Samb, Cernigoi cala il poker e sbanca il tavolo del Piacenza

San Benedetto del Tronto, 7 Ottobre 2019 – Si vede spesso nei film, soprattutto quelli che hanno qualche scena di intense partite di poker dove il migliore ad un certo momento della partita scopre le sue carte e si dichiara vincitore con un poker di assi. Questa volta il gioco delle carte non c’entra nulla ma la gara tra Sambenedettese e Piacenza si può raccontare come un’avvincente partita di poker dove ad avere la meglio è stata la truppa rossoblù con il suo numero 9 che con un poker di goal mette al tappeto gli avversari. Iacopo Cernigoi cala i suoi quattro assi nella partita dove ce ne era più bisogno. Del Favero, l’estremo difensore degli emiliani, non aveva mai preso più di tre goal in queste sette partite ma ancora non aveva fatto i conti con il talento di Mantova.

Una gara equilibrata nella prima frazione quella tra Samb e Piacenza che ha visto passare in vantaggio meritatamente gli ospiti con Paponi che con una sua prodezza al 26’ del primo tempo batte Santurro. I rossoblù non vogliono sfigurare davanti ai propri tifosi e ad appena un giro di orologio dallo scadere del primo tempo uno schema da calcio d’angolo premia Cernigoi che beffa Del Favero sul primo palo.  Secondo tempo subito in salita per gli emiliani che al 53’ e al 65’ non riuscendo a contenere l’indiavolato Cernigoi si vedono commissionare il 2-0 e il 3-0 in appena dodici minuti. Paponi accorcia al 68’ e riapre la partita. Il 3 a 2 dei rossoblù sembra non riuscire a dare tranquillità agli uomini di Montero e infatti Santurro è costretto a salvare il risultato su una ottima azione di Cacia, ex Ascoli, che cerca il pari ma il numero uno rossoblù glielo nega. Il Piacenza insiste ma non ha fatto i conti con un Cernigoi in forma smagliante sia in attacco che in difesa dato che al 75’ salva sulla linea un colpo di testa di Della Latta indirizzato a rete con Santurro battuto. Al 91’ Santurro fa un rinvio lungo ed il centrocampo e la difesa biancorossa viene esclusa dal gioco, il pallone arriva a Cernigoi che dopo 20 metri di corsa trafigge per la quarta volta l’incolpevole Del Favero. Finisce 4 a 2 la contesa, tre punti alla Samb e il pallone del match lo porta a casa il numero 9 di Viale dello Sport.

 




Samb – Piacenza 4 – 2: show dei rossoblù che regolano gli emiliani grazie al poker di Cernigoi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 2019-10-06 – Al Riviera va di scena la partita-show dei ragazzi di Montero, che conquistano i tre punti contro una delle compagini più attrezzate del campionato grazie ad una partita di grande intensità, giocata alla grande da tutti i protagonisti e concretizzata da quattro squilli di Iacopo Cernigoi che si porta a casa il pallone e dedica il poker al padre.

 

Per i primi venti minuti le due squadre si studiano, con il Piacenza che si fa preferire, anche se di poco, alla Samb. Al 26′ gli emiliani trovano il vantaggio con il loro uomo più pericoloso, Daniele Paponi, che approfitta di un’incertezza della retroguardia rossoblù e fredda Santurro. La Samb sembra accusare il colpo e non riesce a organizzare una vera reazione. Sul finire del tempo, però, i ragazzi di Montero trovano il pari con uno schema su corner eseguito alla perfezione: Volpicelli crossa sul primo palo dove Cernigoi anticipa tutti di testa e sigla l’1-1.

Nella ripresa meglio la Samb, che al 53′ si guadagna un corner e ripete lo stesso identico schema del primo gol: calcio d’angolo battuto da Volpicelli ancora sul primo palo per la testa di Cernigoi, che fredda per la seconda volta Delfavero.
Il Piacenza non ci sta e al 58′ va vicinissima al 2-2 con Imperiale che con un diagonale sinistro fa la barba al palo. La partita diventa bellissima, con veloci capovolgimenti di fronte e con una Samb che, nonostante il vantaggio, continua a spingere. L’audacia dei padroni di casa viene premiata al 66′, quando sale in cattedra Gemignani che semina il panico in area prima di crossare per Cernigoi che stavolta di piede sigla il 3-1.
Gli ospiti però si dimostrano una squadra dotata di carattere oltre che di qualità e dopo appena due minuti accorciano le distanze ancora con Paponi che, su spizzata di testa di Cacia (da poco subentrato a Nicco), si ritrova solo davanti a Santurro e non lo grazia. Il Riviera per qualche minuto trema, anche perché al 72′ Angiulli commette un grave errore in disimpegno e permette a Cacia di involarsi verso la porta, dove però trova un Sant(‘)urro bravissimo a ipnotizzarlo e a respingerne la conclusione a botta sicura.
Franzini si gioca il tutto per tutto schierando tutti i giocatori offensivi a sua disposizione, Montero cerca di contenere gli assalti ospiti con l’ingresso di Biondi e Bove. Nei minuti di recupero, però, arriva la rete del 4-2 e dell’apoteosi rossoblù: da un lancio lunghissimo di Santurro, Cernigoi trova il guizzo per puntare la porta e insaccare di destro la quarta rete della migliore partita della sua carriera. Finisce così, con una vittoria che equivale ad una grossa iniezione di fiducia per la Samb ora chiamata a confermarsi sugli altissimi livelli visti oggi, a partire dalla prossima impegnativa trasferta di Cesena.

 

I MIGLIORI
Cernigoi 9 – Quattro gol, due di testa su calcio d’angolo, uno da uomo d’area di rigore e uno su una ripartenza. E’ sempre al posto giusto, sgomita quando serve e salva anche un gol con un intervento difensivo che vale come un quinto gol. Partita perfetta. 7 gol in campionato, chapeau!
Rocchi 7 – Padrone assoluto del centrocampo rossoblù, l’unico a rompere le geometrie avversarie per 3/4 di gara, fino all’ingresso di Gelonese che entra per dargli man forte. Sempre puntuale negli inserimenti, è prezioso anche per il gioco offensivo di Montero. Indispensabile.
Gemignani 7 – La percussione e l’assist per Cernigoi al 66′ fanno venire giù lo stadio. Ma l’azione del terzo gol è soltanto l’assolo di una partita giocata con grande diligenza tattica, senza sbavature. Sfiora anche il gol personale nel primo tempo con un bolide di destro dalla distanza.

I PEGGIORI
Rapisarda 6 – Pecca, come a volte gli accade, nella fase difensiva. Al 23′ becca un giallo per una ripetuta trattenuta in area a gioco fermo su Paponi. Tre minuti dopo, da una sua indecisione nasce il primo gol del Piacenza. Non riesce a incidere nemmeno in avanti, non è la sua migliore giornata.
Angiulli 6 – Lotta con grande caparbietà, ma non illumina come dovrebbe. Al 72′ commette inoltre una leggerezza che non costa cara soltanto perché Cacia, che si ritrova tutto solo davanti a Santurro, gli calcia addosso.

Samb

Santurro; Rapisarda, Miceli, Di Pasquale, Gemignani; Rocchi (88′ Bove), Angiulli, Frediani (88′ Biondi); Volpicelli (75′ Gelonese), Cernigoi, Di Massimo (81′ Trillò)

A disp. Raccichini, Fusco, Zaffagnini, Piredda, Brunetti, Garofalo, Panaioli

All. Montero

 

 

Piacenza

Del Favero, Della Latta, Pergreffi, Milesi; Zeppella (66′ Cacia), Nicco (66′ Cattaneo), Marotta (80′ Giandonato), Corradi (66′ Bolis), Imperiale (80′ Forte); Sestu, Paponi

A disp. Bertozzi, Riccardi, El Kaouakibi, Borri, Sylla, Nannini

All. Franzini

 

 

Arbitro Daniele Parenzoni di Rovereto assistito da Davide Moro di Schio e Alberto Zampese di Bassano del Grappa

Reti 26′, 68′ Paponi; 44′, 54′, 66′, 90′ +2 Cernigoi

Ammonito 23′ Rapisarda, 90′ Bove

Angoli 4 – 5

Recupero 0 + 4 min

 

 

FotoCronaca
Copyright 
www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a 
redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 




Samb – Piacenza, la parola a Montero. I convocati

San Benedetto del Tronto, 2019-10-05 – Montero affronta il Piacenza con il solito modulo e con la stessa formazione di domenica scorsa

 




Samb – Piacenza, arbitra Daniele Perenzoni

San Benedetto del Tronto – Il signor Daniele PERENZONI, appartenente alla sezione di Rovereto, è stato designato a dirigere i rossoblù nel match al “Riviera delle Palme” contro il Piacenza, domenica 6 ottobre, ore 15:00.

Suoi assistenti saranno il signor Davide MORO di Schio e il signor Alberto ZAMPESE di Bassano del Grappa.

Le altre designazioni dell’ 8a giornata di Andata nel girone B di serie C

 

CARPI-FERALPISALO’: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia (D’Apice-Somma).

IMOLESE-FANO: Daniele Virgilio di Trapani (Allocco-Piazzini).

L.R.VICENZA-CESENA: Alberto Santoro di Messina (Bruni-Laudato).

PADOVA–ARZIGNANO: Adalberto Fiero di Pistoia (Testi-Lencioni).

REGGIANA–GUBBIO: Michele Giordano di Novara (Salvalaglio-Vitali).

RIMINI–VIRTUS VERONA: Gabriele Scatena di Avezzano (Bianchini-D’Angelo).

SUDTIROL-MODENA: Eugenio Scarpa di Collegno (Pellino-Festa).

TRIESTINA-RAVENNA: Filippo Giaccaglia di Jesi (Catani-Voytyuk).

VIS PESARO-FERMANA: Gino Garofalo di Torre del Greco (Carpi Melchiorre-Pragliola).

 




Playoff Serie C, Samb – Piacenza 3 – 1: le pagelle dei rossoblù

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 2018-05-23 – Una splendida Samb domina il Piacenza grazie ad una grande prestazione dei suoi uomini più avanzati, dei terzini e di Marchi, autentico motore del centrocampo. Moriero azzecca tutte le mosse, compresi i cambi.

 

Perina 6,5 – Al 31′ è bravo a respingere un tiro velenoso di Segre dalla distanza: è l’intervento più importante, anche perché compiuto sullo 0-0. Per il resto tanta sicurezza e un gol subito allo scadere, quando nulla può sulla punizione sul sette di Franchi. Becca un’ammonizione per perdita di tempo.
Conson 6,5 – Non è insuperabile come al solito, soprattutto nei contrasti aerei. Ma da autentico condottiero, guida la retroguardia rossoblù con grinta da vendere.
Miceli 6,5 – Solido senza essere spettacolare. Cattivo al punto giusto, concreto e determinato nei momenti clou della partita.
Patti 7 – E’ il migliore dei tre difensori rossoblù. Sfodera una delle migliori prestazioni dell’anno, sia in fase di contenimento sia in fase offensiva tanto da trovare un’incredibile traversa con un tiro da fuori all’inizio della ripresa.
Rapisarda 7,5 – Solita prestazione di spessore, coronata anche dal gol del raddoppio, quando è bravo ad insaccare di testa un cross di Valente. E’ una costante spina nel fianco per la retroguardia biancorossa. Motorino inesauribile.
Bove 6 – Primo tempo decisamente sotto tono. Non prende mai l’iniziativa per impostare l’azione, sembra abulico e spaesato, anche perché Franzini gli mette un uomo attaccato come un francobollo.
Gelonese 6,5 – Nel primo tempo è il meno brillante della squadra insieme a Bove, poi ad inizio ripresa si guadagna un rigore con un’azione caparbia e insistita. Da lì in poi migliora anche la sua prestazione.
Marchi 7,5 – Di gran lunga il migliore della mediana rossoblù. Corre a tutto campo, recupera palloni e si inserisce sempre col tempo giusto. Sfiora il gol al 15′ calciando alto su cross di Rapisarda. Esce con i crampi, tra gli applausi del Riviera.
Valente 7 – Sulle fasce la Samb crea scompiglio ogni volta che Rapisarda e Valente partono palla al piede. Il secondo gol della Samb confezionato da entrambi è il giusto premio per due esterni di qualità. Gran parte del merito del gol è però di Valente che entra in area ubriacando i difensori e crossa per la testa del compagno.
Bellomo 7,5 – Quando è in giornata è un giocatore di un altro pianeta. Per tutto il primo tempo dispensa bel calcio con numeri di alta scuola. La retroguardia piacentina ricorre sistematicamente al fallo per fermarlo. Sfiora il gol con un bellissimo sinistro al 26′; colpisce una traversa su punizione al 46′.
Miracoli 7,5 – Due rigori calciati con freddezza, spiazzando Fumagalli nel medesimo ed esultando sotto la Nord. Una traversa colpita ad inizio gara. Spizzate di testa e sponde a non finire. Cosa chiedere di più alla serata del bomber?
Di Massimo 6,5 – Subentra a Bove al 26′ della ripresa. Si procura il calcio di rigore che chiude definitivamente i conti quando viene atterrato da Fumagalli in area a pochi minuti dal termine.
Di Pasquale s.v.
Candellori s.v.
Tomi s.v.

