Monte Piselli…

Monte Piselli, 2012-02-10 – …il Paradiso ( grazie Angelo Ph © )

 

 

 

 

 




Sci… che passione! once upon a time in Monte Piselli: Maestro Cagnetti, 50 anni di sci

Monte Piselli, 2019-05-30 – once upon a time in Monte Piselli, 1985

 

Maestro Cagnetti Domenico, 50 anni di sci: “Chi va più forte di noi si trucca”

 

 

 

 

Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata

 

 




Impianti Monte Piselli in funzione regolarmente

Un weekend di Pasqua all’insegna di turismo e sport

Ascoli Piceno – Se le condizioni meteo si manterranno, come auspicabile favorevoli, si preannuncia un weekend pasquale di grande afflusso e serena fruizione per la stazione sciistica di Monte Piselli. Dallo scorso 21 marzo, infatti, la seggiovia e gli impianti funzionano di nuovo regolarmente e sono in piena operatività. Grazie all’opera tempestiva del CDA che è intervenuto anche economicamente, del Gestore e della Segreteria che si sono prodigati con grande impegno, è stato risolto il piccolo inconveniente tecnico che si era verificato a metà mese e che aveva determinato un breve stop della struttura impiantistica.

Intendo esprimere la mia soddisfazione – ha evidenziato la Vice Presidente della Provincia Belliniper l’inteso lavoro che è stato compiuto in questi mesi dal Presidente Vincenzo Lori, dal nuovo CdA e da tutti gli enti consorziati, uniti da una proficua sinergia istituzionale. E’ prioritario proseguire sulla strada della valorizzazione degli impianti di Monte Piselli, che devono essere posti al centro di progetto di ampio respiro per lo sviluppo del territorio anche dal punto di vista turistico“.




Monte Piselli, si lavora per la riapertura degli impianti per l’avvio della stagione invernale

Illustrata l’attività del nuovo Cotuge

 

Ascoli Piceno – Gli obbiettivi ed i progetti del nuovo Consiglio di Amministrazione del Cotuge in carica da circa 6 mesi sono stati illustrati stamane nel corso di una conferenza stampa svoltasi a palazzo San Filippo. All’incontro hanno preso parte la Vice Presidente della Provincia Valentina Bellini, l’Assessore al Sport e alla Pubblica Istruzione del Comune di Ascoli Piceno Massimiliano Brugni, il Presidente del Consorzio Vincenzo Lori, il Vice Presidente Daniele Zunica, il Presidente del Bim Luigi Contisciani, il Consigliere CdA Giulio Giovannini in rappresentanza anche del Comune di Valle Castellana, Barbara Tassoni da sempre “anima e memoria storica” del Cotuge e Dario D’Agostino gestore dell’impianto sciistico.

Intendo esprimere la mia soddisfazione – ha evidenziato la Vice Presidente della Provincia Belliniper l’inteso lavoro che è stato compiuto in questi mesi dal nuovo CdA che è anche il frutto di una positiva sinergia istituzionale tra tutti gli enti consorziati che hanno anche avviato un proficuo confronto con le associazioni sportive per delineare il futuro degli impianti di Monte Piselli, la cui valorizzazione costituisce un’opportunità importante per lo sviluppo del territorio anche dal punto di vista turistico“. Si sta facendo di tuttoconclude la Bellini per ottenere il collaudo degli impianti prima del periodo natalizio.”

Abbiamo svolto ben 18 riunioni, per i due terzi con le associazioni sportive e della montagna – ha sottolineato il neo Presidente del Cotuge Lori – facendo un grande lavoro anche dal punto di vista tecnico e normativo per l’affidamento della gestione degli impianti con l’obiettivo di riaprire le piste per la nuova stagione invernale e, comunque, con la tempistica siamo in linea con le altre stazioni sciistiche vicine. Per quanto riguarda le modalità di fruizione applicheremo la gratuità per i bambini fino a 10 anni e lo sconto per gli over 65. Inoltre ci sarà una riunione con i maestri di sci per mettere a disposizione le corsie preferenziali anche ai disabili in possesso della prescritta certificazione“.

