Discarica di Relluce, ordinanza della Provincia

Autorizzate 18.500 tonnellate nella quarta vasca

ASCOLI PICENO, 2014-09-03 – Il Presidente della Provincia Piero Celani ha illustrato ieri alla stampa i contenuti dell’ordinanza dell’Ente che autorizza l’abbancamento di ulteriori rifiuti pari a 18.500 tonnellate nella vasca 4b di Relluce.

“In base a verifiche e sopralluoghi effettuati dal sottoscritto con i tecnici della Provincia e stimando che l’impianto riceve mediamente da settembre circa 4000 mila tonnellate al mese, questa soluzione – spiega il Presidente Celani – consente di poter continuare a fruire in piena tranquillità e sicurezza della discarica di Relluce ben oltre la fine dell’anno. Quindi, dai primi mesi del 2015, i rifiuti potranno essere conferiti nella discarica San Biagio di Fermo. A tale riguardo è pronto per essere siglato il relativo protocollo d’intesa: spetterà poi ai singoli Comuni firmare con l’Asite, la società che gestisce il sito fermano, le apposite convenzioni. Pertanto, le amministrazioni locali del territorio non avranno problemi di bilancio per il 2014, visto che hanno tutto il tempo a disposizione per riprogrammare la Tari 2015 con risparmi per i cittadini nell’anno corrente. Ribadisco – prosegue Celani – che questa dei rifiuti non è un’emergenza ma una contingenza, a cui l’ordinanza della Provincia con senso di responsabilità ha posto rimedio”.

Il Presidente Celani ha fatto anche cenno a possibili scenari futuri. “Attualmente il costo di conferimento dei rifiuti a Relluce è di 83 euro a tonnellata, il più basso delle Marche. Auspico nell’interessa della comunità locale – sottolinea il Presidente – che venga realizzata la sesta vasca per mantenere i costi contenuti e dare stabilità per i prossimi 10 – 15 anni al sistema di smaltimento nel Piceno. Ci sarebbe inoltre tutto il tempo di pensare a soluzioni alternative. In questo ultimo caso, aspetto proposte dagli amministratori del territorio”.

Il Presidente Celani ha infine annunciato che scriverà nei prossimi giorni una lettera a tutti i sindaci del territorio e alle società Ascoli Servizi Comunali e PicenAmbiente per dare contezza della situazione e approfondire i contenuti dell’ordinanza della Provincia in materia di rifiuti.




Celani alla Cerimonia funebre a Ghedi

Il Presidente della Provincia presente a nome del Piceno

 

ASCOLI PICENO – Il Presidente della Provincia Piero Celani parteciperà domani, martedì 2 settembre, ai funerali dei 4 piloti scomparsi nella tragedia aerea sulle colline di Ascoli Piceno, che si terranno presso la sede del 6° Storno a Ghedi in provincia di Brescia.

La presenza del Presidente Celani intende testimoniare, insieme alle altre autorità, la vicinanza e il cordoglio delle istituzioni del territorio nei confronti dei familiari delle vittime e dell’Aeronautica Militare a cui la Provincia rinnova affetto e viva solidarietà.




Doppio appuntamento culturale a cura della Provincia

2014-09-01 ULTIMA ORA

Causa maltempo, rinviato lo spettacolo alla cava di Rosara

In forse il concerto lirico nella cantina sociale di Castignano

L’Amministrazione Provinciale comunica che, a causa delle avverse condizioni del tempo che non consentono di predisporre i necessari allestimenti tecnici e logistici, lo spettacolo previsto per domani (martedì 2 settembre) a Rosara alle 20.45 “Meraviglie di Travertino” è rinviato a data da destinarsi. In ogni caso, l’iniziativa si terrà entro il mese di settembre e la Provincia, in accordo con i protagonisti della manifestazione, informerà tempestivamente la cittadinanza sulla nuova data dell’appuntamento.

Per quanto concerne il concerto lirico “Vino d’Opera”, in programma per il giorno mercoledì 3 sempre alle 20.45 nella cantina sociale di Castignano, la Provincia si riserva di decidere nella mattinata di domani in base all’evoluzione meteo se rinviare o meno l’iniziativa.

Come accennato, entrambi gli eventi artistici che intendono valorizzare eccellenze del territorio quali il travertino ed i vini pregiati del Piceno attraverso un mix di cultura, arte, musica e spettacolo, verranno comunque realizzati.

Spettacolo alla cava di Rosara e concerto lirico nella cantina sociale di Castignano

Ascoli Piceno, 30-08-2014 – Dopo lo straordinario successo dello spettacolo “Dalla Sibilla al mare” tenutosi ad agosto nello splendido scenario della darsena turistica di San Benedetto, il territorio Piceno sarà di nuovo protagonista con due appuntamenti culturali d’eccezione promossi dall’Amministrazione Provinciale, entrambi a ingresso gratuito. Si tratta dello spettacolo “Meraviglie di Travertino” in programma a Rosara il 2 settembre (ore 20.45) e “Vino d’Opera” in calendario il giorno dopo, il 3 sempre alle 20.45, nella cantina sociale di Castignano (contrada San Venanzo). A illustrare nel dettaglio le due iniziative sono stati nella sala consiliare di Palazzo San Filippo il Presidente della Provincia Piero Celani, l’Assessore alla Cultura Andrea Maria Antonini e il Dirigente del servizio competente dott. Roberto Giovannozzi. Erano anche presenti Carlo Alberto Lanciotti della Compagnia dei Folli, Lucilla Seghetti del corpo di ballo “Luci sulla Danza”, il primo cittadino di Castignano Fabio Polini e il Maestro Giovanni Farina del Coro Ventidio Basso.

“I due eventi rappresentano il culmine di una progettualità di qualità che ha inteso valorizzare, per 5 anni, il prodotto – territorio attraverso un mix di cultura, arte, storia ed eccellenze locali mettendo in rete Enti, comunità, Associazioni ” ha evidenziato il Presidente Celani.

Il primo appuntamento, come detto, si terrà a Rosara martedì e vedrà di nuovo protagonista la pietra simbolo del capoluogo piceno che dal 2010 è al centro di simili iniziative curate come sempre dalla Provincia. “Sarà un grande evento artistico pensato per promuovere il travertino in tutta la sua bellezza e fascino – ha spiegato l’Assessore alla Cultura Antonini – in un contesto naturale davvero unico come una cava dismessa dove, oltre 40 artisti daranno vita ad uno spettacolo emozionante di musica, danza, luci, colori e fuochi con le coreografie di Lucilla Seghetti e le acrobazie della Compagnia dei Folli, il tutto impreziosito dalla partecipazione speciale di Antonio Castrignanò, musicista salentino, voce e tamburo de la notte della Taranta, apprezzato anche all’estero”. Antonini ha poi ribadito il valore della cultura quale veicolo per eccellenza in grado di far conoscere il territorio. Un percorso virtuoso e di qualità intrapreso sulla scia del notevole successo del Festival dell’Appennino che ha riscosso successo e numeri importanti.

Il secondo appuntamento dal titolo ‘Vino d’Opera’, in programma mercoledì , è stato presentato dal Presidente Celani che ha fortemente creduto in un’iniziativa unica nel suo genere e ambientata in una cornice storica come la cantina di Castignano che ha festeggiato i 50 anni di attività. “Si tratta di un evento artistico innovativo che, tra i suoi propositi, intende sostenere la produzione dei vini pregiati del Piceno, abbinando alla cultura, la promozione dei nostri prodotti tipici in un connubio di grande fascino ed eleganza. Il concerto, sarà diretto dal maestro Giovanni Farina con arie liriche sul vino di sommi musicisti da Mozart, a Verdi, a Mascagni a Donizetti, a Carl Orff a cura dell’Associazione “Coro Teatro Ventidio Basso”. Senza svelare troppo del programma possiamo già dire che ci saranno delle sorprese da gustare e vivere tutt’insieme”.

Meraviglie di Travertino

Meraviglie di Travertino




Inaugurato il nuovo centro poli-sportivo ‘Monte Azzurri’ di Pretare

Intervento cofinanziato con fondi Gal e promosso dall’associazione “Monte Vettore”
Ascoli Piceno – Giocare a tennis, a calcio o fare jogging in un contesto naturale incantevole all’ombra dei Sibillini: è quanto sarà ora possibile con il nuovo centro poli-sportivo “Monti Azzurri” di Pretare, inaugurato sabato scorso. Alla cerimonia, svoltasi davanti a un folto pubblico, sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di Arquata Domenico Pala, gli assessori provinciali Aleandro Petrucci e Andrea Maria Antonini, il delegato provinciale del Coni, sez. di Ascoli, Armando De Vincentiis e il dott. Roberto Giovannozzi, responsabile dell’associazione “Monte Vettore” che ha promosso l’importante iniziativa di riqualificazione cofinanziata con fondi del GAL Piceno.“Vorrei rivolgere un sincero e dovuto ringraziamento a tutti coloro che, con passione e tanto impegno, hanno collaborato alla realizzazione di questo rinnovato impianto che permetterà a residenti, sportivi, villeggianti e soprattutto a giovani di usufruire di un magnifico spazio all’aria aperta dove fare attività fisica e godere di un paesaggio mozzafiato”– ha dichiarato il dott. Giovannozzi prima del taglio del nastro affidato, simbolicamente, a un ragazzo del luogo.

Dello stesso avviso il sindaco Domenico Pala e l’Assessore provinciale al Lavoro Aleandro Petrucci che hanno sottolineato “la valenza dell’intervento e la necessità di valorizzare l’entroterra del Piceno, autentico scrigno di bellezze e di risorse”. Anche da parte sua, l’assessore provinciale all’Ambiente e Cultura Andrea Maria Antonini, amante della natura e grande appassionato di tennis, ha evidenziato “lo straordinario connubio tra sport e montagna che, senza dubbio, costituisce una delle peculiarità di maggior appeal del nostro territorio”.

Ad arricchire il programma della giornata, si è tenuta poi un’esibizione tennistica tra Luigi Castelletti e Mattia Bartolacci, talentuosi allievi del Circolo “Morelli” che, per l’occasione, ha offerto il proprio contributo tecnico e sostegno organizzativo in vista anche di possibili future collaborazioni (campus estivi). Al termine della gara, ha quindi preso il via il torneo amichevole “Doppio Giallo” che proseguirà per tutta la settimana fino a domenica 24 agosto quando avrà luogo la finalissima che decreterà la coppia dei vincitori.




Protezione Civile: protocollo congiunto Prefettura – Provincia

 

Approvato documento organizzativo per la gestione dell’emergenze

 

Ascoli Piceno – La Prefettura di Ascoli Piceno e l’Amministrazione Provinciale hanno sottoscritto oggi un importante documento organizzativo che detta, in base alla più recente normativa vigente, gli indirizzi comuni per la pianificazione delle emergenze di protezione civile nel territorio di competenza.

L’atto, firmato dal Prefetto dott.ssa Graziella Patrizi e dal Presidente della Provincia Piero Celani, segue l’accordo congiunto stipulato dalle due Istituzioni il 16 gennaio 2013 per la gestione ottimale della Sala Operativa Integrata di Protezione civile (SOI) provvedendo a recepire le 14 complessive funzioni di supporto in attuazione del cosiddetto “Metodo Augustus”, elaborato dai funzionari del Dipartimento della Protezione Civile e del Ministero dell’Interno e basato su un modello di semplicità e flessibilità, che coglie pienamente l’essenza della moderna pianificazione di emergenza.

 

Il documento congiunto sottoscritto stamane – dichiarano il Prefetto Patrizi e il Presidente Celaniconsente di intervenire in maniera più incisiva e sinergica tra tutti gli enti e le istituzioni preposte in caso di calamità e rappresenta pertanto un ulteriore prezioso strumento a presidio della sicurezza e della pubblica incolumità della comunità picena“.




Problematica cinghiali ad Arquata

Intervento del Presidente Celani e dell’Assessore Petrucci

 

ASCOLI PICENO – Questa Provincia ha sempre guardato con grande attenzione e sensibilità alla problematica dei cinghiali nell’entroterra piceno attuando con tempestività, qualora necessario, adeguati interventi per tenere sotto controllo il fenomeno, sia attraverso le azioni previste dal piano faunistico provinciale, sia attraverso mirate attività di selecontrollo, capaci di coniugare il rispetto per l’ambiente con la salvaguardia della sicurezza pubblica. Tanto è vero che proprio la Provincia di Ascoli Piceno è stata l’unico Ente della Regione Marche ad organizzare, con grande interesse e foltissima partecipazione, specifici corsi per selecontrollore con la formazione di circa 400 operatori, muniti di licenza di caccia e poi iscritti nell’apposito registro degli Operatori Faunistici istituito dalla Provincia.

