Coronavirus, il Comune di Grottammare opera in via telematica

Grottammare, 2020-03-11 – I contatti di riferimento:

 




La Polizia municipale cerca 6 agenti

Per assunzioni a tempo indeterminato, pieno e parziale, domande entro il 19 marzo

Grottammare – Sei agenti di polizia municipale da impiegare a tempo indeterminato, sia full che part-time: sono i posti promessi dal nuovo bando di concorso emesso dal Comune di Grottammare, rivolto a diplomati, con scadenza 19 marzo. Il testo è consultabile nella sezione “Bandi e concorsi” anno 2020 del sito www.comune.grottammare.ap.it.

Intanto, la scorsa settimana, sono scaduti i termini per presentare le candidature per istruttore direttivo tecnico, da impiegare nell’area Gestione del Patrimonio. Il bando ha raccolto circa 170 domande che ora sono al vaglio per la verifica dei requisiti di ammissione dei candidati alle prove di esame. E’ ancora da stabilire, invece, causa ordinanze di prevenzione del “Coronavirus”, la data dell’ultima fase del concorso per istruttore direttivo amministrativo contabile dell’Area Gestione risorse.


Il concorso per agenti di PM servirà a selezionare complessivamente 6 persone da assegnare al Servizio autonomo di Polizia locale, anche mediante assunzioni in correlazione alle cessazioni di personale che si verificheranno:

-n. 4 posti di Cat. “C”, posizione economica 1, con profilo professionale di “Agente di polizia locale”, con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, di cui 1 riservato alle categorie di volontari delle Forze Armate congedati senza demerito;

-n. 2 posti di Cat. “C”, posizione economica 1, con profilo professionale di ”Agente di polizia locale”, con rapporto di lavoro a tempo parziale e indeterminato, 6 mesi/anno.

La selezione consisterà in tre distinte prove d’esame (2 prove scritte e 1 orale), con eventuale prova preselettiva, nel caso in cui il numero dei candidati sia superiore a 30. Le materie di esame verteranno sui seguenti argomenti: diritto amministrativo, diritto penale, procedura penale, depenalizzazione, diritto degli enti locali, disciplina del commercio, disciplina dei pubblici esercizi, disciplina del TULPS, nuovo Codice della Strada e suo regolamento di esecuzione, leggi collegate, infortunistica stradale, polizia amministrativa e di pubblica sicurezza, edilizia, ambientale, giudiziaria, sanitaria, sicurezza urbana, misure di safety e security negli eventi.

Le candidature potranno essere presentate in uno dei seguenti modi:

– depositate a mano direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Grottammare, Via Marconi, 50, negli orari di apertura al pubblico, consultabili nella pagina del sito www.comune.grottammare.ap.it > Sezione Uffici, Orari, Procedimenti e Modulistica > Orari di ricevimento al pubblico;

– per mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: Comune di Grottammare – Servizio Personale – Via Marconi, 50 – 63066 Grottammare (il plico deve pervenire entro il termine sopra indicato, non fa fede la data del timbro dell’ufficio postale inviante);

– mediante un messaggio di posta elettronica certificata, proveniente dall’utenza personale del candidato, ai sensi della normativa vigente, inviato all’indirizzo PEC del Comune di Grottammare: comune.grottammare.protocollo@emarche.it.

02.03.2020

 




Residenti in crescita a Grottammare, la Città mantiene l’appeal

Popolazione longeva, festeggiata la prima centenaria del 2020

Grottammare – Sono i “nuovi” cittadini a mantenere positivo il movimento della popolazione grottammarese. Il bollettino demografico mostra al 31 dicembre 2019 un saldo positivo di 46 unità rispetto alla stessa data del 2018, per un totale di 16.127 persone.

L’analisi del risultato, che è determinato dal saldo naturale (-68) e dal saldo migratorio (+114), mette in luce due fattori. Il primo ad emergere è che le morti superano le nascite, il saldo naturale, infatti, è -68; il secondo aspetto riguarda l’aumento in termini di nuove residenze.

Il numero delle famiglie è 6744. Le convivenze di fatto (Legge 76/2016) sono 6, mentre le convivenze anagrafiche sono 19. L’età media della popolazione supera appena i 46 anni (46,40).


La lettura dei dati, inoltre, dimostra ancora la natura longeva della popolazione locale, qualità che uniforma la città al resto del centro Italia: i residenti con oltre 95 anni sono 16, con maggioranza femminile (11) e, infatti, proprio pochi giorni addietro è stata festeggiata una nuova centenaria, la signora Livia C., che è anche la prima dei tre centenari attesi nel 2020.