Intendo ringraziare il presidente e tutto il CdA per l’ottimo lavoro che costituisce un cambio di passo – ha dichiarato l’Assessore Brugnil’obiettivo per il futuro sarà quello di mettere in rete tutte le proposte e le attività delle associazioni sportive al fine di costruire un vero e proprio calendario degli eventi per valorizzare la nostra montagna“.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente del Bim Contisciani che ha ribadito la sinergia istituzionale annunciando che “il Bim Tronto, sull’esempio di quanto accade in diverse stazioni sciistiche delle Alpi, sta studiando incentivi per consentire ai ragazzi del territorio di fruire e conoscere da vicino le nostre montagne“.

Il Vice Presidente Zunica ha posto l’accento “sulla mission ambiziosa di fare investimenti mirati nel settore della montagna per mettere a frutto le potenzialità di un territorio in condivisione tra due Regioni quali Marche e Abruzzo, che possono esprimere un lavoro condiviso importante“.

 

 

 

 




Nuova governance del Cotuge

 

La Provincia impegnata nell’azione di rilancio

 

Ascoli Piceno – L’Amministrazione Provinciale esprime soddisfazione per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione del Cotuge, che è costituito da qualificati esperti tecnici anche del settore sportivo ed agonistico. Al nuovo CdA spetterà l’importante compito della gestione tecnica ed operativa del Consorzio mentre gli indirizzi politici e di strategia generale verranno individuati dall’Assemblea dei Soci. Il nuovo organismo avrà obiettivi rilevanti quali, ad esempio, aggiornare lo statuto, redigere un bando pluriennale per promuovere una gestione imprenditoriale e programmata degli impianti e porre il Cotuge nelle condizioni di essere incisivo organismo di rilancio turistico ed economico del comprensorio montano di Marche e Abruzzo e catalizzatore di risorse magari anche con l’ingresso di soci privati.

Fin dall’inizio del mandato la Provincia – evidenzia la Vice Presidente della Provincia Valentina Bellinisi è posta come impegno quello di lavorare per il rinnovo del Cotuge superando una impasse amministrativa ed organizzativa di vari anni e promuovere una pianificazione di ampio respiro per lo sviluppo del turismo invernale. E questo risultato dimostra che, quando tutte le istituzioni agiscono all’unisono e collaborano per il bene del territorio, si può gestire al meglio “la cosa pubblica” e raggiungere traguardi. Un esempio positivo di sinergie istituzionali che può essere replicato anche in altre situazioni. La Provincia, nel nuovo ruolo di Ente di Area Vasta e “Casa dei Comuni”, vuole essere strumento d’impulso e di coordinamento sul territorio per favorire il miglioramento dei servizi, supportare i Comuni e creare le migliori condizioni per lo sviluppo e la ripresa“.




Sci… che passione!

 

San Benedetto del Tronto, 2017-03-17 – Sci… che passione! Monte Piselli, 19..

 

 

 

 


Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 




La neve? Per la Regione Marche è meglio quella di Madonna di Campiglio

 

Interrogazione di Piero Celani

Bolognola, Sarnano, Ussita Frontignano, Montecopiolo, Pintura, Sassotetto o anche se siamo proprio al confine Monte Piselli.

Di che parliamo? Di località marchigiane dove si scia. Peraltro anche molto apprezzate dagli appassionati.

Ma non, evidentemente, dalla Giunta Regionale che per la prova dimostrativa attitudinale pratica di “preselezione” per l’ammissione al corso tecnico didattico culturale per maestri di sci (disciplina alpina) ha scelto Madonna di Campiglio.

Certo è singolare che la Giunta della Regione Marche privilegi località sciistiche della provincia di Trento anziché della propria regione ma vuoi mettere il fascino mondano della perla delle Dolomiti?

O forse la neve ha caratteristiche diverse e più adatte alla prova, parliamo di maestri di sci disciplina alpina, mentre qui avremmo parlato di disciplina appenninica. Chissà.

neve a Monte Piselli

La Giunta Regionale ormai ci ha abituato a certe sue vocazioni mondane anche se poi penalizzano il nostro territorio che poi, incidentalmente, è anche quello di Ceriscioli e dei suoi assessori.