Pubblico 10

 

Playoff Serie C, Samb – Piacenza 3 – 1: i rossoblù ribaltano il risultato dell’andata con una prestazione super!

 

 




Playoff Serie C, Samb – Piacenza 3 – 1: i rossoblù ribaltano il risultato dell’andata con una prestazione super!

Tutti i gol nella ripresa. Due rigori di Miracoli e un colpo di testa di Rapisarda stendono il Piacenza.

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 2018-05-23 – Dopo la sconfitta di Piacenza nella gara d’andata, per continuare il suo cammino nei playoff la Samb deve soltanto vincere. Il Sambodromo è vestito a festa e accoglie i ragazzi di Moriero con quasi settemila spettatori. E la gara si fa vibrante sin dalle prime battute. All’11’ Bellomo apre per Rapisarda che crossa splendidamente sul primo palo, dove Miracoli incorna ma manda la palla sulla traversa. Al 14′ risponde il Piacenza con Della Latta che sfugge ai difensori rossoblu e mette in mezzo raso terra, Pesenti solo davanti a Perina calcia fuori. Pochi secondi dopo è ancora la Samb ad andare vicina al gol: cross di Rapisarda, Marchi in scivolata calcia alto. Al 26′ Bellomo, stasera in gran spolvero, lascia partire un sinistro velenosissimo che fa la barba al palo.
A questo punto, per un quarto d’ora la Samb riprende fiato e al 31′ Perina è bravo a respingere un tiro improvviso di Segre dalla distanza. Il Piacenza però non si rende più pericoloso fino alla fine del primo tempo, mentre la Samb trova una seconda traversa al 42′, stavolta con Bellomo su punizione. Si va nello spogliatoio a reti inviolate, ma tutto il Riviera applaude una Samb che ha giocato quarantacinque minuti di grande intensità. L’impressione è che la partita sia a portata di mano degli undici di Moriero.
Difatti i primi minuti della ripresa confermano le buone sensazioni del primo tempo. Al 47′ tiro di Patti da fuori area, palla ancora sulla traversa. Al 48′ azione caparbia di Gelonese che viene atterrato in area, per l’arbitro Maggioni di Lecco è rigore: dal dischetto bomber Miracoli spiazza Fumagalli per l’1-0.
E’ un vantaggio meritato per i rossoblù, che sbloccata la gara, riescono ad esprimere un calcio ancora più scintillante, annichilendo letteralmente il Piacenza. Al 60′ arriva il raddoppio: azione personale di Valente sulla sinistra che crossa sul secondo palo, dove Rapisarda è libero di insaccare di testa.
Parte la girandola dei cambi, mentre il Piacenza prova in modo confuso a riacciuffare una partita che sembra onestamente irrecuperabile. Per la Samb, tra gli altri, entra Di Massimo, che risulta decisivo all’87’ quando si invola in contropiede e viene atterrato in area da Fumagalli ottenendo il secondo penalty della gara: dal dischetto Miracoli segna ancora spiazzando l’estremo difensore piacentino, è 3-0 per la Samb.
Non c’è più storia, anche se al 90′ Franchi accorcia le distanze sorprendendo Perina con una pregevole punizione a giro. Finisce 3-1 dopo cinque minuti di recupero. Una bella Samb – bellissima a tratti – ribalta il risultato dell’andata grazie ai suoi uomini migliori, Bellomo, Rapisarda, Marchi, Valente e ovviamente il bomber Miracoli.
Prossimo appuntamento mercoledì 30 maggio in trasferta, con l’avversaria da sorteggiare tra le altre qualificate al prossimo turno: Reggiana, Feralpi, Viterbese e Cosenza. Il sogno continua. 