Gli ultracentenari sono 7 e anche qui con prevalenza di donne (5): la cittadina più anziana è nata nel 1916. Per il 2021, i centenari in lista sono 6.

Grottammare si conferma, dunque, una città dal ben vivere e quindi da scegliere. A fronte di 484 cancellazioni di residenza, ce ne sono state 598 in ingresso, di cui 480 richieste da persone provenienti da altri Comuni italiani. In ingresso rimane positivo, rispetto al passato, anche il dato dall’estero, con 96 richieste di iscrizione e 34 di cancellazione.

Il bilancio della popolazione straniera ha determinato nel 2019 un aumento di 61 persone. I residenti con diversa cittadinanza passano, infatti, da 1052 persone nel 2018 a 1113 al 31 dicembre dell’anno scorso. Il saldo tiene conto non solo del fattore emigrazione, ma anche dell’acquisizione della cittadinanza italiana, ottenuta da 39 persone.

La Repubblica Popolare Cinese domina la classifica delle nazionalità più rappresentate, che sono: tra i paesi UE, la Romania (143 persone, 26M e 117F) e la Polonia (48, 3M e 45F); in ambito continentale, l’Albania (265 persone, 137M e 128F); dall’Africa, emergono la Nigeria (51, 23M e 28F) e la Tunisia (46, 24M e 22F); per il continente americano, la maggioranza spetta al Brasile (13 persone, 1M e 12F); l’Asia, che prevale in ambito extracontinentale, è rappresentata dalla Cina (114 persone, 58M e 56F), dal Pakistan (41, 39M e 2F) e dall’India (33, 17M e 16F).

20.02.2020




Dona Vedi Dici

IL PROGETTO

Noi dell’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare, attraverso il progetto di crowdfunding Dona Vedi Dici, vogliamo salvare il fondo audiovisivo che per 10 anni (dal 2009 al 2018) ha costituito la Mediateca Comunale della città di Grottammare; una ricchezza costituita da oltre 15000 titoli, di cui 12000 dvd e il resto VHS. Questo patrimonio è di proprietà di un privato, che per motivi personali non può più garantirne l’esistenza… Abbia già ottenuto un accordo con il Comune di Grottammare, che si è reso disponibile a garantire la continuità della concessione dello spazio fisico, che ospita la videoteca e a contribuire annualmente con dei fondi per mantenere attivo il servizio… ora ci mancano solo i soldi necessari per acquistare l’intero archivio. Questo patrimonio ha per la Città di Grottammare, e per tutto il territorio, un valore culturale inestimabile (al suo interno possiamo trovare film non più in distribuzione, opere teatrali, opere liriche, concerti, format televisivi, quasi tutto il cinema d’autore dalle origini ai primi anni Duemila, film del cinema muto e del cinema d’essai di tutti i tempi e molto altro. Sappiamo bene di vivere in un’epoca digitale, che la cultura sembra a portata di Clik o che basta pagare un abbonamento per avere la visione di un film on demand. Ma siamo anche convinti che tutto questo risponde a delle logiche aziendali che soddisfano più le necessità del mercato che non la curiosità e la crescita culturale di ciascun libero individuo. Da qui il nostro impegno nel voler salvaguardare un luogo fisico, dove poter scegliere cosa vedere, dover poter trovare perle rare delle quali l’Internet si è dimenticato… Inoltre il servizio garantirebbe a scuole e insegnanti di poter usufruire di questi capolavori per la formazione dei propri studenti. Il valore di questa missione è stata riconosciuto anche da un importantissimo istituto italiano come la FIC – Federazione Italiana Cineforum, alla quale siamo associati da ben 25 anni, che ha deciso di supportarci e diffondere la notizia attraverso i suoi canali.

COSA FAREMO QUANDO RIUSCIREMO AD ACQUISTARE IL FONDO?

Da neo-proprietari potremmo ripristinare il servizio di mediateca o di archivio audiovisivo con un nuovo contratto di comodato d’uso con il Comune di Grottammare restituendo così alla comunità questo patrimonio culturale, prendendo in considerazione l’idea di metterlo al sicuro quanto prima, e per altri vent’anni, con un processo di digitalizzazione e backup che ne garantirebbe la conservazione in archivio, soprattutto pensando alle rarità e ai film più datati ed introvabili, considerando l’attuale estinzione del formato VHS e la futura estinzione del formato DVD e dei relativi lettori. Il progetto è ambizioso, ma siamo fortemente convinti dell’importante servizio alla comunità che vogliamo tutelare e garantire nel tempo anche a chi verrà dopo di noi.

ABBIAMO BISOGNO DI TUTTI VOI

Dobbiamo raggiungere 6.000 euro entro il 15 Aprile, non sono pochi, ma neanche una cifra impossibile… in questa prima settimana di raccolta fondi abbiamo già raccolto 2.000 euro, ed ora l’obiettivo sembra ancora più concreto: puoi aiutarci donando direttamente dal sito (www.associazioneblowup.it), puoi convincere qualcun altro a donare, puoi parlare di noi ai tuoi amici, puoi ricondividere i nostri contenuti social (tramite il nostro profilo Facebook e Instagram), puoi fare la spesa e lasciare un piccolo contributo nei bussolotti che trovi nei negozi aderenti (Mirtillo Viola, Zona Franca, Giorno per giorno bio, Germogli, Nuovo Cineteatri Piceno), puoi donare direttamente durante tutti i nostri appuntamenti settimanali. Abbiamo veramente bisogno del contributo di ciascuno di voi… piccole o grandi donazioni permetteranno alla comunità di avere un lieto fine… Dichiara Enrico Piergallini: “Il servizio Videoteca, ospitato all’interno della Biblioteca di Grottammare, è attualmente sospeso per motivi privati legati al vecchio proprietario. Motivi chehanno anche portato ad un passaggio di proprietà dei beni a un nuovo soggetto, che ha deciso di vendere tutto il fondo audiovisivo. Ed è in questo scenario che interviene l’Associazione Blow, storicamente legata al servizio e che primo ha capito qual è il valore culturale di questo grande patrimonio. Il comune di Grottammare sarà al fianco dell’associazione continuando a contribuire annualmente con circa 2000 per mantenere attivo il servizio in biblioteca, trasformandolo in un Archivio mediale, consultabile su richiesta.” La consigliera alle politiche Giovanili Martina Sciarroni: “Ringraziamo l’Associazione per il grande impegno che sta mettendo nella realizzazione della Campagna di Crowdfunding, un impegno messo a servizio dell’intera collettività che, a fine progetto potrà continuare a godere di un patrimonio artistico di rara composizione, che ha in se tutto il potenziale per diventare un punto di riferimento per tutti i territori a noi limitrofi.” Il Presidente dell’Associazione Blow Up Sergio Vallorani: “Noi di Blow Up crediamo fortemente in questo progetto perché siamo convinti che il materiale vada conservato e messo al sicuro attraverso un processo di back up, e resistere così alle trasformazioni tecnologiche del tempo. All’interno di questo tesoro ci sono pezzi di cinema di rara bellezza rara bellezza e difficilmente reperibili in rete, tutto questo per far si che il materiale resti ancora per molti anni a disposizione della comunità.”




Il sindaco Piergallini e il consigliere Talamonti incontrano i tecnici del Ciip

Grottammare – Si è svolto il 12 febbraio nell’ufficio del Sindaco un incontro tra l’Amministrazione Comunale e i tecnici responsabili del CIIP S.p.a. e dell’ ATO per fare il punto sulle opere in corso relative alla regimentazione e smaltimento  delle acque nel territorio e, soprattutto, per pianificare gli interventi strategici sui quali puntare nei prossimi anni.

“Abbiamo puntato l’attenzione  su alcune opere strategiche per la città – dichiara il consigliere delegato alle manutenzioni Bruno Talamonti –, come i lavori per eliminazione  degli allagamenti in via XXV Aprile, mediante la regimentazione del fosso San Paterniano ed il convogliamento delle acque nella rete fognaria esistente;  l’eliminazione dei periodici allagamenti in via Ponza incrocio con via Baleari, mediante la realizzazione di un impianto di sollevamento delle acque che le convogli nel fosso delle Tavole. E ancora, la criticità riscontrata nello smaltimento delle acque meteoriche in via Copernico, che sarà eliminata mediante la realizzazione di uno  scolmatore. La CIIP è stata incaricata, inoltre, di realizzare uno studio sulle acque di falda presenti nelle via adiacenti allo stadio comunale e di prendere in carico l’impianto di sollevamento delle acque nere presente in via Boito. Infine, i tecnici presenti ci hanno comunicato che entro la fine del mese di settembre 2020 inizieranno i lavori di regimentazione delle acque meteoriche in zona Gran Madre di Dio, lavori che consisteranno nella realizzazione della rete fognaria e delle pompe di sollevamento”.

L’incontro è stato necessario anche per fare il punto sulle recenti rotture di condotte che si sono verificate in seguito ad altri lavori in corso sul nostro territorio a livello di infrastrutture. Problemi che hanno causato temporanee interruzioni del servizio: “Devo ringraziare personalmente la tempestività e la competenza dei tecnici del CIIP – dichiara il Sindaco Enrico Piergallini – Sono riusciti, infatti, ad intervenire in pochissimo tempo per contenere il disagio per i cittadini  poiché il regolare ripristino del flusso idrico è avvenuto soltanto poche ore dopo il verificarsi della rottura”.

 




Guarda che mare d’inverno

Grottammare, 2020-01-10 – dal Vecchio Incasato di Grottammare

 

 

Ph © Alessandro Barbizzi
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 




da Grottammare

San Silvestro con le arti circensi

In piazza Carducci animazione per bambini in attesa del nuovo anno

In attesa del nuovo anno, si fa festa in piazza Carducci. Il programma “Natale con i tuoi” propone per domani, martedì 31 dicembre San Silvestro, un pomeriggio di animazione circense a partire dalle ore 16.

L’iniziativa si intitola “The greatest circus show” e prevede giochi, spettacoli di giocoleria, laboratori e animazione per bambini, a cura della TJ Production. Ai piccoli che parteciperanno verrà offerto un omaggio dall’amministrazione comunale. Appuntamento gratuito aperto a tutti.

Con l’occasione, si ricorda che è in vigore l’ordinanza che vieta lo sparo di petardi e mortaretti e l’accensione di botti e prodotti pirotecnici, di ogni genere e di qualsiasi tipo (anche se di libera vendita), nei giorni 31 dicembre e 1 gennaio.

Obiettivo dell’ordinanza, oltre a quello di prevenire i rischi derivanti dall’uso imprudente o inadeguato di prodotti pirotecnici o similari, è di limitare il più possibile rumori molesti nell’ambito urbano, con particolare riguardo per luoghi di cura, luoghi di culto, rifugi per animali e colonie feline, anche ai sensi dell’articolo 659 del Codice penale (disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone).

Il divieto va rispettato in tutto il territorio comunale, nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, nonché nei luoghi privati, laddove possano verificarsi ricadute sui luoghi pubblici.

Natale con i tuoi, programma completo:

http://www.comune.grottammare.ap.it/documents/767712939_Senza%20titolo.jpg

30.12.2019




da Grottammare

Posticipo delle iniziative previste per l’accensione delle luminarie

 

Dichiarazione del Sindaco Enrico Piergallini

 

2019-11-23 – Il previsto peggioramento delle condizioni meteo ci costringe a rinviare la festa di domani pomeriggio “LA CITTA’ SI ACCENDE” a Sabato 30 Novembre.

Alle ore 17.00 in Piazza Kursaal accenderemo la grande luminaria “DREAMWORLD” ideata dall’Associazione 43° Parallelo e prodotta dal Comune di Grottammare.

Una sfilata delle cornamuse della “S. Agustino Pipe & Drums” ci condurrà in Piazza Fazzini dove potremo assistere al grande spettacolo “Revolution Circus” organizzato dallo storico Circo TAKIMIRI.

Nonostante il maltempo, le altre luminarie allestite nel territorio cittadino saranno comunque accese per iniziare a vivere già da questa ultima settimana di novembre l’atmosfera del Natale imminente.

Enrico Piergallini

“Mattinate del FAI” a Palazzo Ravenna

Gli “Apprendisti Ciceroni” dell’Istituto Leopardi illustrano le bellezze della sede municipale

Visite a Palazzo Ravenna per le “Mattinate del FAI 2019”. La sede municipale è stata scelta dagli “Apprendisti Ciceroni” per scoprire il patrimonio storico-artistico della Città e nei giorni 25 e 26 novembre prossimi sarà la meta delle visite guidate promosse dal Fondo Ambiente Italiano per la prossima settimana in tutta Italia.

L’Istituto Comprensivo Statale “Giacomo Leopardi”, infatti, ha aderito al progetto di formazione che, dal 1996, offre ai più giovani la possibilità di raccontare in prima persona ai propri coetanei le bellezze dell’ambiente in cui vivono, coinvolgendo ogni anno oltre 50.000 studenti della penisola.

Nei giorni scorsi gli “Apprendisti Ciceroni” delle classi secondarie hanno fatto un sopralluogo in municipio, per visitare gli ambienti del Palazzo Ravenna e verificare sul campo le conoscenze acquisite a scuola. Per l’occasione, i ragazzi hanno anche prodotto un opuscolo informativo con notizie e approfondimenti storici su Palazzo Ravenna, edificio progettato dall’architetto Pietro Augustoni (1741-1815) nel 1779. Il lavoro dei ragazzi, in particolare, si è soffermato sugli affreschi del pittore e decoratore fermano Pio Panfili, che impreziosiscono ancora molti ambienti del Palazzo e che saranno illustrate nei due giorni di “Mattinate FAI” alle scolaresche che vi si avvicenderanno.

23.11.2019

 

 

Pulizia all’alveo del Tesino, la Regione appalta

Intervento sollecitato dal Comune per garantire il deflusso delle acque torrentizie

Su richiesta del Comune di Grottammare, la Regione Marche –Ufficio del Genio civile di Ascoli Piceno ha appaltato la trinciatura delle canne e di alte essenze arboree presente nell’alveo del Tesino, recanti ostacolo al regolare deflusso delle acque del torrente. I lavori inizieranno la prossima settimana.

L’ intervento riguarderà il tratto compreso tra la foce e il depuratore comunale, per una lunghezza di circa 600 metri. I lavori saranno realizzati dall’impresa 2Z Costruzioni di Ascoli Piceno.

I rapporti con i tecnici dell’ufficio del Genio civile di Ascoli Piceno, ing. Stefano Babini e arch. Emidio Cinesi, sono stati intrattenuti per parte comunale dall’ ing. Marco Marcucci (Territorio) e arch. Liliana Ruffini (Opere pubbliche) che provvederanno a supervisionare le opere.

“Lavori molto importanti – afferma il consigliere delegato alle Manutenzioni, Bruno Talamonti – per eliminare la vegetazione che in più punti è diventata troppo fitta e, dunque, di ostacolo al fluire delle acque del torrente”.

23.11.2019

 

LA DAMA DI PICCHE

Teatro delle Energie – Grottammare

25 novembre 2019

Ore 21:00

Serata evento proposta dal Comune di Grottammare e dall’Associazione Culturale PROFILI ARTISTICI, per dare un contributo alla Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.

L’evento avrà inizio alle ore 21:00, con la prima nazionale de LA DAMA DI PICCHE, atto unico originale dell’autore grottammarese Luigi Scartozzi, per la regia di Eugenio Olivieri e con Andrea Ballanti, Emanuela Piersimoni, Davide Ripani e Gaia Viviani. Un testo di grande impatto emotivo, onirico e sospeso nel tempo, LA DAMA DI PICCHE descrive metaforicamente lo strazio delle donne vittime per nascita e carnefici per necessità, costrette in una realtà senza vie d’uscita e vi contrappone il destino di due giocatori di scacchi: uomini come tanti, uomini senza pietà. Cosa deciderà la Sorte per loro? Lo spettacolo avrà una durata di circa 30 minuti senza intervallo.

Seguirà, durante l’intermezzo, l’intervento del Sindaco Enrico Piergallini, dell’Assessore Monica Pomili e la Presidente della Consulta per le Pari Opportunità Francesca Romana Vagnoni, sul tema della violenza contro le donne, in conversazione con l’autore Luigi Scartozzi e il regista Eugenio Olivieri. Un grande momento sociale e di confronto con la cittadinanza, per accendere i riflettori su questo drammatico argomento, purtroppo sempre più presente nelle cronache nazionali.

Proseguiremo con l’esibizione di CARL FANINI, accompagnato dal maestro Roberto Lanciotti alla tastiera. Carl Fanini, artista noto sulle scene nazionali ed internazionali, soprattutto negli anni ’90, dedicherà alle donne un mini-concerto di canzoni famose a tema femminile. La durata del concerto sarà di circa 30 minuti.

Concluderemo con una degustazione gratuita di vini offerti dalla CANTINA CARMINUCCI, punta di diamante delle aziende vitivinicole grottammaresi fin dal 1928, per salutare questo evento importante con leggerezza e condivisione ma con grande speranza per un futuro migliore che arrivi il giorno in cui nessuna donna si senta abbandonata dalle persone e dalle istituzioni nel suo calvario privato.

