Le saltatrici fermane tra le migliori d’Italia

Quarto posto per la SAF nel Campionato di Specialità Allieve

 

 

Fermo – Soddisfazioni per la Sport Atletica Fermo arrivano dalla pubblicazione, da parte della Federazione Italiana Atletica Leggera, delle classifiche relative al Campionato di Specialità categoria Allieve relative ai salti. La SAF raggiunge il quarto posto a livello nazionale dietro società di indiscutibile livello e davanti ad altrettante di ottima levatura. Nello specifico la classifica rispecchia l’ottimo risultato ottenuto dalle atlete Nicole Morelli, Ludovica Polini, Diletta Vitali nella disciplina del salto con l’asta ai recenti Campionati Italiani svolti ad Agropoli. Occasione nella quale il podio fu tutto fermano. Importanti anche i risultati ottenuti nel salto in alto da Maria Cortesi che affianca Nicole Morelli e Diletta Vitali; quelli arrivati dal salto in lungo con Elvira Yebarth, Nicole Morelli e Ludovica Polini e dal salto triplo con Klaudia Brillarelli, la stessa Yebarth e Ophelia Pallotta.

Nella specifica disciplina del salto con l’asta le atlete in maglia SAF hanno il punteggio più elevato nell’asta a livello nazionale della categoria, frutto dell’ottima preparazione che si svolge oramai da anni a Fermo e che ha portato al consolidamento di un appuntamento di alto livello: quello con il memorial Roberto Donzelli di salto con l’asta. La prossima edizione è in programma domenica 26 gennaio 2020 proprio al Palaindoor intitolato all’atleta fermano. L’impianto sportivo di atletica leggera di Fermo, intanto, ospiterà anche il saggio di Natale dei Centri Coni di Avviamento allo Sport organizzati annualmente dalla SAF. Popolati di giovanissimi sia maschi che femmine dai 5 ai 14 anni, puntano ad accrescere il numero di coloro che svolgono attività sportiva fin da piccoli migliorandone la coordinazione e contrastando la sedentarietà.

Attesa, infine, per conoscere i nomi degli atleti dell’anno 2019, la cui premiazione si svolgerà dalle ore 18.30, in occasione della tradizionale cena di fine anno, in calendario sabato 14 dicembre all’Hotel Ristorante Astoria a Fermo. Un momento nel quale verrà tracciato il bilancio annuale dell’attività sportiva svolta e dei titoli ottenuti dagli atleti.

 




Saf, Campionato di Società Allieve/i: buone notizie da salto con l’asta e staffette

Roma – Trasferta laziale per la Sport Atletica Fermo nell’ultima settimana di settembre. Buone prestazioni individuali alla finale nazionale del Campionato di Società Allievi/e gruppo Tirreno disputato allo stadio Paolo Rosi a Roma Acquacetosa. Pur con formazioni rimaneggiate per via delle assenze sono arrivate buone prestazioni individuali. Vittoria nel salto con l’asta di Matteo Masciangelo, che ha scavalcato quota 4 metri, e di Nicole Morelli che ha superato 3 metri e 40. Doppio terzo posto per Guido Catalano: nei 100 metri con il tempo di 11 secondi e 60 centesimi e nei 200 metri con 23”28. Terzo posto anche per Ludovica Polini nei 100 ostacoli con 15”75. Polini che ha anche ottenuto il quarto posto nel salto in lungo con 4 metri e 92 centimetri. Terzo posto per la staffetta 4×100 maschile (45”61) composta da Catalano-Rossi-Tomassini-Masciangelo. Sale sul terzo gradino del podio anche Taib Yousef che ha scagliato il martello alla distanza di 41 metri e 24 centimetri.

Nuovi primati personali per Alessandro Pucci Sisti sia nel salto triplo con 10 metri e 80 centimetri che nel lancio del giavellotto con 42 metri e 83. Personale anche per Fabio Rossi all’esordio nei 110 ostacoli con il tempo di 18”33.