Così è assolutamente irrilevante che al 17 gennaio abbondanti nevicate hanno interessato le nostre località sciistiche che, mi risulta, inoltre, dispongono dei requisiti tecnici ed organizzativi per ospitare una prova del genere.

Località marchigiane che avrebbero avuto tutto da guadagnare nell’ospitare la prova attitudinale e pratica perché la Giunta Regionale non può certo ignorare che gli eventi sismici hanno colpito anche il settore del turismo invernale e il far disputare la prova in una di queste località avrebbe costituito un importantissimo segnale di vicinanza agli operatori delle aree interne oltre che un notevole risparmio sulle spese di soggiorno degli aspiranti maestri residenti nella nostra regione.

Invece no. Madonna di Campiglio. Perché? Non so. Ma quello che so che ancora una volta si è persa l’occasione per dimostrare vicinanza alle problematiche del territorio e ribadita una lontananza e un distacco dalla vita di tutti i giorni davvero unici.

Clicca l’interrogazione allegata: interrogazione

Al Presidente dell’Assemblea Legislativa SEDE
Oggetto : Corso di formazione per l’abilitazione all’esercizio della professione di maestro di sci. Prova dimostrativa attitudinale pratica di “preselezione” per l’ammissione al corso tenutasi a Madonna di Campiglio nei giorni 5/8 marzo u.s.
INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE URGENTE
Premesso:
? che la Regione Marche, con DGR n°1385 del 14/11/2016, ha stabilito di programmare, in esecuzione dell’art.26 della legge regionale 4/96, un corso tecnico didattico culturale per maestri di sci – disciplina alpina – ai sensi dell’art. 6, della legge 81/91 in collaborazione con il collegio regionale dei maesteri di sci delle Marche ed il supporto tecnico degli organi della Federazione Italiana Sport invernali;
? che con D.G.R. n° 165 del 27/02/2017 ha stabilito che la prova dimostrativa attitudinale pratica “di preselezione” per l’ammissione al corso di cui trattasi, doveva tenersi a “Madonna di Campiglio” nei giorni 5/6/7/8/ marzo 2017;
Considerato:
? che il bando di accesso a tale “preselezione”, è stato pubblicato in data 29 dicembre u.s. con scadenza 28 gennaio u.s., quindi prorogata al 20 febbraio u.s., e che inizialmente in tale avviso pubblico non si indicava nè la data, nè la località in cui si sarebbe dovuta svolgere la prova, tant’è che il bando recitava testualmente che “Per la data e la località di svolgimento della prova, si provvederà all’immediata
comunicazione ai soggetti interessati”;
Visto:
? che fin dal 17 gennaio u.s. abbondanti nevicate hanno interessato le località sciistiche marchigiane, quali ad esempio: Sassotetto, Bolognola e Montepiselli, e che nel frattempo non era stata ancora definita la località dove effettuare la predetta preselezione;
Visto altresì:
? che tutte le località marchigiane sopra indicate avevano ed hanno i requisiti tecnici ed organizzativi per ospitare un tale evento;
Constatato:
? le gravi difficoltà che il settore del turismo invernale alpino della nostra regione sta attraversando a causa degli eventi sismici succedutisi dal 24 agosto u.s. e non solo;
? che quindi era necessario dare un segnale tangibile di vicinanza agli operatori turistici delle aree interne, oltrechè ai gestori degli impianti sciistici;
Constatato altresì:
? che lo svolgimento di tale prova “preselettiva” in territorio marchigiano avrebbe significato anche lanciare un messaggio di “ritorno alla normalità” a tutti gli appassionati della montagna;
? che la scelta di una località marchigiana avrebbe consentito anche un notevole risparmio della spesa di soggiorno a tutti gli “aspiranti maestri” residenti nella nostra regione;
INTERROGA il Presidente della Giunta regionale: 1) per sapere quali siano state le motivazioni alla base della scelta della località di Madonna di Campiglio per effettuare tale prova preselettiva; 2) per sapere se, prima di tale decisione, sia stata fatta una adeguata e puntuale indagine, per verificare la disponibilità delle stazioni sciistiche marchigiane ad ospitare tale evento; 3) per sapere se, nell’eventualità della dichiarata indisponibilità di un qualsiasi impianto marchigiano, ad ospitare tale prova, non fosse stato opportuno, al fine di ridurre spese e disagi ai candidati marchigiani, chiedere la disponibilità di un qualsiasi impianto della vicina regione Abruzzo. IL CONSIGLIERE REGIONALE
(Piero Celani) Ancona, lì 8/3/2017