Costo del biglietto a ingresso unico – € 10

I biglietti saranno disponibili presso la biglietteria del Teatro delle Energie il giorno dell’evento dalle ore 19:30. E’ possibile prenotarli telefonicamente al numero 331 2693939 – tramite messaggio privato sulla pagina dell’Accademia di Teatro Eugenio Olivieri https://www.facebook.com/accteatroolivieri/ e via e-mail all’indirizzo info@profiliartistici.it

 




da Grottammare

Grottammare, 2019-11-21 – Presentato questa mattina in Municipio il programma delle manifestazioni natalizie “Natale con i tuoi”.

clicca l’allegato: natale con i tuoi 2019

 

 

Giornata della Trasparenza 2019

Dai valori costituzionali ai diritti dei cittadini, appuntamento nella Sala consiliare

In occasione della Giornata della Trasparenza 2019, la Città di Grottammare organizza un appuntamento per presentare le pratiche messe in campo dal Comune per garantire il contrasto dell’illegalità e la promozione della trasparenza amministrativa. L’iniziativa si terrà martedì 26 novembre, alle ore 15, nella Sala consiliare di Palazzo Ravenna.

All’incontro daranno un contributo tecnico di alto profilo il prof. Giulio Maria Salerno, docente ordinario di Istituzioni di diritto pubblico presso il Dipartimento di Economia e Diritto, nonché coordinatore del Centro studi costituzionali dell’Università di Macerata, e l’avvocato Massimo Spinozzi, esperto in diritto amministrativo. L’evento è realizzato nell’ambito delle “Giornate della partecipazione 2019”.

L’appuntamento assume valore strategico sia per il personale della struttura amministrativa, sia per i cittadini che sono invitati a partecipare a un momento approfondimento utile a conoscere il Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza e le procedure di accesso agli atti, che verranno presentati dal Segretario generale del comune di Grottammare, Angela Piazzolla dopo i saluti del sindaco Enrico Piergallini.

Seguiranno gli interventi del prof. Giulio M. Salerno su “Il valore costituzionale della trasparenza” e dell’avvocato Massimo Spinozzi su “Trasparenza, diritto di accesso e anticorruzione: quali prospettive?”.

Coordinatore dell’incontro Pier Paolo Fanesi del Servizio Partecipazione.

22.11.2019

 

 

 

 




da Grottammare

“Ragazzo coi gabbiani” in blu per l’Unicef

Per la Giornata mondiale dell’Infanzia e dell’adolescenza coinvolte anche le scuole

Il Ragazzo con i Gabbiani si tinge di blu in occasione della Giornata mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza. In occasione della ricorrenza (20 novembre), l’Unicef ha invitato tutte le città del mondo ad aderire al programma “GoBlue-un mondo dipinto di blu”, illuminando di blu un monumento simbolico, per chiedere che per ogni bambino, bambina e adolescente ogni diritto sia garantito e realizzato.

L’iniziativa “GoBlue” è stata lanciata nel novembre 2018 e molte città in tutto il mondo hanno già aderito. Trae spunto dal fatto che, nonostante i 30 anni dall’approvazione da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni unite, la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza* non è ancora pienamente attuata, conosciuta e capita.

Da qui, l’invito dell’Unicef, che la Città ha raccolto scegliendo a proprio simbolo l’opera di Pericle Fazzini sul Lungomare Colombo e coinvolgendo anche le scuole: i ragazzi delle classi prima e seconda media risponderanno con laboratori a tema in svolgimento questi giorni nelle rispettive sedi. Il Consiglio comunale dei Ragazzi, inoltre, il 20 novembre parteciperà all’incontro “30anni dalla parte dei bambini”, nella Sala del Consiglio regionale ad Ancona.

“Una questione più che mai attuale quella dei diritti e protezione dei minori – dichiara l’assessore Monica Pomili – L’Amministrazione comunale da anni traduce la promozione dei diritti dei bambini e degli adolescenti nell’investimento sui propri servizi educativi: asili nido, scuole infanzia, sostegno al sistema scolastico con risorse e progettualità. I diritti devono essere riconosciuti a tutti bambini e adolescenti, un principio che dovrebbe essere scontato, ma spesso non è così, e i fatti di cronaca ce lo testimoniano. Abbiamo tutti il dovere di sostenere i loro diritti perché ciò significa anche essere consapevoli che dall’educazione di bambini e ragazzi di oggi dipenderà la qualità della nostra società futura”.

*Più dettagli in allegato

18.11.2019