Il rione Terravecchia si aggiudica il Palio del Barone

XIX edizione PALIO DEL BARONE 2019 – Grande evento Città di Tortoreto (TE)

Il rione Terravecchia si aggiudica la XIX edizione del Palio del Barone 2019

2° Premio speciale “Gabriele Di Davide” al Palio dei Castelli di San Severino Marche

Gli spettatori riscaldati dalla performance di “Toi Ahi” con la danza del fuoco

Tortoreto. Una vittoria netta quella della contrada “Terravecchia”, con il simbolo della Tortora e i colori biancoazzurri, contro gli storici rivali della contrada “Terranova”, con l’emblema del corvo e i colori biancoverdi. Con 4 sfide vinte su 5, la contrada Terravecchia ha conquistato il 19° Drappo della vittoria del Palio del Barone, realizzato quest’anno dall’artista polacca (vive e lavora a San Benedetto del Tronto) Ewa Maria Hamczykad. Con la conquista di venerdì sera, 16 agosto, salgano a 9 Drappi vinti contro i 10 dei rivali biancoverdi. Il Drappo verrà conservato dai vincitori fino alla prossima sfida del 16 agosto 2020, quando gli organizzatori hanno promesso una grande festa per il ventennale ininterrotto dal 2001. Nonostante il freddo pungente, la manifestazione, ha registrato un bagno di folla di circa 4000 persone, tra la piazza principale e la Torre, i vicoli e i locali stracolmi di turisti. La manifestazione è stata aperta con il maestoso corteo storico di circa 400 figuranti provenienti da Marche e Abruzzo. Il borgo è stato uno splendido palcoscenico medievale, in una cornice di bracieri, fiaccole e tripudio di bandiere. All’inizio del corteo c’era il gonfalone del Barone con al seguito il gruppo dei tamburi. Poi è stata la volta del Barone di Turturitus e la Baronessa, interpretati da una coppia di Tortoreto: Berardo Ricchioni e Gabriella Pedicone, accompagnati dagli armigeri, che lungo il corteo hanno incontrato i titolari dei vari esercenti commerciali con cui hanno brindato in segno di buon auspicio per la città. Per la terza volta consecutiva, la Gran Dama e custode delle chiavi della città, impersonata quest’anno da Ilaria Zenobi, è uscita dalla dimora storica di Villa Mascitti; mentre la coppia dei Baroni erano usciti dallo storico Palazzo Liberati. Seguivano i notabili con le ancelle, giullari di corte, damigelle, dame di corte con i cavalieri. A seguire le delegazioni ospiti con la partecipazione di gruppi storici provenienti dalle Marche e Abruzzo: Acquaviva Picena con il Palio del Duca, San Severino Marche con il Palio dei Castelli, Mosciano Sant’Angelo con il Palio delle Torri, Ascoli Piceno con La Quintana, Guardiagrele e Grottazzolina. Hanno chiuso il corteo: arcieri, falconieri (provenienti da Predappio) ed infine i gruppi che si sono esibiti in performance artistiche: Scuola Sbandieratori di Sestiere Porta Solestà, i Teatro Vagante e i figuranti di Tortoreto con il Palio del Barone. Mercanti e mestieranti dell’epoca hanno allietato e animato fin dal primo pomeriggio il borgo e le vie del centro storico, provenienti da Falconara, Fermo e Ascoli Piceno. La serata è stata condotta dal direttore artistico e “dicitore” medievale, Fabio Di Cocco, sotto la supervisione del Regista e Presidente dell’Associazione Culturale “Due Torri”, Ennio Guercioni. Soddisfatto il Sindaco, Domenico Piccioni; il suo Vice, Francesco Marconi e l’Assessore alla Cultura e Turismo della città rivierasca, Giorgio Ripani; tutti hanno speso parole di apprezzamento verso i partecipanti per aver dato lustro in questi due giorni di festa alla città di Tortoreto. L’intera Val Vibrata era rappresentata dai Sindaci, Vicesindaci e Assessori, dei 12 comuni appartenenti all’Unione dei Comuni della Val Vibrata. Momento toccante della manifestazione è stato il ricordo da parte dell’Associazione organizzatrice “Due Torri”, della figura del compianto Gabriele Di Davide, con l’istituzione del 2° Premio speciale “Gabriele Di Davide” al miglior gruppo che in ogni edizione porti lustro all’evento; quest’anno il premio (opera pittorica su tela) è stato vinto dal Palio dei Castelli di San Severino Marche. Prima dello spettacolo pirotecnico con l’incendio della torre, si è esibito l’artista “Toi Ahi – Danza Del Fuoco” proveniente da Pesaro; successivamente l’estrazione della lotteria di beneficenza, questi i numeri dal primo premio al decimo: 1623, 2268, 2793, 2362, 2491, 1666, 0794, 0375, 1855 e 2694, che vincono rispettivamente: soggiorno a Bahia Carovigno (BR), tablet, borsa, cena per 4 persone, buono per atelier, book fotografico, tostapane, vini, buono capelli e prosciutto. Il servizio di sicurezza è stato garantito dalla locale caserma dei Carabinieri, Protezione Civile, Croce Bianca e Polizia Municipale. Dopo l’estate, il direttivo dell’Associazione “Due Torri”, si metterà all’opera per allestire la ventesima edizione con delle grandi novità.

