Il Premio Fabrizio De Andrè 2017 giunge all’ultimo atto

PREMIO FABRIZIO DE ANDRE’ 2017

“Parlare Musica” XVI Edizione

CON IL PATROCINIO DALLA “FONDAZIONE FABRIZIO DANDRÉ ONLUS

Mannarino

A MANNARINO LA TARGA “FABER”

 

Bandabardò

BANDABARDO’, TARGA “QUELLI CHE CANTANO FABRIZIO”

IL 24 E 25 NOVEMBRE AL TEATRO ITALIA DI GALLIPOLI

LE FINALI DELLE CATEGORIE “MUSICA”, “POESIA” E “PITTURA”

 

Gallipoli – Il Premio Fabrizio De Andrè 2017 giunge all’ultimo atto: le finali delle categorie “Musica”, “Poesia” e “Pittura” si terranno venerdì 24 e sabato 25 novembre a Gallipoli (Lecce) presso il Teatro Italia. Presenterà la manifestazione: Carlo Massarini. Durante le due serate, Mannarino riceverà la Targa “Faber” (già “Premio alla Carriera”), mentre alla Bandabardò verrà conferita la Targa “Quelli che cantano Fabrizio” (già ”Premio per la reinterpretazione dell’opera di Fabrizio”).

Giunto alla sedicesima edizione e patrocinato dalla Fondazione Fabrizio De André, il Premio è realizzato grazie al contributo di Dori Ghezzi (Presidente della Giuria) e di Luisa Melis (direzione artistica), e organizzato in partnership con Soldout Music Events, avvalendosi della preziosa collaborazione di ICompanyBorghi Artistici e il PachaMama

Venerdì 24 novembre, si terrà la premiazione della Bandabardò.

Tanti gli ospiti della serata, tra questi i cantautori Bobo RandelliAlessio Bonomo Vincenzo Costantino Cinaski, che leggerà i brani dei 12 finalisti della sezione “Poesia”.

Sabato 25 novembre, serata conclusiva con la premiazione di Mannarino.

Tra gli ospiti, l’attore Paolo Rossi.

Protagonisti anche i tredici finalisti della sezione “Musica”: Augenbliz (con la canzone “L’onda”), Beltrami (“Inconsapevole”), Chiara Effe (“La Strada Dei Giardini”), Danilo Ruggero(“I Figli Dei Figli Degli Altri”), Filippo Villa (“Alfista”), Flavio Secchi (“Moscacieca”), Giulia Mei (“Vivi, C’hai La Vita, Deficiente!”),  Kafka Sulla Spiaggia (“Shakeisha”), Martino Arcobasso (“Irrilevante”), Misga (“Scontrare La Morale”), Nanco (“Ti Invito In Abruzzo”), Vhsupernova (“Come Un Labirinto”), Villazuk (“Fiorecri“).

L’obiettivo della sezione “Musica” è di promuovere il meglio della canzone d’autore: come da regolamento del Premio, agli autori, ai compositori, agli interpreti e agli esecutori di musica italiana, tutti emergenti, si richiede una creatività non vincolata alle mode, ai generi e ai falsi concetti di commerciabilità, al fine di ridare originalità e vitalità alla produzione artistica – all’insegna della qualità e della libertà artistica.

Per la “Poesia”, i dodici finalisti sono Davide Rocco Colacrai (con il componimento “I girasoli” – ad Alberto Paolini), Eugenio Ciuccetti (“Autentico”), Francesco Carrubba (“Il Paese”),Gigliola Fanciulletti (“Resta bambina”), Giuseppe Buemi (“La madre del migrante”), Ivan Fedel (“Il tavolo zoppo del bar”), Liliana Zinetti (“Comincia dalle case, dalla poca luce”),Mariano Macale (“Emigrazione”), Michele Lionetti (“Numica”), Selene Pascasi (“E moriremo ancora”), Simona Silvestri (“Roma Quadraro”), Tommaso Tozzi (“Eclissi”).

Nella “Pittura” i finalisti sono Flavia Spagnolo e Francesca Grosso.

Numerose le targhe che saranno assegnate ai finalisti. Il pubblico, durante le serate, avrà l’opportunità di scegliere gli artisti della sezione “Musica” per la “Targa della Giuria Popolare”.

Su Repubblica.it (http://bit.ly/2zM852M) si possono già votare i videoclip delle canzoni finaliste: al vincitore la “Targa Repubblica”.

Radio Popolare Network trasmetterà 5 special dedicati al Premio.