Ap, 2017-03-08 –

Ing. Piero CELANI

Consigliere Regionale Forza Italia – Vice Presidente commissione Turismo




Ciaspolata della Luce a Monte Piselli

 

FESTIVAL DEI DUE PARCHI
TERZA CIASPOLATA DELLA LUCE SUI SENTIERI DELLA SPERANZA MEMORIAL ALESSIA CHIARO

Dalla val di non ai Monti della Laga.
Appello alle persone colpite dal sisma a partecipare per ricevere i prodotti della Val di Non.

DOMENICA 5 MARZO 2017, ore 10.00 – SAN GIACOMO (TE)

 

 

 

San Giacomo (TE) di Monte Piselli – Dalla Val di Non ai Monti della Laga, una ciaspolata lunga come tutta l’Italia, una ciaspolata della luce, del cuore e della solidarietà, quella che si terrà domenica 5 marzo a San Giacomo (TE) di Monte Piselli. Una manifestazione, quella che inaugura l’8° edizione del Festival dei due Parchi, che oltre ad essere occasione di rinascita dei territori, attraverso lo sport e il ben-essere per tutti lungo i sentieri della Speranza, accoglierà la carovana della solidarietà, che dalla Val di Non in Trentino porterà i suoi prodotti tipici e non alle popolazioni colpite dal sisma.

Una ciaspolata insieme per sentire che le montagne dell’Italia sanno pulsare e battere all’unisono, sanno sentire e riconoscere il dolore causato dai disastri naturali e non, montagne e genti d’Italia che si incontrano e riconoscono sugli antichi tratturi degli avi, sui tratturi di ieri e su quelli di oggi e di domani. Il Festival dei due Parchi rivolge un appello a tutte le persone colpite dal terremoto a raggiungere domenica 5 marzo alle ore 10, il paese di San Giacomo, sulla Montagna dei Fiori, per poter ricevere direttamente i prodotti della Val di Non. Il cuore pulsante delle montagne e delle loro genti, il cuore pulsante di Alessia Chiaro, giovane caporal maggiore degli alpini, che partita dai Monti della Laga e dai Monti Sibillini, ha prestato il proprio servizio alle montagne Trentine, perdendovi la giovane vita, nel maggio del 2015; ad Alessia questa ciaspolata è intitolata.

Una ciaspolata per dissolvere le distanze che a volte creano divisioni e ferite, per dissolvere le distanze geografiche che a volte separano i territori e le loro genti, che separano quel che era da quel che sarà, perché ciò che resta … è l’amore, le emozioni per lo Sport, la natura, la Montagna, la Vita tutta. Siamo convinti che con l’energia di tutti, donne e uomini di buona volontà, si può andare avanti, si può, se si vuole, rammendare le piccole e grandi ferite, le piccole e grandi fratture dei nostri splendidi territori, che appartengono a tutti, specie a coloro che sentono la responsabilità anche della salvaguardia del patrimonio naturalistico in cui vivono, per amore e per rispetto.

All’iniziativa hanno già aderito rappresentanze di molti comuni colpiti dal sisma, tra questi saranno presenti delegazioni dai comuni di Amatrice, Arquata del Tronto, Accumoli e altri comuni, saranno presenti per accogliere la delegazione della Val di Non e raccogliere i prodotti portati in dono.

