Il Carnevale degli Insetti a Teatrino Campana

Prosegue con il monologo di Stefano Benni la rassegna Altra Scena

Osimo – Dopo il successo dello spettacolo di apertura Cassandra, venerdì 21 febbraio alle ore 21.15 a Teatrino Campana di Osimo prosegue la rassegna teatrale Altra Scena, promossa dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente, in collaborazione con l’Associazione Nuovi Linguaggi.

Sarà la volta de Il Carnevale degli Insetti, da considerarsi il manifesto ambientalista di Stefano Benni e anche una lucida metafora della condizione umana. Spettacolo comico, ma al contempo una pièce sulla diversità, scomoda e dolorosa. L’attore Michele Salvatori, indossando sapientemente le maschere della Commedia dell’Arte, dà vita a ragni, scarafaggi, farfalle, api operaie, zanzare e dimostra come il mondo debba ricercare l’armonia e non la sopraffazione.

Accanto a lui il contrabbassista Francesco Tesei accenna da vivo a melodie che accompagnano la recitazione e sottolineano gli umori dei personaggi surreali che prendono vita in scena. E fra l’aulico frinire dei grilli e una bislacca parata di insetti, prima che il sipario cali aleggerà l’interrogativo: che ne sarà della razza umana? E del mondo?

La regia è di Andrea Bartola; produzione Ubo Teatro.

L’idea che muove la rassegna è quella di costituire uno spazio di espressione destinato alle piccole realtà indipendenti che nelle Marche producono teatro in maniera professionale e fanno fatica a trovare luoghi dove potersi esprimere: un progetto che si propone così di favorire l’incontro tra queste e un pubblico nuovo, curioso e attento.

Quattro in totale saranno gli appuntamenti, uno per mese e tutti ad ingresso gratuito, a partire da gennaio.

La rassegna prosegue a marzo con la giovane compagnia Magma che presenterà una realizzazione originale dal titolo In Her Shoes che ha ad oggetto la violenza di genere e si chiuderà ad aprile con uno spettacolo dedicato al grande poeta Federico Garcia Lorca che verrà portato in scena da Bottega Teatro Marche con l’interpretazione e la regia dell’attrice Paola Giorgi.




Alfonso Della Corte e il suo viaggio tra gli albini africani a Teatrino Campana

Osimo – “AFRICA BIANCA – Il mio viaggio in Malawi”: il fotografo Alfonso Della Corte e il suo viaggio tra gli albini africani mercoledì a Teatrino Campana

Mercoledì 15 maggio alle ore 21.15 a Teatrino Campana di Osimo il Circolo Fotografico Avis Giacomelli di Osimo, in collaborazione con l’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente e con il patricinio del Comune di Osimo e della Fiaf, promuove l’incontro con Alfonso Della Corte, giovane fotografo salernitano che nel corso dei suoi numerosi viaggi in Malawi ha collezionato una ricca serie di documenti e testimonianze che ha voluto raccogliere in un prezioso volume fotografico dal titolo “Africa Bianca – Il mio viaggio in Malawi”.

Incuriosito dal fenomeno dell’albinismo in Africa, particolarmente frequente in alcuni stati come il Malawi, Alfonso ha voluto documentarsi sull’argomento in modo approfondito, non si è limitato a osservare il fenomeno per raccontarlo: ha conosciuto circa un migliaio di persone albine, vissuto con loro, capito i meccanismi che si celano dietro le sofferenze alle quali sono esposte, è entrato nelle relazioni interne tra individui appartenenti alla stessa famiglia e allo stesso villaggio per capire, vivere e sentire cosa voglia dire essere albini in quell’angolo di mondo.

Attraversando villaggi, scattando fotografie, raccogliendo testimonianze a volte molto crude, rischiando addirittura la vita, Della Corte ha toccato con mano il terrore nel quale vivono gli albini a causa della tratta che li vede vittime, alimentata da feroci credenze che attribuiscono loro poteri magici per i quali vengono rapiti e sezionati.

La volontà di Alfonso di contribuire alla causa degli albini africani è iniziata in quel momento, dal basso, con la distribuzione di pomate, creme e sapone per tamponare i danni alla loro pelle causati dal sole cocente.