La staffetta femminile 4×100 composta da Vitali, Brillarelli, Polini, Yebarth chiude il giro di pista con il crono di 52”27. Restando nel settore femminile la staffetta 4×400 (Pallotta-Brillarelli-Conigli-Angelini) ha fermato il cronometro a 4 minuti 30 secondi e 10 centesimi. Ad accompagnare gli atleti sono stati i tecnici Roberto Recchioni, Matteo Corrina e Giorgio Berdini.

“Risultati che confermano il buon lavoro fatto nella disciplina del salto con l’asta – ricorda il direttore tecnico SAF Alberto Andruszkiewicz – in cui Fermo è la prima società in Italia nella categoria Allievi/e e tra le prime tre in assoluto. Bene le staffette, sia 4×100 che 4×400, nonostante l’assenza in squadra di alcune punte di diamante che avrebbero permesso un maggior numero di soddisfazioni”. Come soddisfazioni sono arrivate da Beatrice Parish, categoria Ragazze. Impegnata a Crotone al Trofeo Kinder Coni nel Tetrathlon è giunta sesta a livello nazionale in una disciplina che comprendente la somma dei risultati ottenuti nei 60 e 600 metri, salto in alto e lancio del peso da 2 chilogrammi.

Sono iniziati anche quest’anno, infine, i Centri di Avviamento allo Sport presso la pista di atletica nel polo sportivo di via Leti. Puntano a incentivare la pratica sportiva tra i giovanissimi a partire dai 4 anni educando all’attività motoria di base attraverso momenti ludico-ricreativi finalizzati alla conoscenza del proprio corpo e allo sviluppo delle abilità. Il gioco, quindi, come metodo per aumentare la coordinazione dei movimenti e per apprendere nuovi schemi motori, ma anche per divertirsi socializzando, evitando la sedentarietà e l’isolamento cui spesso, oggi, televisione e computers spingono i bambini.

\




Saf ai Campionati Italiani Allievi, soddisfazioni e record nel salto con l’asta

Fermo – Grandi soddisfazioni per l’Atletica Fermo nel settore del salto con l’asta sono arrivate da Agropoli, in Campania, ai Campionati Italiani Individuali su pista categoria Allievi, svolti allo stadio Guariglia. Le saltatrici Ludovica Polini, Nicole Morelli e Diletta Vitali si sono piazzate rispettivamente al terzo, quarto ed ottavo posto. Matteo Masciangelo è giunto settimo, con la misura di 3 metri e 90 centimetri superata al primo tentativo, nonostante non fosse nelle migliori condizioni fisiche.

Ad accompagnare atlete e atleti nella trasferta è stato il tecnico di specialità Matteo Corrina, che segue il salto con l’asta assieme a Giorgio Berdini: “Venerdì durante le qualificazioni Masciangelo ha ottenuto la misura minima per passare alla finale del sabato. Finale che ha iniziato bene ma nella quale, poi, la settimana senza allenamento dovuto alle sue non perfette condizioni si è fatta sentire.

In campo femminile, le tre atlete Polini, Morelli e Vitali sono tutte passate in finale, con il record personale a 3 metri e 20 centimetri ottenuto da quest’ultima, che le ha permesso di entrare tra le prime 12. Una qualificazione dura e combattuta – secondo Matteo Corrina – perché alla gara hanno preso parte ben 39 atlete in una giornata con avverse condizioni climatiche dettate dal caldo e dall’umidità. Durante la finale del giorno successivo c’è stato, quindi, il terzo posto della Polini ed il quarto della Morelli entrambe con 3 metri e 55 e il miglioramento del primato personale da parte della Vitali che ha portato l’asticella a 3 metri e 25. Misura che le è valsa il settimo posto”.

Ai Campionati Giovanili il podio è ad otto, quindi, tutte e tre le atlete hanno avuto la soddisfazione di salirci durante la premiazione.