Partenza e arrivo della Ciaspolata della Luce, domenica 5 marzo alle ore 10, a San Giacomo di Valle Castellana (Monte Piselli). Il percorso della gara sarà pari a 6 Km circa, con leggerissimo dislivello, mentre il percorso dell’eco-passeggiata con le ciaspole può essere scelto dai partecipanti in base alla loro preparazione, offrendo a tutti l’opportunità di godere l’incanto dei suggestivi territori con panorama mozzafiato, con i Monti Sibillini, i Monti della Laga e il massiccio del Gran Sasso a fare da sfondo.

È nel DNA del Festival dei due Parchi operare alla scoperta e riscoperta dei territori, specie quelli montani, per rivitalizzarli con il cuore, il respiro e la forza di tutti: atleti, camminatori, volontari e in generale tutti coloro che contribuiscono a rendere gli eventi del Festival possibili.

Il Festival dei due Parchi “A spasso nei sentieri…dell’arte e della cultura tra i popoli” (Facebook: Festival dei due Parchi) da anni si occupa di promuovere i territori tra i Parchi Nazionali del Gran Sasso e Monti della Laga e dei Monti Sibillini, in appoggio ed in collaborazione con le autorità preposte, in quel territorio in cui condividono i confini Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio; cercando di coinvolgere i cittadini a riappropriarsi dei territori per la loro salvaguardia, promozione e animazione creativa.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con la Polisportiva Antroposport ASD e l’Antroposervice SAS, entrambe giovani e meritevoli realtà dei territori piceni.

La ciaspolata si terrà al raggiungimento di almeno 120 iscritti.

Per iscrizioni ed informazioni alla gara e all’eco-passeggiata:

tel/fax 0736.250818, FB: Festival dei due Parchi, www.festivaldeidueparchi.it, info@festivaldeidueparchi.it, cell. 333.8473401, 393.4323750.

Termine iscrizioni: ore 24 di giovedì 2 marzo.




Ciaspolata della Luce a Monte Piselli

 

FESTIVAL DEI DUE PARCHI
TERZA CIASPOLATA DELLA LUCE SUI SENTIERI DELLA SPERANZA MEMORIAL ALESSIA CHIARO

DOMENICA 5 MARZO 2017, ore 10.00 – SAN GIACOMO (TE)

 

San Giacomo di Valle Castellana (Monte Piselli) – Prosegue, sul candore della neve caduta sulle nostre splendide montagne, il cammino del Festival dei due Parchi lungo i sentieri della speranza con la 3° Edizione della Ciaspolata della Luce, aperta a donne ed uomini, bambini, runners e semplici camminatori, genitori e figli, nonni e nipoti e amanti della natura in genere, per percorrere assieme gli splendidi sentieri innevati di Monte Piselli. La Ciaspolata, che inaugura l’8° Edizione del il Festival dei due Parchi “A spasso nei sentieri … dell’arte e della Cultura tra i Popoli”, è intitolata e dedicata alla memoria di Alessia Chiaro, giovane caporal maggiore degli alpini, che ha perso la vita, nel maggio del 2015, nell’adempimento del proprio dovere.

Ad Alessia sarà dedicata questa nuova storia che uomini e donne vorranno scrivere, correndo e camminando, sul bianco immacolato della neve, per onorare tra le montagne in cui è cresciuta, una giovane donna ispirata ai valori della gentilezza, dell’accoglienza e dell’amore per gli altri. Alessia, fedele a questi valori di vita, nell’adempimento del suo dovere di alpina, è volata in cielo, più in alto delle aquile, da altre montagne. Onore ad Alessia e, con lei, a quei giovani, rari diamanti, che lontani da casa scelgono i lavori più duri, fedeli alla Vita, fino ed oltre la morte.

Onore a tutte le persone di buona volontà, a tutte le persone che emozionando ed emozionandosi hanno compreso che correre lungo gli antichi tratturi degli avi è Vita, come Vita è il lasciare un segno indelebile sulla neve, come indelebile è il ricordo dell’ anima nobile che Alessia ci ha lasciato.