Ciò premesso, ci hanno pertanto destato grande meraviglia e stupore le esternazioni del Sindaco di Arquata, che parla di danni e di situazione di emergenza. Non abbiamo infatti ricevuto nessuna richiesta di incontro da parte del Sindaco Pala, (il sottoscritto e l’Assessore Petrucci tra l’altro eravamo e siamo in ufficio in questi giorni) né segnalazioni particolari del Comune sulle problematiche lamentate a mezzo stampa.

 

Dalle informazioni direttamente assunte non ci risulta che i danni prodotti dai cinghiali siano stati consistenti o tali da pregiudicare l’attività del campo sportivo o di altre strutture comunali. In ogni caso, come sempre avvenuto in qualsiasi circostanza, siamo pienamente disponibili ad incontrare il Sindaco e i suoi collaboratori e chiederemo al Comune una dettagliata relazione tecnica sui fatti accaduti. L’Amministrazione Provinciale è pronta ad attivare, qualora opportuno, gli strumenti più appropriati e le misure di contenimento più incisive per gli ungolati, comprese attività di selecontrollo, tenuto anche conto che la stagione di caccia riaprirà tra circa due mesi.

 

L’Assessore all’attività venatoria e alle politiche per la montagna  Aleandro Petrucci

 Il Presidente della Provincia Piero Celani




Su Repubblica è “Grand Tour fra i gioielli del Piceno”

 

Dai Sibillini ad Ascoli per poi raccontare Offida, Castignano, Ripatransone e Force tra gusto, arte e storia

 

ASCOLI PICENO – Un viaggio di lettere che rimanda – per chi lo ha letto – ad un obbligatorio viaggio nelle terre del Piceno. Perché Eugenio Boscardi, nell’articolo pubblicato mercoledì 23 luglio nell’inserto Viaggi di La Repubblica (pagina 46) pennella letteralmente un dipinto delle bellezze del Piceno, dalla montagna ai borghi collinari.

Dal Parco dei Monti Sibillini, ricordando i colori e i segni con i quali grandi artisti come Tullio Pericoli e Osvaldo Licini hanno raccontato questa terra, per arrivare ad Ascoli Piceno, “una tra le più belle piccole città d’Italia”, ricorda Boscardi citando lo scrittore francese André Gide. Scendendo dalle montagne “ricche di leggende e biodiversità” e superato il capoluogo, ci si avventura verso Offida “che fa parte del Club Borghi più belli d’Italia e dal 1400 vanta la tradizione artistica del merletto a tombolo. Splendida la Piazza del Popolo, la chiesa rinascimentale dell’Addolorata” e altre bellezze architettoniche.

E il racconto si dipana – e non potrebbe essere diversamente – nel tessuto dei vini piceni. Elogiando i tanti eventi dell’estate picena, alcuni dei quali raccolti nella manifestazione Piceno Senso Creativo, Boscardi si avventura verso Castignano, “paese dell’Anice Verde da cui nasce l’Anisetta” e antico “presidio dei Templari che proteggevano i pellegrini lungo l’antica via Salaria”, da cui il festival Templaria di metà agosto.

Il viaggio giornalistico continua con una escursione a Ripatransone “chiamata Belvedere del Piceno”, insignita della Bandiera Arancione e ricca di ricchezze storiche, oltre che “Città dell’Olio per i suoi oli extravergine fruttati”. E per finire, un richiamo ai piaceri della gola ricordando che a Force, dal 6 al 10 agosto, si svolgerà la festa “Non Chiamatelo Scorzone”, dove il tartufo nero estivo sarà l’assoluto protagonista con risotti e carni.

Insomma: c’è uno spicchio di Eden tra le terre del Piceno.