Clicca l’Archivio Storico

 

 




Palio del Barone verso la serata finale

XIX PALIO DEL BARONE 2019 – Grande evento Città di Tortoreto (TE)

Venerdì 16 agosto 2019 (centro storico) – ingresso libero

 

Venerdì 16 agosto serata finale del Palio del Barone

Presenti le delegazioni storiche dalle Marche e Abruzzo

Sfida tra i due rioni per conquistare il 19° Drappo della vittoria

Tortoreto. Si svolgerà venerdì 16 agosto, alle ore 20,00, la serata finale del Palio, con la sfida dei due rioni storici: Terravecchia e Terranova. Le vie del centro storico di Tortoreto alto saranno animate fin dal pomeriggio da Arti e Mestieri di un tempo, poi inizierà il maestoso corteo storico medievale con oltre 350 figuranti che indosseranno preziosissimi costumi fedelmente riprodotti da dipinti e immagini d’epoca. Una serata piena di magia, di fascino e attrazioni. Tante saranno le delegazioni ospiti provenienti da Marche e Abruzzo: Acquaviva Picena con il Palio del Duca, San Severino Marche con il Palio dei Castelli, la Quintana di Ascoli Piceno e le delegazioni di Mosciano, Guardiagrele e Grottazzolina. Numerosi artisti di strada provenienti da più parti d’Italia che animeranno le feste a corte. Il Barone e la Baronessa usciranno dal palazzo della famiglia “Liberati”, mentre la Gran Dama e custode delle chiavi della città dalla residenza della famiglia “Mascitti”. La presentazione della serata sarà affidata al direttore artistico della manifestazione, nonché dicitore medievale, Fabio Di Cocco. Prima dello scenico Incendio della Torre che concluderà la serata, ci sarà l’estrazione di una lotteria con ricchi premi. Tutti i turisti e i cittadini che dal lungomare di Tortoreto saliranno al centro storico potranno servirsi a partire dalle ore 18,00 di un bus navetta messo a disposizione gratuitamente dal Comune di Tortoreto che partirà dalla rotonda Carducci (zona centrale lido). Per coloro che arriveranno con l’auto saranno allestite delle aree parcheggio molto vaste. La protezione civile e il pronto intervento saranno curate dalla Croce Bianca di Alba Adriatica e dalla protezione civile di Tortoreto, con il supporto della Polizia Municipale e la locale Caserma dei Carabinieri.

 




Palio del Barone, aperta ufficialmente la 19ma edizione

XIX PALIO DEL BARONE 2019 – Grande evento Città di Tortoreto (TE)

Venerdì 16 agosto 2019 (centro storico) – ingresso libero

 

