Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 18:22 di Mar 17 Set 2019

Articoli Taggati ‘ Sufjan Stevens ’

image_pdfimage_print

“Rosewood Almanac”, il disco della maturità artistica: intervista a Will Stratton

di

Cantautore americano innamorato delle atmosfere delicate del folk britannico degli anni Settanta, amico di Sufjan Stevens, Will Stratton a soli trent’anni è già arrivato alla maturità artistica con il sesto album, l’intenso ed elegante “Rosewood Almanac”. Tra raffinato fingerpicking e versi di struggente poesia, Stratton ha le carte in regola per diventare un classico del […]



Best of 2015: gli album più belli dell’anno

di

Il 2015 è un anno da ricordare, se non altro perché un cantautore, Sufjan Stevens, ha messo a nudo la sua anima con una bellezza e un coraggio tali che il suo “Carrie & Lowell” si è conquistato da subito un posto d’onore nell’esclusivo club degli album più intensi della storia, e un esordiente, Benjamin […]



Play List – Maggio 2015

di

  WAR MACHINE – Bill Fay LONESOME STREET – Blur GIMME ALL YOUR LOVE – Alabama Shakes GET THE POINT – My Morning Jacket COWBOY GUILT – Torres MADE MY MIND UP – Mikal Cronin EUGENE – Sufjan Stevens EMILY – Gill Landry FROM NOW ON – Mandolin Orange THE WOLF – Mumford & Sons […]



Sufjan Stevens, data unica a Milano

di

E’ senza dubbio uno dei dischi dell’anno: “Carrie & Lowell”, recensito entusiasticamente anche dal Mascalzone, è uscito da pochi giorni e ha già conquistato il mondo. Sufjan Stevens lo presenterà dal vivo a Milano per un’unica data italiana il prossimo 21 settembre al Teatro della Luna.   Dopo anni di attesa torna finalmente in Italia […]



Play List – Aprile 2015

di

  BORED IN THE USA – Father John Misty LET IT HAPPEN – Tame Impala ELEVATOR OPERATOR – Courtney Barnett ARE YOU – Francesca Belmonte CALIFORNIA NIGHTS – Best Coast STOIC RESEMBLANCE – The Helio Sequence BLUE BUCKET OF GOLD – Sufjan Stevens SHATTER YOU THROUGH – Daughn Gibson OLD TIES AND COMPANIONS – Mandolin […]



Sufjan Stevens “Carrie & Lowell”

di

Una voce e una chitarra si addentrano nel trauma e ne escono cariche di meraviglie. Bastano i primi istanti di Death With Dignity per capire come, pur con così pochi elementi, l’arte di Sufjan riesca a coagulare emozioni, commozioni, ricordi spesso spiacevoli, senza inscenare il dolore, ma solo l’amore per la bellezza e per la verità.



Video della settimana

di

Sufjan Stevens “Should Have Known Better”



Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata