The Stars from the Commitments il grande soul di Dublino dritto al cuore di Lunaria

Direttamente dal leggendario film “ The Commitments”

 

Con la band John Vignola di Radio 1 Rai

Il grande soul dublinese dei protagonisti del film The Commitments è arrivato dritto al cuore del pubblico di Lunaria.

Un coinvolgente concerto che ha fatto scatenare i presenti sulle note soul delle piu’ famose canzoni della colonna sonora del film e della grande musica internazionale.

Recanati – The Stars from the Commitments l’attesissima band irlandese protagonista del leggendario film di Alan Parker, “The Commitments”:, tratto dal romanzo del 1987 I Commitments di Roddy Doyle che raccontava la tortuosa strada di una band alla ricerca del successo, con un esplosivo repertorio ispirato agli intramontabili classici della soul music ha omaggiato il pubblico di Recanati con Natural Woman, Hard to Handle, Mustang Sally, In The Midnight Hour, Try a Little Tenderness, Destination Anywhere, Chain of fools, Take Me To The River, solo per citare alcuni brani. Una fantastica band composta da Kenneth McCluskey alla chitarra , Myles Hiland voce principale , Paula Size voce , Sandra Hyland voce , Serge Stavila al sassofono, Ronan Dooney alla tromba, Paul Maher alla batteria, Andreas Nolan al basso e Michael Aherne alle tastiere, tutti grandi musicisti con il soul nel sangue, e si sa il soul e’ un modo per interpretare la musica che arriva direttamente al cuore perché parte proprio dal cuore di chi la interpreta.

Sul palcoscenico di Lunaria insieme alla band John Vignola giornalista e critico musicale di Radio 1 Rai che con un brindisi alla forza e alla potenza della musica soul ha coinvolto i due membri originali del film Ken McCluskey e Michael Aherne in un colloquio più intimo con il pubblico.

La musica soul è diretta, e’ pura emozione arriva diretta al cuore e ci rende migliori” ha dichiarato il tastierista Michael Aherne.

Il mondo senza la musica sarebbe piu solo e piu infelice, – ha detto Ken McCluskey – la musica puo’ renderlo il migliore, noi abbiamo la fortuna di fare musica e siamo molto grati a tutti voi per essere qui stasera

E in un’intervista Ken McCluskey,  ha cosi’ commentato la serata “ c’è stato un pubblico stupendo, ha apprezzato la nostra musica sia quando era seduto nell’ascolto e sia quando abbiamo cominciato a crescere con il ritmo e si è alzato a ballare e cantare insieme a noi. E’ stato davvero bellissimo essere a Recanati.”

Tra l’entusiasmo sfrenato del pubblico, la band irlandese ha chiuso i bis in coro con i tanti presenti con la leggendaria Land of a Thousand Dances di Wilson Pickett .

Prossimo e ultimo appuntamento con Lunaria a Recanati, giovedì prossimo 3 agosto con Arisa e il regista Giovanni Veronesi alle 21, 30 in Piazza Giacomo Leopardi ad ingresso libero.