Aperta ufficialmente la XIX edizione del Palio del Barone

Sfilata del corteo storico tra l’entusiasmo di grandi e piccini

Consegnato il 19° Drappo della vittoria per la sfida del 16 agosto

Tortoreto. Domenica 11 agosto, con la consegna del Drappo della vittoria, realizzato quest’anno dall’artista polacca Ewa Maria Hamczyk (vive e lavora a San Benedetto del Tronto) e la solenne benedizione impartita in rigorosa lingua latina da Padre Gregorio, con l’avvallo del Notaio, impersonato quest’anno da Federico Di Crescenzio, è stata inaugurata la XIX edizione del Palio del Barone che dal 2001 viene organizzato dall’Associazione Culturale “Due Torri” di Tortoreto, diretta da Ennio Guercioni. In rappresentanza del Sindaco della Città rivierasca, Domenico Piccioni, è intervenuto l’Assessore alla Cultura e Manifestazione, Giorgio Ripani: “Il nostro cartellone estivo cresce sempre di più, il Palio del Barone può essere considerato il nostro punto di forza, il valore aggiunto in cui il mio assessorato crede molto per la valorizzazione del territorio”. Tra un folto pubblico di grandi e piccini, con una rilevante presenza di turisti che ogni anno affollano la costa abruzzese, Il corteo storico medievale ha sfilato sul lungomare centrale con trampolieri, tamburini di Tortoreto e la magnificenza della nobiltà del tempo, poi il Barone e la Baronessa rappresentati da Berardo Ricchioni e Gabriella Pedicone; dalla Gran Dama – custode delle Chiavi della Città, Ilaria Zenobi; insieme a tutta la corte, i cavalieri, le ancelle, uomini in arme, tamburi e sbandieratori. La serata è stata allietata dalle evoluzioni degli sbandieratori della Città di Ascoli e dallo spettacolo di trampolieri, giocolieri e fachiri. La serata è stata condotta magistralmente da Paolo Sinibaldi. Il 19° Drappo della vittoria, verrà assegnato venerdì sera 16 agosto al vincitore della sfida tra le due contrade rivali: Terranova (10 titoli all’attivo) e Terravecchia (8 titoli).




Domenica 11 agosto inizia il Palio del Barone a Tortoreto lido

XIX PALIO DEL BARONE 2019 – Grande evento Città di Tortoreto (TE)

Domenica 11 (lido) e venerdì 16 agosto 2019 (centro storico) – ingresso libero

 

 

Sfilata e benedizione del Drappo della vittoria

Tortoreto. Domenica 11 agosto, alle 21,30, con ingresso libero, sul Lungomare centrale di Tortoreto lido, inizierà la XIX edizione del Palio del Barone 2019. La serata inaugurale che decreterà l’avvio vero e proprio della manifestazione, si aprirà con il Corteo Storico Medievale, aperto da trampolieri e dai tamburini di Tortoreto con la magnificenza della nobiltà del tempo; poi il Barone e la Baronessa, impersonati da Berardo Ricchioni e Gabriella Pediconi, insieme a tutta la corte, la Gran Dama (Ilaria Zenobi), le Dame e cavalieri, le ancelle, uomini in arme, tamburi e sbandieratori. Il sigillo di corte sarà portato dal Notaio, Federico Di Crescenzio e l’Assessore alla Cultura e Manifestazioni di Tortoreto, Giorgio Ripani, impersonerà il Magistrato. Sarà la volta poi della presentazione del 19° Drappo della Vittoria, quest’anno disegnato dall’artista polacca Ewa Maria Hamczyk residente a San Benedetto del Tronto. Il 19° titolo verrà consegnato alla squadra che si sfiderà la sera del 16 agosto a Tortoreto alto, nella sfida tra le due contrade: Terranova (10 titoli all’attivo) e Terravecchia (8 titoli). La serata proseguirà con la benedizione del Drappo impartita da Don Vincenzo Di Egidio e la consegna dei doni della terra alla Chiesa in segno di ringraziamento. Successivamente la serata sarà animata da evoluzioni degli sbandieratori della città di Ascoli, da spettacoli di trampolieri e giullari. Oltre al Gruppo Tamburi interpretato dai ragazzi di Tortoreto. La serata sarà condotta da Paolo Sinibaldi. Ogni anno, Tortoreto, ricorda importanti pagine della sua storia attraverso questa rievocazione storica del tredicesimo secolo che si riallaccia ad antiche tradizioni del passato. La visita alla Baronia di Tortoreto del Vicario di Federico II inviato dall’Imperatore e i grandi festeggiamenti indetti per l’occasione dal Barone Roberto di Turturitus.




