Conclusa alla Palazzina Azzurra la mostra d’arte contemporanea “Sostantivo Femminile”

SOSTANTIVO FEMMINILE, tanti eventi in Palazzina Azzurra per il mese dedicato alla donna

San Benedetto del Tronto, 2018-03-16 – Si è conclusa alla Palazzina Azzurra la mostra d’arte contemporanea “Sostantivo Femminile” che ha visto esposte le opere di Elena Ciarrocchi (Porto San Giorgio), Donatella Fogante (Macerata), Simona Tesei (Montappone) e Tom Jasper Tom (Civitanova Marche).

L’esposizione, inaugurata il 25 febbraio scorso, ha visto tante persone visitare la Palazzina Azzurra, ingentilita dalle opere eleganti e ricche di fascino delle artiste: Elena con i suoi ricami dorati, Donatella con le argille refrattarie, Simona con i ritratti e Tom con la sua poesia visiva.

La curatrice Serena Scolaro non si è accontentata di creare un’atmosfera ricca di particolari, riuscendo ad unire gli stili delle quattro splendide artiste, così diverse per natura e tecniche, ma ha anche organizzato, insieme alla sua collaboratrice Lorella Lamponi, altrettanti eventi.

Gli argomenti trattati nel corso di queste iniziative collaterali hanno avuto naturalmente come protagoniste la donna e la femminilità, partendo dalla medicina estetica, passando per l’antropologia, la mitologia e la filosofia per concludere con la danza. I medici Maria Morena Mariani e Paolo Mengoni, l’antropologa Maria Rita Bartolomei, il performer, filosofo, professor Cesare Catà, la cantautrice Giada Squarcia, le ballerine dell’Utes, gli specialisti del tango Irene Coccia e Giorgio Scattolini hanno fatto vivere al pubblico, accorso sempre numeroso, momenti davvero intensi e interessanti.

“La Palazzina ha preso vita, gli spettatori sono rimasti colpiti dall’allestimento diverso, particolare, dinamico – afferma Serena Scolaro – Sono grata all’amministrazione comunale, all’assessore Annalisa Ruggieri, alla Commissione delle Arti Visive, a Claudia Cundari, ai miei ospiti e agli sponsor che hanno scelto questo progetto, supportandolo in tutto”.

“Sono grata alle artiste e alla curatrice della mostra per aver trasformato la Palazzina azzurra in un luogo di produzione culturale e di confronto su un tema, quello della condizione femminile, trattato da più punti di vista, ma tutti finalizzati a riaffermare l’essenzialità del ruolo della donna per una società più dinamica, giusta, equilibrata. E’ stato questo il nostro modo, riteniamo originale ed interessante, per celebrare il mese dedicato alla donna”.




Sostantivo femminile

PALAZZINA AZZURRA, SOSTANTIVO FEMMINILE: DANZA E PASSIONE
Ultimi appuntamenti presso la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto l’11 Marzo.
Il primo alle ore 11 vedrà protagoniste il meraviglioso gruppo danzante dell’Utes. Guidati da Irene Coccia allieteranno gli ospiti della mostra con la loro allegria e voglia di mettersi in gioco.
Alle 16.30 avremo poi la performance di Tango Argentino.
“Il Tango è una conversazione senza parole tra uomo e donna.” Ci si abbraccia – afferma l’insegnante Irene Coccia, animatrice dell’intera giornata – e in 3 minuti ci si lascia andare, si segue la musica e la marca del ballerino. La donna è il pennello del pittore che ad ogni movimento crea linee, curve sul pavimento. Il ruolo della donna nel tango è fondamentale, rende visibile la musica.”
Le performance saranno eseguite dai ballerini dell’associazione Mil Pasos : Irene Coccia e Giorgio Scattolini. Con il loro ballo proveranno a trasmetterci questa passione. Seguirà un momento imperdibile con la lezione Primi Passi per i neofiti.
L’evento fa parte della rassegna organizzata per la mostra d’arte contemporanea Sostantivo Femminile curata da Serena Scolaro e che racchiude le opere delle artiste: Elena Ciarrocchi, Donatella Fogante, SimonaTesei, Tom Jasper Tom.
“I miei più sentiti ringraziamenti – dice Serena Scolaro, curatrice e organizzatrice di tutti gli eventi, insieme a Lorella Lamponi – all’amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto nelle persone del Sindaco Piunti e dell’Assessore Ruggeri che insieme alla Commissione delle Arti Visive hanno scelto il mio progetto… ancora una volta Danza, Passione, Eleganza, Armonia… Sostantivo Femminile.”
Ingresso libero dal martedì alla domenica, orari 10/13 – 16/19.

