da Giulianova

Ex Agritech. Decisa la delocalizzazione a Ravenna.

Incontro in Comune tra il sindaco, il consigliere Filipponi e i vertici della “Lanterna Spa”.

 

Si è tenuto stamane, 30 giugno, in Comune un incontro tra il sindaco Francesco Mastromauro, affiancato dal consigliere Gabriele Filipponi, Paolo Soldateschi e Matteo Neri, rispettivamente direttore generale e responsabile delle risorse umane dalla “Lanterna Spa”, la società genovese (95 milioni di fatturato l’anno) che nel giugno 2012 aveva acquisito la Agritech di Ravenna, azienda dell’imprenditore Luigi Pasquale impegnata nella produzione e commercializzazione, attraverso i suoi stabilimenti, compreso quello di Giulianova, di focacce, pane, pizze ed altre specialità da forno precotte e surgelate per i canali della grande distribuzione e del settore ”horeca” (hotel, restaurant e catering).

Oggetto dell’incontro le prospettive occupazionali riguardanti i 26 lavoratori dello stabilimento giuliese a fronte della scelta di “Lanterna” di delocalizzare l’impianto a Ravenna. “Si tratta del terzo incontro sinora organizzato per trovare una soluzione. Va detto che ci siamo impegnati in tutte le maniere per scongiurare la delocalizzazione, arrivando anche a proporre”, dichiara il sindaco, “un piano industriale con il coinvolgimento della Regione Abruzzo. Purtroppo la proprietà ha riferito che non sussistono le condizioni per darvi seguito perché il capannone è privo dei requisiti di qualità richiesti dagli acquirenti dei prodotti ed anche per i costi eccessivi sotto il profilo della produzione e commercializzazione. Quindi il 31 luglio prossimo terminerà la produzione nello stabilimento giuliese, dove pure negli ultimi due anni si era adottato il ciclo di lavorazione continuo aumentando il personale da 9 agli attuali 26 lavoratori, 13 a tempo determinato ed altrettanti a tempo indeterminato. Al personale è stato quindi proposto il trasferimento a Ravenna, garantendo la stabilizzazione a coloro che al momento hanno un contratto a tempo determinato, e, da quel che è stato riferito, 7 di loro hanno accettato. Gli altri avranno tempo sino al 15 settembre per aderire alla proposta. In caso contrario troveranno ovviamente applicazione i consueti ammortizzatori sociali per i quali sono in corso le trattative con gli organismi sindacali. Non nascondo tutto il mio rammarico per la perdita di posti di lavoro nella nostra area che aumenta lo stato di crisi che stiamo vivendo. In ogni caso – continua il primo cittadino – abbiamo deciso di incontrarci nuovamente per confrontarci su eventuali progetti futuri, sempre coinvolgendo la Regione. In particolare ho polarizzato l’attenzione dei mei interlocutori sull’area ex Saig, già bonificata e in posizione peraltro strategica essendo previsto nei pressi lo svincolo dell’ultimo tratto della Teramo-Mare. Credo che la Lanterna ci stia facendo un pensiero e spero davvero che nei prossimi incontri io possa avere qualche segnale positivo in merito”. 




da Giulianova

Edifici scolastici. Il Comune si aggiudica un finanziamento di 1.440.000 euro per aumentare la sicurezza antisismica della “Bindi” e della “De Amicis”.

Il sindaco: “Abbiamo lavorato con pazienza e tenacia”.

 

Il Comune si aggiudica i finanziamenti previsti dagli avvisi pubblici regionali PAR FAS, per una somma ammontante complessivamente a 1.440.000 euro, finalizzati a migliorare il coefficiente di sicurezza antisismica della scuola media “Bindi” di via Monte Zebio al Lido, e della “De Amicis” di piazza della Libertà a Giulianova Alta.

Chi semina bene raccoglie buoni frutti, recita un proverbio popolare. E noi, che abbiamo lavorato con pazienza e tenacia mentre altri sbraitavano o lavoravano nella fabbrica della critica, continuiamo ad ottenere risultati positivi. Positivi soprattutto per Giulianova”, dichiara il sindaco Francesco Mastromauro.

L’inserimento nella graduatoria, pubblicata recentemente sul BURA, del finanziamento concesso ai nostri due progetti, presentati alla fine del 2012”, dice l’assessore ai Lavori pubblici Nello Di Giacinto, “giunge quando sono in corso gli interventi per aumentare la sicurezza antisismica della ‘Don Milani’. La stessa cosa, cioè l’incremento del coefficiente di resistenza alle azioni sismiche aumentando di molto il grado di sicurezza strutturale, si farà per la media “Bindi” con interventi per complessivi 893.000 euro, dei quali 366.130 a carico del Comune, e per la “De Amicis” di piazza della Libertà, con un impegno di spesa pari a 547.000 euro, dei quali 224.270 a carico dell’Amministrazione.

I lavori – prosegue Di Giacinto – inizieranno presumibilmente a fine anno giacché la procedura impone alcuni necessari passaggi. Va infatti ricordata l’eventualità che, entro 30 giorni dalla pubblicazione sul BURA, vengano presentate osservazioni. I passi successivi sono costituiti dalla stipula di apposito disciplinare di concessione di contributo, dalla redazione del progetto esecutivo e infine dall’esperimento della gara d’appalto”.

Sono lungaggini inevitabili”, conclude Mastromauro, “ma che comunque condurranno al risultato auspicato: quello, cioè, di rendere gli ambienti dei due plessi scolastici molto più sicuri. La questione della sicurezza e del miglioramento delle strutture scolastiche è sempre stata un pallino mio e dell’Amministrazione, che dal 2009 al 2013 ha investito sulle scuole, comprendendo materne, elementari e medie, oltre tre milioni e 700 mila euro”.

Giulianova Spiaggia Sicura”.

Dal 1 luglio operativo il Servizio di Guardia Medica Turistica.

 

Sarà operativo dal 1 luglio prossimo fino al 31 agosto il Servizio di Guardia Medica Turistica, frutto del protocollo sottoscritto nel giugno 2010 da Comune, ASL e Croce Rossa Italiana. Il servizio, attivo con una postazione sul Lungomare Zara nei pressi dello stabilimento “Caprice” (per chiamate 336-950307), viene svolto tutti i giorni dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 16 alle 19. Durante le ore notturne, cioè tra le ore 20 e le 8 del mattino, per le prestazioni urgenti gli utenti potranno rivolgersi al Servizio di continuità assistenziale chiamando il numero 085 – 80.20.362.

Il costo del ticket, obbligatorio anche per gli esenti per reddito, invalidità o altro, è stato fissato in 5 euro per la ricettazione, in 15 euro per la visita in ambulatorio e in 25 euro per la visita domiciliare.

GIULIANOVA SPIAGGIA SICURA

GIULIANOVA SPIAGGIA SICURA




da Giulianova

Da oggi taglio del 50% alle indennità di sindaco e assessori.

Mastromauro: “Al Fondo di solidarietà sociale 82.000 euro l’anno, che sfioreranno i 100.000 con il dimezzamento dell’indennità spettante al presidente del Consiglio. A fine mandato oltre 460.000 euro per i cittadini bisognosi”.

Con delibera di giunta adottata oggi, 26 giugno, è stato reso operativo il taglio del 50% alle indennità di sindaco ed assessori, coerentemente a quanto cristallizzato nel programma e dichiarato più volte dallo stesso primo cittadino nel corso della campagna elettorale. “E’ stato, come promesso, il primo atto deliberato e, secondo quanto avevo anticipato, le somme risparmiate andranno a costituire e ad alimentare un Fondo di solidarietà sociale a favore dei cittadini bisognosi. Certamente – dichiara Mastromauro – è un modo simbolico ma concreto per sostenere quanti, e sono tanti in città, hanno difficoltà a sbarcare il lunario a causa della crisi. Grazie ai tagli ogni anno metteremo a disposizione 82 mila euro, che sfioreranno i 100 mila con l’analogo dimezzamento previsto per il presidente del Consiglio. Sicché alla fine del mandato saranno oltre 466.000 gli euro disponibili. Si prosegue dunque sulla strada della razionalizzazione della spesa che ho avviato nel precedente mandato rinunciando all’auto blu, pagando di tasca mia le spese di rappresentanza e diminuendo gli assessori da sette a cinque, con un risparmio annuo di circa 70 mila euro.
Ma risparmiare, e per una ragione di solidarietà e di attenzione nei confronti dei meno fortunati
– continua il sindaco – non significa diminuire efficienza, competenza e impegno: la mia squadra, al contrario, opererà secondo queste direttrici ed ogni tre mesi ci sarà una verifica sui risultati. Giulianova, dunque, si pone in linea, ed in alcuni casi all’avanguardia, rispetto ad analoghe decisioni adottate in altre località. Come a Ferrara, dove il taglio alle indennità è del 10% per alimentare un bando della camera di Commercio a sostegno alle nuove imprese. Come a Padova, dove pure il taglio è del 10%. O Livorno, dove si è adottato un taglio dell’8%, o, ancora, come nella siciliana Monreale, con una sforbiciata del 30% . La realtà a noi più vicina è però Foligno, dove sindaco e giunta, come noi, hanno adottato una riduzione del 50%. In ambito locale apprezzo molto la decisione approvata dal sindaco di Mosciano S. Angelo di effettuare una diminuzione del 25% delle indennità. Auspico – conclude Mastromauro – che altri seguano queste scelte che certamente non risolvono la crisi ma almeno sottolineano il valore della solidarietà ed evidenziano un cambio di rotta credo importante”.

Approvati i bilanci consuntivo di Julia Servizi e Julia Rete.

Il sindaco: “Julia Servizi e Julia Rete risorsa preziosa per Giulianova

Approvati i bilanci consuntivi della Julia Servizi, la partecipata del Comune operante nel settore energetico, e della Julia Rete, che invece gestisce la rete del gas-metano nel territorio di Giulianova.

Per quanto attiene alla Julia Servizi, che di recente opera anche nel settore dell’energia elettrica ed ha superato la soglia dei 13 mila utenti aprendosi al mercato non più provinciale bensì regionale, gli utili, al netto delle imposte, ammontano a 217.272 euro, pari al + 51% rispetto all’esercizio precedente.

E’ un andamento assai positivo, considerando la crisi in atto”, afferma Simona Conte, amministratore unico della Julia Servizi. “La società non solo ha saputo reagire bene, ma addirittura ha realizzato un apprezzabile incremento rispetto allo scorso anno.

Relativamente alla Julia Rete, il cui patrimonio netto è salito da 1.339.218 euro dello scorso anno a 1.582.185, gli utili ammontano, al netto delle imposte, a 242.967 euro, mentre è di 448.405 euro la somma che il Comune riceverà dalla Julia Rete come canone di utilizzo rete. “Diciamo subito – dichiara Antonio Marinozzi, amministratore unico della società – che c’è stata una diminuzione dei consumi di gas, dovuta evidentemente alla crisi economica ma anche all’aumento di energia alternativa. Il secondo dato che mi preme evidenziare è il grande investimento effettuato sia sui contatori elettronici che sulla rete, divenuta estremamente efficiente. Tutto ciò in previsione della costituzione degli ATeM, cioè gli Ambiti Territoriali Minimi, che assorbiranno tutti i distributori presenti nel territorio della provincia”.

Julia Servizi e Julia Rete”, dichiara il sindaco Francesco Mastromauro. “costituiscono una risorsa preziosa per la nostra città e, grazie ad un costante e serio lavoro, peraltro impostato su basi di grande professionalità a partire dai due amministratori unici, si confermano società leader, con positivi riflessi anche sotto il profilo occupazionale”.

da sx Marinozzi, Mastromauro, Conte

da sx Marinozzi, Mastromauro, Conte

Il primo Consiglio comunale si terrà domani sul Belvedere.

Fissato per domani, 27 giugno, alle ore 18, il Consiglio comunale che si terrà sul Belvedere di piazza della Libertà; in caso di pioggia nella Sala consiliare del Comune.

Questi i punti all’ordine del giorno:

  1. ESAME DELLE CONDIZIONI DEGLI ELETTI A NORMA DEL CAPO II TITOLO III DEL D.LGS. 267/2000;

  1. ELEZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE;

  1. GIURAMENTO DEL SINDACO;

  1. COMUNICAZIONE DA PARTE DEL SINDACO DELLA COMPOSIZIONE DELLA GIUNTA;

  1. ELEZIONE COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE;

  1. PRESA D’ATTO DEI GRUPPI CONSILIARI E DEI CAPIGRUPPO.




da Giulianova

Scuola “Don Milani”.

Partiti i lavori per aumentare la sicurezza antisismica del complesso.

 

Sono iniziati il 10 giugno scorso, volutamente per non creare disagio alle attività didattiche, i lavori sul plesso scolastico della “Don Milani” in zona Orti finalizzati ad aumentare considerevolmente la sicurezza antisismica del complesso che ospita elementari e materne e dove si concentra il più alto numero di studenti della città. Il progetto del primo stralcio funzionale, ammontante a 625.159 euro, è stato approntato dagli ingegneri Alex Mazzone e Manuele Tiberii; 480.000 euro l’importo dei lavori.

L’intervento – dichiara il sindaco Francesco Mastromauroè stato reso possibile attingendo, tramite un nostro progetto presentato nel settembre dello scorso anno, alle risorse statali previste nel cosiddetto ‘decreto del fare’. I lavori, preceduti dalle verifiche di vulnerabilità sismica condotte sul plesso scolastico, consentiranno di incrementare di circa il 46% la capacità di resistenza dell’intero complesso alle azioni sismiche, garantendo quindi un elevato grado di sicurezza. E ciò mediante la realizzazione di opere strutturali di consolidamento in cemento armato a livello di fondazione ed in elevazione. Saranno realizzate altresì – prosegue Mastromauro – tutte le opere di ripristino necessarie per assicurare nuovamente la funzionalità del plesso scolastico. I nuovi lavori sulla “Don Milani” seguono gli interventi che sin dal settembre del 2009 l’Amministrazione comunale ha deciso di realizzare su quel complesso, e che hanno riguardato l’insonorizzazione della mensa, la collocazione di tende al primo e al secondo piano, la sistemazione della porzione di fabbricato sito al piano terra, lato est, per gli uffici della direzione, della segreteria, per i servizi, per la palestra e per due aule, di cui una informatica, provvedendo anche all’area esterna alla scuola, dai marciapiedi al ripristino del manto d’asfalto; dalla sistemazione dell’area verde, adeguatamente attrezzata per le esigenze della scuola materna, al piazzale, con una parte esclusivamente pedonale ed una parte riservata agli scuolabus, in modo da consentire l’agevole manovra dei mezzi avendo riguardo alla sicurezza delle persone. La nostra attenzione nei confronti della qualità dei servizi e delle strutture scolastiche cittadine, giacché abbiamo operato non solo sulla “Don Milani”, data quindi, e senza soluzione di continuità, dal 2009. E su questa strada proseguiremo con decisione – conclude il sindaco – perché i giovani sono il nostro futuro ed è quindi nostro primario dovere assicurare le migliori condizioni degli ambienti in cui vengono formati i cittadini del domani”. 

Posto estivo di polizia: il Dipartimento della PS dice no per mancanza di personale.

La comunicazione, benché ancora informale, lascia poco sperare in merito al posto estivo di Polizia che quest’anno, secondo il consolidato criterio di rotazione, doveva avere la sua sede operativa a Martinsicuro.

Il Questore di Teramo, dando seguito ad una mia specifica richiesta dello scorso 30 maggio – dichiara il sindaco Francesco Mastromauroha infatti comunicato di aver appreso, sia pure informalmente, l’intenzione del Dipartimento della PS di non disporre, per quest’anno, l’aggregazione di operatori di polizia a causa del limitato numero di unità disponibili e per altre e concorrenti necessità. Il risultato, come logica conseguenza, sarà la mancata istituzione del Posto estivo di polizia nato dal patto siglato nel febbraio 2010 tra il sottoscritto, sindaco del Comune capofila, ed i miei colleghi di Martinsicuro, Alba Adriatica e Tortoreto, con spese di vitto e alloggio a carico delle quattro Amministrazioni firmatarie. Evidentemente la spending review non consente di rimpolpare gli striminziti organici della Polizia di Stato; da ciò anche il piano del Viminale di sopprimere, come noto, molti presidi della PS, e l’impossibilità, come in questo caso, di aggregare uomini per rendere operativo il Posto estivo di polizia nonostante i costi, lo ripeto, siano a carico dei Comuni di Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto e Giulianova che pure il 3 aprile scorso hanno rinnovato la convenzione all’indomani dell’incontro del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutosi a Giulianova il 14 marzo. Le “volanti” itineranti, tanto utili durante il periodo estivo quando le presenze nei nostri quattro Comuni aumentano esponenzialmente, a quanto sembra dunque non ci saranno. Ed anche se le forze attualmente in campo potranno contare, come il Questore ha garantito, sull’apporto dello speciale Reparto Prevenzione Crimine “Abruzzo” di Pescara”, conclude il sindaco, “io ed i miei colleghi siamo comunque determinati a percorrere ogni strada per scongiurare la soppressione di un servizio rivelatosi prezioso nel corso di questi anni”.      




da Giulianova

Festival Internazionale delle Bande: il sindaco ringrazia gli organizzatori.

 

 

Il sindaco Francesco Mastromauro esprime grande compiacimento per lo straordinario successo registrato dalla 15^ edizione del Festival Internazionale delle Bande Musicali, tenutosi a Giulianova dal 29 maggio al 2 giugno scorso.

In quindici anni il Festival, grazie al costante, sempre generoso impegno del patron Mario Orsini e dell’associazione P. Candido Donatelli”, dichiara il sindaco, “è riuscito a conquistare una grande visibilità nello scenario nazionale e internazionale facendo di Giulianova non solo la indiscussa “capitale” degli ottoni, ma anche una città davvero cosmopolita. Dal 29 maggio al 2 giugno le nostre piazze e vie, grazie a questa kermesse unica nel suo genere in Italia, sono state il palcoscenico di 24 formazioni provenienti dalla regioni italiane e da ogni angolo del Mondo che hanno recato, come una sorta di caleidoscopio, i colori e le fogge dei loro abiti, le peculiarità delle loro tradizioni, il sorriso vitale delle loro realtà, l’orgoglio della loro storia e, ovviamente, la coinvolgente bellezza della loro musica. C’è poi da aggiungere – prosegue Mastromauro – che il Festival ha riflessi molto importanti sotto il profilo turistico, perché contribuisce ad alimentare un flusso di ragguardevoli dimensioni in un periodo di bassa stagione. Sono quindi grato al presidente Orsini ed ai suoi collaboratori per aver creato e continuato a far crescere nel tempo un evento di grande spessore che ha permesso di far echeggiare il nome di Giulianova nei quattro continenti”.

UN SERVIZIO ALLA CITTA’: UN POMERIGGIO ECOLOGICO IN STILE SCOUT

Fedeli all’articolo della Legge Scout “La Guida e lo Scout amano e rispettano la natura”, ripuliscono il Parco Franchi: sono i ragazzi del Gruppo Scout Giulianova 1

 

GIULIANOVA – Nel pomeriggio di mercoledì 11 giugno 2014, la Squadriglia Cobra, composta da ragazzi tra gli undici e i sedici anni, del Gruppo Scout AGESCI Giulianova 1, per acquisire la Specialità di Squadriglia “Natura” da loro scelta, ha organizzato, ben armati di guanti, rastrelli e buste, un momento ecologico per pulire il parco Franchi di Giulianova, raccogliendo tutte quelle cartacce, bottigliette di plastica e altri rifiuti che troppo spesso deturpano il paesaggio delle nostre aree verdi urbane.

Per il metodo scout le Specialità di Squadriglia che sono in tutto dodici (tra cui spiccano: “Alpinismo”, “Artigiano”, “Campismo”, “Giornalismo”, “Espressione”, “Pronto Intervento”, “Natura”…), sono ritenute un valido strumento atto a sviluppare il senso e il valore di un percorso di crescita comunitario in ordine all’autonomia ed alla competenza in una tecnica specifica.

L’idea della pulizia del parco, è stata precedentemente presentata al Sindaco di Giulianova Francesco Mastromauro, che ha poi ricevuto gli scout giallorossi nella Sala Consiliare del Comune,e ha concesso e firmato l’autorizzazione per l’attività che è stata in seguito realizzata.

All’evento ha, inoltre, partecipato la SquadrigliaAquile, sempre del Gruppo Scout Giulianova 1, che, per la propria Specialità di Giornalismo ha collaborato con la creazione di un fotoreportage (disponibile sul sito del GruppoScout) e con la stesura di questo articolo.

Sq. Aquile

Gruppo Scout AGESCI Giulianova 1




da Giulianova

GIULIANOVA – PISCINA COMUNALE – 5° SAGGIO DI NUOTO CITTA’ DI GIULIANOVA. 8 giugno 2014

 

Domenica 8 giugno, a partire dalle ore 9, si svolgerà nella Piscina Comunale del Centro Sportivo di Via Ippodromo il “5° Saggio di Nuoto – Città di Giulianova” al quale parteciperanno circa 180 ragazzi e ragazze iscritti alle associazioni sportive ASD Delfino Nuoto Giulianova e Asd Nuoto Giulianova, che mediante una apposita convenzione con il Comune svolgono, all’interno della struttura, attività di avviamento al nuoto e agonistica per i ragazzi e ragazze dai 4 anni in su.

E’ un’iniziativa che ha avuto un grande apprezzamento nelle precedenti edizioni e che costituisce ormai una manifestazione consolidata nel panorama dello sport cittadino. Promuovendo lo sport natatorio, l’iniziativa ha come obiettivo quello di motivare e gratificare i ragazzi delle Scuole nuoto che, nell’occasione, hanno la possibilità di misurare i progressi fatti nella pratica di questa disciplina sportiva dopo un anno di duro allenamento in vasca.

Insieme con il sindaco Francesco Mastromauro, che con me ha fortemente voluto e sostenuto questa iniziativa, abbiamo voluto ricordare anche quest’anno, dedicando al suo nome il memorial, la figura di Massimiliano Camponi, dipendente comunale prematuramente scomparso, il quale ha sempre dedicato energie ed entusiasmo alla crescita e alla gestione dell’impianto sportivo.

Al saggio di quest’anno parteciperanno i ragazzi che hanno aderito al quarto corso sperimentale di avviamento al nuoto,”Nuoto per tuttti”, progetto fortemente voluto dall’Amministrazione comunale nell’ambito delle iniziative volte a favorire la pratica dello sport da parte di ragazzi diversamente abili, per i quali la pratica dell’attività sportiva è di grande valore terapeutico e gioca un ruolo importante nella loro rieducazione fisica, mentale e sociale. La realizzazione del progetto è stata resa possibile grazie alla collaborazione dell’Ambito Sociale Tordino, che ha supportato economicamente l’iniziativa nonostante le ristrettezze economiche imposte dai tagli agli Enti Locali, e alla professionalità e dedizione degli istruttori e del personale dipendente addetto alla Piscina Comunale, a cui va il nostro sentito ringraziamento.

Un doveroso ringraziamento anche alla Croce Rossa di Giulianova che con la sua presenza garantirà lo svolgimento in sicurezza della manifestazione e, naturalmente, al sindaco Mastromauro cui debbo la delega allo sport e che ha sempre seguito con partecipata attenzione le iniziative in questo settore.

Il mio auspicio è che tanto il Saggio di nuoto quanto il Corso di Avviamento al nuoto “Nuoto per tutti” possano essere mantenuti e, se possibile, anche migliorati dalla futura Amministrazione, alla quale garantisco, sin da ora, se richiesto, le competenze e l’esperienza maturate nel settore e ogni disponibilità.

 

Vinicio Ridolfi

consigliere comunale delegato allo sport




da Giulianova

Venerdì in Biblioteca. Incontri quasi letterari a Palazzo Bindi”:

il 6 giugno incontro con Giuseppe Graziani.

 

Un appuntamento con la storia del Novecento a Palazzo Bindi di Giulianova per il ciclo “Venerdì in Biblioteca. Incontri quasi letterari a Palazzo Bindi”.

Venerdì 6 giugno, alle ore 18.30, la Biblioteca Civica ospiterà il ricercatore e cultore di storia locale Giuseppe Graziani, distintosi per la dedizione con cui ha ricostruito e raccontato, in numerosi articoli, la vicenda del campo di internamento per civili di Santa Maria dei Lumi a Civitella del Tronto. A livello nazionale la provincia di Teramo fu quella maggiormente impattata dal vergognoso fenomeno dell’internamento coatto di civili per motivi di ordine politico, razziale e di credo religioso, con l’attivazione di ben otto campi diversamente connotati.

Dall’intrecciarsi delle memorie familiari con queste vicende, e dall’acuta sensibilità di ricercatore e di scrittore che lo anima, trae spunto il lavoro di Graziani, autore anche di una monografia dedicata all’amata Civitella e di numerosi articoli pubblicati sulle pagine culturali dei quotidiani abruzzesi.

La partecipazione agli incontri proposti dalla Biblioteca Bindi è libera.

Per informazioni: 085-80.21.308  

Servizi on-line.

Attivato lo Sportello Unico dell’Edilizia e del Sistema Informativo Territoriale

 

Sul sito istituzionale del Comune (www.comune.giulianova.te.it) è attivo lo Sportello Unico per l’Edilizia on–line e il Servizio Informativo Territoriale.

Sulla home page sono presenti le sezioni “Sportello Unico per l’Edilizia” e “Sistema Informativo Territoriale”.

Nella sezione “Sportello Unico per l’Edilizia” si potrà accedere alle seguenti funzioni: consultazioni istanze, modulistica e cartografia.

La consultazione delle pratiche edilizie è comunque subordinata alla registrazione e sarà possibile visualizzare le notizie relative solo alle proprie pratiche.
Maggiori informazioni: www.giulianova.cportal.it




da Giulianova

Venerdì in Biblioteca.
Incontri quasi letterari a Palazzo Bindi”

Il 23 maggio incontro con Enzo Delle Monache.


Dopo una breve pausa dovuta ai lavori di inventariazione e riordino del patrimonio librario della storica istituzione culturale cittadina, riprendono gli incontri del venerdì pomeriggio nelle sale della Biblioteca Bindi dedicati alla scrittura e all’amore per la lettura.
Nel segno di quell’interesse per la storia, l’identità, le peculiarità del territorio abruzzese che molti narratori, poeti, giornalisti hanno raccontato al pubblico della Bindi nel corso dei mesi, il prossimo appuntamento, fissato per venerdì 23 maggio alle ore 18:30, vedrà protagonista, insieme con i lettori, lo scrittore teramano Enzo Delle Monache, autore del romanzo “Quando un fiume muore”. Un viaggio tra memoria e storia, il racconto della difficile realtà contadina al tempo della Guerra, dello scorrere silenzioso della vita, dei sentimenti che animavano i cuori dei nostri nonni e dei loro dolorosi sacrifici. “Quando un fiume muore” è un libro che guarda al passato suscitando un senso di rabbia, di ribellione civile, ma anche al futuro della società, che è possibile rinnovare e innovare dando uguaglianza alle opportunità di ognuno.
Gli altri appuntamenti alla “Bindi” sono per il 6 giugno con il ricercatore e storico civitellese Giuseppe Graziani, profondo conoscitore dell’esperienza dei campi di concentramento nella provincia di Teramo, e per il 20 giugno con la scrittrice Ornella Albanese, affermata autrice nell’ambito del Romance storico.




da Giulianova

ROTAIE DINAMICHE

 

SABATO 17 MAGGIO 2014

Strategie per la mobilità ferroviaria e la centralità della stazione di Giulianova

Rotaie Dinamiche-




A cena con… all’Istituto Alberghiero Crocetti

L’Istituto Alberghiero “V. Crocetti” di Giulianova

organizza l’evento A CENA CON…

Giulianova 16 maggio 2014 – ore 18:30 Piazza Buozzi

(in caso di maltempo la manifestazione si terrà all’interno dell’istituto, in via Bompadre)

 

 

Giulianova – L’IPSEDOC Crocetti può vantare una consolidata tradizione di accoglienza di alunni stranieri e da sempre attua strategie per evitarne l’inserimento in modo causale e penalizzante.

Il progetto si snoda attorno al tema della cucina regionalista intesa quale elemento interculturale aggregante e naturale complemento all’educazione interculturale. Una scuola che tende ad essere “di tutti e di ciascuno” è sempre sensibile verso gli alunni stranieri, si interroga sui loro bisogni specifici e attua strategie operative, comunicative e didattiche specifiche.

Il progetto è per gli studenti strumento di confronto con le differenze culturali, di promozione alla tolleranza, all’apertura verso individui provenienti da culture, etnie e religioni diverse. In esso saranno coinvolte tutte le componenti del sistema scuola in un contesto ideale di internazionalizzazione dell’educazione e formazione del cittadino europeo.

L’allestimento di un “Buffet multietnico” curato dagli stessi studenti con la collaborazione dei familiari, segnerà il naturale completamento delle attività poste in essere dal progetto medesimo e avrà la finalità di coinvolgere tutto il personale della scuola, le autorità locali e la cittadinanza del territorio.

In particolare, l’edizione 2014 si sviluppa all’interno di un più ampio Progetto realizzato nell’ambito dei PAR-FSC 2007-2013 denominato “Education Law”, realizzato in collaborazione con l’Ambito Sociale Tordino e finalizzato alla promozione delle pratiche a sostegno della sicurezza e della legalità. Le tematiche che riguardano più da vicino gli alunni stranieri sono quelle affrontate nell’incontro del 09 maggio (Costituzione Italiana e Convivenza Civile) e nell’incontro che si terrà il 16 maggio alle ore 10:00 presso l’Aula Magna ITI dell’IIS “Crocetti-Cerulli” dal titolo “Emigrazione italiana del XIX e XX secolo e integrazione degli italiani all’estero”.

La manifestazione sarà animata dai gruppi musicali nati all’interno dell’Istituto “Crocetti” e di altri Istituti giuliesi, compreso il “NewBeFolk-Crocetti Group”,neonato gruppo folkloristico dell’IPSEdOC “Crocetti”. Special guest della serata saranno i Caferza, storica formazione giuliese, componente folk dell’Associazione Culturale Corale Braga.

PROGRAMMA

ORE 18:30 Esibizione del Coro Pagliaccetti

ORE 19:00 Inaugurazione evento e saluto del Dirigente Scolastico

Intervento del Sindaco Avv. Francesco Mastromauro sullo Jus Soli

ORE 19:30 Esibizione del Coro dei “NewStars”

ORE 19:50 Apertura stand

ORE 20:00 Esibizione del gruppo “NewBeFolk-Crocetti Group”

ORE 21:00 Premiazioni ed estrazione della lotteria

ORE 21:30 Esibizione dei “Caferza”