo 2020 estende la zona rossa a tutta l’Italia: il “Modulo” per l’autocertificazione

 

 

 

Due minuti per tua salute: guarda il video e ascolta le indicazioni per contenere il contagio

Coronavirus Marche, sono 12 le persone decedute fino a oggi

 

 

 

Approvato in giunta il Piano regionale per la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19

 

 

 

 

 

Coronavirus, Sod Virologia Torrette: 323 campioni positivi su 1.250

 

 

 

Coronavirus Marche: in arrivo ordinanza di Protezione civile nazionale 

 

 

 

 

Coronavirus, il nuovo Dpcm 8 marzo 2020 

 

Coronavirus Marche: L’aggiornamento delle 12,30 – SI REGISTRA UN ALTRO DECESSO

Ancona, 2020-03-08 – Il Gores ha trasmesso l’aggiornamento della situazione Coronavirus nella Regione Marche alle ore 12,30 di oggi. La situazione registra purtroppo il settimo decesso, avvenuto nell’Ospedale Regionale di Torrette di Ancona. Si tratta di un uomo di 83 anni con gravi patologie pregresse. Si registra una correzione in difetto dei casi positivi, dovuta a due procedure di retest, che hanno consentito di passare dai 274 tamponi positivi comunicati questa mattina ai 272 del presente report.

http://www.regione.marche.it/News-ed-Eventi/Post/60769/Coronavirus-Marche-aggiornamento-dati-dal-GORES-situazione-al-08-03-2020-ore-12-30

 

 

 

Coronavirus, Ceriscioli sulla bozza del nuovo Dpcm

 

 

 

 

 

Coronavirus Marche: dimessi da Torrette i primi due pazienti

 

 

 

 

SABATO 7 MARZO 2020  01:34

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal GORES – situazione al 07/03/2020 ore 13

Coronavirus Marche: aggiornamento dati dal GORES - situazione al 07/03/2020 ore 13

Il Gores ha trasmesso pochi minuti fa un nuovo aggiornamento della situazione Coronavirus nelle Marche: sono 200 i casi positivi registrati dalla Sod Virologia di Torrette fino a questo momento e si registrano purtroppo due nuovi decessi, uno a Marche Nord (un uomo settantottenne con pluripatologie pregresse) e uno all’ospedale regionale di Torrette (un uomo di 59 anni, anch’esso con pluripatologie).

SCARICA IL PDF

 

 

 

 

 

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento al 07/03/2020 ore 10

 

 

Coronavirus Marche: aggiornamento

 

Coronavirus: aggiornamento dati dal Gores

 

 

 

 

Aggiornamenti coronavirus: aperto un canale Telegram per notizie certificate

 

 

 

Coronavirus, pubblicato il nuovo Dpcm con le misure di contenimento

 

 

 

Coronavirus, 4a vittima nelle Marche

 

 

 

Coronavirus, 3a vittima nelle Marche

 

 

Coronavirus, nuova ordinanza di Ceriscioli

 

 

 

Coronavirus, secondo decesso nelle Marche

 

 

Coronavirus, la Giunta regionale ha stanziato un milione di euro per sostenere le strutture sanitarie

 

 

 

Coronavirus: una persona deceduta nelle Marche

 

Ecco il Dpcm per il Coronavirus

 

Coronavirus Marche: salgono a 35 i tamponi positivi

 

 

Dpcm Coronavirus, la Regione riceve la bozza: entro domani le osservazioni al Governo

 

 

Gores, 11 tamponi positivi al Coronavirus provenienti dall’Area Vasta 1

 

 

 

 

Coronavirus, Ceriscioli: “Attendiamo decreto del Governo in serata”

 

CORONAVIRUS: POSITIVI ALTRI 5 CAMPIONI

2020-02-28 – Il Gores ha comunicato che nella giornata di oggi la Sod Virologia ha rilevato 5 tamponi positivi al Coronavirus, tutti provenienti all’Area Vasta 1, provincia di Pesaro e Urbino.

Questi 5 campioni saranno inviati domani all’Istituto superiore di sanità per la conferma.

Nessun campione positivo è risultato nelle altre province. Sale dunque a 11 il numero di campioni positivi nella Regione Marche.

“Continuiamo nell’impegno di informarvi tempestivamente sui risultati delle analisi di laboratorio non appena queste si rendono disponibili – ha detto il presidente Ceriscioli – perché crediamo importante che possiate valutare correttamente, conoscendo le notizie, piuttosto che angosciarvi con le fake news”.