Samb

Perina, Conson, Miceli, Gelonese, Valente, Miracoli, Bove ( 73’ Di Massimo), Rapisarda, Marchi ( 80’ Tomi), Patti ( 71’ Di Pasquale), Bellomo ( 80’ Candellori)
A disposizione: Raccichini, Aridità, Ceka, Mattia, Demofonti, Filoia, Stanco
All. Francesco Moriero

 

Piacenza

Fumagalli, Di Cecco ( 21’ Masciangelo), Pergreffi, Silva, Pesenti, Romero ( 60’ Corazza), Bini ( 60’ Di Molfetta), Corradi, Della Latta, Taugordeau ( 75’Franchi), Castellana, Segre.
A disposizione: Basile, Lanzano, Mora, Masullo, Zecca
All. Arnaldo Franzini

 

Arbitro: Lorenzo Maggioni di Lecco assistito da Gamal Mokhtar di Lecco e Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni
Quarto uomo: Luca Zufferli di Udine

 

Marcatori: 47’rig. Miracoli, 60’ Rapisarda, 87’rig. Miracoli, 91’ Franchi
Ammoniti: 52’ Bellomo, 52’ Bini, 68’ Perina, 71’ Patti, 71’ Pesenti
Angoli: 5 – 4
Recupero: 1 + 5 min.
Spettatori: 6407 di cui 120 provenienti da Piacenza.

 

la Samb su You Tube

Sintesi

Fedeli

 

 

Playoff Serie C, Samb – Piacenza 3 – 1: le pagelle dei rossoblù

 

 

Fotocronaca
© 
www.ilmascalzone.it © Press Too srl – Riproduzione riservata
nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 




Samb – Piacenza: i convocati

 

La lista dei calciatori rossoblù che prenderanno parte alla gara di ritorno del primo turno nazionale dei play off contro i biancorossi

 

San Benedetto del Tronto, 2018-05-22 – La S.S. Sambenedettese comunica i 22 convocati da Mister Moriero per la gara di ritorno del primo turno dei play off nazionali, Sambenedettese-Piacenza, di domani, mercoledì 23 maggio, con fischio d’inizio dalle ore 20:30.

2 Conson Diego
3 Ceka Irlian
4 Gelonese Luca
5 Mattia Simone
6 Miceli Mirko
7 Di Massimo Alessio
8 Bove Gabriele   
9 Bellomo Nicola
11 Stanco Francesco
12 Raccichini Matteo
13 Di Pasquale Davide
14 Rapisarda Francesco
15 Demofonti Marco
18 Candellori Kevin
19 Valente Nicola
20 Marchi Alessandro
22 Perina Pietro
24 Filoia Edoardo
26 Miracoli Luca
30 Tomi Giovanni
32 Patti Matteo
33 Aridità Vincenzo

il Tempio del Tifo – Ph Alessandro Barbizzi

 

Il Tempio del Tifo – Ph Alessandro Barbizzi




Samb credici, ancora nulla è perduto

San Benedetto del Tronto, 21 Maggio 2018 – Il Piacenza si è imposto sulla Sambenedettese all’ andata di questo 3° turno dei play-off per 2-1 con le reti di Silva e Bini che hanno risposto ad un iniziale vantaggio rossoblù targato Luca Miracoli. Una gara strana quella del “Leonardo Garilli” in quanto nonostante le numerose assenze da ambo i lati tutte e due le compagini hanno espresso un buon gioco. Tra le due quella più in difficoltà è parsa la Sambenedettese che a causa della panchina corta non ha potuto cambiare come suo solito l’indirizzo negativo che aveva intrapreso la sfida. Nulla è perso in quanto il ritorno si giocherà al “Riviera delle Palme” e i rumors sono già impazziti in quanto a seguito dei 3100 biglietti venduti fino ad oggi in prevendita hanno annunciato che l’impianto sportivo sarà un vero e proprio “Sambodromo”. Oltre al fattore campo la Samb ha il vantaggio di essere testa di serie e quindi basterebbe un 1-0 e i rossoblù accederebbero di diritto al turno successivo in quanto al perdurare della situazione di parità per regolamento passa la squadra meglio piazzata.