Appuntamento venerdì 24 e sabato 25 novembre, dalle ore 21.

Ingresso singolo: 12 euro;

Ingresso per entrambe le serate: 20 euro.

WWW.PREMIOFABRIZIODEANDRE.IT




La Bandabardò in concerto al PalaNatale

Martedì 29 dicembre si balla sotto il tendone di piazza Mar del Plata

 

San Benedetto del Tronto – Dopo quattordici anni torna a San Benedetto una delle band più vitali in Italia: la Bandabardò. Martedì 29 dicembre al PalaNatale si terrà il concerto più atteso dell’inverno sambenedettese. L’evento, patrocinato dall’Amministrazione comunale, è organizzato dalla cooperativa “O.per.O. events”.

 

Con i suoi oltre 1000 concerti e 22 anni di attività, la Bandabardò è diventata un’istituzione nel panorama musicale nazionale. I loro concerti sono feste straripanti d’affetto: il pubblico partecipa numerosissimo, cantando infaticabile ogni canzone, duettando continuamente con gli artisti sul palco, senza perdersi un solo verso, in uno scambio d’intesa che non smette mai di sorprendere la banda stessa.

L’apertura, l’energia e la curiosità hanno portato la band toscana a collaborare negli oltre 20 anni di attività con innumerevoli artisti, sia in studio che sul palco: Daniele Silvestri, Max Gazzè, Paola Turci, Stefano Bollani, Patty Pravo, Francesco Magnelli, i Modena City Ramblers, Litfiba, Sergio Cammariere, Marina Rei, Raiz, Bobo Rondelli, Lina Sastri, Marco Calliari, Tonino Carotone ed infine anche il grande Goran Bregovic.

 

Gli ultimi anni hanno visto la Bandabardò impegnata in lunghe tournée anche all’estero: Francia, Germania, Spagna, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Polonia, Slovenia e persino Chiapas e Canada.

 

Lo spettacolo avrà inizio alle 22, apertura porte alle 21. Il costo del biglietto è di 12 euro. Prevendite online su www.ciaotickets.com e relativi punti vendita e alla biglietteria del PalaNatale la sera del concerto. Per informazioni 333.5099339, www.palanatale.it oppure operoevents@gmail.com.




Domani è il giorno della Bandabardò

Ultimo evento del programma di Futura. Appuntamento in piazza XX Settembre alle 21.30, ingresso gratuito. Aperte le mostre a Civitanova Alta

Civitanova 09/08/2014 – È arrivato il giorno della Bandabardò. Dopo il rinvio di domenica scorsa, a causa della forte pioggia che in serata si è abbattuta su Civitanova, la band fiorentina si esibisce domani (10 agosto) in piazza XX Settembre, alle 21.30.
Formatosi nel 1993, il gruppo ha ricevuto un buon successo con la raccolta “Fuori Orario” nel 2006: primo nelle classifiche dei punti vendita indipendenti e settimo nelle grandi catene. Dopo un anno sabbatico, per sfuggire alla retorica del ventennale, la formazione di “Erriquez” Greppi ha pubblicato l’undicesimo album, “L’improbabile”, con la Warner Bros in formato digipack. Le illustrazioni della copertina e del booklet sono di Jacopo Fo.
Il concerto, inserito nel programma di Futura Festival, come ultimo evento della seconda edizione, è realizzato in collaborazione con il Comune di Civitanova. L’ingresso è gratuito.
Nella giornata di domani sono aperte anche le due mostre allestite a Civitanova Alta: “Visioni da un futuro passato” e “Arte e cibo”. La prima visitabile nell’auditorium di San Francesco raccoglie locandine, manifesti, libri, sequenze e materiale di scena, gadget e riproduzioni dei film di fantascienza che hanno fatto la storia del cinema, da inizio 900 fino ai giorni nostri. Apertura dalle 18 alle 23, ingresso gratuito.
Stesso orario per l’esposizione “Arte e cibo” organizzata dalla Pinacoteca e ospitata nella Chiesa di Sant’Agostino. Dagli antichi manufatti di epoca preromana alle ceramiche del 700, fino alle nature morte di De Pisis, De Chirico, Casorati, Licini: un percorso nella trattazione del cibo nell’arte. Ingresso 3 euro.
Le due mostre sono eccezionalmente aperte anche nelle giornate del 15 e del 18 agosto (festa del Patrono) e, nella giornata dei festeggiamenti di San Marone, sono entrambi ad ingresso gratuito.