 

 

2020-02-27 – Nel frattempo il Sindaco di San Benedetto che aveva emanato la sua Ordinanza Sindacale sulla falsariga di quella Regionale ora avrà il suo da fare per ricopiare per la nuova ordinanza. A questo punto si incazzerà Conte e il giro ricomincia. Non so se ho ricapitolato bene, forse no.

Coronavirus, il presidente Ceriscioli alla Conferenza di Area Asta 4 Fermo

 

2020-02-27 – Coronavirus, ordinanza 2 di Ceriscioli motivando che i casi di contagio nelle Marche sono diventati sei

 

 

 

2020-02-27 – Il Tar sospende l’ordinanza 1 di Ceriscioli

giovedì 27 febbraio 2020

Coronavirus: Nota esplicativa dei Servizi Sanità – Politiche Sociali – Protezione Civile in merito all’ordinanza del Presidente della Giunta n. 1 del 25 febbraio

E’ stata pubblicata la “Nota esplicativa in merito all’ordinanza del Presidente della Giunta regionale n. 1 del 25 febbraio 2020 concernente: ‘Misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19’”, consultabile al link: https://www.regione.marche.it/portals/0/Salute/CORONAVIRUS/Ordinanza%201_2020_nota%20esplicativa%2027%20febbraio%202020.pdf

2020-02-26Il governo impugna l’ordinanza 1 di Ceriscioli

 

2020-02-25 – Coronavirus: Ceriscioli emana l’ordinanza 1 che aumenta le misure per limitare la diffusione del contagio motivando un caso a Cattolica ai confini delle Marche ma prima fa terminare tutte le manifestazioni del carnevale facendo partire l’ordinanza dopo le ore 24

http://www.regione.marche.it/portals/…

 

 

2020-02-24 – Coronavirus, la conferenza stampa a Palazzo Raffaello

Ceriscioli: “Nessun caso nelle Marche ma resta alta l’attenzione in attesa dell’ordinanza della Presidenza del Consiglio. Attivo da domani mattina il numero verde”

 

 

2020-02-23 – Coronavirus, Conferenza Stato Regioni

 

2020-02-22 – Coronavirus: riunito il Gruppo operativo per l’emergenza regionale.

Ceriscioli: “Nelle Marche al momento non abbiamo nessun caso positivo. Tre casi sono monitorati e gli esiti arriveranno presto. Ciò non toglie che dobbiamo rafforzare tutte le attività di prevenzione.”

 




Coronavirus e Progetto100, Ceriscioli risponde ai cittadini

CORONAVIRUS – PROGETTO 100 – IL PRESIDENTE CERISCIOLI CON UN VIDEO RISPONDE ALLE DOMANDE DEI CITTADINI

Ancona, 2020-03-31 – Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli con un video ha risposto alle domande che più frequentemente vengono poste dai cittadini in merito alla realizzazione della struttura ospedaliera temporanea da 100 posti letto di terapia intensiva, il cosiddetto “Progetto 100”, in collaborazione con l’ex Capo della Protezione Civile Guido Bertolaso attraverso le donazioni.