Palio del Barone, tutto pronto per la prima serata

XIX PALIO DEL BARONE 2019 – Grande evento Città di Tortoreto (TE)

Domenica 11 (lido) e venerdì 16 agosto 2019 (centro storico) – ingresso libero

Un ex componente di un rione storico e una maestra impersoneranno il Barone e la Baronessa

Una dottoressa nel ruolo della Gran Dama

Il 19° drappo della Vittoria disegnato dall’artista polacca Ewa Maria Hamczyk   

Tortoreto. Tutto pronto per la prima serata e debutto in grande stile per il corteo del Palio del Barone giunto alla 19° edizione ininterrotta, domenica, 11 agosto, ore 21,30, Lungomare centrale di Tortoreto. Il Barone sarà impersonato da Berardo Ricchioni, 50enne di Tortoreto, autista di una ditta privata di Poggio Morello, amante della caccia; da molti anni partecipa al Palio militando in una delle due squadre (Terravecchia) che ogni anno si contendono il Drappo della vittoria con l’altro rione rivale, Terranova (10 drappi all’attivo contro gli 8 di Terravecchia). Mentre il ruolo di Baronessa sarà impersonato da Gabriella Pedicone, 48enne di Tortoreto, insegnate di scuola dell’infanzia, moglie nella vita reale con il Barone. La coppia ha due figli: Alessio e Stefano. Il ruolo della Gran Dama – custode delle chiavi della Città sarà la 28enne, Ilaria Zenobi, nativa di Sant’Omero ma residente a Tortoreto. Ha conseguito la maturità classica al Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto; si è laureata con lode nella facoltà di medicina e chirurgia dell’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” a Chieti. Dopo l’abilitazione alla professione di medico chirurgo ha sostenuto il concorso per la specializzazione a seguito del quale ha conseguito una borsa di studi in igiene e medicina preventiva presso l’università degli studi de L’Aquila. Ama viaggiare, scoprire culture diverse e assaporare le specialità locali dei paesi visitati. Come consuetudine, ogni anno, si rinnova il concorso per disegnare il Drappo, il 19° è stato realizzato dall’artista polacca, Ewa Maria Hamczyk. Dal 2002 vive a San Benedetto del Tronto dove ha sviluppato e perfezionato la tecnica di pittura. Ha partecipato a numerose collettive nazionali. Nel 2011, la mostra personale a San Benedetto del Tronto presso la Palazzina Azzurra dal titolo “La Luce Diversa”, riceve lusinghieri apprezzamenti da parte del pubblico e del mondo della critica. Nel 2015 espone a Spoleto e viene invitata alla prima Biennale d’arte dei Castelli della Gera d’Adda, presso il Castello Visconteo di Pagazzano (Bergamo). Nel 2016 viene invitata alla seconda Biennale d’arte di Spoleto (PG). La sua pittura ricorda il mosaico con caratterizzazioni: spaccature e incollature.

 




Pronti per il Palio del Barone

XIX PALIO DEL BARONE 2019 – Grande evento Città di Tortoreto (TE)

Domenica 11 e venerdì 16 agosto 2019 – ingresso libero

Presentata la XIX edizione del Palio del Barone 2019 di Tortoreto

Rinnovati i ruoli del Barone, Baronessa e Gran Dama, tutti di Tortoreto

Il 19° Drappo disegnato dall’artista polacca, Ewa Maria Hamczyk (vive a San Benedetto del Tronto)