Parte dei proventi della vendita di Africa bianca – Il mio viaggio in Malawisaranno destinati all’acquisto di presidi medici per alleviare le condizioni degli albini africani che hanno nell’agricoltura l’unica fonte di sostentamento e paradossalmente principale causa di morte per l’azione aggressiva del sole contro la quale non adottano alcun tipo di protezione.

Alfonso Della Corte, giovane ed affermato fotografo e fotoreporter salernitano, è socio e contributore dell’agenzia fotografica Clickalps. Ormai umbro di adozione, ha rappresentato l’Umbria ad Expo 2015 ed in giro per il mondo, da Toronto a Shangai a Dubai, oltre ad essere stato finalista in alcuni concorsi internazionali e premiato come miglior portfolio Umbria. E’ stato nei campi profughi e campi rifugiati in vari Paesi di diversi continenti. Nel 2016, ha testimoniato le ferite dell’ultimo terremoto in centro Italia.

L’ingresso è libero

Circolo Fotografico AVIS M. Giacomelli BFI                                                                                                                              Istituto Campana per l’Istruzione Permanente




Apocatastasi, ultimo appuntamento della rassegna teatrale “Altra Scena” al Teatrino Campana

Osimo – Venerdì 29 marzo alle ore 21.15 a Teatrino Campana di Osimo ultimo appuntamento di ALTRA SCENA, rassegna promossa dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente in collaborazione con Nuovi Linguaggi.
Sarà la volta di APOCATASTASI, un quadro unico dal sapore decisamente contemporaneo scritto dal drammaturgo Alessandro Pertosa. In scena Lara Catena Fiorella Talamonti.
L’ingresso è libero

 

 




Orgasmo raggiunto: spettacolo corale totalmente femminile dedicato alla donna

8 marzo all’insegna dell’ironia a Teatrino Campana 

– Venerdì 8 marzo alle ore 21.15 a Teatrino Campana penultimo appuntamento della rassegna teatrale “Altra Scena” promossa dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente, in collaborazione con l’Associazione Nuovi Linguaggi.

Sarà la volta dello spettacolo “Orgasmo raggiunto”, un viaggio nell’universo femminile all’insegna dell’ironia, con la regia di Silvia Bertini. In scena Benedetta Padella, Fiorella Talamonti, Verdiana Magi, Paola Galassi e la stessa Silvia Bertini.

Cinque personaggi femminili raccontano le fasi più importanti del divenire donna attraverso il confronto tra loro, la scoperta del proprio corpo, il superamento di certi tabù e soprattutto l’incontro con l’ altro sesso. Un percorso tutto al femminile suddiviso in cinque tappe, attraverso le quali, dall’ingenuità dell’ infanzia si arriva alla maturità di essere donna; un percorso caratterizzato da situazioni imbarazzanti, approcci goffi, pregiudizi e falsi timori che sfiorano la comicità.

Dalla scoperta del “sedere davanti” disegnato nel libro di anatomia, alla lezione tenuta dalla maestra d’orgasmo, passando attraverso il racconto del ”super mostro mestruato”…

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Altra Scena




Prosegue al Teatrino Campana la rassegna teatrale “Altra Scena”

Venerdì darà la volta di Die Landung-Lo sbarco

 

Osimo – Dopo il sold out di Marcovaldo venerdì 15 febbraio alle ore 21.15 prosegue a Teatrino Campana di Osimo la rassegna teatrale “Altra Scena” con la quale l’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente, in collaborazione con l’Associazione Nuovi Linguaggi, intende offrire al pubblico una serie di incontri ideati per le specificità dello spazio teatrale del Campana che vedono in scena opere pensate, prodotte e scritte sul territorio marchigiano.

Venerdì l’attore Gian Paolo Valentini porterà in scena “Die Landung – lo sbarco” un testo scritto da Andrea Manciola per la regia di Elena Fioretti.

Il racconto di un evento tutto marchigiano della Prima Guerra Mondiale: lo sbarco di un commando austriaco partito da Pola sulla spiaggia di Marzocca nell’aprile 1918 con l’obiettivo di sabotare i sommergibili ancorati presso il Lazzaretto di Ancona. Le vicende, caratterizzate da eventi surreali che hanno dell’incredibile, sono raccontate da un uomo di oggi, un “fantasma” del mare che, con la sua valigia piena di oggetti magici, dà vita ai protagonisti della storia e gioca con la trama prendendo le sembianze di un cantastorie antico e moderno allo stesso tempo.