PALAZZINA AZZURRA, SOSTANTIVO FEMMINILE: ANTROPOLOGIA
Nella giornata dell’8 marzo presso la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto si è tenuto il convegno, curato da Maria Rita Bartolomei avvocato, dottore di ricerca in Sociologia delle istituzioni giuridiche e politiche e ricercatrice di Antropologia giuridica e culturale, dal titolo “NU GUO – Il paese delle donne. Amore e sessualità presso i Moso dello Yunnan”. Uno studio socio-antropologico che ha voluto spiegare le dinamiche all’interno della tribù asiatica che racconta la supremazia matriarcale della donna nella società.
L’evento fa parte della rassegna organizzata per la mostra d’arte contemporanea “Sostantivo Femminile” curata da Serena Scolaro e che racchiude le opere delle artiste: Elena Ciarrocchi, Donatella Fogante, SimonaTesei, Tom Jasper Tom.
“Un successo davvero meraviglioso anche quello di ieri – dice Serena Scolaro, curatrice della mostra – per il convegno tenuto dalla Bartolomei. Il pubblico ha riempito la Palazzina Azzurra e, visto l’interesse, si è creata quasi una tavola rotonda. La curiosità ha fatto nascere dubbi da cui sono poi scaturite domande argute e pertinenti. Ci siamo divertite, questa è la verità. Un 8 marzo celebrato in maniera diversa. Naturalmente, senza nulla togliere agli argomenti come la violenza e la prevaricazione sulle donne, importantissimi e trattati in altre sedi e a livello internazionale ma ieri io, le artiste e il pubblico abbiamo imparato che c’è, esiste, una società matriarcale, matrilineare in cui tutto deve render conto al volere delle donne senza che l’uomo sia succube badate bene… Una società che funziona… in cui non esistono pedofilia, adulterio, gelosia, violenza di alcun genere, differenza di stato sociale.
I miei più sentiti ringraziamenti all’amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto nelle persone del Sindaco Piunti e dell’Assessore Ruggeri che insieme alla Commissione delle Arti Visive hanno scelto il mio progetto: Sostantivo Femminile”
Seguiranno poi gli ultimi eventi: il 10 marzo alle ore 16.30 – “Arianna, Euridice… e le altre. Il femminile nella mitologia greca. Lezione spettacolo di e con Cesare Catà”. Giada Squarcia, cantautrice alla chitarra; l’11 Marzo alle ore 11 – “L’UTES che danza…” e alle ore 16.30 – “Momenti di Tango” Performance e dimostrazione Primi Passi dell’associazione di Tango “Mil Pasos”.
Ingresso libero dal martedì alla domenica, orari 10/13 – 16/19.

 




Sostantivo Femminile @ Palazzina Azzurra

San Benedetto del Tronto, 2018-02-27 – Domenica scorsa la Palazzina Azzurra, nonostante le intemperie, ha accolto un meraviglioso pubblico per l’opening della mostra d’arte contemporanea Sostantivo Femminile, curata da Serena Scolaro, che raccoglie le opere di Elena Ciarrocchi, Donatella Fogante, Simona Tesei e Tom Jasper Tom.

“Un allestimento che sorprende per la capacità di armonizzare le personalità delle quattro artiste” ha detto l’antropologa Maria Rita Bartolomei in veste di critica d’arte.

Tutto ha contribuito a creare un’atmosfera delicata, ricercata nella sua semplicità e leggera. Tra il pubblico numerosi artisti, galleristi e appassionati d’arte che hanno voluto complimentarsi e confrontarsi con la curatrice e le artiste.

da sx Tom Jasper Tom, Serena Scolaro, Simona Tesei, Donatella Fogante e Elena Ciarrocchi

“Sono entusiasta – afferma la curatrice della mostra Serena Scolaro – per l’apprezzamento dimostrato verso una mostra pensata e realizzata in maniera forse un po’ insolita. L’idea Sostantivo Femminile nasce dalla mia volontà di portare in mostra queste quattro donne e la loro arte per quello che sono. Non si tratta di una collettiva a tema e il tema non è la donna in quanto concept. Elena, Donatella, Simona, Tom e anche io ci presentiamo al pubblico in quanto Donne, con tutto ciò che ne consegue quindi. Invito alla lettura delle poetiche di Maria Rita Bartolomei e delle mie riflessioni, le trovate nelle sale della Palazzina Azzurra.. Aiuteranno a capire qual è stato fin dall’inizio l’obiettivo del nostro Sostantivo”.

Grande anche la soddisfazione dell’Assessore alla cultura Annalisa Ruggeri mentre Claudia Cundari, in rappresentanza della commissione delle Arti Visive del comune di San Benedetto del Tronto, ha affermato che ” il lavoro di Serena Scolaro, innovativo, frizzante, elegante, fin dall’ingresso in Palazzina sprigiona femminilità ed accuratezza”.