2° Premio Speciale “Gabriele Di Davide” al Palio di San Severino Marche

Tortoreto, 4 agosto 2019. Alla soglia dei 20 anni consecutivi, il Palio del Barone – Grande Evento Città di Tortoreto, rinnova tutti i ruoli principali della rievocazione storica. I personaggi che impersoneranno il Barone e la Baronessa saranno Berardo Ricchioni e Gabriella Pedicone (marito e moglie nella vita reale) entrambi di Tortoreto; la Gran Dama, custode delle Chiavi della Città, sarà Ilaria Zenobi, quest’ultima scelta in un apposito bando; il notaio sarà interpretato, sempre da un tortoretano, Federico Di Crescenzio. Come da tradizione, gli ex Baroni e Baronessa, impersonati da Gabriele Barcaroli e Lidia Ciccarelli, hanno omaggiato le rispettive prime donne di un fascio di fiori come buon auspicio all’evento. Soddisfatto il Sindaco della Città di Tortoreto, Domenico Piccioni, “crediamo fortemente in questo evento, un evento in cui la nostra città è affollata di numerosi turisti, per noi un ottimo biglietto da visita per far veicolare la nostra immagine fuori i confini regionali. Propongo – continua il Sindaco – per il ventennale di spostare la prima serata nel mese di luglio per dare la possibilità ad altre fasce di turisti di vedere la manifestazione”. Anche il Presidente dell’Associazione “Due Torri”, ente organizzatore, Ennio Guercioni, che dal 2001 organizza ininterrottamente la manifestazione, ha dichiarato: “un grande sacrificio di uomini e mezzi per allestire da ben 19anni questo Grande Evento, mi sento in dovere di ringraziare l’amministrazione in primis e soprattutto la Fondazione Tercas e la Banca del Piceno, oltre agli sponsor che ogni anno ci sostengono”. Anche l’Assessore alla Cultura e Manifestazione, Giorgio Ripani, ha dichiarato: “Il nostro cartellone estivo cresce sempre di più, il Palio del Barone può essere considerato il nostro punto di forza, il valore aggiunto in cui il mio assessorato crede molto per la valorizzazione del territorio”. Alla conferenza hanno portato i loro saluti istituzionali anche l’Assessore ai servizi civili, Loretta Ciaffoni. Nella seconda serata del 16 agosto, la corte e la Gran Dama, usciranno dalle dimore storiche delle famiglie Liberati e Mascitti, situate a Tortoreto alto. Anche quest’anno il Palio del Barone è stato selezionato per il premio “Italive 2019”, promosso da Codacons, in collaborazione con Autostrade per l’Italia e Coldiretti, come una tra le più belle manifestazioni d’Italia, compreso l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo. Recentemente la manifestazione è stata seguita dai programmi Rai come “Sereno Variabile” e “Radio Rai 1”. Per il secondo anno consecutivo, il Palio, conferma il premio speciale alla memoria di Gabriele Di Davide, socio fondatore e figura storica del Notaio, vinto dal gruppo “Palio dei Castelli di San Severino Marche”. Il 19° Drappo della vittoria che verrà consegnato al vincitore della sfida tra le due contrade: Terranova (10 titoli all’attivo) e Terravecchia (8 titoli), è stato dipinto, dopo un concorso, dall’artista polacca, Ewa Maria Hamczyk, residente a San Benedetto del Tronto. Ogni anno, Tortoreto, ricorda importanti pagine della sua storia attraverso questa rievocazione storica del tredicesimo secolo che si riallaccia ad antiche tradizioni del passato. La visita alla Baronia di Tortoreto del Vicario di Federico II inviato dall’Imperatore e i grandi festeggiamenti indetti per l’occasione dal Barone Roberto di Turturitus. I cortei storici saranno scortati dagli sbandieratori di Porta Solestà della Quintana di Ascoli Piceno che si esibiranno in particolari evoluzioni e successivamente altri spettacoli medievali inediti e prestigiosi che saranno per la prima volta a Tortoreto, artisti provenienti da: Umbria, Marche e Emilia Romagna.

Le due serate, con ingresso gratuito, si svolgeranno venerdì, 11 agosto alle ore 21,30 a Tortoreto Lido con la serata inaugurale che decreterà l’avvio vero e proprio della manifestazione. Il Corteo Storico Medievale sarà aperto da trampolieri e dai tamburini di Tortoreto con la magnificenza della nobiltà del tempo, poi il Barone e la Baronessa insieme a tutta la corte, la Gran Dama, le Dame e cavalieri, le ancelle, uomini in arme, tamburi e sbandieratori. Sarà la volta poi della presentazione del Drappo della vittoria realizzato dall’artista Caterina Moscadelli di Siena. La serata proseguirà con la benedizione del Drappo impartita da Padre Gregorio e la consegna dei doni della terra alla Chiesa in segno di ringraziamento. Successivamente la serata sarà animata da evoluzioni degli sbandieratori della città di Ascoli, da spettacoli di trampolieri e giullari. Oltre al Gruppo Tamburi interpretato dai ragazzi di Tortoreto. La serata sarà condotta da Paolo Sinibaldi.