Si tratta in tutto di 17 quesiti con la relative risposte che possono essere ascoltate, anche separatamente, al link: http://www.regione.marche.it/RegioneUtile/Salute/Coronavirus#Donazioni-progetto100.
Di seguito le domande:
1) In base a quali dati si ritengono necessari 100 ulteriori posti letto di terapia intensiva nelle Marche?
2) Perché una struttura nuova e non un ospedale dismesso o una clinica privata? Oppure la rete ospedaliera marchigiana che ha ancora enormi potenzialità residue in termini di posti letto?
3) Perché serve una struttura tutta su un piano?
4) Perché sprecare risorse su una struttura provvisoria che servirà pochi mesi? Perché è urgente fare l’ospedale se i casi diminuiscono?
5) Perché a Civitanova e non altrove?
6) In base a quali dati si ritiene la situazione delle Marche assimilabile a quelle di Milano e Bergamo dove si stanno realizzando due interventi analoghi?
7) Com’è stata fatta la stima del personale necessario al funzionamento della struttura? Dove sarà reperito questo personale e con quali tempi?
8)  In che tempi verrà completata la struttura?
9) Quali sono i tecnici della Regione co-responsabili del progetto?
10) Si è ipotizzato e valutato un investimento alternativo in unità mobili per la gestione domiciliare dei casi in fase iniziale?
11) Se state lavorando a questa struttura, sono ancora necessari gli ospedali da campo che state richiedendo alla protezione civile?
12) Non tutte le regioni colpite sono ricorse a questa soluzione. Perché le Marche sì?
13) Perché farsi aiutare da Bertolaso e non da un marchigiano o da Gino Strada?
14) Perché usare il conto corrente di una Onlus e non della Regione o della Protezione Civile? Perché i Cavalieri di Malta e non un’altra Onlus?
15) Che succede se i fondi non si trovano?16) E se i fondi si trovano e il progetto non si realizza in tempi utili?17) Perché la Regione Marche non gestisce direttamente il fondo generato eventualmente dalla generosità dei marchigiani?
Si ricorda che l’IBAN della Fondazione indicata da Bertolaso per la raccolta fondi a favore del Progetto 100 è: IT41D0200805038000105867301 swift: UNCRITM1Y82 cc: Fondazione corpo italiano di soccorso dell’ordine di MaltaCAUSALE: EMERGENZA COVID-19 MARCHE

 




Il Presidente Luca Ceriscioli: “Il lavoro non si ferma, neanche dalla quarantena”

 

Ancona, 2020-03-24 – “Dopo la notizia della positività di Bertolaso sono a casa in quarantena, ma questo non mi impedisce di continuare a lavorare, anzi proseguirò da qui con il grande impegno che tutti si aspettano, e che è necessario in un momento come questo.

Con Bertolaso ci siamo sentiti, e sulla nuova struttura per i 100 posti di terapia intensiva, che potranno salvare la vita a molte persone, il messaggio è chiaro: il progetto va avanti.

Abbiamo già avuto i primi contatti – buoni – con gli imprenditori marchigiani. Anche molti cittadini ci hanno scritto per dare il loro contributo. Ringrazio tutti coloro che hanno già manifestato la loro disponibilità e anche chi lo farà in futuro.

Non si arresta il lavoro condotto fino a oggi nei confronti di chi ha più bisogno, l’impegno a limitare il contagio. Anche la quarantena è uno strumento per farlo.

Continuiamo a lavorare, senza battute di arresto e non ci ferma certo una quarantena. “

 




Ordinanza 10/2020: il video del Presidente della Regione Marche realizzato in collaborazione con Ens

venerdì 20 marzo 2020  03:04 – Il presidente Luca Ceriscioli ha spiegato con un video le novità introdotte dall’ordinanza 10/2020 firmata ieri

Il video, diffuso su tutti i canali ufficiali, è stato realizzato in collaborazione con l’Ente nazionale sordi (Ens), Consiglio regionale Marche:  “La primavera quest’anno – ha detto il presidente – inizia con regole nuove. Ho firmato ieri una nuova ordinanza per combattere il Coronavirus: spiagge, parchi, parchi gioco, giardini pubblici sono vietati perché stanno diventando luoghi di assembramento e questo non lo possiamo permettere. Ci si può muovere per andare al lavoro, per motivi di salute o per comprare generi alimentari. Sono gli unici tre motivi per cui si esce di casa. La passeggiata di salute è consentita, ma vicino al luogo in cui si abita: il giro dell’isolato, un percorso vicino alla propria casa,  ma senza allontanarsi. I distributori restano aperti su autostrade e superstrade e nelle aree extraurbane ad uso esclusivo di autotrasportatori merci che per lavoro hanno bisogno di un punto di riferimento. Nei centri abitati comunque, tutti i bar dei distributori restano chiusi. Per i negozi di vicinato una stretta sugli orari: dalle 8 alle 20 per facilitare i controlli e fare in modo che vengano utilizzati correttamente, seguendo le regole per  evitare i contagi. L’ordinanza parte dalle 00 del 21 di marzo. Chiediamo a tutti di rispettarla, perché facendolo diamo il miglior aiuto alle strutture sanitarie che sono impegnatissime con chi ha la malattia e ha bisogno di essere curato e non possono avere altri malati. Noi possiamo dare una mano rispettando le regole, non ammalandoci e non estendendo il contagio”.

 




CoronaVirus: Cosa devi sapere, cosa devi fare. Il video della Regione Marche