Tra le fila biancorosse torneranno Taugordeau e Della Latta mentre sarà squalificato Corradi. Franzini, tecnico del Piacenza, ha affermato che non verrà a San Benedetto a difendere il vantaggio bensì cercherà di tenere lo stesso atteggiamento tenuto nella sfida del “Garilli”. A Piacenza danno la Samb quasi per spacciata in quanto hanno visto che la truppa di Moriero in difesa è  docile e dato che rientreranno i titolari della mediana biancorossa sono sicuri del successo esterno e del passaggio del turno.

L’ambiente è incandescente e ancora nessuno ha perso le speranze in questo cammino dei play-off, la società, la squadra e la tifoseria ci credono, avanti ragazzi sovrastate l’avversario.

Il Tempio del Tifo – Ph Alessandro Barbizzi

 

 




Samb – Piacenza, arbitra Lorenzo Maggioni di Lecco

La gara di ritorno del primo turno dei play off nazionali sarà diretta da Lorenzo Maggioni di Lecco

San Benedetto del Tronto, 2018-05-21 – Designazioni gara di ritorno – play off nazionali Campionato Serie C 2017/18:

ALESSANDRIA – FERALPISALO’ a Andrea Capone di Palermo
Assistenti: Alessandro Pacifico di Taranto e Ylenia D’Alia di Trapani
Quarto Ufficiale: Giovanni Nicoletti di Catanzaro

TRAPANI – COSENZA a Simone Sozza di Seregno
Assistenti: Marco Cecchi di Pistoia e Andrea Zingrillo di Seregno
Quarto Ufficiale: Matteo Marchetti di Ostia Lido

PISA – VITERBESE CASTRENSE a Luca Massimi di Termoli
Assistenti: Salvatore Affatato di Vco e Marcello Rossi di Novara
Quarto Ufficiale: Marco D’ascanio di Ancona

REGGIANA – JUVE STABIA a Manuel Volpi di Arezzo
Assistenti: Lorenzo Li Volsi di Firenze e Filippo Bercigli di Valdarno
Quarto Ufficiale: Giovanni Ayroldi di Molfetta

SAMBENEDETTESE – PIACENZA a Lorenzo Maggioni di Lecco
Assistenti: Gamal Mokhtar di Lecco e Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni
Quarto Ufficiale: Luca Zufferli di Udine

 

il Tempio del Tifo – Ph Alessandro Barbizzi

 




Piacenza – Samb 2 a 1

 

Piacenza, 2018-05-20 – La Samb in vantaggio al Garilli in pochi minuti subisce il pareggio e la rimonta del Piacenza. Appuntamento mercoledì, 23 maggio, alle ore 20:30 al Riviera per il 2° turno nazionale dei play off.

 

 

Piacenza
Fumagalli, Pergreffi, Masciangelo, Silva, Pesenti, Romero ( 27st Corazza), Bini, Corradi, Di Molfetta, Castellana, Segre
A disposizione: Basile, Lanzano, Di Cecco, Mora, Masullo, Zecca, Amore, Franchi
All. Franzini

 

 

Samb
Perina ( 1st Aridità), Conson, Miceli, Gelonese, Valente, Stanco ( 35st Di Massimo), Miracoli, Bove, Rapisarda, Marchi, Patti
A disposizione: Aridità, Ceka, Mattia, Di Massimo, Di Pasquale, Demofonti, Candellori, Filoia, Tomi
All.: Moriero

 

 

Marcatori: Miracoli 21pt, Silva 25pt, Bini 34pt
Angoli: 5 a 6
Rec. 1 + 5 min.
Spettatori: 3700 di cui 600 provenienti da San Benedetto

Arbitro: Viotti di Tivoli assistito da Dell’Università di Aprilia e Rabotti di Roma 2 ( 4° uomo: Paride De Angeli di Abbiategrasso)