La seconda serata, sempre con ingresso libero, si svolgerà venerdì 16 agosto alle ore 20,00, è la serata del Palio, della sfida dei rioni storici, Terravecchia e Terranova, le vie del centro storico saranno animate fin dal pomeriggio da Arti e Mestieri di un tempo, poi inizierà il maestoso corteo storico medievale con oltre 350 figuranti che indosseranno preziosissimi costumi fedelmente riprodotti da dipinti e immagini d’epoca. Una serata piena di magia, di fascino e attrazioni. Tante saranno le delegazioni ospiti provenienti da Marche e Abruzzo, con artisti provenienti da più parti d’Italia che animeranno le feste a corte. La presentazione della serata sarà affidata al direttore artistico della manifestazione, nonché dicitore medievale, Fabio Di Cocco. Prima dello scenico Incendio della Torre che concluderà la serata, ci sarà l’estrazione di una lotteria con ricchi premi. Tutti i turisti e i cittadini che dal lungomare di Tortoreto saliranno al centro storico potranno servirsi a partire dalle ore 18,00 di un bus navetta messo a disposizione dal Comune di Tortoreto che partirà dalla rotonda Carducci. Per coloro che arriveranno con l’auto saranno allestite delle aree parcheggio molto vaste. La protezione civile e il pronto intervento saranno curate dalla Croce Bianca di Alba Adriatica e dalla protezione civile di Tortoreto, con il supporto della Polizia Municipale e la locale Caserma dei Carabinieri.




Il rione Terranova si aggiudica il 18° Palio del Barone

XVIII PALIO DEL BARONE – 2018 – Grande evento Città di Tortoreto (TE)

1° Premio speciale “Gabriele Di Davide” al Palio del Duca di Ascoli

Bagno di folla alla presenza di tutti i sindaci della Val Vibrata

 

Tortoreto, 2018-08-16 –  Con una sfida sul filo del rasoio, con conseguente spareggio, per aggiudicarsi il 18° Drappo della vittoria del Palio del Barone (realizzato dall’artista senese, Caterina Moscadelli), hanno visto trionfare il rione “Terranova”, con l’emblema del Corvo con i colori bianco-verde, ad oggi 10 Drappi che conserveranno fino alla prossima sfida del 16 agosto 2019. Amaro in bocca per l’altro rione, “Terravecchia”, con simbolo la Tortora con i colori bianco-azzurro, che poteva ambire al pareggio dei titoli visto la classifica favorevole. La serata era iniziata con l’avvertimento tra la popolazione locale e i numerosi turisti, della scossa di terremoto di magnitudo 5.2 in Molise delle 20:19, quando gli stessi residenti, si sono riversati in strada. Nonostante tutto, il Palio, ha registrato un bagno di folla di oltre 4000 persone, tra la piazza principale (con una seconda tribuna allestita da quest’anno), i vicoli e i locali stracolmi di turisti. La manifestazione è stata aperta con il maestoso corteo storico di circa 400 figuranti provenienti da Marche, Abruzzo, Toscana e Emilia Romagna. Il borgo è stato uno splendido palcoscenico medievale, in una cornice di bracieri, fiaccole e tripudio di bandiere. All’inizio del corteo c’era il gonfalone del Barone con al seguito il gruppo dei tamburi. Poi è stata la volta del Barone di Turturitus e la Baronessa, interpretati da una giovane coppia di Tortoreto: Cristiano Scarpantonio e Martina Zacchei (saranno in carica fino al 2020), accompagnati dagli armigeri, che lungo il corteo hanno incontrato i titolari dei vari esercenti commerciali con cui hanno brindato in segno di buon auspicio per la città. Per la seconda volta consecutiva, la Gran Dama, Letizia Albii, è uscita dalla dimora storica, recentemente restaurata, di Villa Mascitti; mentre la coppia dei Baroni sono usciti dallo storico Palazzo Liberati. Seguivano i notabili con le ancelle, giullari di corte, damigelle, dame di corte con i cavalieri. A seguire le delegazioni ospiti con la partecipazione di gruppi storici dalle Marche e Abruzzo, i più numerosi sono stati: Acquaviva Picena con il Palio del Duca, San Severino Marche con il Palio dei Castelli, Mosciano Sant’Angelo con il Palio delle Torri, Ascoli Piceno con La Quintana, Guardiagrele, Bucchianico e Grottazzolina. Hanno chiuso il corteo: arcieri, falconieri ed infine i gruppi che si sono esibiti in performance artistiche: Scuola Sbandieratori di Sestiere Porta Solestà (neo vincitori della Quintana di Ascoli), La Dama della Luna, Giullar Jocoso e i figuranti di Tortoreto con il Palio del Barone. Mercanti e mestieranti dell’epoca hanno allietato e animato fin dal pomeriggio il borgo e le vie del centro storico, provenienti da Falconara, Fermo e Ascoli Piceno. La serata è stata condotta dal direttore artistico e “dicitore” medievale, Fabio Di Cocco, sotto la supervisione del Regista e Presidente dell’Associazione Culturale “Due Torri”, Ennio Guercioni. Soddisfatto il Sindaco, Domenico Piccioni e l’Assessore alla Cultura e Turismo della città rivierasca, Giorgio Ripani, entrambi, durante la presentazione, hanno speso parole di apprezzamento verso tutti i partecipanti per aver dato lustro in questi due giorni alla città di Tortoreto. Tutti i comuni della Val Vibrata erano presenti con i loro rappresentanti: Sindaci, Vicesindaci e Assessori. Il momento più toccante della manifestazione è stato il ricordo da parte dell’Associazione organizzatrice “Due Torri”, della figura del compianto Gabriele Di Davide, che da quest’anno inaugura l’istituzione del 1° Premio speciale “Gabriele Di Davide” al miglior gruppo che in ogni edizione porti lustro all’evento; quest’anno il premio (opera pittorica su tela) è stato vinto dal Palio del Duca di Ascoli rappresentato dal suo Presidente, Nello Gaetani, premio consegnato dal figlio, Alfredo Di Davide. Prima dello spettacolo pirotecnico dell’incendio della torre, si è esibito l’artista “ToiAhi – Danza Del Fuoco” proveniente da Pesaro; successivamente l’estrazione della lotteria di autofinanziamento, questi i numeri dal primo premio al decimo: 1603, 931, 498, 1846, 2227, 2348, 1640, 2274, 1915 e 1952, che vincono rispettivamente: soggiorno a Bahia Carovigno (BR), tablet, borsa, percorso spa, borsa, book fotografico, buon atelier, vini, taglio capelli e prosciutto. Il servizio di sicurezza è stato garantito dalla locale caserma dei Carabinieri, Protezione Civile, Croce Bianca e Polizia Municipale.  