Ludovica Polini era reduce, tra l’altro, dall’aver stabilito il nuovo record regionale marchigiano all’aperto categoria Allieve, scavalcando 3 metri e 60 centimetri. E’ stato ottenuto mercoledì 12 giugno in una gara svolta a Rieti. Primato che si affianca a quello indoor realizzato a principio del 2019 dalla compagna di squadra Nicole Morelli, a conferma di come Fermo sia divenuto un importante centro di formazione e crescita di giovani atleti nella disciplina del salto con l’asta. Ottime premesse per il prossimo appuntamento, a Fermo a metà luglio, dove gli astisti parteciperanno al Campionato Regionale Assoluto.

 




Sport Atletica Fermo, Allievi qualificati alla finale nazionale del Campionato di Società

Fermo – Gli atleti della categoria Allievi della Sport Atletica Fermo accedono alla finale nazionale del Campionato di Società gruppo Adriatico. Obiettivo sfumato per un soffio, invece, alla compagine femminile. Si svolgeranno il 28 e 29 settembre sulla pista di Imola. Il risultato arriva dopo le due fasi del Campionato Regionale di Società, svolte a Macerata e Fermo.

Nella categoria Allievi primi posti per Alfredo Santarelli nei 400 metri con 50″17 e nei 400 ostacoli con 55″98. Salta più in alto di tutti Matteo Masciagelo nell’asta che scavalca 4 metri e 10 centimetri migliorando anche il proprio primato personale. Ha ottenuto anche il terzo posto nel salto in alto superando un metro e 70. Oro anche per Alessandro Pucci-Sisti nel salto triplo con la distanza di 10 metri e 57 centimetri e per Yousef Taib nel lancio del martello con l’attrezzo scagliato tre centimetri dietro la distanza di 38 metri. E’ fermano anche il giro di pista più veloce nella staffetta 4×100 con il tempo di 45″24 da parte di Catalano-Rossi-Tomassini-Santarelli.

Secondo posto per Guido Catalano nei 100 metri con 11″42 e nei 200 con 23″55. Relativamente al mezzofondo, Abess Ouardi è argento nei 1500 metri con 4’33″22 e bronzo nel doppio giro di pista degli 800 con 2’09″4. Maxim Cognini è terzo nel lancio del disco con l’attrezzo che atterra a 31 metri e 17 centimetri. Bronzo anche per l’altra staffetta, la 4×400 con 3’52″32 composta da Ouardi-Masciangelo-Rossi-Tomassini.

Risultati di rilievo anche nel settore femminile della categoria Allieve: Ludovica Polini e Nicole Morelli vincono il salto con l’asta scavalcando entrambe i 3 metri e 45 centimetri. Greta Antolini è prima negli 800 metri. Federica Conigli è seconda nei 3000 e terza nei 1500. Nicole Morelli si piazza al secondo posto nel salto in lungo superando i 5 metri di un centimetro e Ophelia Pallotta è terza nel salto triplo con 9 metri e 43 centimetri come terza è Ludovica Polini nei 110 ostacoli.

Per quanto riguarda le staffette, la 4×400 (Pallotta-Brillarelli-Conigli-Yebarth) taglia il traguardo al secondo posto in 4 minuti, 27 secondi e 89 centesimi mentre la 4×100 è terza in 50″62 grazie alla prestazione del quartetto composto da Negri-Vitali-Polini-Yebarth.

L’atletica sulla pista di Fermo tornerà a luglio, nel fine settimana del 13 e 14 con i Campionati regionali individuali per le categorie Assoluti, Promesse e Juniores.

 




Record regionale per la staffetta 4×100 Junior della Saf, durava da 34 anni

Fermo – Ottimi risultati degli atleti in maglia Sport Atletica Fermo, nelle gare svolte sabato 15 e domenica 16 settembre al campo scuola di San Benedetto del Tronto, specialmente quelli allenati dal prof. Alberto Andruszkiewicz, tecnico specialista velocità-ostacoli.

Podio tutto fermano nella gara più attesa, quella dei 100 metri piani con la vittoria di Fabio Yebarth che ha fermato il cronometro sul tempo di 10”82. Secondi e terzi i compagni di squadra Vittorio Massucci e Michele Ferracuti e quinto per Riccardo Flamini. I quatto compongono anche la staffetta 4×100 della SAF che ha scritto una pagina storica nell’atletica marchigiana, stabilendo con 42”16 il nuovo record regionale nel giro di pista e battendo quello della Stamura Ancona che ha resistito per ben 34 anni.