Si proseguirà venerdì 8 marzo con uno spettacolo corale totalmente al femminile dedicato alla donna dal titolo “Orgasmo Raggiunto. La regia è di Silvia Bertini, in scena Benedetta Padella, Fiorella Talamonti, Verdiana Magi, Paola Galassi e la stessa Silvia Bertini.

La rassegna si concluderà il 29 marzo con lo spettacolo “Apocatastasi“, per la regia di Andrea Anconetani e Benedetta Padella; un quadro unico dal sapore decisamente contemporaneo scritto per Nuovi Linguaggi dal saggista e dramaturgo ascolano Alessandro Pertosa, in scena Lara Catena e Fiorella Talamonti.

L’ingresso agli spettacoli che avranno inizio alle 21.15 è libero.




Alfred Hitchcock, “La finestra sul cortile” per chiudere CineSipario

Martedì al Teatrino Campana ultimo appuntamento di Cinesipario: si chiude con il capolavoro di Alfred Hitchcock La finestra sul cortile

Osimo – Martedì 27 novembre a Teatrino Campana di Osimo alle ore 21.15 ultimo appuntamento di “Cinesipario. Click & Ciak: la fotocamera davanti alla macchina da presa”, rassegna cinematografica promossa dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente e ideata da Andrea Muti, fotografo e cinefilo, che introdurrà i film insieme ad Isabella Celentano.

La rassegna, dedicata al rapporto tra fotocamera e macchina da presa, tra cinema e fotografia, non poteva non prevedere la proiezione del grande capolavoro di Alfred Hitchcock La finestra sul cortile, magistrale film sull’ossessione del guardare e la potenza dello sguardo.

L’avvincente trama gialla è solo la superficie, l’involucro perché a muovere il racconto e ad essere l’oggetto di riflessione del regista è la macchina da presa, che si identifica con lo sguardo del protagonista, e tutte le varie protesi ottiche, che consentono di soddisfare le proprie pulsioni voyeuristiche.

L’ingresso è libero.

Cinesipario




Dallamericaliverpool con Lucio Dalla al Campana

L’omaggio al cantautore bolognese Lucio Dalla chiude la rassegna dell’Istituto Campana “Dallamericaliverpool”
Osimo – Giovedì 22 novembre alle ore 21.00 a Teatrino Campana di Osimo termina la rassegna “Dallamericaliverpool” con LUCIO DALLA. OMAGGIO AL GRANDE CANTAUTORE BOLOGNOSE, con I FUTURA e SIMONE BORGHI.
L’ingresso è libero.

Dopo i successi degli appuntamenti dedicati a Bob Dylan e Lennon & Mc Cartney, giovedì 22 novembre alle 21.00 a Teatrino Campana di Osimo serata di chiusura della rassegna di concerti acustici “Dallamericaliverpool”, organizzata dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente, con la direzione artistica del musicista Simone Borghi.

Un itinerario musicale e culturale iniziato nella New York del Premio Nobel Bob Dylan, proseguito nella Liverpool dei due più importanti compositori della storia del rock Lennon&McCartney che terminerà nella Bologna di Lucio Dalla.

Sarà la volta dell’omaggio al grande cantautore bolognese Lucio Dalla che vede la partecipazione del trio I Futura, composto da Andrea Mazzola, Roberto Bartoli e Alberto Linternari, introdotto dalle letture di racconti tratte dal libro dell’artista bolognese “Bella Lavita”.




Appuntamento di Cinesipario con “The Bang Bang Club”

Domani al Teatrino Campana 

Osimo – Domani martedì 20 novembre alle ore 21.15 a Teatrino Campana di Osimo penultimo appuntamento di “Cinesipario. Click & Ciak: la fotocamera davanti alla macchina da presa”, rassegna cinematografica promossa dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente, con una edizione tutta dedicata alla fotografia, non in senso filmico, ma come protagonista di un impianto narrativo, come attrice nelle mani di un regista che la modella, che la innalza o la sfrutta, che le regala non solo corpo, ma anche significato.

