Autonomie Locali Italiane, grande successo per il Festival delle Città

GRANDE SUCCESSO PER FESTIVAL CITTÀ – SODDISFAZIONE RICCI/LUCCIARINI

Si è chiusa a Roma la prima edizione del Festival delle città organizzato da Autonomie Locali Italiane.  
Roma – È stato il primo grande incontro tra amministratori locali e governo in una fase delicata, quella della scrittura della Legge di Bilancio. Una prima occasione di dibattito per tutti i territori e le città del Paese. Un successo che diverrá parte dell’agenda politica nazionale e che è confermato anche dai numeri: oltre mille accrediti, 30 panel, 16 ore di dibattito in 4 giorni, 6 ministri e 9 rappresentanti di Governo, 300 sindaci, 120 relatori, 67 giornalisti accreditati. Presente il capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli è il Presidente del CONI Malagó e la senatrice a vita Liliana Segre.
Grandi protagonisti, ovviamente, i marchigiani Matteo Ricci Presidente nazionale di Ali e Valerio Lucciarini Direttore Marketing e sviluppo Ali organizzatori del Festival, intenzionati a confermare anche per i prossimi anni (c’è già la data del 29 settembre per il 2020, ndr), in concomitanza con l’inizio della sessione di bilancio.

“Si mettano in condizione i Comuni di essere protagonisti della crescita” è stato l’appello di Matteo Ricci che ha lanciato la proposta di abbassare l’Iva al 4 per cento per i lavori pubblici dei Comuni su green, trasformazione delle periferie e scuole.
Tre le richieste di Ali che riguardano gli investimenti: rendere strutturali quelli sulle periferie, più soldi per la sicurezza, più verde e stop al consumo del suolo. Attenzione all’efficienza energetica. Poi, una semplificazione per le opere pubbliche e la natalità: più asili nido e azzeramento delle tariffe
Si è parlato di economia, di sicurezza perché amministrare una città vuol dire anche impegnarsi a sconfiggere ogni forma di discriminazioni per favorirel’integrazione, di sport con la firma di un protocollo tra ALI e Istituto per il Credito Sportivo che, nell’ambito della progettazione e realizzazione degli impianti sportivi, anche in linea con il tema della sostenibilità e dell’efficientamento energetico, offre ai comuni una grossa opportunità sia sul piano finanziario e sia su quello amministrativo. Investire su questo settore vuol dire investire sulla crescita delle nostre città