Doppietta nei 200 metri maschili ancora con Yebarth e Massucci. Sofia Paniccià vince i 100 femminili e sfiora la doppietta nei 200 giungendo al secondo posto. Sbalorditiva la prestazione di Alfredo Santarelli che alla prima gara ufficiale in pista nei 400 metri e 400 ostacoli porta a casa due titoli rispettivamente con 50”99 e 57”33, tempi di ottimo livello per un ragazzo al primo anno nella categoria Allievi.

Primo anche Matteo Fedozzi nei 3000 siepi. Ludovica Polini, allenata dal tecnico Matteo Corrina, si è aggiudicata il salto con l’asta con la misura di 3 metri e 15 al terzo tentativo, ed Eleonora Fazi il salto in lungo Cadette dopo aver stabilito anche il proprio record personale con 5 metri e 13 centimetri. Matteo Masciangelo ha saltato 3 metri e 40 centimetri nell’asta maschile, e Michele Ferracuti ha ottenuto 6 metri e 59 al sesto tentativo nel salto in lungo. 38 metri e 96 centimetri al primo lancio, permettono a Taib Jousef di portare a casa la vittoria nel lancio del martello. “Unico rammarico – per Alberto Andruszkiewicz – il quarto posto di Francesco Tomassini negli 80 metri Cadetti. Ha stabilito il primato personale con 9”62, risultato che non ha avuto l’attenzione dei tecnici marchigiani per il prossimo criterium che si terrà a Rieti”.

 




Atletica, la Saf vince il Trofeo Città di Fermo 2017

 

Primi posti nelle classifiche giovanile e assoluta

 

Fermo – Un’ottima prova di squadra ha permesso alla Sport Atletica Fermo di aggiudicarsi il Trofeo Città di Fermo, giunto alla ventiduesima edizione e capace di portare alla pista di atletica del capoluogo oltre mille atleti-gara. Presenze numerose soprattutto nelle competizioni del mattino, riservate alle categorie giovanili. La SAF si è aggiudicata sia quest’ultima classifica che quella del pomeriggio quando si sono confrontati gli atleti delle categorie assolute. 154 i punti conquistati al mattino, per il primo posto nel settore Promozionale cui si sono sommati i 133 del pomeriggio con il settore Assoluto, per un primo posto in classifica generale che ha visto l’Atletica Fermo a 287 punti davanti all’Atletica Fabriano a quota 204.

Podio Salto con l’asta

Tra i risultati che hanno permesso di mettere in bacheca il trofeo, va sottolineato il primato personale nei 150 metri piani per Mattia Mecozzi con 16”84 davanti a Vittorio Massucci con 16”96. Lo stesso Mecozzi ha vinto anche gli 80 metri con il tempo di 9”24 e 1.7 metri di vento contrario, precedendo Vittorio Massucci che ha concluso con 9”35. Nel salto in lungo Michele Ferracuti con 5 metri e 71 centimetri al sesto tentativo si è piazzato al terzo posto. Stessa posizione per Leonardo Iantomasi nel lancio del disco con l’attrezzo scagliato alla distanza di 32 metri e 84 centimetri.

Dajana Flamini porta a casa la medaglia d’oro negli 80 metri con 10”40 e quella d’argento nei 150 metri con 19”35. Michela Properzi è seconda nella specialità del martello, con un sesto lancio da 36 metri e 96 centimetri.

Tra i più giovani, Stefano Vitturini, Cadetto del 2002 è primo negli 80 piani con 9”73, Matteo Masciangelo vince il salto con l’asta scavalcando i 3 metri, e la staffetta 4×100 Cadetti (Catalano-Masciangelo-Vitturini-Tomassini) si aggiudica il primo posto con 47”75.