Presentata la seconda edizione di Incanti Piceni

Cinque itinerari per scoprire e gustare il territorio

Ascoli Piceno, 2014-07-25 – Dopo il notevole successo ottenuto lo scorso anno, torna “Incanti Piceni” progetto promosso dalla Provincia in collaborazione con Confcommercio – sezione Turismo e l’agenzia Stemar per far vivere ai turisti della costa le emozioni di un territorio tutto da scoprire e da gustare. A presentare il programma della la nuova edizione dell’iniziativa sono stati stamani, nella sede IAT provinciale di San Benedetto del Tronto, il Presidente della Provincia Piero Celani e il Presidente di Confcommercio Fausto Calabresi. Erano anche presenti il Vice Presidente della Provincia Pasqualino Piunti e il Presidente dell’Associazione ITB Giuseppe Ricci, in quanto gli operatori degli chalet saranno punto di riferimento per promuovere e informare sulla manifestazione.

“Il progetto usa una formula già consolidata che abbiamo però arricchito di peculiarità e proposte del tutto originali offrendo particolari servizi appetibili e a costi contenuti – ha spiegato il Presidente Celani – in escursioni di mezza giornata, i turisti dalla Riviera delle Palme raggiungeranno infatti Ascoli Piceno che, insieme ad Offida, è la località protagonista del tour. Nel pacchetto è previsto l’arrivo alla Cartiera Papale dove, dopo la visita con guide ai musei dell’antico opificio, sarà offerta una ricca degustazione di prodotti tipici. Quindi ci sarà il giro del centro storico della città sia a piedi, sia con il trenino Ascoli Explorer. Saranno possibili visite anche ai frantoi della vallata”.

Le escursioni avranno luogo tutti i giovedì a partire dal prossimo 31 luglio fino al 28 agosto al costo di 12 euro e 6 per i bambini. (gratis per i piccoli fino a 4 anni). Sono previsti servizi di accoglienza a cura di guide ed hostess. Il progetto si avvale dell’assistenza dell’agenzia Stemar che insieme alla Confcommercio curerà l’organizzazione tecnica.

“Con convinzione abbiamo rinnovato questo progetto che ha avuto un grande seguito – ha osservato il Presidente di Confcommercio Calabresi – nella certezza che l’obiettivo è vendere il prodotto-territorio con le sue eccellenze e non solo le singole strutture turistico-commerciali che pure sono di grande qualità”.

Da parte sua il Vice Presidente Piunti ha messo in rilievo “con quanta coerenza la Provincia abbia voluto concretizzare slogan che contraddistingue il territorio Piceno, l’Italia che non ti aspetti”.

Il Presidente Celani ha infine annunciato un grande evento che si terrà l’8 agosto nello splendido scenario della banchina del porto turistico di San Benedetto del Tronto: rinnovando una tradizione di successi lunga 4 anni, verrà proposto lo spettacolo di musica, danza, recitazione dal titolo “Dalla Sibilla al Mare….il Piceno racconta”. L’ingresso sarà gratuito ad invito fino all’esaurimento dei circa 1800 posti previsti. Gli inviti saranno disponibili principalmente presso i centri IAT della Provincia.

Info: Uffici IAT Cupra Marittima (0735-779193), Grottammare (0735-631087), San Benedetto (0735-781179), Porto d’Ascoli (0735-751798), e Stemar Viaggi (0735- 83855 o 347 8277975)




dal Piceno

Lavoro e formazione al centro dell’azione della Provincia
24-07-2014

Il Presidente Celani ha fatto il punto su interventi e progetti

“Un segnale di speranza e di fiducia da parte degli imprenditori del Piceno”: con queste parole il presidente della Provincia Piero Celani ha commentato il cospicuo numero di richieste da parte delle aziende locali per accedere agli incentivi erogati per la trasformazione dei contratti atipici in contratti a tempo indeterminato full o part time.

Ad oggi, sono state ben 51 le imprese che hanno presentato domanda al Servizio competente con 91 richieste di stabilizzazione. “Ciò significa che gli imprenditori del nostro territorio vogliono stabilizzare più di un lavoratore – ha evidenziato Celani – usufruendo di un contributo per ciascuno di 7 mila euro. Vorrei sottolineare come, inizialmente, la Provincia aveva stanziato per questo intervento 300 mila euro, somma poi più che raddoppiata portando l’importo a 723 mila”.

Il Presidente Celani, insieme alla Dirigente dott.ssa Matilde Menicozzi, alla funzionaria Carla Urbani e alla direttrice del Centro Locale per la Formazione di via Cagliari Fiorenza Pizi, ha fatto poi il punto sulle altre attività nel campo della formazione e delle politiche attive del lavoro.