Palio del Barone: Terranova conquista del 18° Drappo

 

 




Palio del Barone: Terranova conquista del 18° Drappo

XVIII PALIO DEL BARONE – 2018 – Grande evento Città di Tortoreto (TE)

Serata fianale giovedì 16 agosto 2018 – ingresso libero

Serata finale con la sfida tra le due contrade 

Terranova conquista del 18° Drappo

 

 

 Tortoreto, 2018-08-16 – Tortoreto torna nel Medio Evo con il Palio del Barone. Tra storia e leggenda nel borgo antico per rivivere i grandi festeggiamenti voluti dal barone Roberto in onore della visita del vicario dell’imperatore Federico II nell’anno 1234.

 

 

Ph © Alessandro Barbizzi
Copyright www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

Il rione Terranova si aggiudica il 18° Palio del Barone

 

 




Palio del Barone: Terranova e Terravecchia alla conquista del 18° Drappo

XVIII PALIO DEL BARONE – 2018 – Grande evento Città di Tortoreto (TE)

Serata fianale giovedì 16 agosto 2018 – ingresso libero

Serata finale con la sfida tra le due contrade

Terranova e Terravecchia alla conquista del 18° Drappo

Istituito il 1° Premio Speciale “Gabriele Di Davide” per il gruppo più rappresentativo

 