Podio tutto fermano nel salto con l’asta Cadette con Ludovica Polini che si aggiudica la gara con 2 metri e 70 al primo tentativo, Nicole Morelli seconda con la stessa misura, superata però al secondo salto, e Diletta Vitali terza con 2 metri e 60. Primo posto per la staffetta 4×100 Cadette (Negri-Brillarelli-Del Gatto-Yeabarth) con il tempo di 51”61. Secondo posto per Francesca Del Gatto nel salto in lungo con 4 metri e 82. Negli 80 metri Cadette, Elvira Yeabarth è terza con 10”67. Altri piazzamenti sono stati ottenuti anche nelle categorie più giovani.

Soddisfatti per i risultati e per la partecipazione gli organizzatori della Sport Atletica Fermo. Alle premiazioni, hanno partecipato anche il sindaco Paolo Calcinaro, e l’assessore allo Sport, Alberto Scarfini, che hanno definito l’appuntamento, l’ennesima dimostrazione di come una società storica come la SAF sappia portare a Fermo tantissimi atleti, facendo diventare la pista comunale punto di riferimento per l’atletica non solo delle Marche ma del centro Italia. Al ventiduesimo Trofeo Città di Fermo, infatti, erano presenti 35 società sportive con atleti da Marche, Emilia Romagna, Umbria, San Marino, Abruzzo, Molise e Puglia. L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Fermo.

Matteo Masciangelo

 




Saf, domenica il Trofeo Città di Fermo dopo i buoni risultati alla Coppa Giovani Indoor

 

 

Fermo, 2017-03-23 – Buone prestazioni del settore giovanile della Sport Atletica Fermo alla Coppa Giovani disputata al Palaindoor di Ancona con più mille atleti-gara delle categorie promozionali Ragazzi (under 14) e Cadetti (under 16). Oltre ai marchigiani, tanti i partecipanti giunti nel capoluogo dorico da altre regioni quali Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e San Marino. Al mattino sono scesi in pista e in pedana le categorie Ragazzi/e. E’ Alberto Andruszkiewicz, direttore tecnico SAF a raccontare i migliori risultati della giornata per la società fermana. “Eleonora Fazi ha dominato le gare del salto in alto superando 1 metro e 37 e del salto in lungo raggiungendo 4 metri e 42 centimetri, mentre Diego Frattani ha vinto il salto in alto maschile scavalcando l’asticella a 1 metro e 37. Poi è arrivato il secondo posto per la staffetta 4×200 ragazze composta dal quartetto Cardinali-Pietracci, Fabbrizi, De Cicco e Fagioli. Al termine della mattinata – spiega Alberto Andruszkiewicz, la SAF era provvisoriamente al quarto posto in classifica a squadre.

Nel pomeriggio ci si aspettava un miglioramento delle prestazione ma l’inopinata perdita della classifica con i risultati del salto in lungo categoria Cadette non ci ha permesso di concretizzare al meglio le possibilità di migliorare il terzo posto finale ad un solo punto dalla squadra seconda classificata. Proprio nel salto in lungo, infatti, l’atleta SAF Francesca Del Gatto aveva conquistato un brillante secondo posto, utile per il punteggio finale”.

Negli altri risultati del pomeriggio anconetano, bene l’asta sia al maschile che al femminile con le vittorie di Matteo Masciangelo che ha superato i 3 metri e 10 centimetri e Ludovica Polini che ha raggiunto quota 2 metri e 70, al primo posto di un podio tutto fermano con Nicole Morelli e Diletta Vitali, al secondo e terzo posto, per la soddisfazione del loro allenatore e tecnico di specialità Matteo Corrina.

Vittoria per la staffetta 4×200 Cadette (Eleonora Negri, Francesca Del Gatto, Klaudia Brillarelli, Elvira Yeabarth) con il tempo di 1’51”89. Queste ultime due atlete hanno ottenuto anche il personale rispettivamente sui 200 con 27”98 e i 60 metri piani con 8”08.

Secondo posto per la 4×200 Cadetti composta dal quartetto Guido Catalano, Francesco Tomassini, Matteo Masciangelo, Stefano Vitturini, con il tempo di 1’42”88.