Sarà la volta di “The Bang Bang Club” di Steven Silver, film biografico su quattro giovani fotografi, Greg Marinovich (Ryan Phillippe), Kevin Carter (Taylor Kitsch), Ken Oosterbroek (Frank Rautenbach) e Joao Silva (Neels Van Jaarsveld), soprannominati il Bang Bang Club, impegnati sul campo durante gli scontri in Sudafrica nel 1994. La fama e la guerra lasceranno i loro segni. Insieme formano una sola forza, un club come amano definirsi, che fin dagli inizi centra obiettivi insperati. L’ultimo ammesso nell’accolita, Greg Marinovich, vince nel 1991 un premio di cui non aveva sentito parlare: il Pulitzer.

L’ideazione della rassegna è di Andrea Muti, fotografo e cinefilo, che introdurrà i film insieme ad Isabella Celentano.

La rassegna chiude martedì 27 novembre con il capolavoro di Alfred Hitchcock La finestra sul cortile.

L’ingresso è libero.




Vivi l’Opera @ Teatrino Campana di Osimo

 

Domenica 18 marzo alle ore 17.00 a Teatrino Campana di Osimo prosegue la rassegna VIVI L’OPERA. ARIE E DUETTI IN FORMA SCENICA con La Bohème e La Carmen.

Teatrino Campana: prosegue VIVI L’OPERA. 

Osimo – Dopo il grande successo del primo appuntamento prosegue a Teatrino Campana di Osimo la rassegna Vivi l’opera. Arie e Duetti in forma scenica, promossa dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente di Osimo e curata da Villa InCanto.

Domenica 18 marzo alle ore 17.00 sarà la volta de “La Bohème e la Carmen”: arie e duetti tratte delle due grandi opere saranno offerti al pubblico in un clima del tutto originale e interpretati da artisti di caratura internazionale quali il tenore Paulo Paulillo e il soprano Francesca Ruospo, accompagnati dal pianoforte del maestro Riccardo Serenelli.

Lo spettacolo sarà contraddistinto dal format tipico di Villa InCanto che punta all’interazione fra gli artisti e il pubblico e all’uso di scenografie multimediali.

La rassegna si concluderà domenica 8 aprile con “Le Dive”.

L’ingresso è gratuito

 




Napoli Milionaria! Al Teatrino Campana di Osimo prosegue CineSipario

Luisa De Filippo, figlia di Luca, ospite d’eccezione a Teatrino Campana per la rassegna Cinesipario

Osimo – Dopo i film capolavoro Le mani sulla città e Salvatore Giuliano martedì 20 febbraio alle ore 21,15 a Teatrino Campana di Osimo prosegue la rassegna cinematografica CINESIPARIO, promossa dall’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente.

L’appuntamento prevede la proiezione di , commedia che segna l’avvio di una collaborazione virtuale tra Eduardo De Filippo e Francesco Rosi.

Nel 2003 Rosi mette in scena per la Compagnia di teatro di Luca De Filippo la commedia di Eduardo raccontando la guerra e le rovine morali e materiali della città alla fine del conflitto mondiale.

Per l’occasione, oltre a Maria Procino, responsabile degli archivi privati di Eduardo De Filippo, di Luca De Filippo, di Francesco Rosi, che ha curato la rassegna e introdurrà la proiezione, sarà eccezionalmente presente Luisa De Filippo, terzogenita di Luca

Regista di fama internazionale, Rosi nasce a Napoli il 15 novembre 1922. La sua formazione la deve a nomi come Luchino Visconti ed Ettore Giannini, ma anche a Carlo Ludovico Ragghianti, Nello Traquandi. Nel 1981 riceve la nomination all’Oscar con il film Tre fratelli. Dopo essere stato premiato con ben otto David di Donatello, Nastri d’argento e la Palma d’oro a Cannes, nel 2008 a Berlino gli viene assegnato l’Orso d’oro alla carriera e nel 2012 a Venezia il Leone d’oro alla carriera. Francesco Rosi muore a Roma il 10 gennaio 2015.

A tre anni dalla sua scomparsa l’Istituto Campana per l’Istruzione Permanente di Osimo propone una piccola ma significativa retrospettiva dell’opera cinematografica e teatrale del regista con particolare sguardo alla sua capacità di indagatore e narratore delle vicende contemporanee.

I film e le commedie scelte voglio essere un invito alla conoscenza del nostro straordinario patrimonio teatrale e cinematografico e alla riflessione sull’arte di Francesco Rosi che, da cineasti come Scorsese, Tornatore, Stone, viene considerato un maestro della cinematografia nel mondo.