700km di sorrisi a San Benedetto

San Benedetto  del Tronto, 2015-06-18 – Il progetto “700km di sorrisi” ha fatto tappa nel tardo pomeriggio di ieri a San Benedetto e i suoi testimonial, Annamaria Cecaro e “Pedalando mi perdo” (al secolo Pierre Cesaratto), sono stati accolti in sala consiliare dall’assessore alle politiche della mobilità Luca Spadoni.

 

Il progetto è nato per sensibilizzare e raccogliere fondi da destinare allo sviluppo di parchi giochi “inclusivi” (ossia dotati di giochi utilizzabili anche da bambini portatori di varie forme di disabilità) nelle città di Bologna e Napoli. E i due testimonial stanno percorrendo in bicicletta proprio il tragitto tra le due città (appunto 700 km) al fine di creare attenzione e condivisione delle tante informazioni sulla disabilità per aiutare i genitori a condividere e migliorare le esperienze con la disabilità.

 

“Siamo lieti di ospitarvi nella nostra città – ha detto Spadoni – che ha sposato in pieno la causa del vostro progetto. E’ in corso di realizzazione, infatti, la nuova area verde di Piazza Kolbe che prevede per l’appunto dei giochi per bambini che saranno fruibili anche da coloro che presentano problemi di disabilità, ma che saranno a disposizione di tutti. La nostra città è anche molto sensibile al tema della mobilità sostenibile e nel prossimo mese di luglio verrà inaugurato il nuovo tratto della pista ciclopedonale di Via Gino Moretti. Vi auguro di poter raggiungere il nobile scopo che vi ha portati a intraprendere questo lodevole progetto”.

I testimonial (che erano accompagnati da altri due ciclisti per il supporto meccanico, tecnico e logistico) sono stati omaggiati di borracce da bici e teli da mare in microfibra griffati con il logo dell’amministrazione, mentre un piccolo omaggio personale è stato riservato ad Annamaria Cecaro, unica donna del gruppo e madre di due bambini autistici. “Grazie per la calorosa accoglienza – ha detto – e soprattutto grazie per aver fatto da cassa di risonanza per il nostro progetto che ha bisogno della maggiore visibilità possibile. Alla partenza da Bologna siamo stati salutati dal sindaco e dal presidente del comitato di quartiere Reno Vincenzo Naldi, oltre che dalle telecamere del Tg1, mentre a Napoli (dove arriveremo domenica) saremo accolti da una grande festa con tanto di biciclettata notturna per le strade della città”.

 

Ad accogliere i testimonial del progetto “700km di sorrisi” anche i referenti della neonata sezione di San Benedetto della Fiab Cicloverdi.




A San Benedetto “700km di sorrisi”

San Benedetto del Tronto, 2015-06-16 – Sbarcherà a San Benedetto nel tardo pomeriggio di mercoledì 17 giugno il progetto “700km di sorrisi”, nato per sensibilizzare e raccogliere fondi da destinare allo sviluppo di parchi giochi “inclusivi” (ossia dotati di giochi utilizzabili anche da bambini portatori di varie forme di disabilità) nelle città di Bologna e Napoli. Il progetto ha come testimonial il viaggio in bicicletta dal capoluogo emiliano a quello campano di Annamaria Cecaro, 46enne di origine napoletana, operatrice socio-sanitaria a Bologna e madre di due bambini autistici e e Pierre Cesaratto, 25enne della provincia di Udine che da anni gira il mondo in sella alla sua bici. “In Italia – ha dichiarato la Cecaro – sono davvero pochissimi gli spazi di gioco all’aperto per bambini disabili, il nostro obiettivo è raccogliere fondi destinati ad attrezzare gli spazi di integrazione e divertimento destinati ai più piccoli per assicurare il diritto al gioco dei bambini disabili al pari dei loro amici che possono liberamente muoversi. Vogliamo inoltre creare attenzione e condivisione delle tante informazioni sulla disabilità per aiutare i genitori a condividere e migliorare le esperienze con la disabilità, ai docenti di poter trovare documenti accessibili per approfondimenti, ai cittadini di poter conoscere la disabilità ed imparare a supportarla e condividerla”. Il progetto è partito domenica scorsa da Bologna e ha già toccato Ancona e dopo San Benedetto (dove compatibilmente con la tabella di marcia i due testimonial potrebbero essere ricevuti in comune) farà tappa a Pescara, Termoli, Isernia e Caserta prima di giungere a destinazione a Napoli domenica prossima, 22 giugno. Durante tutto il percorso il viaggio sarà documentato da foto e video e ad accoglierli nella tappa finale ci sarà a Piazza Plebiscito l’associazione Fiab Cicloverdi, ciclisti urbani e cicloescursionisti che hanno organizzato una biciclettata notturna nella città partenopea. “La realizzazione di un parco divertimenti per bambini disabili è costoso – prosegue la Cecaro – i disturbi motori e le disabilità neuro-sensoriali richiedono la predisposizione di strutture adeguate, che garantiscano l’accessibilità per il divertimento e che favoriscano l’integrazione sociale. Abbiamo bisogno dell’aiuto delle persone che stiamo incontrando nelle varie tappe per realizzare il traguardo dei 70.000 euro. Prima arriveremo all’obiettivo e prima potremo dare uno spazio pubblico per far giocare in libertà i bambini disabili di Napoli e Bologna”. Info sul sito Internet http://buonacausa.org/cause/700km-di-sorrisi