Nella velocità record personale per lo stesso Stefano Vitturini nei 60 metri con 7”49. Da segnalare anche il buon quarto posto di Alfredo Santarelli nei 60 metri a ostacoli con 9”44. Attesa intanto per le prime gare all’aperto outdoor: domenica 2 aprile alla pista comunale di atletica di Fermo, infatti, torna per la 22esima edizione il Trofeo Città di Fermo, mentre sabato 8 e domenica 9 aprile si svolgerà il Campionato di Società di Staffette per la categoria Assoluti. Secondo il direttore tecnico SAF, “le premesse per fare bene ci sono tutte”.

 




La Saf ricorda uno dei suoi fondatori: il campione di Decathlon Eugenio Fagioli

 

Fermo – Lutto nel mondo dell’atletica fermana. La Sport Atletica Fermo ricorda la figura di Eugenio Fagioli scomparso recentemente all’età di 90 anni. Era infatti nato nel 1927. “Un validissimo atleta e nostro portacolori – lo definisce Paolo Scartozzi, presidente onorario della Sport Atletica Fermo e amico personale di Fagioli – che fu due volte campione italiano di Decathlon negli anni Cinquanta. In una delle specialità più impegnative dell’atletica leggera fu prima campione italiano di terza serie e l’anno successivo di seconda serie, diventando praticamente il secondo atleta assoluto in Italia nella specialità. Negli anni successivi è rimasto nella Sport Atletica Fermo proseguendo nella prativa della sua specialità preferita, il lancio del disco, fino all’età di 34 o 35 anni. Partecipava ai campionati di società dando un valido contributo per il punteggio finale, fino ad arrivare alla categoria Master, e partecipando a varie gare. Ricordo – conclude Paolo Scartozzi – la trasferta in Norvegia per i campionati mondiali di lancio del disco”. A livello professionale si occupava del design di mobili e aveva una azienda nel settore arredamento lungo la valle dell’Ete. Per sua scelta personale non ha voluto si celebrasse alcun funerale né che si facessero manifesti, se non a tumulazione effettuata. Atleta poliedrico era impegnato anche nel nuoto, disciplina nella quale è giunto a disputare i campionati italiani di stile libero a L’Aquila.

“Il suo ruolo nella storia della SAF è stato importante – ricorda l’attuale presidente SAF, Giovanni Giacopetti – in quanto risulta tra i 33 soci fondatori, nel 1946, di quella che allora si chiamava Società Atletica Fermo. I figli e i nipoti hanno continuato l’attività presso la SAF, anche attualmente”.

Eugenio Fagioli

 




Alla Saf il Trofeo Città di Fermo

In archivio anche il Campionato di Società di Staffette

 

FERMO, 2016-04-11 – L’atletica leggera all’aperto è tornata sull’anello ad 8 corsie del polo sportivo di Via Leti. Si è svolta nel pomeriggio di sabato la prima prova del Campionato di Società di Staffette per le categorie Assolute e Master organizzata dalla Sport Atletica Fermo col patrocinio del Comune di Fermo presso la pista di atletica del capoluogo. Domenica mattina inoltre, l’impianto fermano è stato invaso da oltre 700 piccoli atleti appartenenti a 18 società sportive, per il XXI Trofeo Città di Fermo, cui hanno partecipato le categorie giovanili, compresi i piccolissimi Esordienti. Questi ultimi alla loro prima esperienza in pista svolta di fronte a numerosi genitori. Al termine delle gare ad aggiudicarsi la coppa è stata la Sport Atletica Fermo, prima nella classifica finale con un bottino di 207 punti.