Tortoreto. La seconda serata, con ingresso libero, si svolgerà giovedì 16 agosto alle ore 20,00. Da ben 18anni consecutivi, il giorno dopo Ferragosto, è la serata del Palio, della sfida dei rioni storici, Terravecchia e Terranova, le vie del centro storico saranno animate fin dal pomeriggio da Arti e Mestieri di un tempo, poi inizierà il maestoso corteo storico medievale con oltre 350 figuranti che indosseranno preziosissimi costumi fedelmente riprodotti da dipinti e immagini d’epoca. La corte e la Gran Dama, usciranno dalle dimore storiche delle famiglie Liberati e Mascitti. Tra i figuranti spicca, Giorgio Ripani, l’attuale Assessore alla Cultura e Manifestazioni che torna a vestire gli abiti medievali impersonando il Magistrato della Baronia di Tortoreto. Da quest’anno, il Palio, si arricchisce di un premio speciale alla memoria di Gabriele Di Davide, socio fondatore e figura storica del Notaio, scomparso recentemente; il gruppo storico partecipante che si sarà distinto per assiduità e cura dei particolari, verrà premiato dalla stessa associazione culturale “Due Torri”.  Una serata piena di magia, di fascino e attrazioni. Tante saranno le delegazioni ospiti provenienti da Marche e Abruzzo, con artisti provenienti da più parti d’Italia che animeranno le feste a corte. Saranno 6 i gruppi specializzati in giochi di fuoco e varie attrazioni particolari ad intrattenere il pubblico presente. Poi inizieranno le varie sfide per contendersi il Il 18° Drappo della vittoria che verrà consegnato al vincitore della sfida tra le due contrade: Terranova (9 titoli all’attivo) e Terravecchia (8 titoli), il Drappo è stato dipinto dall’artista senese, Caterina Moscadelli. La presentazione della serata sarà affidata al direttore artistico della manifestazione, nonché dicitore medievale, Fabio Di Cocco. Prima dello scenico Incendio della Torre che concluderà la serata, ci sarà l’estrazione di una lotteria con ricchi premi. Tutti i turisti e i cittadini che dal lungomare di Tortoreto saliranno al centro storico potranno servirsi a partire dalle ore 18,00 di un bus navetta messo a disposizione dal Comune di Tortoreto che partirà dalla rotonda Carducci. Per coloro che arriveranno con l’auto saranno allestite delle aree parcheggio molto vaste. La protezione civile e il pronto intervento saranno curate dalla Croce Bianca di Alba Adriatica e dalla protezione civile di Tortoreto, con il supporto della Polizia Municipale e la locale Caserma dei Carabinieri. Anche quest’anno il Palio del Barone è stato selezionato dal Codacons, Autostrade per l’Italia e Coldiretti, come una tra le più belle manifestazioni d’Italia, compreso l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo.

 




Palio del Barone, aperta ufficialmente la 18ma edizione

XVIII PALIO DEL BARONE – 2018 – Grande evento Città di Tortoreto (TE)

Sabato 11 agosto (lido) e giovedì 16 agosto 2018 (centro storico) – ingresso libero

Sfilata del corteo storico tra l’entusiasmo di grandi e piccini

Consegnato e benedetto il 18° Drappo della vittoria per la serata del 16 agosto

 

Tortoreto, 2018-08-12 – Con la consegna e la benedizione del Drappo della vittoria (realizzato quest’anno dall’artista senese, Caterina Moscadelli), impartita in rigorosa lingua latina da Padre Gregorio, con l’avvallo del Notaio, impersonato quest’anno da Federico Di Crescenzio, è stata inaugurata la XVIII edizione del Palio del Barone che dal 2001 viene organizzato dall’Associazione Culturale “Due Torri” di Tortoreto, retta dal vulcanico patron, Ennio Guercioni. In rappresentanza del Sindaco della Città rivierasca, Domenico Piccioni, è intervenuto l’Assessore alla Cultura e Manifestazione, Giorgio Ripani, dichiarando: “Quest’anno, a dimostrazione del forte legame con i membri dell’Associazione, tornerò a vestire gli abiti medievali impersonando il Magistrato della Baronia di Tortoreto”. Tra un folto pubblico di grandi e piccini, con una rilevante presenza di turisti che ogni anno affollano la costa abruzzese, Il corteo storico medievale ha sfilato sul lungomare centrale con trampolieri, tamburini di Tortoreto e la magnificenza della nobiltà del tempo, poi il Barone e la Baronessa (Cristiano Scarpantonio e Martina Zacchei), la Gran Dama – custode delle Chiavi della Città (Letizia Albii); insieme a tutta la corte, i cavalieri, le ancelle, uomini in arme, tamburi e sbandieratori. La serata è stata allietata dalle nuove danzatrici medievali, dalle evoluzioni degli sbandieratori della Città di Ascoli e dallo spettacolo, composto da un duo tosco-emiliano di trampolieri e giocolieri, Giullare Jocoso e la Dama della Luna. La serata è stata condotta magistralmente da Paolo Sinibaldi. Il 18° Drappo della vittoria, verrà assegnato giovedì 16 agosto al vincitore della sfida tra le due contrade: Terranova (9 titoli all’attivo) e Terravecchia (8 titoli).