Diversi gli eventi collaterali previsti durante l’apertura della rassegna. Il 3 marzo è in programma “Da Donna a Donna… esteticamente”, convegno medico a cura della dott.ssa Morena Mariani e del dott. Paolo Mengoni / studio medico Comelab di Martinsicuro. L’ 8 marzo alle ore 17 si svolgerà “NU GUO – Il paese delle donne. Amore e sessualità presso i Moso dello Yunnan”, uno studio antropologico a cura di Maria Rita Bartolomei. Il 10 marzo alle ore 16.30 ci sarà una lezione spettacolo di e con Cesare Catà accompagnato da  Giada Squarcia, cantautrice alla chitarra, dal titolo “Arianna, Euridice… e le altre. Il femminile nella mitologia greca. Infine, l’11 Marzo alle ore 11  “L’UTES che danza…” e alle ore 16.30 “Momenti di Tango”, performance e  dimostrazione di primi passi dell’associazione di Tango “Mil Pasos”.

La chiusura avverrà il 14 marzo, l’ingresso è libero dal martedì alla domenica, orari 10/13 – 16/19.




Sostantivo Femminile alla Palazzina Azzurra

La Mostra d’Arte Contemporanea: quattro donne e una curatrice

 

San Benedetto del Tronto – dal 25 Febbraio la Palazzina Azzurra accoglierà all’interno dei suoi splendidi locali la mostra d’arte contemporanea curata da Serena Scolaro “SOSTANTIVO FEMMINILE”.

Quattro le artiste coinvolte: Elena Ciarrocchi (Porto San Giorgio), Donatella Fogante (Macerata), Simona Tesei (Montappone), Tom Jasper Tom (Civitanova Marche). <<Donne completamente diverse per età, caratteristiche personali, produzione artistica e tecniche espressive – spiega l’antropologa e critica d’arte Maria Rita Bartolomei che, appunto, presenterà la mostra il giorno dell’opening – eppure Serena Scolaro, attraverso un attento, abile e premuroso lavoro di “cura”, tipico del femminile, è riuscita armonizzare in un’unica esibizione le loro opere affatto differenti e peculiari. “Sostantivo femminile”, infatti, è un titolo che non sta ad indicare una mostra a tema (sulla donna), e nemmeno una collettiva; ma un lavoro composito e poliedrico che mira ad esprimere e valorizzare i molteplici aspetti che caratterizzano l’universo femminile: fantasia, gioia, creatività, angoscia, perdita e sofferenza, ma anche perseveranza, fortezza, capacità di resilienza, bellezza, armonia, ed eleganza. Si tratta di un progetto innovativo e lungimirante, che espone numerose opere realizzate dal 2011 fino ad oggi e coinvolge varie artiste, ognuna con un proprio vissuto e una particolare visione del mondo.>>

“Ringrazio di cuore – dice la curatrice Serena Scolaro – l’Assessore Annalisa Ruggeri e la Commissione per le Arti Visive del Comune di San Benedetto del Tronto per aver scelto, tra tantissimi, questo mio progetto e per avermi supportato con entusiasmo e disponibilità. La Palazzina Azzurra è, per noi curatori, sede di prestigio in cui poter allestire. Sono grata per quest’opportunità e spero vivamente che questa mostra possa attirare un pubblico curioso e disponibile ad un approccio un po’ fuori dalle righe…come sono io in effetti. I miei ringraziamenti vanno anche alle artiste, alla mia collaboratrice Lorella Lamponi per l’organizzazione degli eventi, ai partners e agli sponsors per l’appoggio e la cordialità.”

La mostra, che durerà fino al 14 Marzo, avrà pure un ricco calendario di eventi: il 3 marzo alle ore 17 la Dott.ssa Maria Morena Mariani di Comelab e il Dott. Paolo Mengoni terranno un convegno dal titolo “Da Donna a Donna…esteticamente”; l’8 Marzo sempre alle ore 17 – “”NU GUO – l paese delle donne. Amore e sessualità presso i Moso dello Yunnan”. Studio antropologico a cura di Maria Rita Bartolomei.
Il 10 Marzo alle ore 16.30 – “Arianna, Euridice… e le altre. Il femminile nella mitologia greca. Lezione spettacolo di e con Cesare Catà”. Giada Squarcia, cantautrice alla chitarra. Due gli appuntamenti per domenica 11 Marzo, il primo alle ore 11 con “L’UTES che danza…” e l’altro alle ore 16.30 – “Momenti di Tango” Performance e dimostrazione Primi Passi dell’associazione di Tango “Mil Pasos”.

L’ingresso è libero e gli orari i seguenti: dal martedì alla domenica 10/13-16/19