Partenza e arrivo della Ciaspolata della Luce avverranno, domenica 5 marzo alle ore 10, a San Giacomo di Valle Castellana (Monte Piselli). Il percorso della gara sarà pari a 5 Km circa, con leggerissimo dislivello, mentre il percorso dell’eco-passeggiata con le ciaspole può essere scelto dai partecipanti in base alla loro preparazione, offrendo a tutti l’opportunità di godere l’incanto dei suggestivi territori con panorama mozzafiato, con i Monti Sibillini, i Monti della Laga e il massiccio del Gran Sasso a fare da sfondo.

È nel DNA del Festival dei due Parchi operare alla scoperta e riscoperta dei territori, specie quelli montani, per rivitalizzarli con il cuore, il respiro e la forza di tutti: atleti, camminatori, volontari e in generale tutti coloro che contribuiscono a rendere gli eventi del Festival possibili.

Il Festival dei due Parchi “A spasso nei sentieri…dell’arte e della cultura tra i popoli” (Facebook: Festival dei due Parchi) da anni si occupa di promuovere i territori tra i Parchi Nazionali del Gran Sasso e Monti della Laga e dei Monti Sibillini, in appoggio ed in collaborazione con le autorità preposte, in quel territorio in cui condividono i confini Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio; cercando di coinvolgere i cittadini a riappropriarsi dei territori per la loro salvaguardia, promozione e animazione creativa.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con la Polisportiva Antroposport ASD e l’Antroposervice SAS, entrambe giovani e meritevoli realtà dei territori piceni.

Per iscrizioni ed informazioni alla gara e all’eco-passeggiata:

tel/fax 0736.250818, FB: Festival dei due Parchi, www.festivaldeidueparchi.it, info@festivaldeidueparchi.it, cell. 333.8473401, 393.4323750.

Termine iscrizioni: ore 24 di giovedì 2 marzo.

Ciaspolata della Luce a Monte Piselli

Ciaspolata della Luce a Monte Piselli

DEDICA AD ALESSIA CHIARO

scrittura corale dello staff degli antropartisti del CIAC

Le struggenti parole di un padre che ha perso “il più prezioso diamante” sciolgono i ghiacci di un amore ibernato dall’umanità.

Il Festival le raccoglie per ricordare Te, uno dei fiori più belli e delicati delle sue terre.

Sulle montagne che amavi, un’eco si rincorrerà tra le alte vette vicine e lontane, giungerà fino alle stelle, spargendo profumo di te. Porterà la carezza tua, attesa, ai genitori che sperano di vederti tornare.

Un’altra morte sarà per tutti noi “la porta della vita” se insieme Io, Tu, Noi e gli Altri, faremo incontrare sul soffice manto innevato, i nostri colori interiori, dove il calore delle nostre anime creerà un passaggio per realizzare insieme un umile, eccelso arcobaleno, moltitudine di colori che non si erano mai visti impressi in un bianco foglio della vita con su scritto CIAO ALESSIA.

Il correre e camminare sulle vette che amavi, ci porterà via dalla quotidiana bruttezza, a creare insieme nuova Bellezza, la stessa che il tuo dolce sorriso non si stancherà mai di donare al ricordo di te.

Un’impronta, un’altra ed un’altra ancora… a spasso nei sentieri …andando avanti per la strada che ognuno di noi decide di percorrere con tutto il fiato in gola che ha.

Un’impronta come una firma, un’impronta digitale, unica e irripetibile per onorare la bellezza della vita che tiene unito lo spirito di libertà.

Ci emozionerà il vedere l’arcobaleno dei runners col cuore in gola e i loro mille colori immersi nella forza e nel respiro della Montagna sacra per noi e per te.

Alessia tu lì ci sarai, ci sarai nei cuori pulsanti che scuotono all’unisono la fredda indifferenza, che la percuotono col battito energico della corsa per la Vita, con l’emozione di esserci.

Ciao Alessia, a domenica.




Sci… che passione!

 

Ascoli Piceno, 2017-02-15 – Sci… che passione! Bella neve e bella gente a Monte Piselli

 

 

Monte Piselli

Monte Piselli

 

 

 

 


Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it