In tale contesto, c’è un altro progetto che sta riscuotendo grande attenzione dal territorio a cura della Regione Marche in collaborazione con i CIOF provinciali ed Italia Lavoro. La misura, utilizzando una procedura a sportello, intende favorire il reinserimento di 280 soggetti disoccupati over 45 attraverso tirocini formativi della durata di sei mesi. “Su circa 244 domande finora pervenute in tutte le Marche – ha dichiarato con soddisfazione il Presidente – ben 79 equivalenti quasi ad un terzo, provengono dal Piceno: dati che indicando la bontà del metodo di lavoro della nostro Ente capace di intercettare le esigenze del territorio e costruire le relative progettualità”.

Un’altra attività importante svolta dalla Provincia a favore delle imprese è l’organizzazione di corsi di formazione che altrimenti costituirebbero un costo notevole per il sistema produttivo e che sono articolati sulle richieste del mercato del lavoro. “Si tratta di specifici percorsi che intendono preparare figure professionali individuate in seguito ad un mirato lavoro di account territoriale effettuato, nei mesi scorsi, da un’equipe del Servizio” ha dichiarato la dott.ssa Menicozzi. I corsi, in avvio in autunno, riguarderanno le seguenti aree tematiche: lingue (inglese e tedesco), informatica avanzata, tecniche di vendita, e-commerce, disegno tecnico 3D. Da evidenziare come i due CLF dell’Ente (Ascoli e San Benedetto) organizzeranno tre corsi a testa.

Sono stati anche ricordati i corsi di “Tecnico controllo e tutela ambientale” e “Addetto manutenzione spazi verdi” destinati, prioritariamente ad ex lavoratori Carbon in stato di disoccupazione. “Saranno a breve definiti gli Enti di formazione chiamati a organizzare tali attività formative in partenza entro ottobre. In tutto la Provincia ha stanziato circa 100 mila euro” ha precisato il Presidente.

Infine, la dott.ssa Menicozzi ha segnalato che sono in fase di valutazione e verifica 207 progetti formativi presentati da enti accreditati per l’anno 2014/2015 per la gestione e l’avvio di corsi (non gratuiti) che rilasciano attestati di qualifica, di specializzazione e di certificazione come disciplinato dalla legge 845/78.




dal Piceno

 

Concorso di poesia e prosa “I Colori delle Donne”, scadenza 31 luglio
23-07-2014

Ultimi giorni per inviare gli elaborati

L’Assessorato e la Commissione Provinciale Pari Opportunità comunicano che è l’ultima settimana per presentare domanda di partecipazione alla 14° edizione del concorso di poesia e prosa “I Colori delle Donne”, indetto in collaborazione con la “Librati Editrice” di Ascoli Piceno.

Il termine ultimo per inviare gli elaborati è infatti fissato per giovedì 31 luglio. Il concorso, ideato dalle compiante Marisa Vittori e Patrizia Albanesi, è gratuito ed aperto a tutte le donne di qualsiasi nazionalità, cultura ed etnia. Negli ultimi due anni hanno partecipato, con propri componimenti, anche donne detenute inaugurando un’ulteriore positiva tradizione di questa iniziativa che vuole dare spazio alle emozioni, alle sofferenze e speranze dell’universo femminile.

Si ricorda che sono tre le sezioni previste: una per le donne oltre i 36 anni, una riservate alle giovani di età compresa tra i 15 e 35 anni e infine la categoria “menzione speciale”, dedicata alla poesia o prosa più attinente al valore dell’8 marzo.

Le opere dovranno pervenire senza indicazione esterna delle generalità a: Provincia di Ascoli Piceno – Servizio Politiche Sociali – Piazza Simonetti 36 – 63100 Ascoli Piceno specificando sulla busta “Concorso di poesia e prosa I colori delle donne”.

Per ulteriori informazioni sul concorso è possibile rivolgersi agli uffici dell’Assessorato (Corso Mazzini, 39 – 63100 Ascoli Piceno), chiamare al numero 0736 277512, visitare il sito internet www.provincia.ap.it/polsoc o scrivere all’indirizzo di posta elettronica: antonella.nespeca@provincia.ap.it.