Nell’arco della due giorni, cui hanno presenziato anche il sindaco Paolo Calcinaro e l’assessore allo Sport, Alberto Scarfini, e di fronte a una tribuna gremita, da segnalare la tripletta di primi posti nel settore staffette femminile: prima la 4×100 composta da Flamini, Giretti, Ramini, Bomprezzi, col tempo di 49”25; oro anche per la 4×400 (Muratori, Bonprezzi, Ramini, Masci) che chiude appena sopra i 4 minuti, e per la 4×200 composta da Bonprezzi, Ramini, Giretti, Muratori che si aggiudica il primo posto con un minuto 46 secondi e 32 centesimi. Bene anche le staffette della categoria Cadette che si piazzano ai primi due posti con i quartetti Sandroni, Induti, Marziali, Del Gatto e Polini, Vitali, Babucci, Morelli. La stessa Nicole Morelli si aggiudica anche il salto con l’asta scavalcando l’asticella posta a 2 metri e 40 al primo tentativo. Nei 300 piani uomini terzo posto per lo Junior Lucian Chiriac e quinto per l’allievo Vittorio Massucci, nel salto in lungo Lorenzo Marcaccio è terzo con 5 metri e 2 centimetri al primo salto. Alex Paolucci vince il getto del peso con 13 metri e 77 centimetri al primo lancio e arriva terzo nel lancio del martello scagliando l’attrezzo a 41 metri e 67 centimetri. Seconda piazza per la staffetta 4×100 uomini con Sorcinelli, Flamini, Chiriac e Massucci, che chiudono il giro di pista col tempo di 44 secondi e 89 centesimi; quarti posti per le staffette 4×400 e 4×200. Nei 150 metri Michele Giammarini è secondo con 17”35 e Andrea Minnucci è quarto. Continua tra i Cadetti il buon momento di Mattia Mecozzi che vince i 150 metri con il tempo di 17”10, mentre Pierpaolo Fiori è secondo nel salto con l’asta con la misura di 2 metri e 50.

I prossimi appuntamenti alla pista d’atletica di Fermo sono previsti il 7 e 8 maggio con la prima prova regionale del Campionato di Società Assoluto su Pista, l’11 maggio con la fase regionale dei Campionati Studenteschi di II grado e il 28 e 29 maggio con la seconda prova regionale del Campionato di Società Cadetti che prevede anche gare di contorno riservate ai settori lanci e ostacoli.




Fine settimana con l’Atletica a Fermo

Trofeo Città di Fermo e Campionato di Società di Staffette 

 

Fermo – Il Campionato di Società di Staffette per la categoria Assoluti e Master sabato 9 aprile; il XXI Trofeo Città di Fermo domenica 10 aprile; il Campionato di Società Assoluto il 7 e 8 maggio; il Campionato di Società categoria Cadetti/e il 28 e 29 maggio. Sono questi i prossimi appuntamenti dell’atletica leggera marchigiana in programma presso la Pista di atletica del polo sportivo di via Leti, preparati dalla Sport Atletica Fermo.
Il Trofeo Città di Fermo di domenica prossima a partire dalle 9.30 è organizzato per il ventunesimo anno consecutivo e vede protagonisti ragazze e ragazzi delle categorie giovanili provenienti da tutte le Marche e da regioni limitrofe. Pur avendo una classifica finale stilata attraverso l’assegnazione di punteggi a seconda dei piazzamenti degli atleti, per volontà della SAF il valore del Trofeo Città di Fermo risiede proprio nello spirito promozionale. Voler cioè promuovere la pratica dell’atletica leggera. Si parte, infatti, alle 9.30 del mattino con il salto in lungo per la categoria Ragazzi e con i 50 metri per gli Esordienti, per proseguire con l’asta e gli 80 metri Cadetti per concludere attorno a mezzogiorno con le staffette 4×100 Ragazzi e Cadetti.

Il Campionato di Società di Staffette Assoluto e Master su pista porterà a Fermo atleti delle migliori società marchigiane nel pomeriggio di sabato 9 aprile a partire dalle 15.30 ed oltre alle classiche 4×100, 4 x400 e 4×1500 a partire dalle 15.45, prevede interessanti gare di contorno. I 400 ostacoli maschili saranno la gara di apertura, il mezzofondo con i 2000 metri femminili si correranno intorno alle 18, nel mezzo il getto del peso Allievi e salto in lungo femminile e i 150 metri. Premiazioni previste per le 18.15.